Minaccia infermiera con siringa sporca di sangue: 29enne in carcere

Minaccia infermiera con siringa sporca di sangue: 29enne in carcere

di Luca Pozza

VICENZA - Ha fatto irruzione all’interno del pronto soccorso dell’ospedale di Vicenza, dove impugnando una siringa sporca di sangue ha minacciato un'infermeria a scopo di rapina. Ma la donna non si è persa d'animo ed è riuscita ad allertare i carabinieri che hanno arrestato l'uomo, un 29enne residente nel Veronese, e poi trasferito in carcere.
 
 

Il concitato episodio si è verificato all'alba di ieri, attorno alle 6.30. Enrico Rivetto, 29 anni, di Montecchia di Crosara ma di fatto senza fissa dimora, aveva trascorso la nottata al San Bortolo per accertamenti, a causa di uno stato di alterazione causato, come poi accertato, dall’assunzione di sostanze stupefacenti. All'improvviso si è spostato nella sala d’attesa del pronto soccorso, dove c'era molte persone in attesa del proprio turno, recandosi allo sportello dove per l'appunto ha minacciato una delle infermiere, alla quale con la siringa sporca ha intimato di consegnargli dei soldi per comprarsi del cibo.

La pronta reazione della donna ha consentito all'arrivo sul posto di una pattuglia dei militari del reparto radiomobile di Vicenza che hanno bloccato a fatica l'uomo, poi arrestato con l'accusa di tentata rapina e trasferito alla casa circondariale San Pio X a disposizione dell’autorità giudiziaria.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 1 Dicembre 2017, 11:17






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Minaccia infermiera con siringa sporca di sangue: 29enne in carcere
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti