Giovedì 11 Ottobre 2018, 10:17

Foto scioccanti della Pediatria, la denuncia: «Condizioni invivibili»

PER APPROFONDIRE: disagi, emergenza, foto, padova, pediatria
Foto scioccanti della Pediatria,  la denuncia: «Condizioni invivibili»

di Federica Cappellato

PADOVA «Lo stato attuale della Pediatria non solo disattende i principi enunciati nella Carta dei Diritti del Bambino in Ospedale, ma non permette neppure un riconoscimento obiettivo delle eccellenze mediche che offre, generando e amplificando così quelle emozioni negative come l'ansia, l'angoscia, il panico, la depressione, presenti naturalmente in chi è costretto a vivere in ospedale e a subire l'ospedale».
È un quadro realistico quello tracciato dal Forum delle Associazioni amiche della Pediatria di Padova (quattordici, tra le quali la famosa Fondazione Salus Pueri, a rappresentare le famiglie di bimbi ricoverati, dai cardiopatici ai nefropatici, dai neurologici ai reumatici, dai metabolici ai terminali) che ha steso un corposissimo report di 43 pagine che fotografa l'esistente e suggerisce poderose, non più procrastinabili migliorie.

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Foto scioccanti della Pediatria, la denuncia: «Condizioni invivibili»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 12 commenti presenti
2018-10-11 13:08:18
lavorando in zona... quando arriva brillantina si fanno in 4 per fare le righe sulla strada e a limitare gli accessi ai parcheggi come ad esempio alle zone di radioterapia cosi da farli trovare a loro agio con le famose auto blu, poi nei giorni sucessivi ritorna la solita fiera del prosciutto con blocco totale del traffico in ospedale.
2018-10-12 15:04:39
Togliamo la sanità alle Regioni
2018-10-11 11:28:45
Brillantina, dati da fare.
2018-10-11 16:50:26
vorrei tanto che l amico governatore venisse in anonimato nel piazzale di radioterapia quando nevica o magari quando piove a dirotto x veder come trattano i pazienti ormai indeboliti dalle terapie e dal male ...li scaricano dalle ambulanze sotto la pioggia magari anche con la tempesta senza avere nessuna copertura di fronte all ingresso di radioterapia. bastrerebbero qualche migliaio di euro per fare una tettoia di protezione decente , ma forse e meglio spartisi la pagnotta ....
2018-10-11 15:02:20
Sono riusciti a distruggere tutta la sanità pubblica in favore di quella privata, qui a Verona e provincia tanti medici pubblici si sono dimessi per andare a lavorare in Emilia Romagna o in Trentino - altroché le balle dell eccellenza veneta i medi sono bravissimi ma il governatore e gli amministratori della sanità fanno schifo.