Domenica 20 Gennaio 2019, 10:45

«Banche al posto di bar e negozi questa piazza ormai è un deserto»

PER APPROFONDIRE: piazza borsa, treviso
«Banche al posto di bar e negozi questa piazza ormai è un deserto»

di Elena Filini

TREVISO - Ieri il Bar Borsa, oggi Furla, domani forse Stefanel. Le luci spente su alcuni dei locali icona della città stimolano il dibattito sul futuro del centro città e sul concetto stesso di piazza commerciale. Forse l'acquisto nel cuore delle città storiche non funziona più? «Io non credo che la piazza abbia perso appeal - dice Mario Pozza, presidente Camera di Commercio -. Negli outlet copiano le piazze e le fanno di cartongesso. La gente ha bisogno di un richiamo identitario. È la...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«Banche al posto di bar e negozi questa piazza ormai è un deserto»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2019-01-21 13:10:19
A mioa vviso c'è anche da chiedersi perchè chiude Furla: in genere i negozi di lusso sentono meno la crisi degli altri, perchè chi vive agiatamente avverte meno la crisi. Forse aumento affitti?
2019-01-21 08:15:44
Borse che costano stipendio, non mi mancherà!
2019-01-20 11:12:55
Treviso è morta da anni. A differenza di altre città, anche più piccole, non ci sono più negozi artigianali. Treviso è solo ormai catene ed alcool (vedi i numerosi bar ed enoteche). Forse a chi vive a Treviso sta bene così, non è per forza obbligatorio avere solo negozi. Comunque oggi se vi fate un giro, ci sono più cagnolini e cani che persone, e ahimè tante feci. Forse per questo i negozi chiudino: se mentre cammino sono costretto a guardare la strada o il marciapiede per evitare le cacche, non ho il tempo per guardare i negozi. Non sono balle, fatevi un giro e vedrete tanti ricordi dei cani dei signori trevigiani per la città.