Saraval
Pecsvarad / 3 Marzo 1953

Commenti pubblicati:
Giovedì 17 Maggio 2018, 17:21
Non ho simpatia per quest'uomo al pari di Bibi,ma in questo caso ha ragione da vendere
Giovedì 17 Maggio 2018, 17:19
Non ho simpatia per quest'uomo, lo metto al pari di Bibi.....ma in questo caso ha ragione da vendere
Martedì 15 Maggio 2018, 20:00
Lei dimentica le "diaspore" delle 12 tribù che abbandonarono integralmente il territorio per ben 2 volte, se ci riffaciamo solo per un attimo alla storia moderna, dove dalle alture del Golan e a tutti i territori conquistati in guerra, per lo stesso motivo anche i territori abbandonati non sono più di proprietà, in virtù della legge su i territori conquistati in guerra. Quindi non possiamo dire terra promessa,semiti, se non siamo così inclusi mentalmente da prendere per buona la favola di Noè che procreo a circa 600 anni di età, e poi vissuto fino a più o meno 900,mettendo al mondo un figlio (unitamente ad altri 2) che visse fino ad oltre 50o anni..... Bene se siamo disposti a credere a queste panzane, che una invenzione dia come popolo eletto (da chi? Da una favola degna dei supereroi della Marvel) allora ci può stare. Di quelle 12 tribù originarie (sempre secondo la favola) solo 2 vi rtornarono,e guarda caso si dice siano i Naturei Karta, i quali sicuramente Semiti (coloro i quali parlano la lingua di Sem..quindi non razza ma lingua) sono totalmente in pace con i Palestinesi. Per la 13° tribù La rimando alla lettura della del libro di Arthur koestler....la avviso, il libro "stranamente"non è più disponibile....(provi con IBS, Feltrinelli,ecc) se lo vuole leggere vada in qualche biblioteca universitaria....che strano Ehhh.
Martedì 15 Maggio 2018, 19:20
Al momento ho trovato questo, se mi da tempo "frigo" tra i tanti terabit che ho sulle vicende sioniste..e le invio anche quello. Quando ci fu il confronto armato all'aeroporto....settembre nero era stato sciolto tempo prima...se si fida della mia memoria... All'alba del 5 settembre 1972, a Monaco di Baviera sono in corso le ventesime Olimpiadi, un commando di fedayn (in arabo: uomini di sacrificio) irrompe nel villaggio olimpico e sequestra undici atleti israeliani. Dopo venti ore di estenuanti trattative l'azione si conclude tragicamente all'aeroporto di Furstenfeldbruck dove muoiono cinque sequestratori, due uomini delle forze dell'ordine e tutti gli ostaggi. Sono i Giochi Olimpici più tragici e drammatici della storia. Dalla strage di Monaco nasce un'incredibile vendetta pianificata, voluta e organizzata dal servizio segreto israeliano il Mossad su preciso ordine di Golda Meir. Viene istituita una squadra top secret, nome in codice "Comitato X" con il compito di rintracciare, stanare e uccidere tutti i mandanti, i finanziatori e gli organizzatori di quel massacro. È la lista di Golda che seminerà morte per anni in Europa e anche in Medio Oriente. Le drammatiche testimonianze di Abu Daud, l'ultimo fedayn del comando di Monaco sopravvissuto alla vendetta e di Ilana Romano, moglie di Joseph Romano, campione di sollevamento pesi, una delle prime vittime dell'attacco terrorista in quel tragico settembre del 1972 a Monaco.
Martedì 15 Maggio 2018, 19:04
Aiahhh, la Turchia ha richiamato l'ambasciatore.....attendo un atto di sana interpretazione degli eventi anche da tutti gli altri stati confinanti Siria e Iran in testa.....
Martedì 15 Maggio 2018, 18:56
Rilegga solo quelle relative alle olimpiadi di Monaco, a quello mi riferivo. Per tutto il resto posso rifarmi al beneficio di inventario...alle verità a cui siamo abituati, alle verità del tipo che le foibe non sono mai esistite se non dopo il 2005....ebbene mi permetta di dubitare anche su tutto il resto.
Martedì 15 Maggio 2018, 18:42
E quindi qui passiamo alla transizione del termine "terrorista" in due parole, terrorista e colui il quale lancia sassi, e viene colpito da pallottole,....avrò difficoltà ad assimilare, ma se mi impegno forse ci riesco...sicuramente se ascolto o leggo quanto scrivono e mandano in onda i media asserviti.
Martedì 15 Maggio 2018, 18:37
Perché ci odiano (Paolo Barnard) fatto fuori dalla Rai perché scomodo. Vivere con la spada (Livia Rokach) figlia del sindaco sionista Israel Rokach di Tel Aviv. Non mi risponda, l'avevo avvisato, sono abituato con quelli "bravi"
Martedì 15 Maggio 2018, 18:30
Vuole che inviamo le nostre posizioni da google al gazzettino? No così sarà chiaro chi c'è e chi non c'è, avremmo così eliminato tanti pseudo olandesi(che mi sembrano distanti) se non per il duble nick.Mann dal Golan, e francesismi vari. Avremmo fatto un po di chiarezza in questo giochino per bambini. Frequento quell'area, sono un sostenitore del BDS....e altre cosine, sono abituato da anni a "confrontarmi" con quelli "bravi"...se i miei commenti anziché passare al 30% passassero in modo integrale (come in altri forum) sarebbe evidente la differenza tra realtà virtuale e quella reale. Cordialità
Martedì 15 Maggio 2018, 18:16
Hooo abbiamo un commento anche dell'alternanza del double nick.Mann..un saludos:)))a tutti e due da Gola Gola (Hungary)
Martedì 15 Maggio 2018, 18:09
Hasbara
Martedì 15 Maggio 2018, 15:49
Per tutti quelli che non hanno ancora capito la differenza (e sono i più) tra antisemita e antisionismo....ebbene io vi sorprenderero con effetti speciali....io sono ferocemente SEMITA, in eguale misura di quanto sono antisionismo, leggete è solo una piccola parte....posso continuare per giorni. Nel cuore di Gerusalemme esistono ebrei che non riconoscono lo stato di Israele, che si rifiutano di servire nell’esercito e che considerano il sionismo una ideologia perversa, supportano attivamente la causa palestinese e si rifiutano di pregare al Muro del Pianto. Sono i Neturei Karta, letteralmente “I Difensori della Città”. Raramente capita di vederli al di fuori della loro roccaforte: il quartiere ebraico ultra-ortodosso di Mea Shearim. Ufficialmente a nessuno è impedito l’ingresso, ma più mi addentro nel quartiere più i volti si fanno sospettosi, gli sguardi sempre più ostili, qualcuno mi urla qualcosa in Yiddish (gli ebrei anti-sionisti si rifiutano di parlare in Ebraico, lingua che utlizzano soltanto per pregare). I Neturei Karta rappresentano soltanto una piccola percentuale all’interno della galassia ultra-ortodossa presente in Israele, ma senz’altro sono tra quelli che negli ultimi anni hanno ottenuto maggiore visibilità. Molti di loro collaborano e hanno contatti diretti con esponenti di Hamas e Hezbollah oltre che aver supportato alcune delle teorie negazioniste dell’ex-presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad. A Mea Shearim i soldati dell’esercito israeliano sono il nemico numero uno. Sono palestinesi infatti le uniche bandiere che sventolano appese ai balconi, sulle porte delle case fatiscenti la scritta in inglese “Jews are not Zionists”. All’interno della variegata società israeliana la comunità ultra-ortodossa inizia a rappresentare un serio problema per lo stato. Essi infatti non svolgono nessuna attività lavorativa e occupano le loro giornate studiando testi religiosi ma ricevono comunque sussidi da uno stato che non riconoscono. Oltre a questo evidente paradosso, che ha scatento contro di loro le ire degli strati più laici della popolazione, il numero degli haredi sta aumentando esponenzialmente. Secondo un recente studio, condotto dal centro israeliano di statistica, la media di figli per donna all’interno della comunità ultra-ortodossa ha raggiunto quota 7.5.
Martedì 15 Maggio 2018, 14:12
Si rilegga la storia di settembre nero....l'organizzazione era stata sciolta molti mesi prima...La trova in Internet, basta cercare, sempre di hasbara si tratta.
Martedì 15 Maggio 2018, 13:16
Perché è fondamentale parlare apertamente dell’HASBARA in Italia? Credo che uno dei maggiori successi del movimento sionista e dello Stato di Israele sia la capacità di aver reso predominante, se non l’unica legittima, la propria narrazione del conflitto con i palestinesi e con il mondo arabo. L’immagine del piccolo Stato delle vittime di ogni persecuzione che resiste contro le spietate orde di nemici barbari ed assetati di sangue ebreo, nuovi adepti dell’antisemitismo nazista, è stata trasmessa dai mezzi di comunicazione del mondo occidentale ed è entrata nella visione più comune del conflitto. L’altro fulcro di questa propaganda è rappresentato dalla definizione di “unica democrazia del Medio oriente”, ancora più efficace con il diffondersi del fondamentalismo jihadista: Israele sarebbe in prima linea nella lotta per difendere la cultura occidentale dalla barbarie orientale. Tutto questo è servito a nascondere quelle che sono invece le caratteristiche di un movimento e di uno Stato colonialisti e razzisti, che hanno predicato e praticato, e continuano a praticare, la pulizia etnica come parte fondamentale della costruzione di una Nazione esclusivamente ebraica, in cui le componenti non ebraiche sono sempre meno tollerante. Che cosa è l’HASBARA e come si manifesta nei media? Il termine ebraico “hasbara” ha vari significati, che possono andare da “versione dei fatti” al più esplicito “propaganda”. In pratica si tratta di un sistema piuttosto articolato e sofisticato che permette allo Stato di Israele di influenzare, in modo a volte implicito, altre volte più esplicito, il lavoro dei giornalisti che si trovano in Israele/Palestina. Attraverso gli inviati dei vari mezzi di informazione, che spesso si trovano in territorio israeliano e raramente si spostano nei territori occupati, anche per problemi logistici, questa versione dei fatti arriva al pubblico dei Paesi occidentali e ne condiziona la visione degli avvenimenti. Un esempio: quando avviene un omicidio particolarmente efferato perpetrato dalle forze di sicurezza o dai coloni israeliani, anche quando ci sono prove schiaccianti, il portavoce del governo e/o dell’esercito nega sistematicamente ogni responsabilità. Questa dichiarazione viene ripresa dai media e poi il fatto viene dimenticato. Al contrario, quando sono i palestinesi a commettere un attentato, non solo questo fatto ottiene uno spazio molto maggiore, ma, non essendo mai contestualizzato, viene più o meno esplicitamente spiegato come un episodio di antisemitismo, di odio nei confronti degli ebrei in quanto tali e non in quanto manifestazione di resistenza contro l’occupante.
Lunedì 14 Maggio 2018, 20:35
Lo sapevate che Israele...?" - Lo sapevate che gli israeliani non-ebrei non possono comprare o affittare terra nell'entità sionista? -Lo sapevate che, nonostante la sua recentissima fondazione, (1948) è il Paese che ha collezionato il maggior numero di risoluzioni di condanna dell'ONU? -Lo sapevate che nega sistematicamente il diritto di voto alla maggioranza palestinese, che altrimenti eleggerebbe il proprio Governo? -Lo sapevate che ammette legalmente la tortura come metodo poliziesco e di coercizione, passando inosservato agli occhi di Amnesty International? -Lo sapevate che è stato condannato da una risoluzione dell'ONU del 1974 che definiva il sionismo come ideologia razzista? - Lo sapevate che le targhe palestinesi sono di colore diverso per distinguere gli ebrei dai non-ebrei? - Lo sapevate che Israele assegna l'85% dell' acqua agli ebrei ed il 15% restante è diviso fra tutti i Palestinesi nei territori? Per esempio ad Hebron, l'85% dell'acqua è convogliato a circa 400 coloni, mentre il 15% deve essere diviso fra 120.000 Palestinesi? -Lo sapevate che occupa impropriamente ampi territori fregandosene dei continui avvertimenti da parte della Comunità Internazionale? - Lo sapevate che gli Stati Uniti danno ai sionisti 5 miliardi di dollari di aiuti ogni anno? - Lo sapevate che gli aiuti che annualmente gli Stati Uniti concedono ad Israele sono maggiori di quelli che gli Stati Uniti assegnano all’intero continente africano? - Lo sapevate che Israele è l'unico paese del Medio Oriente che ha armi nucleari? - Lo sapevate che Israele è l' unico paese del Medio Oriente che rifiuta di firmare il trattato di non proliferazione nucleare? - Lo sapevate che Israele attualmente occupa i territori di una nazione sovrana (la Siria) sfidando impunemente le risoluzioni del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite? - Lo sapevate che Israele ha ordinato l’assassinio dei suoi nemici politici in altri paesi (le famose 'operazioni chirurgiche'...)? - Lo sapevate che gli ufficiali dell’Alto Comando delle forze israeliane hanno ammesso pubblicamente di giustiziare i prigionieri di guerra disarmati? - Lo sapevate che Israele rifiuta di perseguire i soldati che hanno riconosciuto ed ammesso l'esecuzione dei prigionieri di guerra? - Lo sapevate che Israele confisca ordinariamente i depositi bancari, i commerci e la terra e rifiuta di pagare le compensazioni a coloro che le subiscono? - Lo sapevate che Israele si oppone o ignora 69 risoluzioni del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite? - Lo sapevate che l' odierno Israele si estende su di un territorio sul quale esistevano oltre 400 villaggi palestinesi ora scomparsi? - Lo sapevate che i quattro primi ministri di Israele (Begin, Shamir, Rabin e Sharon) hanno partecipato ad azioni terroristiche o altri attacchi contro civili, a massacri di donne e bambini, ad espulsioni forzate dei civili dai loro villaggi? - Lo sapevate che il ministero degli esteri israeliano paga due ditte americane di pubbliche relazioni per promuovere Israele agli Americani? - Lo sapevate che il governo di coalizione di Sharon include un partito xenofobo - Molodet -che sostiene l’espulsione di tutti i Palestinesi dai territori occupati? - Lo sapevate che gli insediamenti illegali sono aumentati durante gli otto anni trascorsi dagli accordi di Oslo? - Lo sapevate che Israele ha dedicato un francobollo ad un uomo che ha attaccato un bus civile uccidendo diverse persone ed ha dedicato un monumento ad un fanatico colono - Baruch Goldestein - che nel 1996 uccise senza motivo più di 30 musulmani in preghiera? - Lo sapevate che Israele è l'unico paese al mondo in cui la tortura verso i prigionieri e detenuti è legale? - Lo sapevate che i rifugiati palestinesi compongono maggior parte della popolazione di rifugiati del mondo?
Sabato 12 Maggio 2018, 23:32
Da ovunque lo guardi, è un teatrino inguardabile, non capisco tutti quegli itagliani che si spendono per trovare il bandolo della matassa. Non c'è una matassa, di conseguenza neanche il bandolo, siamo un paese a democrazia "delocalizzata" alla luce di questo il voto inutile, la speranza pure.
Sabato 12 Maggio 2018, 23:31
Da ovunque lo guardi, è un teatrino inguardabile, non capisco tutti quegli itagliani che si spendono per trovare il bandolo della matassa. Non c'è una matassa, di conseguenza neanche il bandolo, siamo un paese a democrazia "delocalizzata" alla luce di questo il voto inutile, la speranza pure.
Sabato 12 Maggio 2018, 23:19
Ma vi rendete si o no dell'utilità di andare a votare? Vi rendete conto che vi prendono per i fondelli? No? Eppure è palese, voi votate quello che volete, il costo voto deve essere in linea con quello che l'Europa vuole, se non lo è....gli danno una "aggiustatina" in tempi record a chi è per loro congegniale.(Silvio in questo caso, ma non l'unico da riesumare alla bisogna) Dirò di più, se si andasse a nuove elezioni, PD in tutte le sue espressioni da Renzo ai cespugli rifanno il pieno, come Europa comanda, 5$ partito di transizione, nato e vissuto per contenere il malcontento, ruolo già rivestito dall'Italia dei valori, stesso fine, stessa fine.....si accettano scommesse
Sabato 12 Maggio 2018, 17:18
Italianiiiii, avete votato? Si! Il voto che avete espresso sta andando nella direzione che ipotizzavate? Ni, insomma, più o meno.....bene! Continuate a votare, ci serve il vostro parere!! Voi intanto votate, che noi dopo.....
Mercoledì 9 Maggio 2018, 14:24
Mi sembra di averLe già detto in altra circostanza, che non amo conferire ne con Lei, e neppure con l'altro Suo nick.Mann. Pertanto non le rispondo come precedentemente comunicatoLe. Cordialità.
Mercoledì 9 Maggio 2018, 09:05
Una cosa che non capisco, perché alcuni stati possano decidere chi tra altri stati sovrani possano o meno avere il nucleare, chi può decidere chi è il buono o il cattivo, chi ha diritto a difendersi con il nucleare e chi no, chi può minacciare (Israele) gli stati confinanti con il nucleare e chi non può creare equilibrio alla minaccia (Iran) dotandosi del nucleare. Questo modo di impedire è a tutti gli effetti una prepotente intromissione negli affari di uno stato sovrano. Diceva Samuel Colt l'inventore della omonima pistola: Dio ha creato gli.uomini, io li ho resi uguali. Gli ameriCani sono favorevoli alle armi come difesa, ma a quanto vedo impediscono agli altri di esserlo.
Lunedì 7 Maggio 2018, 18:41
Mi associo incondizionatamente
Lunedì 7 Maggio 2018, 17:23
L'evidenza è che non c'è differenza tra dx sn centro. Chi è in grado di capirlo ha ben chiaro che il voto non è null'altro che il nostro consenso affinché questi "faccendieri" continuino ad accompagnare il gregge dei votanti all'ovile . Io mi sottraggo a questa logica non votando, e non votando do chiara indicazione di aver capito, e di non prestarmi ad un gioco dove io sono necessità alla loro esistenza. È chiara la mia posizione?
Lunedì 7 Maggio 2018, 14:07
Quindi io sarei convinto che la terra è piatta.....Lei invece come è messo a scie chimiche?
Lunedì 7 Maggio 2018, 12:03
È vero che solo gli stolti non cambiano mai idea.....ma nel citare ha dimenticato un particolare, la giusta declamazione è: solo gli stolti DAVANTI ALL'EVIDENZA non cambiano idea.....non modifichi le cose a suo tornaconto, fa una doppia brutta figura, la prima dà prova di ignoranza, la seconda di malafede....cordialità.
Domenica 6 Maggio 2018, 21:28
Quindi Lei votando per FI come da sua ammissione.......ha votato per alcuni che "scaldano le poltrone"...complimenti. Io ho votato una sola volta in vita mia, il referendum per il divorzio, mai ho fatto da fiancheggiatore a nessuno che fa parte di quel circus delle illusioni chiamata politica.
Domenica 6 Maggio 2018, 19:14
Quindi Lei prima votava FI alle prossime 5$...magari tra un paio d'anni un nuovo partito (perché ad ogni turno elettorale c'è sempre un nuovo partito ad hoc)...mi congratulo, Lei è una persona con le idee molto chiare. (Non si adombri, siete la maggioranza)
Sabato 5 Maggio 2018, 09:15
Cala dal 10%?.....e il bello deve ancora venire!
Venerdì 4 Maggio 2018, 22:01
Il mondo dovrebbe sapere che a ieri, dopo 6 settimane i morti Palestinesi sono 45, ci aggiorniamo a questa sera....per intanto che il mondo si vergogni mi sembra il minimo.