Salvini è un abile politico, ma il consenso di questi tempi è effimero e volubile

PER APPROFONDIRE: matteo salvini, politica
Caro Direttore
dal reddito di cittadinanza al livellamento dei premi assicurativi ai danni degli automobilisti delle regioni settentrionali, notoriamente più virtuosi, il Movimento 5 Stelle sta mostrando sempre più la sua vera natura: quella di sindacato territoriale del Mezzogiorno. Per contro, nella sua ansia di incrementare il consenso della Lega in tutto il territorio nazionale, Matteo Salvini forse non si rende conto che sta tradendo le aspettative delle terre del Nord, che non erano certo l'assistenzialismo, la nazionalizzazione di aziende decotte e senza futuro, l'aumento della spesa pubblica improduttiva. Ricordi Salvini che in politica nulla è acquisito, soprattutto il consenso elettorale, e se non si smarcherà da certe proposte deliranti, poiché la politica non ammette vuoti, è probabile che il vento del Nord cominci a soffiare ancora, ma a favore di altri soggetti politici.


Umberto Baldo

Caro lettore,
credo che Salvini si stia rendendo conto che l'alleanza con una forza politica così lontana per Dna e priorità dalla Lega e dalla sua storia, sia alla lunga insostenibile. Con la manovra, come era prevedibile, i nodi stanno venendo al pettine. E in modo fragoroso. Salvini ha dimostrato di essere un politico abile, un comunicatore di straordinaria efficacia, capace di intercettare gli umori, le paure e le inquietudini di tanti cittadini e di dare loro cittadinanza politica. Ora dovrà dimostrare di avere anche le capacità di manovra e di tattica necessarie per dare un equilibrio almeno temporaneo alla oggi traballante alleanza con i M5S o, in alternativa, per trovare i modi e i tempi giusti per sganciarsi dall'abbraccio con Di Maio e C. senza esserne travolto. Il consenso politico di questi tempi è quanto mai effimero e volubile: nessuno può dimenticarselo.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 20 Ottobre 2018, 12:32






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Salvini è un abile politico, ma il consenso di questi tempi è effimero e volubile
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 12 commenti presenti
2018-10-21 13:58:30
La lega è anni che ha tradito il nord. Prima di tutto con una mentalità vecchia. Salvini un abile politico? non lo vedo proprio...
2018-10-21 12:07:23
Il reddito di cittadinanza è la tassa che la lega ha dovuto pagare per andare al governo. PS: caro Ubaldo di Treviso, la finiamo con la storia della "spesapubblicaimproduttiva"?? Cosa ci fanno gli statali con lo stipendio? Mica danno fuoco alle banconote! Consumano e i consumi passano dal "pubblico" al "privato" ovvero lo scontrino del tuo negozio. Il tuo reddito è la loro spesa.
2018-10-21 09:11:03
Il consenso è effimerro in relazione alle linee politiche che mutano di giorno in giorno. Pertanto non darei responsabilità a un mutevole consenso popolare ma alla inconcludente linea politica di Salvini. Di Salvini si può dire che è un efficace parolaio ma non certo un bravo politico.
2018-10-21 07:41:48
Per nonrimuginare sui politici nostrie lecoalizioni,basti pensare a Macron..prima effervescenza naziona e ed internazionale, subitoadottatodainostrani sempre pianticelle in bisogno di un tutore, ...poi il lievitosi e' dissolto, sgonfiamento (MACRON DIVENTATO MICRON):InUK..la Brexit dopo la fiammata si sta diluendo in un brodo lungo...scommetterei in un controreferendum a breve.
2018-10-21 01:07:48
Ci si può presentare al pubblico nei migliori modi, ma alla lunga sono i risultati che porti a casa a legittimarti o meno, agli occhi dell'opinione pubblica, e quindi nei consensi elettorali. - P.S. Pure a me ha colpito parecchio il fatto di voler ridurre le tariffe di Rca in zone ove succedono maggiori incidenti, ed aumentarle ai cittadini più virtuosi. L'ubriacatura di consensi avuti non dovrebbe far dimenticare che tira e tira, prima o poi la corda si spezza. Il 4 marzo dovrebbe pur aver insegnato qualcosa...