vircingetorige

Commenti pubblicati:
Venerdì 23 Febbraio 2018, 16:06
Sono anni che ci provano in tutte le maniera voglio che il servizio guardiania previsto per legge venga abbolito e al ,oro posto vengano messi dei sensori, dei computer. Che costano molto meno degli uomini ma non garantiscono nosostante tutta l'elettronica del mondo e la tecnologia lo stesso paramtre di giudizio e di sicurezza. Ci provano da sempre!
Giovedì 22 Febbraio 2018, 19:09
Altro che stato di diritto qui oramai siamo alle applicazioni piu becero da parte dei forti. Il bello, eufemismo, è che questa notizia non ha sortito l'indignazione la levata di scudi, le interviste sul campo, i notiziari televisivi, ecc. Come era successo per il sacchetto biologico della frutta e verdura. Qui e8tutto ama ama, pochi ne parlano nelle televisori ha ,o spazio di 3, 4 secondi e via. Se passa questo principio siamo apostoli qualsiasi società comune, ecc. potrà spalmare i mancati incassi sui sudditi. Mancano meno di dieci giorni alle elezioni e nessuno dice nulla, sono tutto impegnati a diminuire le tasse con slogan e grancassa, una cosa così grave passa indifferentemente, senza colpo ferire senza notizie, indagini, speciali TV, maratone. Non ha importanza la quota da pagare potrebbe essere un centesimo in più è il principio che non deve passare. Io per quanto mi riguarda farò così. Chiederò al fornitore di energia di dirmi la parte di pagamento legato alla novità e lo stornero' dal pagamento, poi voglio vedere quale giudice mi condannera' per un mancato pagamento non dovuto. Le mie bollette sono in ordine e rispetto il contratto di fornitura e pagamento del consumo, mio consumo, compresi i MIEI oneri. Ma tutti i belli busti della TV di associazioni di consumatori dove sono finiti? Anxhe8loro in campagna elattorale? Finora non ha sentito nessuno insorgere per questo padroncino mentre erano in prima fila per un centesimo due dei sacchetti ricordate??
Domenica 18 Febbraio 2018, 13:09
I soliti bla bla bla. In galera subito oppure come dicono i molti aiutiamolo a casa prorpia nel veneto nazione che non esiste. Domani mattina deve essere ritirata la cittadinanza diventerà apolide e allora vedremo quanto bene starà. Non potrà più entrare in ospedale, non potrà più lavorare. Questi furbetti devono capire cosa vuol dire essere senza stato. Questo ci frega tutti perchè non gonzi che gli diamo ragione paghiamo anche per lui. Se non si riconosce italiano rinunci alla nazionalità e diventi apolide. Se io fossi il questore lo avrei già fatto.
Giovedì 15 Febbraio 2018, 17:06
Una volta c'era l'Enel, ma aveva il monopolio e non andava bene, in più come quasi tutti i lavoratori pubblici, anche se loro non lo erano, sembravano privilegiati e allora. Bisogna privattizzare per avere concorrenza, con la concorrenza avremo più efficienza, più competizione ed i prezzi diminuiranno Sob! Come siamo messi? Il servizio è peggiorato, non hai più nessuno con cui parlare se non internet e telefono, non hai mai un responsabile, se l'allacciamento salta no ritarda non è colkpa di nessuno perchè le società si rimpallano i ritardi. Il prezzo dell'energia non è mai sceso, anzi è aumentat, non esite concorrenza se non di pochi millesimi di €, resi ininfluenti dalle gabelle. La vecchia enel aveva come mandato il pareggio di bilancio e l'elettrificazione del paese, ora questi hanno come mandato il profitto l'EBITA, benchmark insomma fare soldi si sono anche inventati la borsa elettrica ora per dare una mano un po' a tutti hanno spostato il mercato libero che libero non è alla fine del 2018 e ne vedremo delle belle, nel frattempo chi consuma meno paga di più, chi paga regolarmente la bolletta si sobbarca anche il costo di chi non paga per morosità, incapienza,fallimento. Spero che ci sarà qualcuno di contento dell'apertura al mercato della cacciata dei fanulloni e all'efficienza di cui vediamo i risultati.
Mercoledì 14 Febbraio 2018, 20:51
D'accordo Sig Alessio_72, sul danno erariale nulla da eccepire. Ma in mezzo ci stanno i tempi. Dunque, un tribunale amministrativo ci ha messo vent'anni per una sentenza, ergo se ci avesse messo 3-4 anni la somma forse sarebbe stata 1/10. E il vigile in questione avrebbe svolto la sua mansione con un redittualita' per il comune. Perciò il danno erariale dovrebbe tener conto anche di questo lasso di tempo. Poi se la prima sentenza è arrivata dopo vent'anni tra il deposito della sentenza, l'impugnazione da parte del comune, la calendarizzazione da parte del consiglio di stato passeranno minimo un altro paio d'anni. Poi inizia l'analisi e l'eventuale dibattimento con l'avvocato che con qualche cavillo porterà la causa dal giudice ad quo. Poi ci sarà il secondo grado e la cassazione. Perciò il reato si prescrivera' per l'eventuale "colpevole" sempre che si riesca ad individuarlo tra le pieghe dei regolamenti comunali....più facile dare la colpa al portiere. Molto probabilmente ci sarà richiesta di blocco cautelativa della somma...se va bene la vedranno forse gli eredi. Ma torno solo per un attimo a ciò che ho scritto prima e le pongo una domanda:- secondo lei dovrebbe essere imputato dell'errore solo il comune o anche la giustizia amministrativa vent'anni per una sentenza di causa del lavoro mi sembrano tantino.
Mercoledì 14 Febbraio 2018, 16:16
Calma, è il tar del veneto che gli ha dato ragione. Adesso ci sarà il ricorso al consiglio di stato, poi sarà a seconda di come andranno le cose ci si rivolgerà alla magistratura ordinaria.... altri 20 anni minimo. Tranquilli non si vince mai del tutto, infatti, dovrà pagare e avrà già pagato carte bollate, avvocati, ecc. ecc. Con i ricorso ricomincerà a pagare nuovamente carte bollate avvocati e avanti. Calma non è detto che i soldini arrivino. Nell'eventualità mano al portafogli cari cittadini di Cittadella, un piccolo aumento di quà, un'altro di là ed il gioco è fatto.In fondo siamo noi che democraticamente e con il cervello ci scegliamo chi deve governarci.
Mercoledì 14 Febbraio 2018, 16:08
Per foretuna doveva diventare la via In di collegamento tra Venezia, stazione e nuovi alberghi. Al comune non interessa nulla lui pensa ai soldi della nuova urbanizzazione, il proprietario all'affare della vendita di un capannone in disuso, a chi farà mauntenzione al guadagno che riuscirà a ricavarne. Poi vediamo come andrà a finire se diventarà una nuova parte di mestre off limited o sarà una integrazione interessante. Difficile convivenza tra le varie etnie, ci sono popoli calmi taranquilli lavoratori come i bengalesi e popoli dediti a tutt'altro....... mescolare non sempre sarà un bene.
Martedì 13 Febbraio 2018, 11:39
Gli è andata bene perchè è Belga, se fosse stato italiano arrivavano subito qualche centinaia di migliai di euro di tasse. Vai poi a spiegare a equitalia che non hai mai posseduto quella cifra, cause controcause ma alla fine la cartella arriva sempre. Il caso forse nessuno se lo ricorderà più, ma una signora ha fatto un versamento alle poste di X€ nel suo conto corrente. Purtroppo l'mpiegato ha commesso un errore che non ha corretto in tempo ha digitato uno zero in più. Accortosi dell'errore ha fatto fare alla signora uno storno di tale somma. I tempi meno di 5 minuti con conteggio aperto, tra le due operazioni. Ebbene sono anni che gli chiedono soldi. Anche se tutti dall'impiegato alle registrazioni contabili di cassa ai giudici hanno confermato l'errore e l'assenza di tale somma sia in entrata che in uscita. Ma la richiesata va avanti per tasse non versate, soldi nascosti al fisco, in nero e altro. Già lei non è belga è italiana.
Mercoledì 7 Febbraio 2018, 11:54
Magari un occhiata per comprendere deregulation meglio la differenza tra pubblico ufficiale e incaricato di pubblico servizio. Farebbe capire meglio la figura del ferroviere, autista, controllore. Esiste anche l'incaricato amministrativo può elevare le contravvenzioni per mancanza di biglietto e documento di viaggio nell'azienda in cui presta servizio, mano è nemmeno lui un pubblico ufficiale.
Mercoledì 7 Febbraio 2018, 10:19
Non posso certo paragonarmi ai vari giuristi, ne ai veri avvocato che frequentano i post, ma non è che indossando una qualsiasi divisa si è autorizzati a fare qualsiasi cosa. Certo la solidarietà al capo treno è d'obbligo e forse lui ha applicato alla lettera il regolamento scritto da altri, ma mai applicato in live da quelli che lo hanno scritto lasciato come sempre all'applicazione degli ultimi i classici front office. Quelli con cui tutti noi ce la prendiamo sempre e comunque perchè sono li davanti e per noi loro sono il nostro capro espiatorio. O non è vero? Nessuno a mai preso a male parole un marinaio ACTV? Un impiegato comunale che applicava solo le norme? Il capo treno doveva chiedere al sig. di scendere alla prima fermata seguendo che questo avenisse. Nel momento in cui verificava che rimaneva in treno dovveva informare la polfer che alla prossima fermata sarebbero intervenuti. Quella divisa asiema a quella dei carabinieri, finanzieri, polizia locale ha l'autorizzazione al fermo e all'indentificazione dell'individuo. Capisco questi lavoratori che sono esasperati perchè questo genere di episodi sono sempre più frequenti....non solo da parte degli exstracomunitari ma anche dagli autoctoni (vedi i servizzi di striscia negli ingeressi delle metropolitane)Il giudice è costretto ad applicare la legge volenti o nolenti è così e lo fa sicuramente a prescindere dall'etnia, dal colore della pelle dallo stato sociale. Ne sono certo....anche se non ho studiato giurisprudenza.
Martedì 6 Febbraio 2018, 17:20
L'ho già scritto prima che brungaro non mi va giù. Ma invocare come dice il sig carpedieg, il conflitto d'interessi mi fa sbellicare dalle risate eh si. Perchè abbiamo avuto per circa 20 anni un signore che si è arrichito sulle nostre spalle, che ci ha portato vicino al baratro e oggi, oggi si parla di conflitto d'interessi per quatro terreni che nessuno voleva che sono una discarica di cui qualcuno si è mangiato i soldi per la bonifica. Già la solita pagliuzza e non la trave. Infatti, il signore in questione, quello del quasi ventennio incartapecorito con una tonnellata di cerone e orami cotto tanto da non riuscire nemmeno a parlare coordinatamente sarà moltoprobabilmente il burattinaio che tirerà i fili dei nostri prossimi governati. Per piacere! Allora lasciamo utto com'è, non facciomo lo stadio perchè c'è un conflitto d'interessi anche li, non facciamo il palazzeto perchè si arrichisce brugnaro. Non investiamo nel terzo settore perchè chi sa cosa ci sarà sotto. Perciò i veneziani capitelo, se ne andranno ugualmente, la maggiornaza delle case sono o bed and brekfast, o affitate attraverso la rete. Perchè mejo i schei in scarsea. e la colpa è sempre ed unicamente dei politici! Noi no noni, siamo un popolo d'innocenti, di vessati, di buonisti. Immobili bisogna stare immobili sperando che il tempo guarisca i mali della città, disneyland, 25 milioni di turisti cafoni, 20 mila laberghi....calma primo o poi arriverà qualcuno che ci risolverà i problemi quali i nostri, naturalmente individuali ed ad uno ad uno. L'importante come si diceva nell'ottocento o de francia o de spagna basta che se magna.
Martedì 6 Febbraio 2018, 13:34
Vorrei intitolare questo post Venezia, la città immobile. Brugnato non mi è simpatico, non l'ho votato, ma che lo sport, l'essere competitivi, avere impianti all'altezza non sia un beneficio per la città questo è innegabile. Una città immobile pensando che non fare nulla, non affrontare i problemi sia la soluzione, questa è da troppo tempo la posizione di molti partiti in particolare di sinistra la cui idea del capitale per certi versi è ancora quella dell'800, per altri vedi banche, privatizzazioni senza senso, libero mercato rasenta il più becero capitalismo. Purtroppo non posso scrivere tutto. Ma analizziamo la farsa andata in onda ieri, conflitto di interessi, questo il problema. Analizziamo ora d le diverse indicazioni, no al palazzetto al pile. Uno dice sì a tessera, un altro altrove ma non li. Già ma le alternative hanno investitori? Piani d'investimento stradale? Master Plan pronti?No!Avevo i pantaloni corti e nel Venezia giocava Ferruccio Mazzola, Bubacco,..... e sentivo parlare del uovo stadio, alle terre perse al lido....ma siete matti? A tessere, allora l'aeroporto era fatto di lamiere ondulux e si poteva assistere al l'atterraggio degli aerei dalla terrazza. Oggi ho la barba bianca e sono un pochino più curvo ma quello chè sento è identico. Bella politica no. Qui non si tratta di rete, Venezia calcio. Qui si tratta di capire che l'immobile smontare non porta ad un miglioramento e che i veneziani rimarranno e investiranno nel centro storico. Qui si tratta di capire se questa città ha una vocazione post industriale che non sia quella del museo e/o della Disney. E certo quelli che ho sentito parlare ieri, che dovrebbero rappresentarci come votante della mia parte mi hanno fortemente deluso nessuna iniziativa, nessuna idea solo un no! Perché perché no! Jaime che rappresentanti mi sono eletto.
Lunedì 5 Febbraio 2018, 13:00
Nessuna meraviglia le "insegnanti" di religione non sono assunte per concorso o laurea in tema. Sono scelte dalla curia dal vescovo locale, perciò sta nelle cose, pie donne o pii uomini antropologicamente ignoranti. Il male è dei genitori che pensano ancora che questo tipo di insegnamento porti alla lungimiranza, alla conoscenza e rispetto degli altri. Mentre è unicamente te inculcare un qualcosa apre scindere dalla conoscenza dall'insegnare che non è riempire un vaso ma accendere un fuoco......della volontà di conoscenza.
Domenica 4 Febbraio 2018, 09:26
@Fiocchi, ma ancora non ha capito? Noi, cioè lei è anch'io non abbiamo capito. Non serve avere idee, iniziative, esperienze e conoscenza. Basta affidarsi al capo, lui decide gli altri muovono la resta, alzano una mano o premono un bottone. Insomma è la democrazia della rete. Hanno votato chi? Come? Con quanti voti in rappresentanza di cosa? Bene la Casaleggio &Co. Ci ha informato che per la privacy non è possibile avere il risultato delle votazioni parlamentare, inoltre hanno anche comunicato che l'ultima parola e lo hanno fatto per l'inserimento delle liste spetta a dimaios, che sceglie secondo alcuni programmi della Casaleggio & Co. Ultimo loro governeranno solo con la maggioranza assoluta o con chi approva appieno il loro programma, sottoscrivendo un contratto che prevede una penale di n € in caso di dissociamento. Non ricordo democrazie che agiscono in questa maniera a meno che non ci ricordiamo, senza andare troppo in la il secolo scorso. Mussolini aveva la maggioranza assunta e la sua elezione a capo del governo fu democratica il mandato gli fu dato dal re e fu memendato in parlamento. Franco in Spagna aveva la maggioranza assoluta, anche altri paesi latini hanno goduto di governi legittimi con maggioranza assoluta. Il problema è che oramai si è perso il senso della competizione politica si ragiona con la pancia, con il contro, con la rabbia. Mi sembra casi impossibile ma chi a partecipato all'emancipazione negli anni 68÷80 sono tutti morti o sono diventati improvvisamente tutti benestanti e lavorano in banca? Come banchieri o finanzieri s'intende. E gli studenti, gli operai,......in questo stato dove sono tutti attaccati ad internet?
Sabato 3 Febbraio 2018, 12:27
ho letto i post e ho visto molti idealizzati grillini votare pollice verso. Con poche o nessuna spiegazione, se non dobbiamo sapere, loro sono diversi ecc. ecc. Mi chiedo ma fino ad ora cosa hanno fatto, preso i soldini, bla, bla bla, bla molto bla bla. Mai nessun accordo e gran confusione anche dal dimaior in interviste, corriamo con chi ci sat, beppe noi siamo soli, mai detto che faremo accordi. Se il popolo ci darà la maggioranza assuluta governeremo, questa l'ultima uscita di dimaios. Ma chi ha voluto o vuole la maggioranza assoluta ha idee dittatoriali, non mi risulta che in nazioni democratiche ci siano governo con la maggiornaza assoluta. Io mi vergognerei di "vincere" contro un avversario solo per averlo infangato denigrato e deriso. Bisognerbbe vincere per la forza delle idee. Già ma bisogna averle e chiare. Sich
Sabato 3 Febbraio 2018, 09:06
Ma dai, ancora non sappiamo se. ..... .È il secondo partito, pardon movimento azienda quindi impossibile chi datore di lavoro il proprietario non sappia. Non si muove foglia che Beppe e Casaleggio non voglia. Ora tutti a fare gli gnorri allontaneranno i due tre capri espiatori nel Veneto e nel Lazio e tutto sarà ok perché lo ha detto la rete. Non sapevano delle simpatie della casa, come non sapevano di questa iniziativa naturalmente di Maior è all'oscuro di tutto anche di cosa deve dire fare scrivere.
Venerdì 2 Febbraio 2018, 19:56
Magari bisognerebbe informarsi, studiare, conoscer altro che parlare di costituzione che di certo pochi pochissimi l'hanno letta. Visto che a scuola si preferisce ancora la barba dei promessi sposi all'attualità dei Doveri e dei Diritti Costituzionali. Così come basterebbe sapere che con la prenotazione vaccinale si entra in un database con date certa. Solo che noi siamo italiani siamo scenziati da internet da Google. E su questi dati decidiamo non il nostro proprio futuro ma quelle dei nostri cari. Nessuno è più sordo di chi non vul sentire dice un proverbio. Perciò non siamo davanti ad un epidemia come Napoli per il colera ma davanti ad una poco seria lungimiranza dei genitori, che non si fidano più nemmeno del proprio pediatra se non è confutare e sostenuto da internet. Io sono peri libero arbitrio e lascerei la responsabilità e le conseguenze nelle scelte se potessero essere individuali e senza riflessi nella collettività. Ma sappiamo tutti lo dicono molte pagine di Google che le per le malattie virali ed infettive non è così. Perciò non può essere lasciata la decisione alla libera scelta. Ed è corretto che uno stato promulgazione delle leggi nell'interesse dei più.
Venerdì 2 Febbraio 2018, 18:27
Siamo in campagna elettorale e tutto vale per accapparasi elettori di qualsiasi genere con o senza idee politiche con o senza scolastici minimi. E allora va bene tutto dal reddito aggiunto per gli animali da compagnia, all'acqua rio gratuito per gli amanti del mare, alla condanna di innocenti, tutto per un po' di voti in più. Nelle situazioni che viviamo si vede l'altezza dei nostri futuri politici e la loro lungimiranza la loro volontà di mettersi disposizione per il popolo la repubblica. Altro che dimettersi per due minuti di ritardo nel rispetto degli elettori.
Venerdì 2 Febbraio 2018, 10:56
Avevo già scritto che mi sembrava molto strano quattro studenti a prescindere dalla loro nazionalità (esclusa quella italiana) che studiano a Bologna non sapessero leggere un menù e capire cosa avevano ordinato concludevo e se avesserero studiato solo ........ storia. Bene però ora c'è un'altro inghippo il cameriere che sollecitato dal suo padrone dice la sua verità. Peccato che entrambe non siano confutabili, o meglio una possa essere "giuridicamente" più valida dell'altra, infatti, a strisciata della carta di credito porta esattamente la cifra spesa. Mentre i frodatori del fisco non hanno nulla da poter dimostrare perciò in un modo o nell'altro sono cose che aumentano solo chiacchere. Cari frodatori del fisco possibile che non capiate che possono succedere queste cose che quando si fa i furbi c'è sempre qualcuno più firbo di te! Se fosse stato rilasciato lo scontrino fiscale che convenientemente elenca le pietanze ordinate non sarebbe sucesso questo gran casino, non sarebbe Venezia messa sulla bocca di tutti e voi forse avreste potuto seguire la vostra attività (**&%$), non avreste avuto la finanza, i viligli, i nas, i paracadutisti della folgore, le teste di cuoio, i marines ad indagare sul vostro negozio. Conclusione BEN VI STA!!!
Sabato 27 Gennaio 2018, 13:10
Aereo militare di stanza ad Aviano o Istrana f15E stike eagle o un f16 falcon abbastanza piccoli e con vaiazioni sub soniche impressionanti. Normalmente si vedono al Lido lato mare. Un ufo non verrebbe a Venezia gli ufo vanno solo in USA dove poi fanno i film.
Venerdì 26 Gennaio 2018, 18:44
Bha con la strumentazione in dotazione ai VVFF si sa presto se era GPL o metano, anche perchè uno sale verso l'alto essendo più leggero dell'aria il GPL pesa invece 1.5 volte di più perciò ristagna a livello stradale e entra nei tombini, nei cunicoli, negli interrati ecco perchè è anche molto più pericoloso. Qualche laboratorio di crack no visto la zona.
Venerdì 26 Gennaio 2018, 12:21
Ecco bravi, condivido stateven a casa evitate di venire a Venezia. Grazie
Giovedì 25 Gennaio 2018, 13:07
Più che il vaso di pandora hanno scoperto che l'agitazione delle molecole di H2O porta all'acqua calda. La storia è sempre la stessa se veramente SI VUOLE, ripristinare un minimo di decenza e di lealtà bisogna colpire duro ma sopratutto bisogna volerlo. Così come tutti quelli che non rilasciano lo scontrino, che vendono cianfrusaglie, che vendono grano abusivamete in piazza sam marco, ecc. ecc. Per non parlare degli spacciatori deòl triangol via monte san michele, via trento, capuccina che oramai salutano per nome gli agenti. Bisogna volerlo politicamente questo è il problema, senza nascondersi dietro al costo degli agenti, quattro agenti di polizia municipale che girano in borghese per la città dividendola per settori e ore al giorno e fanno controlli ripetuti a negozi, kebebari, ristoranti, pizze al taglio a fine mese si pagano da soli lo stipendio, anzi sarebbe un signor stipendio. Con l'allontanamento di queste pesone e l'imposizione di non aprire nessuna attività per cinque anni. Ma il verbo volere, non gode di benevolenze....e allora si preferisce il caso eclatante multe inverosimili che difficilmente veranno pagate, chiusure, poi ricomincia tutto da capo anzi il negozio un po' più in la non ha mai smesso tranne il giorno che hanno visato arrivare una task force da paura....per cinque sei ore poi...si torna la nulla.
Martedì 23 Gennaio 2018, 17:18
Quello che mi da più fastidio in questa faccenda è il dopo, l'intervento sempre dopo, dopo che è stata fatta la denuncia, dopo che ne hanno parlato i giornali dopo. Insomma le nostre forze dell'ordine, non i poliziotti i carabinieri, i finanzieri s'intende ma i loro comandanti che non sanno prevenire. Certo non mi dimentico della nostra solerte polizia municipale e del loro capo in pctore il sindaco. In Italia e a Venezia la filosofia del dopo è imperante, con i venditori abusivi in piazza san marco a due metri dalla polizia, ma chissà cosa faranno li sti bangla con il grano dalla mattina a sera, con i kebabari, con i ristoratori imbroglioni, con ristoranti cinesi bangla, giapponesi, italiani sporchi all'inverosimile. Ma nessuno vede nulla dopo si dopo che hai fatto la denuncia dopo che hai conservato la strisciata di bancomat o carta di credito dopo che per giorni i giornali di mezzo mondo arrivano. Questi non sono scemi visto il casino avranno messo tutto in ordine pulito lavato, buttato il marciume. Si forse prenderanno la multa per il mancato scontrino fiscale, opinabile il prezzo perchè non c'è scritto se hanno mangiato 4 astici con ostriche e champagne. Già che seccatura andare in giro per calli campielli a controllare la città meglio il caldo dell'ufficio o dell'aria condizionata. Poi se leggo il gazzettino o altri giornali e se la cosa è eclatante allora intavengo. In fondo siamo sempre troppo pochi il personale scarseggia. Sembra la solita scusa.
Martedì 23 Gennaio 2018, 13:46
Cara, Sig Lettrice, sotto non c'è proprio niente, l'unica differenza è che i comuni mortali come me e lei difficilmente può permettersi principi del foro con decine di avvocati che spulciando leggi, regolamenti, inghippi e chi più ne ha più ne metta per arrivare alla prescrizione. Anche questo fa parte della legge che è uguale per tutti ma dipende molto da quanto è grosso e disponibile il portamonete e questo non certo solo in Italia. Dura l'ex Sed l'ex!
Lunedì 22 Gennaio 2018, 12:08
Sorry dimenticavo, se mi avessere presentato un conto da 1100€ avrei chiamto all'istante i carabinieri loro vengono sempre verbalizzano e poi spetta a te continuare
Domenica 21 Gennaio 2018, 09:43
A parte che tra la Cina e L'Egitto ci sono circa 4000Km di distanza. Meglio per chi "ma non sono razzista" una è giallo, l'altro è mulatto. Io in città ci vivo e se questo è un sistema per ridurre le visite delle orde dei barbari ben venga. Poi ci sono alcune cose che non capisco, la prima nel menù ci devono essere i prezzi delle pietanze, perchè non si guardano e con l'immancabile smartphone, che per i più ignoranti ha anche le quattro operazioni eseguibili facilmente non fanno i conti? La seconda sempre con il magnifico smarphone, puoi vedere le indicazioni i pareri che danno gli altri utenti....specilamete se giovani sui vari social del luogo dove vorresti andare (gli iperteconologici universitari giapponesi NO?), universitari e residenti come studio a Bologna almeno il classico socmel in italiano, lo avranno imparato. Terzo ed il più imporatante se quello che riporta il menù non ha prezzo ed il gestore del locale non mi consegna l'elenco prezzi m i alzo e me ne vado. Inoltre per legge, visto i tanti azzaccagarbugli che frequentano i post i prezzi delle bevande alcoliche devono essere esposte in bella vista. Perciò primo piatto€+,secondo piatto€+,contorno+€,bibite, vino ecc.,+€servizio=totale conto. Naturalemte con regolare scontrino fiscale recante giorno e ora dell'evento. Studenti giapponesi? E cosa studiavano, non certo matematica, forse storia.......e
Venerdì 19 Gennaio 2018, 08:40
Capisco i polizziotti ed i carabinieri, nulla di più frustrante fare il proprio dovere, prenderne qualcuno e trovarlo il giorno dopo che ti vuole offrire uno spritz con un ghigno da presa per il culo. Ebbene cittadini mettete le inferriate le tapparelle blindate i vetri antisfondamento, l'allarme le telecamere, chiudetevi a chiave e se dovessero entrare con voi presenti fategli strada. Se poi ve li trovate davanti in strada comperate la maria, dategli il portafoglio e il cellulare. Lo stato il diritto si è già arreso e ha fatto un accordo con sconti, promozioni, saldi con chi vende e installa tali sistemi, a breve anche vesti antirapina tipo le armature del medio evo.
Giovedì 18 Gennaio 2018, 08:59
Ormai la parola bio, e biodegradabile è inflazionata ed usata a sproposito. Nelle plastiche, in questo caso, andrebbe indicato il LCA (Life Cycle Assessement). Praticamente l’analisi del ciclo di vita, è un analisi che valuta il costo della materia dell’energia dalla sua “costruzione” a tutto il ciclo di vita del prodotto, dall’estrazione delle materie prime, alla produzione, all’utilizzo, fino all’eliminazione del prodotto stesso una volta divenuto rifiuto il costo del riciclaggio se possibile, e l’impatto di questo rifiuto nell’ambiente. Se leggessimo questi dati avremmo delle interessanti sorprese. Ecco perché biologico, biodegradabile non vuol dire assolutamente nulla se non per noi comuni mortali che diamo a questi termini una grande importanza con l’idea che bio, biodegradabile sia innocuo. La verità è che bisogna avere coraggio e prendere coscienza eliminare le plastiche e la maggioranza degli imballaggi, tornare al riutilizzo con borse in cotone in canapa fino alla loro usura, senza immagini senza inchiostri, senza impermeabilizzazione. Purtroppo non siamo ancora pronti, ci basiamo unicamente sul costo nelle nostre tasche e della praticità, abbiamo lo sguardo corto.
Mercoledì 17 Gennaio 2018, 12:14
leggervi è sempre un piacere, su tutto e tutti c'è sempre chi sa! Il giurista del lavoro, naturalmete avrà si e no letto la copertina di qualche libro, lo scentifico medico di internet, il livore contro gli statali, i sindacati, i medici, i farmacisti, le massaie, i giornalisti, insomma nessun argomento viene trasqurato. Strano che con tutte queste teste pensanti ci ritroviamo sempre con gli stessi politici.