Muflone sbranato dal lupo a pochi passi da un asilo /Foto

PER APPROFONDIRE: livinallongo, lupo, muflone, sbranato
Il lupo immortalato ieri a Canazei dal sindaco di Livinallongo del Col di  Lana Leandro Grones mentre attacca e sbrana un muflone

di di Alessia Trentin

LIVINALLONGO DEL COL DI LANA - A pochi metri dall’asilo, stava consumando tranquillamente il suo pasto. I lupi si avvicinano alle case, ieri attorno alle 12.30 il sindaco di Livinallongo del Col di Lana (Belluno) è stato testimone di un quadretto a dir poco curioso. «Mi trovavo a Canazei (Trento), a circa sei chilometri dal confine con la nostra provincia – spiega Leandro Grones -, quando abbiamo visto un lupo sbranare un muflone. Non auguro a nessuno di trovarselo di fronte».




Il primo cittadino non è nuovo a questo tipo di vis a vis, anche qualche mese fa aveva raccontato di aver visto a pochi metri da una casera vicino ad Arabba una famiglia di lupi con tanto di cuccioli giocherelloni intenti a farsi i dispetti a e rotolarsi lungo il pendio. Ma quello di ieri è stato un incontro diverso...


 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 17 Dicembre 2017, 07:00






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Muflone sbranato dal lupo a pochi passi da un asilo /Foto
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 17 commenti presenti
2017-12-18 18:32:27
...la natura ha le sue regole. questo è vero. prede e predatori nell'area della vita e della morte affinché il sistema possa reggere secondo i suoi intenti e.. tempi. però, non appalesa proprio tutto e non ci dice o nasconde che spesso anche i predatori divengono prede. prede di se stessi. è questo il caso dell'uomo il quale moltiplicandosi a dismisura sta pianificando la propria fine . vive di fatto cannibalizzandosi da vera preda e predatore. paradosso, può darsi . ma..
2017-12-18 13:09:52
A Roma nei giorni scorsi una famiglia di cinghiali passeggiava per Trastevere (praticamente in centro). Qualche anima bella ha detto che NON e' colpa del degrado ambientale (rifiuti in strada, abbandono di parchi e periferie) ma della mancanza di predatori. A parte che l'unico vero predatore del cinghiale e' il cacciatore (ma giammai qualcuno tocchi Cinghicaino ...) alcune anime belle davano la colpa alla mancanza di lupi. Anzi, visto che stiamo a Roma di lupe... italia
2017-12-17 21:37:48
.... si può accettare l'uomo predatore solo qualora questi magnanimamente accetti anche di essere preda... nello specifico il lupo ( immesso ) ha fatto pulizia di un elemento estraneo ( il muflone ) a sua volta immesso contro natura.. sia il primo che il secondo sono le solite vittime innocenti di sapiens che si reputano troppo sapiens..
2017-12-18 13:30:18
Nella disputa tra predatore e preda, il primo caccia la preda, la seconda si difende dal predatore. Così vuole la natura, anche se a lei non sta bene. Casomai tirando in ballo l'intelligenza umana, che porta l'uomo fuori dal mondo animale, potrebbe discutere sulla opportunità di comportarsi in modo insensato e con particolare ferocia.
2017-12-17 20:53:00
Carnivoro affamato mangia erbivoro, tutto secondo natura, come il sorgere del sole. Il muflone invece era un animale praticamente estinto (causa stupidità umana), recuperato grazie alla tenacia visionaria di qualche aristocratico amante della caccia (con buona pace dei sedicenti animalisti...lo stesso è avvenuto in Italia per capriolo, cinghiale ed altre specie...).