Romanodoc2

Commenti pubblicati:
Giovedì 21 Marzo 2019, 18:46
Succede ovunque.
Giovedì 21 Marzo 2019, 17:49
In effetti credo che per Enrico uno come Casarini sia del Burkina Faso...
Giovedì 21 Marzo 2019, 16:16
E' il sistema che rema contro, ma il cambiamento è in atto e si vede.
Mercoledì 20 Marzo 2019, 20:54
Montanelli invece ha avuto tutte le idee, da fascista ad antifascista, da liberale a qualunquista...
Mercoledì 20 Marzo 2019, 19:03
A sbagliare sono sempre singoli individui. Non esistono "noi" "voi" "loro" ecc...
Mercoledì 20 Marzo 2019, 15:38
Vabbé adesso non è che se Formigoni finisce in galera è solo un fatto aneddotico mentre se finisce in galera De Vito allora è un problema di DNA dei meridionali...il problema di De Vito è la sua condotta, non le sue origini.
Mercoledì 20 Marzo 2019, 15:35
Non mi è mai piaciuto, per svariati motivi. In ogni caso il m5s si rivela l'unica forza politica che sbatte fuori i corrotti seduta stante. Ma intanto prosegue il vergognoso e assordante silenzio di tutti i media nazionali sulla notizia di Zingaretti indagato per finanziamento illecito ai partiti (e il partito si chiama PD!!). Immaginate un secondo quale sarebbe stata la reazione dei giornali e delle TV se ad essere indagato per finanziamento illecito fosse stato Di Maio... prime pagine e titoloni urlati per un mese. Qui invece nulla, il nulla del nulla! Vomitevole.
Lunedì 18 Marzo 2019, 16:46
E' un discorso valido per qualsiasi paese del mondo, specie se di grandi dimensioni. Ad esempio anche in Francia o in Germania, prima dell'alfabetizzazione di massa avvenuta con l'avvento della scuola dell'obbligo, i contadini e il popolo parlavano dialetti locali...e allora? Questo non significa che non esistessero il francese o il tedesco. Lo stesso vale per l'Italia.
Lunedì 18 Marzo 2019, 14:39
Parlo della lingua di Dante Petrarca e Boccaccio, praticata già vari secoli prima del rinascimento...qui neanche servono le ricerche su internet, basta aver terminato la scuola dell'obbligo diciamo.
Domenica 17 Marzo 2019, 23:38
La pena di morte è troppo poco...occorrerà inventarsi qualcos'altro.
Domenica 17 Marzo 2019, 20:12
Tra l'altro basta farsi un facile giretto su internet per trovare i testi degli archivi della Rep. di Venezia e constatare che OVVIAMENTE erano scritti in italiano (del resto in quale altra lingua li dovevano scrivere?In giapponese?)...sinceramente tra voi e terrapiattisti c'è poca differenza.
Domenica 17 Marzo 2019, 20:03
Falso. Dal rinascimento in poi tutti gli stati italiani, dunque anche la Repubblica di Venezia, adottano progressivamente l'italiano al posto del latino per le funzioni amministrative dello Stato.
Domenica 17 Marzo 2019, 14:04
Ovvio. Peraltro il veneziano è stato usato come lingua vera e propria nel basso medioevo, anche se la lingua ufficiale di Venezia era il latino, all'epoca in cui la repubblica di Venezia si estendeva soprattutto oltre mare e comprendeva solo un piccolo lembo di terra del Veneto attuale (tanto per rinfrescare la memoria...). Poi nel rinascimento il latino è stato soppiantato dall'italiano, divenuta lingua ufficiale sia a Venezia che in tutti gli altri principati della penisola e il veneziano è inevitabilmente decaduto al rango di lingua vernacolare della città di Venezia, con una sua letteratura certo, ma senza più avere la maestà di lingua ufficiale di Stato. Il "veneto" poi non è mai esistito...
Giovedì 14 Marzo 2019, 19:56
In galera. Altro che interviste tv.
Sabato 9 Marzo 2019, 17:20
Qualche mese fa a Roma, un professore, per aver avuto una relazione con un'allieva di 15 anni (relazione CONSENSUALE con tanto di messaggini inequivocabili sui cellulari), è finito direttamente a Regina Coeli in detenzione preventiva. Come mai qui invece la signora è libera?
Venerdì 8 Marzo 2019, 18:16
Pena di morte. Senza se e senza ma.
Lunedì 4 Marzo 2019, 15:34
Ma è carnevale si o no? A me hanno insegnato che a carnevale "ogni scherzo vale", e la satira puo' anche essere dissacrante e irriverente...ma a quanto pare per una fetta inguaribile di piddini da salotto la satira va bene solo se non tocca i propri precetti ideologici. Se la satira è ispirata dal comune sentire popolare ai salottieri del PD non va più bene. Ci vorrebbero imporre un carnevale politically correct? No grazie, il carnevale continui ad essere carnevale.
Giovedì 28 Febbraio 2019, 16:29
Salvini, che è un umo intelligente, sa benissimo che se si riallea con Berlusconi la lega ritorna al 17%... dunque questi presunti "ultimatum" sono pallottole spuntate, non ci crede nessuno.
Giovedì 28 Febbraio 2019, 16:23
Ma quale ultimatum, non ci crede nessuno. Si rasserenino, si calmino un attimo, e si discuta pacatamente e in maniera razionale sul come applicare le norme sull'autonomia, che rimarrà sempre e comunque un'autonomia amministrativa.
Giovedì 21 Febbraio 2019, 09:33
beh almeno in questo modo la famosa "siringa" costerebbe uguale ovunque...
Martedì 19 Febbraio 2019, 13:53
La casa dei mafiosi è la galera.
Domenica 17 Febbraio 2019, 01:18
Vabbé se è per questo esistono Stati molto più centralizzati e assai più organizzati del nostro, come la Francia o il Giappone e d'altra parte l'India e il Brasile con milioni di poveri e derelitti, sono stati federali...ed era federale anche la Jugoslavia...
Venerdì 15 Febbraio 2019, 19:51
Concordo sui manicomi...
Venerdì 15 Febbraio 2019, 17:08
L'autonomia si puo' e si deve fare come previsto dal contratto. Ma naturalmente occorre che tutti i territori siano d'accordo... si deve tener conto delle esigenze del Veneto ma non si possono ignorare le difficoltà della Campania. E in ogni caso sul metodo credo che abbia ragione il Presidente della camera Fico: il testo deve passare al vaglio del parlamento della Repubblica, espressione della volonta popolare. Non è accettabile che una riforma del genere venga partorita nelle segrete stanze e basta.
Venerdì 15 Febbraio 2019, 16:49
Ovviamente il molestato è di sesso maschile...ce ne fosse uno normale.
Venerdì 15 Febbraio 2019, 16:34
Libera pure da Mestre a quanto pare...
Venerdì 15 Febbraio 2019, 15:30
In attivo significa in attivo...sai cos'è un bilancio?...
Giovedì 14 Febbraio 2019, 20:54
Ahahah! L'accento? Ma se non siete neanche capaci di distinguere uno di Perugia da uno di Viterbo...per voi in Italia ci sono almeno 20 milioni di romani...lol
Giovedì 14 Febbraio 2019, 20:30
Ancora con la frottola del debito pubblico, c'è qualcuno che vorre bbe trasformare l'Italia come l'Afganistan (in tutti i sensi...) dove il debito pubblico è appena l'8% del pil...bello vero l'Afganistan? Il debito pubblico è il risparmio privato dei cittadini, e l'incremento del deficit pubblico è direttamente proporzionale all'incremento dei redditi privati dei cittadini.