Giovedì 27 Settembre 2018, 09:27

«Uccidere un lupo è reato», il ministro ordina un'indagine

PER APPROFONDIRE: indagine, lupo, ministro, sergio costa, ucciso, venbeto
«Uccidere un lupo è reato»  Il ministro ordina un'indagine

di Alda Vanzan

VENEZIA - Sull'uccisione del lupo in Lessinia il ministro dell'Ambiente, Sergio Costa, aspetta una relazione dalle forze dell'ordine. «Uccidere un lupo è un reato», ha detto ieri, da New York, dove è intervenuto all'assemblea dell'Onu, il ministro. «Ho dato mandato ai carabinieri forestali del Cufa - ha detto Costa - di acquisire informazioni e di indagare». «Uccidere un lupo - ha ribadito - è un reato». Ma in Veneto, tolto un paio di esponenti del Pd, l'accusa è nei confronti dello Stato che ancora non consente di contenere, e cioè uccidere, i lupi, ritenuti responsabili di troppe razzie ai danni degli allevatori montani.

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«Uccidere un lupo è reato», il ministro ordina un'indagine
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 8 commenti presenti
2018-09-28 12:04:42
... anche liberare lupi fasulli ovvero non autoctoni è reato ( legge 39491).. i reati sono due ed entrambi fatti dal solito troppo sapiens. i lupi ( tutti ) sono le uniche vittime innocenti di un ometto distratto ( un po peseudo ecologico molto homo economicus )..
2018-09-29 11:46:05
Convengo, e se è come dice lei la Regione Veneto dovrebbe essere denunciata per falso, oltre che per il reato che ha citato. La Regione aderisce al progetto Life WolfAlps e asserisce che quello del lupo in veneto è un ritorno, non una introduzione forzata. In questo progetto la Regione ha incassato fior di soldi dalla CE ma subito dopo assessori e politici vari della Lega (tutti sparatori conclamati) hanno iniziato ad "impallinare" il progetto.
2018-09-27 21:10:23
Gli esponenti del PD hanno col problema dei lupi lo stesso approccio che hanno coi migranti di convenienza: difendono il principio e non si avvedono delle conseguenze che l'applicazione del principio ha sul territorio! I lupi sono bestie feroci, dei quali non si puo' pretendere l'espansione indiscriminata senza alterare equilibri costituiti da secoli; i migranti di convenienza sono estranei dei quali non si puo' pretendere l'accesso indiscriminato senza alterare equilibri costiuiti da secoli. Quelli del PD sono ancorati ai loro principi e non si avvedono che il Paese reale va da tutt'altra parte, con la forza di una valanga!!!
2018-09-29 11:52:53
A me sembra che questa volta sia lei a non avvedersi di tante cose. Le manca totalmente la conoscenza dei presupposti per poter commentare compiutamente.
2018-10-06 06:07:29
I lupi sono animali predatori, il termine feroce non ha senso, che qualcuno per motivi assurdi ha voluto reintrodurre. Teoricamente avrebbero dovuto ristabilire l’equilibrio naturale ma questo sarebbe stato possibile solo in ambiente non antropizzato. Sfortunatamente le nostre montagne sono usate per il pascolo e lupi e orsi, che non sono fessi, invece di dare la caccia agli altri animali selvatici, come i geni avrebbero previsto, hanno preferito gli animali più facili da cacciare. A creare ulteriori problemi ci si sono messi i pseudo animalisti per cui è diventato reato abbattere lupi orsi e cinghiali. Risultato roma invasa dai cinghiali