Bpvi, la difesa degli ex vertici: «Trasferiamo il processo a Milano e Roma»

Bpvi, la difesa degli ex vertici: «Trasferiamo il processo a Milano e Roma»
MILANO - Nell'udienza preliminare sulla crisi della Bpvi, le difese degli ex vertici della banca hanno chiesto al gup di trasferire il procedimento da Vicenza a Roma o a Milano. Il giudice deciderà nella prossima udienza, in programma il 21 aprile.

Lo stesso giorno deciderà anche se riunire il procedimento principale, già in fase di udienza preliminare, con un secondo filone, giunto a conclusione indagini, nel quale la procura contesta altri episodi di ostacolo alla vigilanza sempre relativi alla crisi della banca Popolare di Vicenza. Imputati nel filone in fase di udienza preliminare sono l'ex presidente Gianni Zonin, l'allora consigliere di amministrazione Giuseppe Zigliotto, gli ex vicedirettori Emanuele Giustini, Andrea Piazzetta e Paolo Marin, e il dirigente Massimiliano Pellegrini. I reati ipotizzati sono, oltre all'ostacolo alla vigilanza, aggiotaggio e falso in prospetto. La posizione dell'ex direttore generale Samuele Sorato è stata stralciata per motivi di salute: per lui il procedimento ripartirà a settembre. Zonin e Sorato, insieme ad altre sei persone, sono coinvolti anche nel secondo filone arrivato a conclusione indagini.

I particolari sul Gazzettino del 18 febbraio
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 17 Febbraio 2018, 16:20






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Bpvi, la difesa degli ex vertici: «Trasferiamo il processo a Milano e Roma»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2018-02-19 13:12:42
Il processo dovrebbe essere là dove tutto è cominciato, probabilmente a Corleone.
2018-02-19 13:12:07
Il processo dovrebbe essere là dove tutto è cominciato, probabilmente a Corleone.
2018-02-18 12:51:10
Per quanto mi riguarda chi compie certi tipi di reati dovrebbe essere mandato in un regime di carcere duro. Negli USA questi qua sarebbero gia' a far compagnia al buon Madoff
2018-02-17 21:13:55
penso e spero che questo gup. se è un persona onesta e non comperato da questi truffatori e avvocati non si faccia corrompere e lasci tutto in veneto. devono pagare tutto quello che hanno fatto sparire. i loro eredi, figli mogli nipoti ecc. ecc. devono restituire ai truffati il maltolto.solo cosi ci sara giustizia. ringo alberoni
2018-02-17 19:34:33
Vedrete, questi non faranno un giorno di galera. Scommettiamo?