vttv

Commenti pubblicati:
Giovedì 24 Maggio 2018, 16:51
Il guaio è che ormai in Italia si parla un minestrone maccheronico di un italiano conosciuto male e di un "inglese" bofonchiato nella pronuncia e signficato di quelle parole stereotipate che ormai imbottiscono il discorso anche di quella che lei (con non poca malignità?) definisce "classe socioculturale equivalente a quella di un posatore di cartongesso ultraquarantenne". Se fosse chiaro che italiano (forse ancora lingua nazionale) e inglese vanno studiati e approfonditi con cura come due lingue ben distinte, ciascuna con il proprio carattere, il progresso sociale sarebbe rilevante. Nella sua esposizione, in cui si osannano i meriti altrui e si bacchettano spietatamente i demeriti nostrani, si è comunque dimenticato che non tutti gli altri sono bravi e impeccabili. I francesi non sanno un acca di inglese e quando lo sanno sembra ostrogoto. I loro medici (esperienza pesonale) non si pongono alcun problema: tu paziente devi capire e parlare la loro lingua.
Giovedì 24 Maggio 2018, 15:37
Visto che non è africano, dunque non ha la protezione e benedizione di Junker, gli va sequestrato il sequestrabile quale risarcimento almeno parziale per le nefandezze compiute da questo delinquente a danno e spese degli italiani. Quindi, all'istante va mandato via dal nostro paese! Ritorni nella sua patria o se lo prenda il pontificante Junker & co.
Giovedì 24 Maggio 2018, 10:11
Ecco con che mentalità si viene in Italia!
Mercoledì 16 Maggio 2018, 12:36
Io li chiamerei delinquenti senza attenuanti.
Sabato 12 Maggio 2018, 14:18
Giusto che vi si punizione per una colpa. Ma in USA hanno applicato questa stessa logica per i militari criminali del Cermis? E quelli hanno ucciso per gioco!
Venerdì 11 Maggio 2018, 09:53
Impedita dal giudice l'espulsione di un criminale, ladro e spacciatore (vedi articolo di qualche giorno fa), di cui inoltre manteniamo i sette figli, e multato un onesto che da ladri come quello cerca di difendersi semplicemente installando una telecamera. Mancano parole per commentare una "giustizia" (?!) di tal genere.
Mercoledì 9 Maggio 2018, 09:38
Non ce ne sono perché sono emigrati in altri paesi.
Domenica 6 Maggio 2018, 18:52
Gara di ballo non lo è proprio. Se lo fosse, i concorrenti dovrebbero essere scelti tutti con potenzialità analoghe per misurarsi alla pari (invece accanto ad atleti giovani e prestanti si mettono, per esempio, grassocci maturi e impacciati o impensabili anziani ottantenni). E anche, se fosse una vera gara di ballo, tutti i giudici dovrebbero essere esperti della materia (non giornalisti sportivi, commentatori, psicologi e gossipisti). Il fine dunque non è la disciplina del ballo in sé, ma lo spettacolo a tutti i costi. Perciò va benissimo che vengano dati voti sullo spettacolo. E va malissimo che volino insulti pesanti e ferocemente spietati che mostrano lo squallore di molte, troppe, trasmissioni in cui alla qualità si sostituisce l'esasperazione a tutti i costi. E l'ipocrisia! Da un lato si fanno proclami (autoapplauditi) contro la violenza, l'omofobia, il bulllismo ecc, dall'altro si dà del "demente senile" a una persona che ha fatto una scelta con una sua logica. Boh.
Venerdì 4 Maggio 2018, 08:46
... nonché prova preliminare per verificare le capacità nell'arte del governo ( e magari anche dell'espressione).
Lunedì 16 Aprile 2018, 10:00
Nell'articolo si dice che neppure i residenti tengono conto dei limiti fisici di Venezia. Qualcuno potrebbe spiegare come dovrebbero tenerne conto? Non sono i veneziani che affluiscono in questa città come matti, non sono i veneziani che bloccano i ponti per farsi i selfie, non sono i veneziani che intasano i vaporetti, non sono i veneziani che si tuffano dai ponti o fanno pipì ecc in acqua o si siedono per terra ovunque a mangiare e dormire e così via.
Lunedì 9 Aprile 2018, 09:08
Preso tutto! Addio Venezia! Venduta, comprata, sfruttata, conquistata, abbandonata, ormai sei soltanto un nome nei libri di storia.
Giovedì 5 Aprile 2018, 17:42
Questa persona nonché il coniuge viaggiavano in modo irregolare e si sono rifiutati di fornire documenti e biglietto, inoltre hanno opposto ferma resistenza alla forza pubblica. Astutamente l'uomo ha subito usato lo scudo della gravidanza di sua moglie per evitare il controllo. Che fare? Dire "Va bene, pazienza, se sei incinta tu & coniuge potete fare quello che volete"? Perché i due non sono scesi subito? Perché devono avere licenza di trasgredire per questo o quel motivo? Soprattutto, perché non rispettano le regole? Se le energie spese nel trasgredire (una trasgressione programmata), le avessero impiegate ad agire legalmente, niente di tutto questo sarebbe successo. Di tale "violenza" è colpevole la coppia stessa.
Venerdì 30 Marzo 2018, 13:38
700-2000 euro non è una grande ammenda per 380 "infrazioni"!!! E' vero che, in virtù della logica applicata in questi giorni "Unico disegno criminale", la reiterazione di un reato vale "Uno"... Anche se pagasse i 2000 euro di multa, il ristoratore ne uscirebbe in profitto con quello che ricaverebbe con il conto ai molti clienti. Se però la logica (quella logicamente logica) fosse "un reato, una pena", la multa ben più salata e irrecuperabile sul conto calmerebbe le iniziative fraudolente di tale ristoratore e dei suoi clienti e di eventuali aspiranti bracconieri.
Mercoledì 28 Marzo 2018, 14:04
"Unico disegno criminale" vuol dire che un assassino, uccisa una persona, ne può far fuori a piacimento un numero infinito, tanto uno o mille è uguale?!?
Mercoledì 28 Marzo 2018, 10:55
Un delinquente incallito viene premiato perché ha insistito nel crimine? Logica vorrebbe che se persisti nel crimine, la pena si appesantisce proprio perché reiteri. Per la nostra ormai demente giustizia, invece no! Al contrario ricevi un premio, e che premio! 14 anni di carcere annullati e l'immediata libertà ... di continuare a reiterare.Un esempio per tutti i farabutti che ora più che mai possono precipitarsi in questo paese e commettere crimini in qualità industriale.
Sabato 24 Marzo 2018, 14:17
Nel discorso dei due nuovi presidenti, ringraziamenti in ogni direzione. Peccato che abbiano scordato di ringraziare... il popolo italiano!!! Eppure gli italiani sarebbero dovuti passare per primi nella lista dei "grazie a". Un popolo che ha visto i sorci verdi per colpa dei politici. Ormai non contiamo più molto.
Venerdì 16 Marzo 2018, 10:09
Se uno si arrabbia "contro chi sporca nella palazzina, fa rumore, parcheggia davanti al suo garage e le sbatte i tappeti sul terrazzo", oggi si chiama stalking? Va dedotto che oggi il termine "maleducazione" va depennato dal dizionario?
Mercoledì 14 Marzo 2018, 11:10
I carabinieri si sono presentati? ... "Buongiorno, scusate ..."? E hanno mentito ... per paura? Lampante che ora i più forti sono gli ospitati, se le "forze" dell'ordine più che forti sono timorosi.
Mercoledì 14 Marzo 2018, 11:04
Da tempo protesto contro questa trista moda del vocabolo inglese, anzi pseudo-inglese (perché generalmente pronunciato male,con suoni vocalici e consonantici errati, con accento sbagliato, insomma un caos fonetico!). Ogni volta, come lei vedrà nel suo caso, i nostri concittadini rispondono sfavorevolmente. Sembrano amare l'ostrogoto che si sta imponendo, difficile da comprendere sia per gli italiani, sia per gli inglesi. Un guadagno per nessuno. Un'offesa a due lingue!
Mercoledì 14 Marzo 2018, 10:55
Scusi, qual è il meaning di "contest"? Sa, io speak soltanto italiano. Non conosco questa word, potrebbe tradurla nella mia lingua? Questa magnifica meravigliosa lingua italiana!!! che immotivatamente state trasformando in un ridicolo minestrone.
Domenica 11 Marzo 2018, 12:49
Un'ingiustizia non ne giustifica un'altra. I 7,50 euro per il vaporetto sono un furto spropositato Ma non perché esiste questo sopruso è giustificabile l'altissima TARI che si paga a Venezia. Meglio invece eliminare le due ingiustizie: ridimensionare il biglietto ACTV (uguale per turisti e veneziani, ma pagato da tutti!) e ridimensionare la TARI per i veneziani, facendola pagare anche ai turisti (o, in loro vece, ai ristoranti, alberghi, B&B, gondolieri, negozi ecc che dai turisti traggono alti profitti).
Lunedì 5 Marzo 2018, 16:27
Tutto nuovo e tutto cambiato... Davvero? Ma gli ammiccamenti a destra o a sinistra sono forse una novità? Gli italiani che hanno votato M5S o Coalizione di Destra non volevano il PD fra i piedi. E ora si ritrovano già con gli ammiccamenti a sinistra! Insomma, il solito ballo, la solita ipocrisia.
Domenica 4 Marzo 2018, 18:08
Come come!? Niente esibizione del documento, niente trascrizione del numero del documento? Ma è una prassi ineludibile! Il voto dovrebbe essere invalidato! Ancora scorciatoie illegali all'italiana. Impossibile aver fiducia e speranze in questo paese!
Lunedì 26 Febbraio 2018, 14:05
"... il partito che non gradite". Appunto, non ne gradisco nessuno!
Venerdì 23 Febbraio 2018, 10:49
Quei famigerati 35-50 euro al giorno servono "anche per la pulizia dello stabile", oltre che per il personale di cucina, ecc. Quanti sono gli italiani cui viene pagata la domestica/o e la cuoca/o? Perché queste persone non cominciano col pulire le stanze dove abitano (gratuitamente) e cucinare i propri pasti (che ricevono gratuitamente)? Sarebbe già un primo passo per apprendere il concetto di lavoro. E comunque non si dica falsamente che ricevono soltanto 2,50 euro al giorno. Se si sommano i costi per vitto, alloggio, abbigliamento,cure sanitarie, medicine, acqua, luce, gas, tv, trasporti e paghetta, il risultato è pari o superiore allo stipendio di tanti italiani, che lavorano per procurarsi tutto questo. Un freno a tale valanga immigratoria verrebbe di botto se ai "nuovi arrivi" si imponesse di compiere lavori in cambio di ciò che ricevono. Innanzitutto lavori domestici e manutentivi nella struttura in cui abitano, quindi lavori per i quali i comuni non hanno mai risorse.
Domenica 18 Febbraio 2018, 21:03
Che Stato è quello in cui i cittadini sono costretti a pagare di tasca propria vigilanti che garantiscano un po' di ordine pubblico? Ma le tasse che si pagano non dovrebbero già coprire i costi per la sicurezza delle nostre città?
Sabato 17 Febbraio 2018, 12:19
Ho subito un incidente in Francia, con ricovero e intervento ospedaliero, poi pesanti medicazioni quotidiane per tre anni. Costo: circa 28000 euro. Rimorso: il 19% di una parte delle medicazioni (una parte non tutte! In Francia non avrei speso un soldo) sul 730. E il viaggio di rientro l'ho pagato io, nessun rimborso, nessun recupero sul 730.Perché alcuni casi sì e altri no?
Mercoledì 7 Febbraio 2018, 17:38
Non si potrebbe semplicemente dire "Giorno della Gubana"? A maggior ragione in questo caso che la festa riguarda una tradizione locale. Penso a un "Pinsa Day" e non so se mi vengono lacrime di riso o di pianto. Su dai, per amor di esibizionismo non diventiamo ridicoli e patetici.
Domenica 4 Febbraio 2018, 20:11
Bella questa dichiarazione "eroica"! Lei di certo può non aver paura, protetta com'è da non so quante guardie del corpo! La paura ce l'ha il cittadino qualunque nella realtà quotidiana, dove ci sono sempre più malintenzionati pericolosi reali (non virtuali) e invece non ci sono guardie del corpo e neppure ... vigili o polizia.
Venerdì 2 Febbraio 2018, 09:47
Anche in Italia i parlamentari sono molto cortesi. Fanno come si fa a teatro, quando si è in ritardo non si entra, per non disturbare. Si fa dietrofronte e si va altrove, magari al bar interno per consolarsi (con poca spesa) della propria delusione.