Autonomia, l'intesa il 22 ottobre, il ministro: «I 5 stelle saranno con noi»

PER APPROFONDIRE: autonomia, erika stefani, stefani, veneto
Autonomia, l'intesa il 22 ottobre Il ministro: «I "5 stelle" sono con noi»
PADOVA - «L'autonomia non è una questione sicuramente facile ma decisamente delicata, per cui auspico tempi molto brevi. La mia intenzione è quella di poter portare una bozza di intesa per una prima discussione in Consiglio dei ministri entro il 22 ottobre». Lo ha detto oggi il ministro per gli Affari regionali Erika Stefani, a margine di un incontro all'Università di Padova dal titolo "Veneto Startup del progetto federale", aggiungendo che l'autonomia della Lombardia potrebbe invece partire «anche prima di un anno». 

«A un anno dal referendum trovo ragionevole che il governo batta un colpo» ha poi detto il governatore del Veneto, Luca Zaia, nel corso di un dibattito «Quello che dicevo prima del referendum si sta concretizzando. Il muro è crollato ma l'autonomia comunque si farà, e indietro non si torna perchè un popolo si è espresso. Oggi parlano tutti delle 23 materie, quando lo dicevamo noi era un'eresia. Noi le chiediamo tutte e le vediamo come un diritto di questa comunità».

Zaia ha aggiunto che «possiamo evitare di ripetere 'fatta salva la solidarietà e la sussidiarietà nazionalè, perché rischiamo di rimanere col cappello in mano. La solidarietà va data a chi si rimbocca le maniche, a chi non se le rimbocca non deve essere riconosciuto il diritto di esistenza. Noi veneti - ha concluso - l'abbiamo pagato per anni».

"Non possiamo che sostenere a 360° le parole del ministro che vanno nella direzione giusta perché confermano la volontà di 2,3 milioni di veneti che, lo scorso 22 ottobre, si sono espressi favorevolmente sull'autonomia" commenta il sen.  Antonio De Poli (Udc) "Sono convinto, peraltro, che altre regioni, sulla scia di quanto ha fatto il Veneto, saranno incoraggiate nell'esplorare un terreno che fino a poco tempo era completamente sconosciuto e, quindi, credo che sia un processo di portata storica che, a cascata, imprimerà un cambiamento nell'assetto istituzionale del Paese".  


 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 10 Settembre 2018, 19:22






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Autonomia, l'intesa il 22 ottobre, il ministro: «I 5 stelle saranno con noi»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 20 commenti presenti
2018-09-13 09:29:34
E' piu' grande il PIL pro capita di ogni persona del Lazio, che del Veneto. E' ben ora che i Veneti pensano PER i residenti nel Veneto....e che le tasse che i Veneti pagano da anni a Roma, che MAI li restituisce o ne RENDICONTA, rimangano nel Veneto. COME il TAA, e FVG, VENETO AUTONOMO.
2018-09-12 12:03:49
Abbiamo un debito pubblico stratosferico prodotto proprio da 48 anni di scialacquamenti senza controllo. Vogliamo continuare ancora? Credo non se ne possa proprio più e parlarne in un Paese ridotto alla miseria, costretto solo a pagare interessi su interessi per mantenersi in una precarissima galla prima del completo default è semplicemente una follia irresponsabile. C'è nessuno in questo Paese che si occupi seriamente di economia e proponga subito almeno la prima mossa necessaria: abolizione di tutte le Regioni del 1970, senza SE e senza ma?
2018-09-11 12:09:22
Ci crederò solo quando sarà tutto fatto. Ancora mi sembra impossibile che ci lascino l'autonomia senza lottare fino alla fine.
2018-09-11 11:05:27
peccato che pero venezia e mestre non si sono potute esprimere sulla loro autonomia!...
2018-09-11 09:29:40
io ci credo e spero fermamente