Messner: «Passaporto austriaco anche agli italiani di Bolzano e di Trento»

Reinhold Messner all'Arsenale di Venezia
BOLZANO - Approderà il 7 settembre al Parlamento austriaco la proposta di legge che concede, a richiesta, a tutti i sudtirolesi di lingua tedesca e ladina il passaporto austriaco. Il governo di Vienna ha già annunciato di volerlo fare in accordo con Roma, ma non intende tornare indietro sulla decisione, che restituisce ai discendenti delle persone che abitavano in provincia di Bolzano prima del 1918 il diritto di ottenere il passaporto austriaco che i loro avi avevano quando la provincia venne annessa al Regno d'Italia, a conclusione della Prima Guerra Mondiale. 

Ma il grande alpinista ed ex europarlamentare Reinhold Messner, sudtirolese
, considera un errore il limitare tale facoltà soltanto al gruppo tedesco e ladino, e soltanto all'Alto Adige.

«L'opportunità del doppio passaporto va data anche ai Trentini - spiega Messner -. A me non serve, sono contento di quello che ho e caso mai vedo in futuro, non per me ma per i miei figli, l'introduzione di un passaporto europeo». «Però se a Vienna e a Roma - continua Messner - viene deciso che i sudtirolesi di lingua tedesca e di lingua italiana possono avere il doppio passaporto - ha detto sul doppio passaporto - tale opportunità deve essere data anche ai sudtirolesi di lingua italiana, e anche ai trentini. La popolazione del Trentino - ricorda Messner - ha difeso la propria Heimat, parte dell'Impero Austroungarico fino al 1918. Chi vive in questa terra, una volta chiamata Welchtirol o Sudtirol, che allora non era Bolzano ma il Trentino, ne deve avere diritto. Non vogliamo un'altra lite solo perché qualcuno ha l'idea di dare il passaporto solo a un gruppo o a due gruppi linguistici. Non si può dividere il gruppo italiano tra Trentino e Bolzano».




 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 5 Agosto 2018, 18:03






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Messner: «Passaporto austriaco anche agli italiani di Bolzano e di Trento»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 19 commenti presenti
2018-08-06 22:13:06
La strada da seguire è sempre quella: abolizione di tutte le Regioni (autonome, speciali, ordinarie), senza SE e senza MA. Ogni giorno che passa sempre più persone ne sono più che convinte!
2018-08-06 12:32:01
Sembra quasi che l'Italia abbia rassegnato di esercitare la propria autorita' in Sud-Tirolo (basta guardare che oramai in tutti gli uffici pubblici Italiani del SudTirolo, NON sventola la bandiera Italiana -- da quello che osservo da ca due - tre anni oramai; per non parlare della segnaletica -tutta e solo in tedesco oramai). Ci sono almeno tre gruppi di popolazione locale (non considerando gli immigrati recenti): questa "offerta" di passaporto austriaco e' molto DISCRIMINATORIA (= RAZZISTA), ANTIQUATA (quanto vogliamo andare indietro nel tempo?), giustificata SOLO dalle ricchezze dei Sud-Tirolesi di cui l'Austria si vorrebbe appropriare (lasciti, tasse ed altro).
2018-08-06 11:52:26
ma perchè non ve ne andate direttamente in austria, nessuno vi rimpiangerà. siete già stati pagati con il De Gasperi/Gruber e allora che ci fate quì
2018-08-06 11:10:47
potrei averne uno anch'io? Qui mi sento sempre piu' vicino all'Africa e meno all'Europa!
2018-08-06 10:16:04
Le mele hanno il bollino, pure kiwi, pesche angurie e meloni, banane.Poi ogni tipologia di frutto ha i suoi sottobollini...Poi sibollina prodotto Di Tyrolo o Trentyno, roba che vien da fuori regione.Per esempio...se fosse per lo speck, ci dovrebbero essere migliaia di allevamenti...torrenti di liquami... Ogni montanaro intervistato ha la sua giacca a vento col Logo,diverso per pantaloni , scarponi, berretto... aseconda della ditta di abbigliemento sponsor Pero' quando si presenta domanda per contributi, si va col costume tradizionale. da shutzen o Vivandiera..facilital'importo ed il percorso della cartella..