Nancy, la cagnolina che veglia il suo amato padrone in coma

PER APPROFONDIRE: cane, coma, nancy, ospedale, padrone
Nancy con il suo padrone

di Melody Fusaro

SPINEA - Per settimane era tornata lì, dove lo aveva visto cadere. Fiutava qua e là, nella speranza di ritrovare il suo padrone, crollato improvvisamente a terra per un infarto mentre la portava a passeggio dietro il parco Nuove Gemme, a Spinea, all'inizio di dicembre. Giovanni, che ha 72 anni, da allora è in coma vegetativo nel reparto di rianimazione dell'ospedale di Mirano. E dopo qualche mese, di fronte alla nostalgia della sua cagnolina Nancy che da 5 anni viveva in simbiosi con lui, la famiglia ha scelto di farli incontrare. «Un momento troppo commovente, abbiamo pianto tutti racconta Deborah -. Lei si è avvicinata e probabilmente si aspettava che lui le desse il permesso di salire e di fare le coccole. Ma quando è salita sul letto, noi che conosciamo lo sguardo corrucciato di mio padre, ci siamo accorti del suo cambio di espressione, improvvisamente addolcita. Nancy si è quindi abituata, riuscendo finalmente ad avvicinarsi al suo viso»...

 

 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 11 Gennaio 2017, 10:30






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Nancy, la cagnolina che veglia il suo amato padrone in coma
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2017-01-11 15:15:30
i sentimenti non sono umani ma di tutte le specie viventi
2017-01-11 12:56:09
.. umanizzazione dei sentimenti.. può darsi.. ma di certo l'animale ci mette del suo.. poco, tanto, non lo si può dire. però è cosa certa...