La badante picchia e deruba l'anziano, poi va a giocare alle slot machine

PER APPROFONDIRE: badante, derubare, madre, picchiare, sovizzo, vicenza
La badante picchia e deruba l'anziano, poi va a giocare alle slot machine

di Vittorino Bernardi

SOVIZZO - La badante 37enne T.E., moldava, pregiudicata e irregolare sul  territorio nazionale, il 13 febbraio è stata denunciata dai carabinieri di Montecchio Maggiore alla procura della Repubblica per rapina aggravata e rimessa in libertà. Da qualche giorno incaricata ad assistere il 90enne G.E.A., poco prima delle 11 di mercoledì la donna è stata sorpresa dallo stesso ad armeggiare su una cassettina, nascosta in un armadio, contenente i risparmi di casa: alla domanda di cosa stesse facendo ha risposto di volere prendere il denaro dovuto per il servizio prestato. L’anziano ha intimato alla donna di lasciare immediatamente la cassetta e di uscire di casa, ma è stato spintonato e allontanato con violenza. 

Veloce ad appropriasi della cassetta contenente 1.900 euro la badanate è uscita di casa. L’anziano ha chiamato il 112 e denunciato il furto. I carabinieri  della stazione di Montecchio Maggiore hanno rintracciato la donna nel primo pomeriggio in una sala slot di Vicenza, impegnata a spendere parte del denaro rubato. Accompagnata nella caserma castellana la moldava ha ammesso le proprie responsabilità e restituito circa 1.750 euro, il bottino non ancora speso. Trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Arzignano l’anziano è stato curato e dimesso con una prognosi di 6 giorni. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 16 Febbraio 2019, 10:00






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
La badante picchia e deruba l'anziano, poi va a giocare alle slot machine
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 8 commenti presenti
2019-02-17 09:37:02
Foglio di via subito
2019-02-17 08:27:16
Mandatela a badare a qualche giudice
2019-02-16 13:54:47
Referenziata badante ... moldava! Rimandatela a casetta sua.
2019-02-16 13:41:18
ma iniziare a offrire strumenti alternativi alla badante a coloro che in famiglia hanno situazioni di questo genere? Non sento mai parlare le assistenti sociali o più in generale le istituzioni di tutela dei familiari "care givers" che cercano, non senza sacrificio, di non istituzionalizzare o scaricare sulla badante "selezionata" l'assistenza del familiare. Non è ora di ripensare, visto anche il trend demografico, il sistema di assistenza dei nostri anziani? In una società dove la vecchiaia, la morte e la sofferenza devono essere nascoste perché i modelli dominanti (per motivi puramemte commerciali) sono di avere a 70 anni lo stesso fisico di Richard Gere la vedo dura. Anche perché dopo 40 anni passati a lavorare in fabbrica e non su un set cinematografico comporta alcune differenze biologiche difficilmente sanabili con costose operazioni di maquillage...
2019-02-17 08:30:04
Le aziende private pretendono da te un impegno di 25 ore al giorno (e te ne pagano si e no 1). Cosa badi a chi? La ridicola l. 104 ti da' tre ridicoli giorni al mese di permesso. Di che stiamo parlando?