otonare

Commenti pubblicati:
Domenica 17 Marzo 2019, 05:04
Quale famiglia decidirà di portare al convegno Salvini ....?
Sabato 9 Marzo 2019, 12:20
quando le zucche sono vuote .....
Venerdì 1 Marzo 2019, 08:20
Purtroppo.quando ha deciso che tra un bravo psicologo e “Dio” preferiva il secondo, ha commesso un grave errore, povera ....
Giovedì 21 Febbraio 2019, 22:41
Vediamo se con le buone si trova catapultata nel ventunesimo secolo ....
Giovedì 21 Febbraio 2019, 22:36
La reazione dei compagni di classe, ancora spontanea prima di essere manipolata da menti bacate adulte, è l'unico elemento positivo di questa storia. Gli ultras da tastiera, al solito minimizzano in piena malafede prima di chiamare la badante rumena ....
Mercoledì 13 Febbraio 2019, 20:47
Un altro zuccone in cerca di un po di visibilità, povera Italia ....
Venerdì 1 Febbraio 2019, 10:20
Purtroppo si tratta di perdigiorno insoddisfatti della propria piccola esistenza che hanno finalmente trovato una ragione di vita. Meriterebbero la sua compassione ...
Martedì 29 Gennaio 2019, 14:24
Una buona occasione per raccontarne la storia e vanificare così, il gesto di qualche bisognoso di attenzione, ma soprattutto di istruzione ....
Mercoledì 23 Gennaio 2019, 18:22
Una persona per bene.
Venerdì 18 Gennaio 2019, 15:08
Per una volta sono d'accordo con la Donazzan. Vediamo se sarà coerente anche quando si renderà conto che, gli allergici all'educazione scolastica, gli ultras che considerano intellettuali di sinistra tutti i professori e sono pronti a denunciarli appena li mettono di fronte alle mancanze dei loro pargoli fannulloni, tra i suoi elettori, sono la maggiornaza ....
Venerdì 18 Gennaio 2019, 14:57
E perchè dovrebbe dimettersi? Se più della metà dei sudditi italiani, da nord a sud, ritiene la corruzione, l'arricchimento personale trammite raccomandazione, l'occultamento di decine di milioni di euro, un peccato veniale, è giusto ne paghino le conseguenze ....
Domenica 13 Gennaio 2019, 10:26
Povera angelo. Un raggio di bellezza, di creatività e di istinto disinteressato che se ne va troppo presto.
Domenica 6 Gennaio 2019, 12:34
Il sindaco di un capoluogo, che fa parlare di se per aver tirato nell'immondizia tutto quello cha resta a un povero Cristo è lo specchio di una politica che non ha più nessuna aspirazione morale. Gesti fatti per pubblicarne la foto sul social e ricevere il plauso degli ultras sbavanti e farsi mandare a Roma. Roba da far vergognare Orban per la pochezza dell'obiettivo. Il "cattivismo" come fstrumento per sfogare le proprie frustrazioni esistenziali di esseri piccoli piccoli, la propria inutilità. Il peggio per questo paese deve ancora arrivare perche le generazioni cresciute nel cinismo becero, nel falso moralismo talebano del crocifisso in aula, presenteranno prima o poi il conto ai loro stessi cininci genitori, come in fondo è giusto che sia....
Venerdì 4 Gennaio 2019, 19:18
Se ha letto l'articolo non le sarà sfuggito che i ragazzi erano li perchè coinvolti nella realizzazione di un "villaggio per disagiati" giacchè il ragazzo è architetto. Quindi di giramondo "senza meta" neanche un po. Magari se andavano in tanzania con la 24 ore piena, si sarebbero meritati il suo plauso .... Girare il mondo, apprendere idiomi, confrontarsi con differenti culture significa crescere persone migliori e tiene alla larga dal vizio di passare le giornate a commentare nel anonomato seduti sul sofù ....
Venerdì 4 Gennaio 2019, 14:33
Che ne sa lei se sono persone progressiste o no. Forse lo deduce dal fatto che non fanno casetta a Vigonza, perchè magari studiano e credono che le cose si possono cambiare?, perchè vogliono aiutare il prossimo in modo concreto anche se forse un po rischioso invece che fare battaglie per il presepe?. Magari il ragazzo è un simpatizzante della Lega che ha preso sul serio le fregnacce del suo lider e pensava di "aiutarli a casa loro" ..... Una cosa è certa, questa è proprio la meglio gioventù, quella che invece di passare le sere a bere spritz, ha ancora qualche speranza, nonostante tutto, spero il meglio per loro, se lo meritano.
Lunedì 10 Dicembre 2018, 13:44
Mi pare il minimo ....!
Martedì 4 Dicembre 2018, 10:53
Lo hanno trovato che "vagava" o stava facendosi una passeggiata per Venezia a telefonino spento per starsene un po tranquillo. Mi pare che l'abitudine all'allarmismo rende un po ansiosi in questo paese .....
Lunedì 3 Dicembre 2018, 12:07
Quando l'ignoranza è al potere ..... Il contrario dell'integrazione è la disintegrazione. Bisogna dire che per molti, la "disintegrazione" è il male necessario per poter continuare a vivere dei soldi dei contribuenti inventandosi improbabili carriere politiche. In certi partiti, prese di posizioni come queste servono a farsi notare nel agone degli costruttori di odio di professione, vediamo se mi mandano a Roma, che in 5 anni è fatta ....
Lunedì 5 Novembre 2018, 07:34
Quarantanove, per la precisione, vediamo se i due compagni di merende li fanno saltar fuori da qualche conto .....
Mercoledì 26 Settembre 2018, 16:22
Pur avendo totalmente ragione ed avendolo argomentato, ha commesso un ingenuità, ma possiamo certamente definirla una "goliardata" giusto per usare un vocabolario stereotipato che tanto amano i leghisti ruspanti ....
Sabato 22 Settembre 2018, 00:05
Guardi che il concetto è semplice ..... Se ci sono più veicoli circolanti in Italia, una legge come questa, fatta applicare ovviamente, porterebbe ad un beneficio proporzionale. Arrampicarsi sugli specchi per non cambiare mi sembra davvero un esercizio poco lungimirante .....
Venerdì 21 Settembre 2018, 12:50
Le strade italiane non sono diverse da quelle spagnole. Gli automobilisti aspettano, con pazienza, ci siano le condizioni per il sorpasso, evidentemente invadendo la corsia opposta quando questo è possibile. In Italia, l'auto è il luogo dell'insofferenza, della fretta, della rabbia e quindi l'attesa è insopportabile. Le posso assicurare che le modalità adottate in Spagna hanno ridotto enormemente, oltre alle vittime in bici, anche quelle in auto. Insomma basta verificare una realtà non inventarsi nuove ricette ....
Giovedì 20 Settembre 2018, 16:53
In un secondo la vita di quel bambino e finita e quella di quei genitori e del autista continuraà con il ricordo indelebile e il rimorso per quanto accaduto. Il bambino portava il casco ed era accompagnato, di più questa madre non poteva fare. Non sappiamo con precisione come sono andate le cose ma certamente, andare in bicicletta in questo paese è un costante pericolo. In Spagna, non in Olanda o Germania, qualsiasi veicolo non passa mai a meno di 1,5 metri da una bicicletta, se questo non non è possibile, il veicolo aspetta, a costo di formare una coda dietro di se, che sia possibile allontanarsi di almeno quella distanza. Non è una norma e basta, è quelo che fanno tutti gli spagnoli ogni giorno e lo fanno tutti. Da quando esiste questa norma il numero di ciclisti morti sulle strade è enormemente calato. A volte basta una buona legge, un po di senso civico, e repressione in caso contrario. Succederà anche in Italia prima o poi ....?
Martedì 4 Settembre 2018, 14:38
chissà perchè a me invece il primo caso simie che è venuto in mente è quello del veronese Pietro Maso
Martedì 4 Settembre 2018, 14:34
Signor Ruzzante, la sua battaglia contro la concorrenza terrafermiera al suo Airbnb è nota ormai a tutti. E' comprensibile, se non nell'ottica dell'onestà intellettuale, almeno in quella del suo tornaconto, che a guadagnare con gli affitti debbano essere i veneziani e possibilmente pochi. In ogni caso, per esperienza diretta, posso garantirle che quella di affittare in terra ferma è una scelta precisa di molti turisti che considerano piu rilassante e conveniente il pernottamento in terraferma se ben collegato. Lo prferiscono perchè con una passeggiata vanno a cenare in un ristorante o una pizzeria che non li vede, ancora, come dei fessi da rapinare dandogli in cambio immondizia, perchè possono, entrando in alcuni negozi o centri commerciali comprare prodotti italiani a prezzi decisamente più bassi che nei loro paesi, perchè possono più comodamente, visitare anche quei straordinari centri dell'entroterra veneto che meritano tutta l'attenzione. Mi riferisco alle città ed ai centri minori. I numeri di questo tipo di turismo sono tutt'altro che trascurabili e non tutti si fermano 3 gioni, molti lo fanno per una settimana. Lo sanno bene i molti esercenti mestrini che hanno visto negli ultimi anni diminuire considerevolmente i loro clienti locali. Quanto alla selezione del turismo, siamo sicuri che quelli danarosi siano i più colti ....?! Lo chieda agli albergatori di lusso del centro storico quanta cultura dimostrano i ricchi russi, cinesi o arabi che li riempiono ....
Venerdì 4 Maggio 2018, 11:01
Che esista un problema per l'identità di Venezia e la vita dei suoi cittadini è da tempo fuori discussione. Ormai, in giro per il mondo, si parla più dell'equazione Venezia - Disneyland che della sua storia e della sua bellezza e la presenza dei tornelli toglie, se possibile, anche l'ultimo dubbio che di parco tematico si tratti. Detto ciò, mi piacerebbe sapere come questi maestri della retorica vuota, del "ghe pensi mi ...", intendono dar attuazione, anche se minima, alle loro incoerenti parole. Come si può pensare di limitare oggi l'accesso alla città con i fornelli o con la prenotazione delle entrate quando Hotel, pensioni, case turistiche, hanno già i calendari delle prenotazioni pieni fino ad ottobre. Cosa dovrebbero fare? dire ai loro ospiti che purtroppo non hanno prenotato il biglietto di entrata e potranno farsi un giro a Padova anziché a Venezia? E' concedendo permessi di costruire ai nuovi Hotel che questa amministrazione ritiene di limitare l'invasione turistica? .... Purtroppo l'incoerenza di questi signori, votati a larga maggioranza, non è che lo specchio di quella di chi li elegge e che un minuto dopo averli votati, piagnucola nell'anonimato per poi tornare a votarli alla prima "partita" elettorale con la sciarpa al collo ....
Venerdì 27 Aprile 2018, 12:28
Mi pare condivisibile la scelta del giudice. In casi come questi l'unico modo di interrompere l'accerchiamento del clan è isolare la persona e cercare un percorso alternativo. Ovviamente il carcere da solo non è sufficiente ma è un inizio
Martedì 3 Aprile 2018, 14:11
Più che ribadire che non mi riferivo a tutti i giovani ma ad una parte di essi, così come una parte dei "meno giovani" ovvero adulti, non posso fare e quello che ho scritto mi pare chiaro.
Martedì 3 Aprile 2018, 12:31
« .... la completa mancanza di responsabilità che riguarda giovani e meno giovani, di questo paese». Non vedo in che punto di quanto da me scritto ci sia una generalizzazione nei confronti della categoria dei giovani. Dico semplicemente che a tutte le età c'è un dato allarmante circa l'irresponsabilità. So bene che di giovani responsabili ce ne sono e spero siano la larga maggioranza, ma a me fa paura leggere con frequenza che "giovani e meno giovani" anziché soccombere all'istinto di aiutare e di rispondere delle proprie azioni rispondano a quello di darsela a gambe come se non fosse accaduto nulla, non le pare ...?
Martedì 3 Aprile 2018, 11:36
Al dirà dei "periti stradali" e dei "giuristi" che abbondano sempre tra i commentatori, mi pare che il problema più allarmante sia la completa mancanza di responsabilità che riguarda giovani e meno giovani, di questo paese. Questa ragazza, che in nessun punto dell'articolo, pare aver accusato il povero ragazzo di essere senza luci o catarifrangenti, non solo non si è fermata a prestar soccorso sul momento, ma ha tentato di depistare la madre inventando furbescamente una menzogna. Poi ci si stupisce dei politici irresponsabili. Quelli sono semplicemente lo specchio del paese, visto che tra i tanti irresponsabili, sono semplicemente i più furbi ....