Fuggì con la 17enne, il tunisino Tarek evita per la terza volta il rimpatrio

Tarek Abbassi
VICENZA  - Resta in Italia: non è stato rimpatriato nemmeno questa volta. Il tunisino Tarek Abbassi rimane nel nostro Paese  anche  dopo che la sua richiesta per  ottenere l’asilo politico è stata respinta. Il 21enne magrebino, condannato per spaccio e finito alla ribalta delle cronache per la relazione con Angelica, 17enne vicentina, scappata di casa una dozzina di volte per stare con lui, ha evitato per la terza volta in tre mesi di dover tornare nel proprio Paese, come racconta Il Giornale di Vicenza.

A settembre il suo aereo aveva  avuto un’avaria. A novembre ha chiesto la protezione internazionale. Pochi giorni fa, infine, il suo avvocato Gabriele Amodeo ha bloccato il rimpatrio convincendo le questure di Palermo e Trapani «a prendere tempo per effettuare ulteriori accertamenti» ha spiegato il legale.

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 15 Dicembre 2018, 16:14






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Fuggì con la 17enne, il tunisino Tarek evita per la terza volta il rimpatrio
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 44 commenti presenti
2018-12-17 01:35:40
Ma si dai, impegnamoci a studiare tutte le scappatoie affinchè i delinquenti possano circolare liberamente nel nostro territorio, e poi meravigliamoci della spedizione punitiva che hanno intrapreso i baristi di Roma, nei confronti di chi li derubava sulle loro slot machine...
2018-12-16 11:48:15
Devo ancora vedere un uomo che per amore di una donna di un'altra religione si converte e scappa con lei.... Sarà masochismo o consapevolezza di essere talmente brutte da sentire la necessità di portare un velo?
2018-12-16 09:48:12
Interessante sapere chi paghi il suo avvocato. E magari con quali entrate.
2018-12-16 11:03:12
Lo paghiamo io e te, e milioni di altri italiani, con il gratuito patrocinio
2018-12-16 09:31:29
Difendiamo TAREK!