Giovedì 9 Agosto 2018, 09:17

Bimba immunodepressa. L'Uls: «No-vax senza buonsenso, ma anche la mamma»

PER APPROFONDIRE: bimba, immunodepressa, no-vax, scuola, treviso, vaccini
Bimba immunodepressa. L'Uls: «No-vax senza buonsenso, ma anche la mamma»

di Mauro Favaro e Elena Filini

TREVISO - «Bisognerebbe essere sempre il più razionali possibile. E la razionalità ci porta a pensare che forse non aveva senso denunciare l'istituto. Mi spiace per il problema. I bambini, però, non vivono in una campana di vetro. Oltre alla scuola, ci sono mille situazioni in cui possono essere a rischio di contagio. Serve buon senso. I no-vax non lo usano per niente. Ma nemmeno la signora che ha denunciato l'istituto, forse, l'ha usato troppo. Qui mi fermo. Poi ognuno fa quello che ritiene».

IL CASO Bimbi no-vax in classe: la figlia costretta a restare a casa. Famiglia fa causa

Francesco Benazzi, direttore generale dell'Usl della Marca, conferma la linea morbida sull'obbligo vaccinale anche dopo la denuncia per omissione di atti d'ufficio, istigazione
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Bimba immunodepressa. L'Uls: «No-vax senza buonsenso, ma anche la mamma»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 28 commenti presenti
2018-08-09 18:28:27
Gli "adiuvanti tossici" NON e' che stanno li per un bieco complotto, con l'idea di far del male ai bambini. Anzi, con l'effetto boomerang di "screditare" i vaccini. Se ci sono sostanze "potenzialmente" tossiche (i sali di alluminio, gli antibiotici, i conservanti) sono li per rendere piu' SICURI ed EFFICACI i vaccini. In un rapporto costo/benefici la loro "tossicita' " e' infinitesimale rispetto ai vantaggi che portano. Purtroppo nella vita di "pasti gratis" ce ne sono ben pochi. In qualunque attivita' ci sono pro e contro. E anche l'acqua benedetta, bevuta a secchiate fa malissimo ...
2018-08-09 10:10:44
Se esiste una legge per cui i bimbi non vaccinati non possono entrare a scuola, la legge va rispettata. Altrimenti è anarchia.
2018-08-09 12:08:09
Dura lex ... Se interpretiamo la legge all'italica, alla "volemose bbene" ciascuno finisce per fare cio' che vuole. Che finche' CI fa comodo va bene. Poi quando vengono danneggiati i nostri interessi, ci si lamenta
2018-08-09 11:21:44
Nel periodo pre NO-VAX tutti era vaccinati e andava tutto bene. Adesso non va tutto bene. E questo è un risultato. E altri ne seguiranno...La campagna elettorale è finita. E'tempo di decisioni chiare e serie per il bene della comunità...
2018-08-09 17:43:29
Mi scusi ma chi doveva informarla sulle precauzioni da prendere e o da pretendere erano i medici dell’ospedale dove è stato curato suo figlio. Secondo punto non esiste solo la scuola ma c’è anche tutto il resto del mondo ma questo sembra non esistere per i wax a tutti i costi, e sopratutto esistono persone sulla cui storia sanitaria non sappiamo niente di niente e tantomeno se e quando le incontriamo e in che condizioni. Mi raccomando coraggio.