Tria: «Presto per parlare di manovra bis, c'è riserva di due miliardi»

PER APPROFONDIRE: giovanni tria, manovra, ue
Giovanni Tria
Parlare di «eventuale manovra correttiva risulta alquanto prematuro a poco più di due mesi dal confronto con le istituzioni europee che hanno valutato positivamente la manovra di bilancio a seguito del negoziato». Così il ministro dell’Economia Giovanni Tria ha risposto all’interrogazione di Francesco Boccia (Pd).  

«Sono state accantonate e rese indisponibili» risorse «per due miliardi di euro. Qualora dal monitoraggio dell'andamento dei conti pubblici si mostrasse coerente con gli obiettivi programmatici, al netto di maggiori entrate e dismissioni, gli accantonamenti con delibera del Consiglio dei ministri, su proposta del ministro dell'Economia, possono essere resi disponibili. Questi margini di riserva appaino più che sufficienti», ha aggiunto il responsabile di via XX Settembre.

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 20 Febbraio 2019, 16:34






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Tria: «Presto per parlare di manovra bis, c'è riserva di due miliardi»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2019-02-21 08:19:22
Capirai, due miliardi. Al ritmo al quale questi i miliardi se li mangiano...
2019-02-20 18:48:24
Questo vive sotto salvini e di maio e deve sottostare alle loro voglie economiche. Quel che è peggio sta nel fatto che tutto il paese vive sotto lo sguardo attento dei grandi economisti salvini e di maio con esperienza sul campo che va dai centri sociali alla vendita di gelati. D'altra parte proprio per la promessa di una decrescita felice gli italiani li hanno votati, a proposito avete osservato i dati economici e finanziari degli ultimi otto mesi. BELLISSIMI!
2019-02-20 18:04:20
è prematuro, nel senso che se ne parlerà dopo le votazioni europee
2019-02-20 17:27:08
Sarà anche prematuro ma con questo andazzo pian piano ci arriveremo
2019-02-20 17:20:19
Situazione grave del Paese con un debito pubblico inaccettabile, occorre correre ai ripari: abolire tutte le Regioni (autonome, speciali, ordinarie), senza SE e senza MA