In Veneto la miglior sanità d'Italia
Fanalino di coda la Campania

PER APPROFONDIRE: migliore, sanità, tor vergata, veneto
In Veneto la miglior sanità d'Italia
Fanalino di coda la Campania
VENEZIA -Il Servizio Sanitario Regionale migliore in Italia è quello del Veneto, mentre fanalino di coda è la Campania. A mettere in fila le performance delle Regioni in materia sanitaria, è il progetto «Una misura di performance dei Servizi Sanitari Regionali», condotto dal C.R.E.A. Sanità dell'Università di Roma Tor Vergata. Le regioni più virtuose, sottolinea il documento, sono al nord. La Provincia Autonoma di Trento, la Toscana ed il Piemonte hanno, infatti, una performance superiore al 57% e con modeste variazioni tra l'una e l'altra. Seguono Friuli Venezia Giulia, Provincia autonoma di Bolzano, Lombardia, Basilicata, Umbria, Emilia Romagna, Marche e Lazio con livelli abbastanza omogenei e prestazioni intorno al 50% (nel range 52-55%). Ultime 9, convenzionalmente nell'area «critica», Liguria, Valle d'Aosta, Abruzzo, Sardegna, Sicilia, Molise, Puglia, Calabria e Campania. Per queste regioni si intravede uno «scalino» negativo della Performance e si registrano valori che scendono progressivamente fino allo 0,33 per l'ultima.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 25 Ottobre 2016, 13:36






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
In Veneto la miglior sanità d'Italia
Fanalino di coda la Campania
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 65 commenti presenti
2016-10-26 22:35:11
Franco-TV, ma va là non è vero. Chi te l´ha detto che devi fare le valigie? Io non faccio distinzione di provenienza se si tratta di persone oneste e integre. Conosco personalmente degli imprenditori meridionali, che non vedono l´ora che il Veneto torni indipendente,perchè ne hanno piene le scatole della politica fiscale italiana. Un campano, titolare di un ben avviato e rinomato ristorante qui in zona, mi ha detto che con tasse fino al 70% non sa se continuare licenziando personale o chiudere la baracca. Conosco dei meridionali che si sentono più veneti dei veneti. A scanso di equivoci ti confido che io amo l´Italia, i suoi abitanti, tradizioni, cultura e dialetti, ma odio con tutta la mia anima lo stato italiano attuale, perchè si tratta di uno stato baro e oppressivo. Uno stato-mostro fin dalla sua nascita nel 1861. Il mio sogno è che l´Italia diventi una Confederazione di Liberi Stati simile alla Svizzera. Alternativa, l´Indipendenza del Veneto.
2016-10-26 20:04:25
x karniet 2016-10-26 15:05:10 - Non si tratta di gentilezza, ma noblesse oblige, quindi tutto normale. Mi ha messo un po' in apprensione, perchè con la carica che si intuisce dal suo dire, non ci vorrà molto perchè la terra nella quale ora liberamente anch'io traggo dei vantaggi, otterrà la dovuta indipendenza, e allora, anche se mi unissi ai suoi canti di lode, probabilmente dovrei attrezzarmi con gomitoli di spago da 3 e scatole di cartone per il trasloco in Sicilia, dovendo quindi ritornare alle raccolte di olive, fichi secchi ecc. ecc.
2016-10-26 19:51:17
Come mai questi risultati soddisfacenti già prima che il governatore Zaia sollecitasse gli operatori della sanità veneta a "lavorare pancia a terra"? Forse lavoravano bene già da prima no?
2016-10-26 15:05:10
Franco-TV, sei molto gentile, ma ti devo deludere. I miei canti di lode non erano rivolti alla sanità veneta di per se,che è a livello europeo di bassa qualità, ma per le capacità amministrative dei veneti malgrado la palla romana al piede. A me i medici farmaco-lobbisti e gli ospedali, tutti gli ospedali sia del sud o nord e del tutto il mondo, mi fanno schifo e farò di tutto per morire in casa mia e senza essere torturato con inutili farmaci, fili, tubi e cateteri.
2016-10-26 12:27:46
@ fioraio, leggi meglio quanto ho scritto !!!