Venerdì 25 Gennaio 2019, 19:06

«Non siamo sicuri»: 800 famiglie si pagano la guardia giurata sotto casa

Una guardia giurata

di Marco Aldighieri

PADOVA - Gli spacciatori e gli zingari spaventano i cittadini. E non uno sparuto gruppetto di residenti, ma ben 800 famiglie che per avere più sicurezza si sono rivolte a una società di guardie giurate. Vogliono essere protette, giorno e notte, perchè ritengono che la presenza di polizia e carabinieri sul territorio non è più sufficiente. E allora, oltre duemila persone con la casa tra piazza De Gasperi e il piazzale della stazione ferroviaria, hanno sottoscritto un abbonamento annuale, scadenza il 31 dicembre del 2019, con Securitalia. All’iniziativa hanno aderito anche un paio di negozi etnici e Banca Etica. Ma il fenomeno sembra destinato a espandersi a macchia d’olio. Si sono infatti rivolti al comitato di piazza De Gasperi, promotore dell’idea, diversi studi legali e i gestori di un noto hotel della città.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«Non siamo sicuri»: 800 famiglie si pagano la guardia giurata sotto casa
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 48 commenti presenti
2019-01-27 14:56:55
Queste scelte servono solo a gente stanca e disperata di rimpinguare le tasche di una societa, che preleva poco a tutti. Da quanto si vede passando sul cavalcavia la situazione era migliorata nel periodo di chiusura totale degli esercizi ad una certa ora e i militari al controllo, ma visto che era di fattura razzista il nuovo sindaco ha pensato bene di ritornare a tutto come prima. Non si capisce come mai, in tutta la città tutti i servizi hanno un orario, ed un stile igenico da rispettare, mentre quelli di questa zona e Arcella non vivono se non facendo notte fonda e tenendo una multitudine sul marciapiede, che quasi mai compra. Il fatto è che ormai siamo tutti rotti da questa situazione che è solo una bagara politica, fomentata da estremisti camuffati da benpensanti, i quali, le loro lauree dovrebbero buttarle se non avessero questi soggetti da gestire, mentre così facendo ci ricavano molto di più che un semplice stipendio. Naturalmente non può parlare diversamente la corrente di riferimento, quindi finge con qualche controllo di fare il volere dei cittadini ma al tempo stesso apre le maglie altrove.
2019-01-27 00:01:33
...ma pochi mesi fa i padovani erano cosi' "sicuri" che hannovotato uno di quelli che dicono che furti e rapine sono solo"percepiti"...chi e' causa del suo mal....
2019-01-26 21:29:26
Il sindaco di sinistra, che dice, che dice?
2019-01-26 17:31:45
Fanno meglio che possono non avendo la scorta come Saviano.
2019-01-26 17:04:09
Non serve a niente questa trovata. Le guardie giurate non sono agenti di polizia giudiziaria e pertanto non possono agire più di tanto, se non spaventare i maleintenzionati e chiamare le forze dell'ordine, fatto sta che i maleintenzionati, al giorno d'oggi e soprattutto quelli di importazione, poco si spaventano e poi magari chiamare le forze dell'ordine non sempre è possibile, perchè magari già impegnati in altri interventi. E poi girano da soli per le vie o in compagnia di altri- uno o due- colleghi?, perchè se da soli sarebbe alquanto rischioso e poi fanno il giro di perlustrazione per le vie solo due o tre volte alla notte o continuamente fino al mattino?. Ovviamente il ladro o lo spacciatore, che non è stupido, sta attento, studia i vari passaggi e l'intervallo fra questi e può decidere di agire fra questi intervalli. Poi magari i cani di alcune case, abbaiano tutta la notte al passaggio di questa o queste guardie ed allora succede il putiferio fra i residenti. - Tempo e soprattutto soldi sprecati