Choc nel cimitero, bare ammassate tra i miasmi: la rabbia dei famigliari

PER APPROFONDIRE: cimitero, proteste, sora
Bare ammucchiate nel cimitero tra i miasmi, dolore e rabbia: scoppia il caso

di Roberta Pugliesi

Dolore e rabbia nel cimitero comunale di Sora, dove decine di bare sono state ammucchiate in attesa di essere smaltite. Sono giorni, ormai, che questo indecoroso spettacolo è sotto l’occhio di tutti suscitando polemiche soprattutto in virtù del fatto che la discarica a cielo aperto è all’interno del camposanto dove le persone si recano quotidianamente per portare un fiore ai propri cari.

Peccato che da qualche giorno siano costretti a farlo respirando un’aria fetida e maleodorante dovuta alla presenza della bare aperte da cui fuoriesce anche del liquido. Ieri era in corso un funerale e vi erano centinaia di persone. 



Numerosi i cittadini che si sono lasciati intervistare e che hanno chiesto che quelle bare, che hanno accolto persone care scomparse, vengano rimosse al più presto. «Ieri ero con il mio nipotino - ha detto il sig. Massimo - che mi ha chiesto “zio cosa è questa puzza?”. Non sapevo cosa dire. Eravamo a pochi metri da quello scempio e mi sono sentito avvilito. Non c’è più rispetto per niente e nessuno. Era pieno di mosche anche perché la temperatura era abbastanza alta. Le piogge dei giorni scorsi avevano fatto scolare tutto a terra. Insomma è davvero una cosa orribile. Ma come è possibile che nessuno sia ancora intervenuto dal Comune? Io ho anche chiesto ad un operaio che si trovava lì vicino e che mi ha detto che loro sono troppo pochi per gestire un cimitero grande come quello di Sora».

LE SEPOLTURE
La pratica delle estumulazioni prevede che le sepolture più antiche vengano aperte per trasferire i resti dei defunti negli ossari, liberando quindi il loculo che deve essere sgombrato anche delle bare. Queste, quindi, devono essere distrutte e posizionate in dei grossi sacchi per essere poi trasportate nei centri di smistamento appositi. Se la parte in legno può essere sotterrata in discarica, smaltire lo zinco non è invece cosa facile, visto che occorre affidare il materiale di scarto a ditte specializzate. La sosta delle bare, si sta prolungando, però, oltremodo, provocando anche la fuoriuscita di liquami con tutte le conseguenze igienico-sanitario.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 17 Febbraio 2019, 16:26






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Choc nel cimitero, bare ammassate tra i miasmi: la rabbia dei famigliari
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 7 commenti presenti
2019-02-18 12:51:31
... profumo dell'essere.. stati.. cimitero come discarica. corpo come rifiuto.. cimiteri da eliminare
2019-02-18 09:46:46
Il business del caro estinto è uno dei più remunerativi e più vergognosi, siamo a livello dei monatti manzoniani.
2019-02-18 06:55:57
non c'è una pizzeria con il forno a legna o un panificio che potrebbe smaltire GRATIS le bare esauste? una volta, fino a poco tempo fa lo facevano al sud italia, un servizio gratuito e green alla cittadinanza.
2019-02-17 17:09:28
scusate ma dove si trova questo comune?
2019-02-17 18:14:17
verso il sud