Fiocchi
1 Gennaio 1917

Commenti pubblicati:
Mercoledì 11 Ottobre 2017, 23:34
Red, io non posso sapere cosa ha passato quella ragazzina di 17 anni in quel paesino dove c'erano mille occhi puntati addosso, e non occhi di curiosità, ma morbosi, accusatori, giudicanti, che ti mettono all'indice. Più o meno l'età di mia figlia, troppo giovane. E cosa ancora più pesante, tra chi ti accusava c'erano anche i tuoi genitori. Non posso sapere le pressioni psicologiche che questa ragazza ha subito e passato. Probabilmente le era stato detto che quel figlio era il figlio del peccato, quindi con grossi sensi di colpa. Così succedeva, la donna la pagava, e la pagava cara. Non è questione di perdonare per conto mio....è proprio un lento processo volto a spaccare quel senso di colpa. Non me la sento di essere severo con questa donna. Come detto in altro post, vicino a casa mia c'era questa casa che ospitava ragazze madri, donne espulse da famiglie... questa casa è rimasta aperta fino a ridosso degli anni 80 e ricordo bene la tristezza e la solitudine di queste giovani e giovanissime donne . Sembra impossibile, ma la società è cambiata radicalmente da quando ero figlio fino ad ora che sono padre. In una sola generazione Red sono cambiate più cose che nelle 10 precedenti...
Mercoledì 11 Ottobre 2017, 19:23
Buona risposta, parere che condivido molto.
Mercoledì 11 Ottobre 2017, 19:19
Giusto Dutchmann, ha ragione...è un controsenso con il tema dell'articolo.
Mercoledì 11 Ottobre 2017, 17:45
Salve caro Binariciuto, sono sempre più convinto che la mediocrità sia uno dei grandi problemi che affligge la nostra società italiana. Una nazione seria dovrebbe essere governata da persone preparate, colte, direi le migliori menti del paese...in questo sarei d'accordo con Platone... purtroppo vince chi urla di più e soprattutto vince quello che dice le cose che la gente, il più delle volte manipolata, vuol sentirsi dire. Buona serata carissimo
Mercoledì 11 Ottobre 2017, 17:38
Non condivido Foxy. Non la vedo come la metti giù tu. Non credo neanche che la mente di questa donna sia stata immutabile per 42 anni, come non è stata immutata la società, quello che l'ha circondata, la mentalità del tempo e quella attuale. Quello che pensavi fosse giusto 42 anni fa, figlio di quella mentalità e circostanze, nonché dei tempi e delle pressioni che aveva dovuto subire, può non essere più considerato giusto. Io, tu, ogni persona a 17 anni non ragionavamo come adesso e non credo saremmo stati in grado di affrontare i problemi come li affrontiamo oggi...c'è stato un percorso, qualunque esso sia, una maturazione, più consapevolezza, nel bene e nel male...e cambieremo ancora sai, eccome se cambieremo, il nostro fisico innanzitutto ce lo impone. Nessuno è nato né sapiente né maturo. Non ho dato motivazioni o giustificazioni, mi sono limitato a dire che per una donna che partorisce un figlio, non è un atto come un altro. E' qualcosa di ancestrale, che va oltre, che ti lega, che torna fuori sempre e che non riesci mai a cancellare. Una donna può essere traviata da mille fattori, circostanze, coercizioni, ma una donna lo sa che sta facendo una cosa contraria a quello a cui tutto il suo essere tende. Lo sa che il suo corpo e il suo cervello sono programmati per questo, per la maternità...vorrei dire una cosa forte, è una questione neanche di bontà, di cura, di attenzione, è proprio una questione animale, istintiva. La domanda che torna ... dopo averlo sentito crescere per nove mesi dentro di lei, dopo che c'è stato un linguaggio con lui e dopo che purtroppo è successo quello che è successo...è "come sarà quel figlio?" Criticabile questa donna? Per certi versi... Perchè solo adesso? Perché adesso non è più stata capace di tenere sommerso quel legame biologico che è fortissimo....come detto, è uscito fuori.
Mercoledì 11 Ottobre 2017, 17:09
L'impressione è che la scelta fatta da sign. Loris, amante della vita, persona attiva e impegnata, sia stata indotta più dalla solitudine e dal dolore morale in cui si è venuto a trovare che dalla sofferenza fisica. Un interrogativo forte a cui si deve una risposta.
Mercoledì 11 Ottobre 2017, 14:02
È male informato, magari nelle città forse, ma nei paesini no. Sulle motivazioni di questa donna lasci perdere, la sua grettezza non le permette di andare oltre.
Mercoledì 11 Ottobre 2017, 13:55
Parlano tutti, sportivi, cantanti, attori, operai, imprenditori, disoccupati, insegnanti, statali...gente che si improvvisa esperta solo perché ha cantato una canzone o peggio, appare in TV senza che sia capace di far niente....insomma, tutti, spessissimo a sproposito, parlano, parlano, parlano e pontificano....vuoi vedere che solo i preti non possono parlare? Proprio voi italiani che fate dei ministri senza laurea, e anche senza diploma.... siete così affezionati alla mediocrità che appena uno si eleva un po', invece di controbattere nel merito, volete impedirgli di parlare. Come siete messi male
Mercoledì 11 Ottobre 2017, 13:45
Al mio paese, una piccola frazione di un comune del veneziano, c'era, e lo ricordo benissimo, una casa molto grande, una villa veneta, che accoglieva ragazze madri. Non era gestita da religiosi, penso fosse statale. Facevano veramente una gran tenerezza...donne che avevano come unica colpa l'essere rimaste incinte e come conseguenza venivano allontanate dalle famiglie. Inutile scandalizzarsi adesso, a quel tempo era così, ed era così per tutti. Complimenti sinceri a sua madre che ha tenuto dritta la barra. Molte non ci sono riuscite.
Mercoledì 11 Ottobre 2017, 13:33
Cara Levriera, non mi scada in generalizzazioni senza senso.
Mercoledì 11 Ottobre 2017, 13:26
Il legame biologico esce sempre. Non è cosa che si può cancellare. Auguro a questa signora di trovare il figlio che tanto cerca, che gli eventi del tempo passato hanno impedito.
Mercoledì 11 Ottobre 2017, 00:12
Pensi che pochi giorni fa, Repubblica titolava in prima pagina un accordo tra stato e Vaticano pro ius soli....ovviamente nessuno, dei politici PD, che protestava per l'ingerenza. Il direttore ha proprio ragione.
Mercoledì 11 Ottobre 2017, 00:02
Votazioni, scontri con la polizia, indipendenza comunque e a tutti i costi....poi, dopo che molte grandi aziende minacciano di andarsene, beh, vedremo, forse, ci pensiamo.... catalani, che sagome
Martedì 10 Ottobre 2017, 15:55
D'accordo con maurizzzio 2017-10-10 13:36:41, Federica non ha gradito che il premio allenatore dell'anno fosse stato dato a Morini, tra l'altro il suo ex allenatore. Lei lo ha molto contestato... avrebbe preferito, e lo ha detto, fosse stato dato a Giunta, il suo attuale allenatore. Ora non entro nel merito di chi lo fosse il migliore, fatto sta che sono due grandi e vincenti allenatori e la polemica di Federica è veramente stucchevole. Una serie di persone titolate ha votato Morini, punto....
Lunedì 9 Ottobre 2017, 23:27
Sciopero della fame prima e dopo i pasti...una protesta ammirevole. Del Rio poi che va pure alla fiera del tartufo bianco di Alba.... Ma questi traditori, neanche mezza parola sulla povera vecchietta di 95 sfrattata dalla casetta in legno dopo che la sua casa è stata distrutta dal terremoto? Ma non si vergognano neppure un po'?
Lunedì 9 Ottobre 2017, 19:28
A proposito, perché le cose mi vengono in mente in seguito...la traduzione del termine dominate, in alcuni testi si scrive anche possedete... nel greco non è il termine di possesso nel significato che noi usiamo, cioè di possedere e di poterne disporre a piacimento... ma di "siate responsabili" della natura, conservatela. Se poi legge all'inizio della genesi, mi pare genesi uno, troverà che tutti gli animali sono erbivori.... e interessante è anche il discorso su Adamo ed Eva...Il primo a...diciamo a "tradire", non fu Eva, ma Adamo..... la Bibbia è un libro veramente straordinario...diventa problematico se lo si male interpreta, dando significati che non hanno niente a che vedere con il messaggio. Caro amico, sono d'accordo con lei, è un libro difficile, strano, a volte sembra in contraddizione...ma guardi, sono tanti e tante le persone che continuano a studiarlo e per studiarlo con un minimo di cognizione di causa, bisogna farlo in lingua originale sui testi più antichi, e ovviamente contestualizzarlo. Ancora buonasera
Lunedì 9 Ottobre 2017, 18:59
Caro Pinopin, le dico un paio di cose...la prima, riferita all'oggetto di quello che dice della Bibbia sugli animali. Io lo estendo su tutta la questione animali, anche da un punto di vista alimentare. Fino a non moltissimi anni fa gli animali erano usati poco per la compagnia, ma più per il lavoro (cavalli e buoi da tiro, cani da caccia ecc..) e per l'alimentazione. Ora guai a sfruttare gli animali per un lavoro o per divertimento (vedi i vari giochi o pali di Siena e similari) e sta montando sempre di più la questione vegana. Niente da obiettare su ciò, ma se è vero che possiamo permetterci queste abitudini, lo dobbiamo al benessere raggiunto, alla cultura intensiva, alle macchine (che, nota bene sign. Pinopin, questo ha un costo enorme da un punto di vista ambientale)... ci fosse una grande carestia o una guerra, si farebbe presto a tornare a quello che siamo....ad usare gli animali per arare i terreni, trasportare e a cibarsene....e le garantisco, senza tanti sensi di colpa. La fame o il bisogno primario, smussa una infinità di princìpi. Sulla Bibbia, che è un terreno su cui mi piace confrontarmi con lei perché è un formidabile stimolatore :-)), bisognerebbe intanto capire come leggerla. Ogni testo, antico o meno, si parte da come si legge... La Bibbia alcuni la leggono come un racconto, altri come una legge, altri come una storia cronologica, altri in modo allegorico, o ironico, altri in modo interpretativo o filosofico, altri ancora in modo letterale e/o scientifico...pochi nel modo per quello che in realtà è, un testo religioso. Diceva Galilei che la scienza serve per guardare il cielo, la Bibbia per andare in cielo. Due visioni che non entrano in contraddizione perché la meta è diversa. La differenza sta tutta lì. D'altronde che la Bibbia non si possa leggere in forma scientifica letterale, per esempio, è data dal fatto che nella Bibbia i serpenti parlano... ma è solo un esempio. Forse allora ci sono altri modi di leggerla... Una volta mi fece un'obiezione sul fatto che la trovasse non chiara, complicata, poco didattica... Beh, caro amico di penna, è tutta la vita umana che non è semplice, io, lei, e tutte le persone che esistono, siamo unici, non ripetibili...non è facile far sintesi, è già difficile trovare un accordo tra io e lei, figurarsi se un testo diventasse assoluto (a tal proposito, si legga il salmo 61, al versetto 12, è molto interessante)... Saluti di cuore
Domenica 8 Ottobre 2017, 08:52
Bravo diablo... centrato in pieno.
Domenica 8 Ottobre 2017, 08:50
Quando comanda la mediocrità, quando la si vota alle elezioni, quando non ci si ribella ad evivdenti ingiustizie ma si lascia correre per il quieto vivere, quando si chiedere di mettere una buona parola perchè sei amico di, quando un favore che fai lo sfrutti per diventare arma di ricatto...ecc.. il risultato non può che essere questo. I giovani percepiscono molto bene le ingiustizie e fanno l'unica cosa che possono ancora fare, andare dove per loro c'è possibilità. Mi piacerebbe poi sapere, sia dai politici che da persone influenti, quelle che decidono, se in caso di malattia vanno dal medico o dal primario messo lì per conoscenza, se devono farsi una casa se vanno dall'architetto o ingegnere del 6 politico..ecc.. Da noi i mediocri li facciamo ministri che dettano regole pessime... forse ce lo meritiamo.
Sabato 7 Ottobre 2017, 17:36
Per fortuna sono eccezioni, qualcuno su 7 miliardi mi sembra che ci possa perfino stare...non per chi ne è coinvolto :-) Letto e risposto, se pubblicano. saluti e ciao anche all'amico Phoenix
Sabato 7 Ottobre 2017, 17:33
carissimi RedFoxy e Pinopin...vi ho letto con interesse, e tu Red, hai ragione...punto ooolà :-). e guarda che ho spiegato anche l'appunto che mi facevi sui diritti dei neonati o dei disabili (in realtà anche loro non avrebbero tanti diritti, dovrebbero invece essere maggiormente oggetti di doveri da parte di chi può) Cara Red, i cani associano delle nostre parole, a dei fatti. Tu puoi insegnare che alla voce "seduto" o altri comandi o parole che hanno un senso concreto il cane assocerà parola all'azione. Ma al cane, come a qualsiasi animale, non riuscirà mai a capire delle parole di senso astratto, come bello, buono, cattivo. ti piace ecc.. Il cane obbedisce, il cane si ammaestra, non si educa, lui non prende iniziative... Poniamo che il tuo splendido cucciolo sappia fare un sacco di cose che tu gli hai insegnato... Ora, questo tuo cucciolo, se lo lasci solo, riuscirà a trasmettere ad un suo simile, quello che RedFoxy gli ha insegnato? I cani abbandonati nel meridione, si inselvatichiscono appunto perché è quella la loro natura. Ripeto, non è colpa del cane, lui è fatto così. Dice benissimo il sign. Pinopin, i cani, come tutti gli animali, non hanno mai sentimento di odio, non hanno la crudeltà, ma non hanno neppure il sarcasmo, l'offesa, l'ironia, la sagacia, la furbizia, l'astuzia, la logica se non per un loro interesse che è quasi sempre alimentare (io cara amica, posso spendermi un milione di volte con te con una crocchetta, senza risultato, ma neanche se io possedessi ogni ben di Dio, ed è giusto così..con i cani invece è un altro paio di maniche..no?), non per puro piacere o per loro iniziativa spontanea. Se poi i cani avessero dei diritti come dite voi, allora se fanno qualcosa che non va bene dovrebbero pagare, essere processati. Invece è sempre colpa dell'uomo, mai del cane, e giustamente come è sempre stato detto...cara red se il tuo cane morde una persona per strada, mica se la prendono con il cane... A voi sembrerà strano, ma con il mio ragionamento concedo più agevolazioni agli animali di voi, li deresponsabilizzo totalmente. Caro Pinopin, si sbaglia, i cani se lasciati soli si sbranano, serpenti mangiano i loro simili, c'è cannibalismo tra tantissime specie, per esempio gli squali... ci sono animali che hanno cento femmine e ci sono altri che sono coppie per tutta la vita... c'è di tutto in natura, solo che è la natura...è così e non perché è cattiva, crudele, odia o ama, è così che è fatta e non la si può cambiare. L'uomo invece di cambiamenti ne ha fatti, si è evoluto nel pensiero, nelle azioni, a volte torna indietro, sa costruire, sa godere di meraviglie da lui stesso crete, opere d'arte, pitture, sculture, costruzioni, la musica... I cani, ma non solo loro, hanno delle indubbie doti di comunicazione e riescono a percepire cose che noi non riusciamo, sanno benissimo stare accanto ad un ammalato e soffrire con lui, a morire in casi estremi, questo per il forte legame che hanno... questa è una cosa che a noi fa molto piacere ed è utile, come si diceva, la pet-terapy, ma è anche, purtroppo per loro un punto debole. Un appunto sul suo ultimo passaggio sign. Pinopin... Io so che sia Lei che l'amica RedFoxy, non sarebbero stati contenti di un Dio padrone che ha già deciso tutto e che se ne fa un baffo del vostro libero arbitrio... Una persona ti segue se ti ama... se la costringi a seguirti non è che poi ti allevi una serpe in seno? Quindi totale libertà, anche di rifiutare... nessun'altra religione, nessun altro dio prevede questo... ci pensi sign. Pinopin. Saluti sempre con grande piacere e Red,....hai comunque ragione ;-)
Sabato 7 Ottobre 2017, 16:38
Mi chiedo perché questi episodi non succedono a Praga, Varsavia, Budapest, Zagabria, Lubjana, Belgrado, Bucarest...ecc
Sabato 7 Ottobre 2017, 15:20
Jeffrey Dahmer, ovvero il mostro di Milwaukee, serial killer e pure lui cannibale....così i ditini li potete mettere più volentieri.
Sabato 7 Ottobre 2017, 12:23
Assolutamente vero Phoenix... e poi chissà, forse la città, Milwaukee, si presta a gente che va fuori di testa...come tu certamente ricorderai ;-)
Sabato 7 Ottobre 2017, 12:20
Un concentrato di stupidaggini così forte era tanto che non lo leggevo... quando pensi che c'è un limite e si tocca il fondo, c'è quello che scava, ma scava, peggio di un minatore in Cile...
Sabato 7 Ottobre 2017, 12:17
Lei scrive... "Io penso che per una persona sola e anziana un animale domestico possa quasi rappresentare quello che un bambino rappresenta per una madre (esagero, naturalmente, pero'. . .)". No, non esagera. Io ho sempre sostenuto che un cane, penso che possa valere solo per il cane e forse per pochissimi altri animali, non per il gatto ad esempio, è esattamente come dice lei. Per un adulto un cane è come un bambino piccolo che non crescerà mai... penso sia un rapporto quasi uguale, o molto similare. Saluti :-)
Sabato 7 Ottobre 2017, 10:58
Mi sa, carissimo, che si è dato la risposta da solo sa. Un qualsiasi animale cosiddetto domestico ha e assimila comportamenti che l'uomo gli ha insegnato. Ma costui non è in grado a sua volta, di trasmetterlo ad un suo simile. Sono totalmente dominati dall'istinto. L'uomo non è così. Valuta ragiona, sceglie....sia chiaro, sia nel bene che nel male. Nulla da obiettare sul sacrosanto rispetto che si DEVE ad ogni essere vivente, ma appunto perché l'animale non è in grado di distinguere il bene dal male, non ha mai responsabilità. Sono perfettamente d'accordo che ci sono casi straordinari di attaccamento uomo animale, addirittura terapeutici e spesso, purtroppo per tante persone anziane, l'unica valida compagnia. Sappia però che in natura, nel regno animale c'è di tutto e di più. Madri che non solo abbandonano i cuccioli, ma che se li mangiano, uccidono i loro simili solo per uccidere e non per cibarsene. E di sicuro non si fanno tante domande sull'opportunità di avere cuccioli o meno. Non sono in grado di scegliere. Ma sono solo esempi sa... questo per dire che anche se ai nostri occhi fanno cose terribili, indicibili, loro non ne hanno nessuna colpa....al contrario dell'uomo. Per inciso, quando scrivo uomo, intendo l'essere umano, sia maschio che femmina. Buon fine settimana...:-)))
Venerdì 6 Ottobre 2017, 23:49
@Romualdo, la scienza unico barlume di verità? Ce ne sarebbe da dire. Guardi che il circolo di Vienna, e quello di Berlino, sono di circa un secolo fa....
Venerdì 6 Ottobre 2017, 23:39
Che stesse usando la mazza per colpire la granata è una supposizione. Nessuno ha visto la scena.
Venerdì 6 Ottobre 2017, 19:46
Una risposta e una giustizia divina :-))) Ciao Weiszman :-)