Nigeriano accoltellato a Campo Marzo: trasportato in ospedale, ma fugge

Il controlli a Campo Marzo della Polizia locale

di Luca Pozza

VICENZA - Ennesimo fatto di sangue nella serata di ieri a Campo Marzo, che si conferma area di forte degrado del centro di Vicenza. Il fatto è avvenuto attorno alle 22, all'intersezione tra viale Roma e viale Milano, vicino all'ingresso della stazione dell'SVT, in un momento in cui la zona era affollata di persone che passeggiavano o in arrivo dalla stazione ferroviaria.

Dopo l'allarme, lanciato proprio da alcuni passanti, la prima ad intervenire sul posto è stata una pattuglia della polizia locale che ha subito soccorso un uomo, che ha dichiarato di essere un cittadino nigeriano di 30 anni, senza fissa dimora in italia: lo straniero sanguinava copiosamente dal braccio sinistro, a causa di una ferita provocata presumibilmente da una coltellata. Al momento dell'arrivo sul posto dei vigili attorno al ferito si è radunata una avvicinata una quindicina di extracomunitari, che ha spinto i poliziotti per motivi di sicurezza a chiedere l'intervento del personale della Questura che ha inviato due equipaggi. Nel contempo è stato allertato il Suem 118, i cui sanitari hanno prestato le prime cure sul posto al ferito, poi trasportato all'ospedale a bordo di un'ambulanza. Ma dal San Bortolo, nelle ore successive, lo straniero si è allontanato autonomamente, facendo perdere le sue tracce.

Tornando all'episodio di iera sera nessuno dei presenti è stato in grado di riferire cosa era accaduto, così come pure il 30enne. Un rapido sopralluogo ha consentito di rilevare tracce ematiche sul lato opposto della strada, in Campo Marzo, ma non sono stati trovati indizi utile per chiarire l'avvenimento o per attribuire le responsabilità dell'accaduto.

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 17 Luglio 2017, 16:29






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Nigeriano accoltellato a Campo Marzo: trasportato in ospedale, ma fugge
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2017-07-18 10:05:21
.. e laciamolo andare!
2017-07-17 18:33:27
Sempre peggio!!!
2017-07-17 18:16:42
Stava bene, ha mangiato e bevuto poi è tornato a lavorare.
2017-07-17 18:07:02
La settimana scorsa per un mio parente in stato incosciente e con febbre altissima abbiamo telefonato per un'ambulanza. Niente da fare, siccome il paziente aveva gli occhi semi aperti, bisognava portarlo noi stessi in ospedale. In tre loa bbiamo sollevato, seduto su una sedia d'ufficio, spinto fino all'ascensore sostenendolo perché non cadesse lateralmente o in avanti; sempre in tre lo abbiamo trasferito dalla sedia alla macchina e trasportato noi stessi in ospedale. Non aggiungo altri commenti.