Mercoledì 12 Settembre 2018, 15:21

Carichi di lavoro troppo pesanti, lascia il primario di Pediatria

foto di repertorio

di Luca Marin

CAMPOSAMPIERO - Il primario del reparto di Pediatria dell'ospedale Pietro Cosma Marco Filippone si è dimesso volontariamente dall'incarico assunto nel 2012 con l'ex Ulss 15 dell'Alta padovana. Il medico dirigente, 54 anni, professionista affermato nell'ambiente sanitario, lo scorso 31 agosto ha presentato alla direzione generale dell'Ulss 6 Euganea una lettera di dimissioni nella quale spiega le motivazioni della sua sofferta decisione. A quanto pare le cause sarebbero riconducibili alla cronica mancanza di...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Carichi di lavoro troppo pesanti, lascia il primario di Pediatria
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 14 commenti presenti
2018-09-13 08:03:05
Perfetta disamina Maurizzzio, come al solito mi trova pienamente d'accordo. Poi leggo commenti come quello di Michelangelo 79: rifletta e si consideri ancora fortunato per quello che ha adesso, perche tra poco o avrà tanti soldi oppure dovrà curarsi da solo (ma non credo che per lei sarà un problema: vista la sicurezza con cui critica, deve essere molto preparato anche in medicina. D'altro canto, come dice lei la laurea si prende solo con i quiz .......)
2018-09-13 03:49:49
Togliamo subito la sanità alle Regioni
2018-09-12 23:43:52
Ma la punteggiatura???
2018-09-12 20:04:42
Devo ancora sentire o leggere di un medico che non sia bravo, affermato, luminare....a medicina si laureano con i quiz come alla patente, siamo messi male, altro che luminari, saggi, bravi, affermati!!!
2018-09-12 20:37:47
A parte che non è vero che a medicina ci si laurea con i quiz (quelli eventualmente ci sono per essere ammessi alla Facoltà) ma lei si farebbe mettere le mani addosso da un medico che non sia nel pieno possesso delle sue facoltà fisiche e mentali? Li facciamo lavorare 12 ore al giorno e poi vogliamo che siano perfetti? Non si può avere la botte piena e la moglie ubriaca!