Tragedia a Imperia, escursionista scambiato per un cinghiale: il cacciatore spara e lo uccide

PER APPROFONDIRE: cacciatore, imperia, ragazzo, ucciso
Escursionista scambiato per un cinghiale: il cacciatore spara e uccide un 19enne
Un escursionista diciannovenne di Ventimiglia è morto per una fucilata all’addome esplosa da un cacciatore durante una battuta al cinghiale. La dinamica dell’accaduto è ancora in fase di accertamento, ma l’episodio sarebbe avvenuto stamani verso le 8, nel territorio comunale di Apricale, nell’imperiese. Sembra che il cacciatore, appostato in atesa della preda, lo abbia scambiato per un cinghiale e abia sparato.

Secondo una prima ricostruzione, il cacciatore lo avrebbe scambiato per una preda e avrebbe esploso un colpo dalla propria carabina ferendolo al braccio e all’addome. Sul posto sono intervenuti i carabinieri con i vigili del fuoco, il Soccorso Alpino, il personale sanitario del 118 e la Croce Azzurra. È stato allertato anche un elisoccorso da Cuneo, che ha trasferito l’equipe medica direttamente sul posto, ma a nulla sono serviti i soccorsi. Ancora molti gli interrogativi da chiarire. Sembra, infatti, che il ragazzo non fosse un cacciatore, non faceva parte della battuta di
caccia al cinghiale, ma era un semplice escursionista. Il cacciatore si trova in caserma dove, con i carabinieri, sta ricostruendo la dinamica dei fatti. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 30 Settembre 2018, 12:00






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Tragedia a Imperia, escursionista scambiato per un cinghiale: il cacciatore spara e lo uccide
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 14 commenti presenti
2018-10-01 17:15:38
ma nelle ultime ore, colpo di scena! pare che il morto avesse con se fucile, munizioni e coltellino e fosse in tenuta mimetica...
2018-10-01 13:42:25
i cacciatori sono una base elettorale mooolto importante, gli armaioli li appoggiano. sarà difficile dissuaderli dall'uccidere ( e lo fanno per gusto)
2018-10-01 12:23:19
...la caccia è nata con l'uomo e con l'uomo deve morire. la sofferenza del pianeta è iniziata quando l'uomo da cacciatore e raccoglitore è diventato agricoltore . la moderna alchimia ha fatto il resto. anche un ubriaco e un drogato in auto uccide. uccide pure chi mangia, veste , viaggia, scalda, cura o vive uccide. la caccia è poesia, libertà, forza primordiale e umana ferocia.. mio nonno è stato il mio maestro di vita ed era cacciatore ( cacciator cortese e uomo vero ).. non è il senso di predazione intrinseco e latente in ogni vivente ad essere messa sotto processo. sarebbe ingiusto oltre che stupido.. il mondo urbano ha ucciso quello rurale e quello rurale si è ucciso da solo.. la caccia in tal modo è morta e se ne prenda atto. ma non c'è nulla di cui andar fieri in quanto l'ambiente è stato distrutto, annichilito, offeso, vilipeso ( antropizzato ) e ripudiato dai tanti amanti moderni pseudo amanti della della natura convinti ( quando va bene ) che essa sia quella del molino bianco.. questa è stata una disgrazia, come tante ( evitabile certo ma come ).. s'inizi col piantare alberi, tanti ed ovunque, abbattere capannoni e cemento. ridare dignità alla campagna a cui è stata rubata sinanco l'anima e la caccia continui solo e soltanto in zone adatte e a tal uopo destinate con cani e falchi come da tradizione ma anche con fucili ad un unico colpo con munizioni no tossic.. comunque sia la salvezza sta nel controllo demografico.. siamo davvero in troppi 200 abitanti per chilometro quadrato contro i trenta dell'america del nord e i 3 del canada.. pensare che gli altri siano peggio di se stessi non paga.. la barca è la stessa e o la si salva insieme o si affoga..
2018-10-01 08:51:37
Caccia permessa solo nelle riserve e restituzione del territorio ai cittadini disarmati. Se non sbaglio la democrazia dovrebbe essere questa.
2018-10-01 08:07:55
Notizia disgustosa. Spegnere una giovane vita per fare i "masculi" con il fucile in mano. Tanta tanta tristezza. Mi viene da vomitare