Fissata l'asta di cessione: è il 27 aprile, si parte da una base di 1,47 milioni

Il curatore De Bortoli con i tifosi del Vicenza

di Luca Pozza

VICENZA - Svolta decisiva per il futuro del Vicenza Calcio. Questa mattina in Tribunale è stata fissata l'asta di acquisto per il prossimo 27 aprile, che prevede un prezzo di partenza di quasi un milione e mezzo di euro, precisamente 1 milione e 470 mila euro. E' stato proprio il curatore, Nerio De Bortoli, a depositare stamane in tribunale il bando d'asta del fallimento del club biancorosso.

Il valore indicato contiene il valore effettivo del Vicenza Calcio, indicato in 1,32 milioni, a cui vanno aggiunte le spese della curatela per completare l'anno sportivo in amministrazione provvisoria, indicate in 150 mila euro.  Le cordate interessate dovranno presentare le loro offerte per acquisire il club di via Schio entro le ore 12 di giovedì 26 aprile, mentre le buste saranno aperte alle 12 di venerdì. Al momento dell'offerta dovrà essere allegato un assegno circolare emesso da un istituto di credito principale pari al 10% dell'importo.

Tra le varie clausole inserite nel bando, quella relativa ai risultati sportivi, che la squadra di mister Lerda saprà ottenere in questo finale di campionato, che la vede in lotta per la salvezza. L'aggiudicazione all'asta infatti è subordinata alla permanenza in Lega Pro. In caso di retrocessione in serie D l'acquirente non dovrebbe più pagare la maggior parte della cifra del cosiddetto debito sportivo, che sotto la serie C non è più previsto.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 13 Aprile 2018, 15:26






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Fissata l'asta di cessione: è il 27 aprile, si parte da una base di 1,47 milioni
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti