Ghibli 53
19 Maggio 1968

Commenti pubblicati:
Mercoledì 18 Aprile 2018, 18:15
Non c'é nulla da fare, se fosse una partita a scacchi direi che c'é uno stallo e che non ci sono più mosse da fare; ma dato che non si tratta di scacchi dico che chi ha votato i 5s e la coalizione di dx alle prossime votazioni non si presenterà ai seggi per non essere presi per il culo una seconda volta.
Mercoledì 18 Aprile 2018, 10:01
L'azienda ospedaliera gli aveva prospettato un cambio di mansione, senza decurtare lo stipendio, con orari compatibili con gli orari delle terapie; il lavoratore ha rifiutato, quindi un plauso all'azienda e non al lavoratore.
Martedì 17 Aprile 2018, 13:26
Scusi uno che va in pensione non puo aprire un'attività propria, senza dove inscriversi a tutte quelle associazioni che pretendono soldi senza dare nulla in cambio? Vedi artigiani, camera di commercio, ecc.
Martedì 17 Aprile 2018, 09:54
Qualcuno o le spara grosse o non sa quello che dice. Venezia è una location aperta tutto l'anno e direi 24h su 24. ci dovrebbe essere un vigile su ogni ponte, su ogni imbarcadero e su ogni ansa dei canali. Non è una località di mare che apre a giugno e chiude a ottobre, è come una località di montagna che è aperta tutto l'anno 4 stagioni su 4. Sveglia sindaco non pensi solo alla poltrona, fuori dai palazzi del governo quelli che non servono e in giro per le calli a stangare i "deficienti" di turno.
Lunedì 16 Aprile 2018, 18:39
I danni d'immagine li dovrebbe pagare il sindaco Brugnaro perché non fa nulla per evitare questo e altri gesti insulsi. Certo che diffondere quel video mette in cattiva luce chi governa Venezia e quindi si preoccupa di perdere la poltrona.
Lunedì 16 Aprile 2018, 14:32
Chi a priori non vuol rispettare le regole, diviene in automatico un delinquente; e chi delinque deve essere punito per far sì che chi è nel giusto possa circolare tranquillamente senza rischiare la propria vita. Quindi Sparapaoli lei sarebbe il primo che metterei a piedi per la sicurezza mia e di altri.
Lunedì 16 Aprile 2018, 14:24
Si sono spostati i platani, e non c'è stato nulla da fare.
Domenica 15 Aprile 2018, 08:24
Chiamte Zaia che con la sanità ci sa fare.
Domenica 15 Aprile 2018, 07:01
Questo è il futuro dell'italia, ogni giorno sempre più piccola e che conta sempre meno, colpa anche del circo equestre che ha il tendone visso sui colli romani.
Giovedì 12 Aprile 2018, 17:08
Si parla di 50 multe, non penso siano transitati solo 50 mezzi a motore; quindi qualcuno che rispetta i limiti ha percorso quella strada, per quei 50 immortalati dalla macchina fotografica giusta la multa con gli accessori del caso.
Mercoledì 11 Aprile 2018, 07:19
e chi se ne frega!
Martedì 10 Aprile 2018, 15:59
Per il tes del DNA serve che una semplice goccia di saliva,oppiure un capello caduto sulla spalla sempre che abbia il bulbo pillifero integro. Non servono aghi e siringhe e nemmeno bisturi.
Lunedì 9 Aprile 2018, 16:59
Il codice della strada afferma che i veicoli immatricolati in paesi diversi dall’Italia e di proprietà di cittadini residenti in Italia (anche con nazionalità diversa da quella italiana) possono circolare nel nostro Paese al massimo per un anno. Dopo un anno, i veicoli con targa straniera devono essere immatricolati nuovamente con targa italiana. Alla domanda «Posso circolare liberamente in Italia con un’auto immatricolata all’estero?», la risposta è sì, ma entro limiti temporali ben definiti: come detto, è necessario provvedere alla reimmatricolazione in Italia dei veicoli stranieri entro un anno. Chi non procede all’iscrizione al Pra (Pubblico Registro Automobilistico) entro 12 mesi dall’ingresso del mezzo, rischia sanzioni fino a 335 euro. Chi è residente in Italia e circoli con auto straniera, se non ha con sé la completa documentazione che attesti la regolarità della macchina, verrà sanzionato con ritiro della carta di circolazione.
Lunedì 9 Aprile 2018, 16:49
La soluzione è semplice, si ritorna alla riscossione immediata della contravvenzione altrimenti sequestro del mezzo come avviene in molti paesi europei. Dato che oggi esiste il pos portatile e tutti hanno il bancomat o la carta di credito.
Venerdì 6 Aprile 2018, 13:19
Il lupo fa il suo lavoro secondo la legge della natura, l'essere umano lo dovrebbe fare usando il cervello e non la clava, purtroppo lo fa troppo spesso con il fucile, le trappole e i bocconi avvelenati che dimostrano la sua inferiorità, e per questo è arrivato allo sterminio non solo degli animali in alcuni casi nei confronti dei suoi simili. Ora parlare e scrivere di orrore è alquanto esagerato trattandosi di predatori e prede animali, riserviamo tale termine per quello che fa l'essere umano nei confronti dei suoi simili e degli animali.
Venerdì 6 Aprile 2018, 11:10
Il fatto che non avesse i fanalini o il giubbetto non implica che tu con l'auto possa ammazzarlo. Sai quando guidi un'auto dovresti guardare di fronte e non il panorama esterno o interno, allora ti accorgeresti di chi ti trovi davanti, e il minimo luccichio ti dovrebbe preoccupare; se come penso sei intento a guardare da tutt'altra parte allora, in un caso come questo, diventi un assassino anche se pur con tutte le attenuanti hai ammazzato un essere umano.
Venerdì 6 Aprile 2018, 06:30
Costava sicuramente meno il biglietto dell'autobus.
Mercoledì 4 Aprile 2018, 06:43
Articolo 192 obblighi verso funzionari, ufficiali e agenti. Articolo 162 Segnalazione di veicolo fermo. Chi è l'ignorante?
Martedì 3 Aprile 2018, 14:17
Chi ha conseguito la patente B per le auto dal 9 febbraio 2011, per un anno dal rilascio della licenza può guidare solo macchine con rapporto potenza/tara fino a 55 kilowatt/tonnellata, e comunque con una potenza massima non superiore a 70 kW. L'ignoranza non paga, nemmeno la sua alocin87.
Martedì 3 Aprile 2018, 14:12
Mi sono appena letto il codice della strada per quanto riguarda la circolazione dei velocipedi, in nessun articolo viene menzionato l'uso di giubbetti o bretelle catarifrangenti ma solo di luci anteriori e posteriori, di catarifrangente rosso posteriore e giallo sui pedali. Non aggiungiamo ignoranza a quella che già è abbondante. Poi dico semplicemente che, se su quella strada ci fosse stato un pedone avrebbe fatto la stessa fine del povero ciclista, poichè per i pedoni non è previsto l'uso di nessun segnale luminoso. Dico semplicemente agli automobilisti, quando c'è la possibilità di usare gli abbaglianti fatelo potete salvare delle vite e non rovinare quella di altri e la vostra.
Martedì 3 Aprile 2018, 14:11
Mi sono appena letto il codice della strada per quanto riguarda la circolazione dei velocipedi, in nessun articolo viene menzionato l'uso di giubbetti o bretelle catarifrangenti ma solo di luci anteriori e posteriori, di catarifrangente rosso posteriore e giallo sui pedali. Non aggiungiamo ignoranza a quella che già è abbondante. Poi dico semplicemente che, se su quella strada ci fosse stato un pedone avrebbe fatto la stessa fine del povero ciclista, poichè per i pedoni non è previsto l'uso di nessun segnale luminoso. Dico semplicemente agli automobilisti, quando c'è la possibilità di usare gli abbaglianti fatelo potete salvare delle vite e non rovinare quella di altri e la vostra.
Martedì 3 Aprile 2018, 10:52
La strada in questione non ha illuminazione, se si usano i fari abbaglianti, che troppo spesso nessuno usa, data la scarsa larghezza della strada, viene illuminata a giorno e se anche un ciclista non ha i fanalini o il giubbetto, che quest'ultimo non è previsto dal codice della strada, riesci a vederlo e vedresti anche un topo che attraversa la strada. Da dire poi che tale strada non avendo nemmeno la linea di mezzeria è di larghezza esigua e non per niente c'è il limite di 30 Km/h; pertanto rispettando quella velocità e fermandosi a soccorrere il malcapitato probabilmente poteva essere salvato; il condizionale permettetemelo.
Martedì 3 Aprile 2018, 07:28
Quando investi qualcuno non hai mai ragione, è sempre mancanza d'attenzione. Tranquillo che la tua coscienza, se ne hai una, ti impedirà sempre sonni tranquilli.
Domenica 25 Marzo 2018, 19:48
Lo hanno detto ieri al tg che le era stato messo a disposizione l'aereo di stato e che l'onorevole Casellati ringraziando ha rifiutato preferendo un aereo di linea pagandosi il biglietto di tasca propria. Smentite su questa notizia non ne ho sentite nè lette. A qualcuno dico come spesso faccio che prima di muovere le dita su di una tastiera o la lingua di informarsi, perché spesso si dicono e si scrivono castronate.
Sabato 24 Marzo 2018, 10:23
C'è chi segue ancora questo personaggio? Sapete come si definiscono i maghi dello schermo vero? Or bene questo individuo non è da meno. Di femminile non ha nulla e nemmeno è francese e neanche scrive dalla francia. Quindi lasciatelo perdere.
Sabato 24 Marzo 2018, 06:38
Con tutti i problemi che ci sono, vedi viabilità in primis, questo qua si preoccupa di apparire in televisione? C'è gente che con la pensione non arriva a fine mese e questo spende soldi in cartoline e francobolli per avere 30 secondi di visibilità in televisione? Ma vergognarsi quando?
Mercoledì 21 Marzo 2018, 07:11
Stava così tanto sulle scatole ai vicini di casa e ai parenti che se ne son fregati?
Martedì 20 Marzo 2018, 17:27
Se non avessi la rete non dico di trovarmi in difficoltà, certamente dovrei farmi 10 Km per andare in banca, in posta, 7 Km per andare dal medico, 15 Km per andare dal commercialista, ecc. Dato che la rete mi da tutte queste possibilità, perché non usarla per i ricordi più cari e personali? certo che l'ottusità di certe persone spaventa veramente. A qualcuno toglierei tutti i collegamenti virtuali e non, solo per vedere fin dove arriva con le proprie gambe e il proprio cervello.
Martedì 20 Marzo 2018, 13:37
Se non avessi la rete non dico di trovarmi in difficoltà, certamente dovrei farmi 10 Km per andare in banca, in posta, 7 Km per andare dal medico, 15 Km per andare dal commercialista, ecc. Dato che la rete mi da tutte queste possibilità, perché non usarla per i ricordi più cari e personali? certo che l'ottusità di certe persone spaventa veramente. A qualcuno toglierei tutti i collegamenti virtuali e non per vedere fin dove arriva con le proprie gambe e il proprio cervello.
Martedì 20 Marzo 2018, 10:25
Ho acquistato9 auto nella mia vita, e sono in procinto di comprare la n° 10; non ho mai dato una caparra semplicemente perchè, in tutti i negozi, pago la merce quando la porto via. Inoltre alla stipula del contratto ho sempre fatto mettere la data della presunta consegna con la clausola che in caso di ritardo andavo da un'altra parte, non ho mai avuto problemi e i ritardi nella consegna sono sempre stati di 2 - 3 giorni, quindi ammissibili.