Giovedì 9 Agosto 2018, 11:45

Maila, i lividi in faccia: «Tutti sapevano che lui la picchiava»

Maila, i lividi in faccia: «Tutti sapevano che lui la picchiava»

di Diego Degan

CAVARZERE - Chi non sapeva nulla e chi sapeva tutto. Maila Beccarello ha perso la vita, a soli 37 anni, incapace di districarsi tra questi due estremi, senza chiedere aiuto a chi poteva darglielo e senza accettarlo da chi aveva capito e la spronava a cambiare vita. «Tesoro, cosa ti successo?» le aveva chiesto un'amica barista solo la settimana scorsa. Maila era entrata nel locale, un bar del centro, con indosso un cappello a tesa larga e due enormi occhiali da sole che, però, non riuscivano a nascondere la tumefazione alla guancia e al labbro che le prendeva mezzo volto. Maila non aveva risposto a parole, ma solo con uno sguardo rassegnato e se n'era andata via subito. «Non era la prima volta che la vedevo con gli occhi gonfi o con dei segni sul viso, ma lei non ha mai
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Maila, i lividi in faccia: «Tutti sapevano che lui la picchiava»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
VIDEO
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2018-08-10 06:38:11
anche se le donne denunciano continuano a morire......qualcosa non funziona
2018-08-10 11:33:52
infatti per esperienza dico che se denunci, fai bene, ma devi anche scappare, perchè la giustizia non ti aiuta
2018-08-09 13:36:53
sono pienamente convinto che se una donna ha un minimo di autostima, denuncia e non si fa piu vedere da un uomo che la mena, se tornava a casa, forse non le dava cosi fastidio ...
2018-08-09 12:26:03
Denunciare e scappare, sempre.