vircingetorige

Commenti pubblicati:
Venerdì 18 Gennaio 2019, 17:06
Acussi potemmofà come a Sofia loren, nel celebre fila dove era sempre in cinta per non essere arrestata. tanto uguale è tra faticà e l'arresto meglio l'arresto. Poi intanto mio marito fa il pizzaiolo abusivo in nero. Tre anni a conti fatti con tre figli arrivo a 10 anni di reddito di cittadinazna in aumento. Aheè simmo a sud paisà.
Giovedì 17 Gennaio 2019, 21:24
@srenobe, no,no! Egr srenobe assolutamente no sono i falsi cristiani che trovano abili, come quelli che scrive lei. Infatti, tutti i migranti sono ladri, delinquenti, tutte le migranti sono donna c'è spacciatori di droghe, ec ecc Sono queste cose che vengono in continuo ripetute dal bravi fedeli dai basa banchi. Da chi va in hiesa perchè non si sa mai. Quelli che hanno fatto di tutto nella vita evaso tasse imbroglio rubato....due ave padre e si sentono liberi. Cinque euro e hanno la coscenza a posto. No essere atei non vuol dire tirarsi fuori, vuoi, solo dire non avere alibi, essere cocenti di quello che si fa senza mentire a se stessi.
Giovedì 17 Gennaio 2019, 18:30
L’altro ieri sono passato da Feltrinelli per comperare alcuni libri. In bella mostra sotto l’etichetta di una pseudo classifica c’era un libro di PIF, ex iena, ex “giornalista D’assalto” ora stimato regista. Di solito non compero questo genere di libri ma sono stato attratto dal titolo un po’ sgnagerato . Così che ho letto l’incipit ho scoperto il nome e cognome dell’autore e un po’ per curiosità un po’ per dare possibilità ad una prima opera l’ho comperato il romanzo. L’ho letto subito pensavo ad un noioso romanzetto senza riflessione senza costrutto, invece mi sono ricreduto, nelle more del romanzo l’autore mette in contraddizione ciò che è un credente, frequentatore di chiese, messe feste comandate, con ciò che deve essere un cristiano un vero cristiano colui che segue la parola di Cristo di Gesù. Premetto subito che io non sono credente, non frequento la chiesa ho un idiosincrasia con i preti e quindi non mi reputo un cristiano. E’ evidente che anche molti di quelli che battono sulla tastiera per questi post pensano di essere dei cristiani, dei credenti, ma in verità sono solo dei battiginocchia, dei basabanchi, che vanno in chiesa più per farsi vedere che per fede in Gesù. Ma non c’è nessun obbligo di essere fedeli credenti Gesù non obbliga nessuno ha lasciato il libero arbitrio. Purché poi ognuno si assuma le proprie responsabilità. Non ci voleva certo un romanzo di un giovane bravo autore per farmi capire ciò ma mi ha aiutato a riflettere ed a confermare il mio pensiero. Qualcuno pensa che Gesù sia stato troppo rigido, che nelle sue opere nella sua maniera di vivere e porsi agli altri . L’interpretazione è che forse nei vangeli scritti ci siano troppe restrizioni del pensiero, che in fondo come tutto la religione va contestualizzata al momento all’oggi. In poche parole prendo quello che mi interessa il resto troppa fatica troppa religiosità roba da fanatici o preti e neanche tutti. C’è in una parabola dove secondo le scritture moltiplicò il cibo per sfamare chi aveva fame, nei testi si trova il miracolo della moltiplicazione del cibo. Io sono più propenso a pensare che Gesù disse ciascuno porti quello che ha quello che può una parte del suo cibo perché così e solo così con la condivisione di quello che abbiamo possiamo sfamarci tutti. La differenza tra chi crede di essere cristiano e chi lo professa d’avvero è questa. Altro che coraggio di criticare il Papa chiunque esso sia e poi andare a baciare l’anello perché non si sa mai. Ma quello che è mio resta mio e non entrare nel mio orticello, cosa? Fratello …… ma se sei nero, giallo, rosso, omosessuale, lesbica,……..stattene al tuo posto a casa tua. Meglio essere atei non frequentare la chiesa non baciare mani e banchi almeno è più onesto con noi stessi. Si certo io da ateo da non credente faccio quello che posso quando posso. Mai in presenza di conoscenti o fuori dalla chiesa con le cinque euro per farmi vedere.
Giovedì 17 Gennaio 2019, 09:22
Poi si parla sempre della Salerno Reggio Calabria. Questa è una super strada del nord/centro. Sempre in rappezzamento con poche piazzole di sosta e ancora meno stazioni di carburante decenti. Le buche dopo l’inverno sono talmente tante che nella maggior parte del percorso in Umbria/toscana i cartelli di limite di 50Km ora si susseguono per Km. Le uscite obbligatorie sono molto vicine alla statale 18 Salerno Reggio, manca l’uscita obbligatoria a Sala Consilina, Buon abitacolo,…….per i resto sono identiche anche nell’orografia poco per nulla illuminate e poco per nulla segnalate. La manutenzione è sempre ai minimi termini. Ma quello che non riesco a capire o a pensar male ci si può avvicinare al perché, è che per le ispezioni fatte dai proprietari (gestori) di strade, autostrade le condizioni seppur non ottimali non presentano mai problemi di staticità o di criticità strutturale. Se un ingegnere fa un’ispezione coadiuvato da strumentazione tecnica moderna deve sempre applicare le conoscenze e i dettami di quella che si chiama scienza delle costruzioni, i risultati possono si essere magari interpretati in maniera differente tra tecnici ma normalmente si viene a consolidare un risultato che ha poche differenze. Certo non da, nessun problema strutturale, a possibile cedimento strutturale con intervento immediato della magistratura. In mezzo a questa verità scientifica c’è una cosa che si chiama, costo, interventi costosi, manutenzioni programmate e straordinarie, in poche parole soldi schei, pecunia, piotte, palanche….. cioè meno guadagni, meno profitti, meno entrate. Qualsiasi sia il tipo di governo dovrebbe rivalutare le agenzie statali indipendenti dove gli ingegneri facevano gli ingegneri e non i ragionieri. Alcuni anni fa c’era l’ISPESL, i PMP, gli ispettorati del lavoro, il genio civile ecc …..…. E via di seguito poi riformando tutto si sono derubricati e alienati questi enti super partes e dato la gestione ai stessi proprietari con risultati non sempre ottimali per essere buoni.
Mercoledì 16 Gennaio 2019, 13:24
Era il 1963 ed il generale Charles de Gaulle Presidente francese della quinta repubblica rilasciava un intervista sullo stato dell’allora MEC (mercato comune europeo poi CE). Sosteneva allora 1963 delle tesi contro la Gran Bretagna gli inglesi non avevano intenzione di entrare se non per sfruttare al meglio le opportunità e lasciare agli altri allora 8, i problemi, gli inglesi erano più propensi ad una accordo commerciale totalizzante con gli USA anche per indebolire una unione che se consolidata poteva competere con l’America. Concludeva lo stesso con una frase che ha una forte valenza odierna se guardiamo alla storia dell’unione degli ultimi 20 anni;- FATE ENTRARE L’INGHILTERRA E L’EUROPA NON SARÀ MAI FATTA! Molti capi di stato presero le distanze da questa frase e fu così che complice il maggio francese 1968, vide la sconfitta interna del gollismo e del veto che da Gaulle aveva intenzione di mettere. In un altro suo discorso 1972 ribadì il concetto …la moneta unica il parlamento erano ancora al di la da divenire erano nelle idee nelle intenzioni di statisti europei molto, molto più europeisti di quei miseri odierni. Infatti, si parlava di progresso di frontiere di opportunità per i popoli dell’essenzialità della pace e di integrazione. Le banche avevano su queste idee poco peso. Ma anche li Charles de Gaulle continuava a sostenere che in nessun caso la GB avrebbe condiviso tutto di una eventuale “nazione europea”. Che dire se guardiamo a quella frase FATE ENTRARE L’INGHILTERRA E L’EUROPA NON SARÀ MAI FATTA! La GB non ha mai accettato di avere la moneta unica come conio del regno unito, non ha mai veramente fatto parte dell’unione ricordiamo su tante vicende il voto contrario o il veto su molte iniziative europee. Oggi i nodi come si dice vengono al pettine, con il tempo la “nespola” dell’isolamento dell’autosufficienza e ricomparsa e maturata. Lasciamoli andare, aiutiamoli se possiamo con le stesse regole che hanno visto gli aiuti dall’unione e del fondo monetario mondiale per la Grecia, nulla di più. De Gaulle si farà una risata.
Mercoledì 16 Gennaio 2019, 09:41
Prendiamo per scentificamente provato che nel mondo globalizzato sia vero che una farfalla sbatte le ali in Africa e scoppia un uragano in America. Prendiamola per buona. Ma ora basta con sta GB, hanno votato in un referendum, scelta chiara, fuori dall'europa, due anni di trattative cercando, ed è sempre stato così con la GB, di prendere quello che più gli interessa che più ci guadagnano lasciando quello che non piace non gli va alle altre nazioni. Il popolo si è espresso, il parlamento, comuni, si è espresso. L'europa deve farsi rispettare mettere in campo tutto il necessario per "parare" l'eventuale colpo economico compreso il possibile rientro dei cittadini europei che vorranno lasciare l'isola. Non vorrei che alla fine ci fosse un gesto, un occhio di riguarda per la GB, mentre hanno ucciso la Grecia per molto molto meno. Se hanno voluto andarsene cosa ci possiamo fare?Perché fare di tutto per far fallire la volontà del popolo. Impareranno velocemente l'isolamento che loro hanno sempre voluto si concretizzera. Pronta l'europa ad eventuali aiuti come per la Grecia, ne più ne meno.....o la Germania. ...ha tanti e tali interessi da influenzare gli altri 25 stati?
Lunedì 14 Gennaio 2019, 13:41
Piccola domanda, quante navi entrano in porto a Venezia? Elettronici da crociera, quelle che hanno 6 8 elettrogenaratori diesel. Quante navi quelle con motore diesel due tempi sulle, la cui alimentazione è a olio combustibile atomizzato?
Sabato 12 Gennaio 2019, 09:01
Queste situazioni, nascono, proliferano, si rafforzano anche grazie e sopratutto all'omerta'che di molti insegnanti e dirigenti scolastici, che per paura di intaccare il buon nome dell'istituto, il vedere scendere le iscrizioni dell'anno scolastico ed il ridimensionamento degli insegnanti fanno finta di niente. Ridimensionato gli atteggiamenti dei Bulleri, o al massimo l'importante è che non accada palesemente sotto i loro occhi. Così che la ricreazione e l'uscita da scuola diventa un far West per alcuni adolescenti, bambini. Questo perchè nonostante le varie lotte intraprese perché la scuola non sia e non diventi solo nozionistica ma anche maestra di vita hanno conqluso poco o nulla. Anche le scuola trasformate in aziende in centri pubblicitari hanno lasciato perdere il concetto. Non si deve perdere tempo Cè il programma e si sa anche la cosa più facile, infatti, per insegnare basta sapere. Per educare bisogna essere.
Venerdì 11 Gennaio 2019, 12:55
Non mi sembra un dialetto bolzanino, solite focosità del sud. E si chi li fa freddino.
Giovedì 10 Gennaio 2019, 15:41
Nessun animale, nessun uccelli costrirebbe mai la sua tana, il suo nido su o nelle immediate vicinanze di un cratere vulcanico. Solo l'uomo lo fa, lo fa in continuazione, una volta con la speranza che non si risvegli, ora con studio sulle probabilità che questo accada e sulla magnitudo se dovesse accadere. I vulcani sulla nostra penisola quelli che sono affioranti come montagne, spenti, dormienti, o in fusione, eruzione sono Ome due capocchia si spillo rispetto a Marsili e il Valido, tutti e due a poca distanza anzi nel mare tra le isole Eolie, la Calabria e la Campania. Se il Marsili dalle eruzioni sottomarina passasse all'esposivita rimarrebbe ben poco delle nostre coste. Ma l'uomo con la scienza ha fatto un patto di convivenza e pensa di saper captare quei segnali di pericolo oltre il limite. FORSE.
Giovedì 10 Gennaio 2019, 15:11
Come si fa ad aderire,credere,perseguire le idee del M5S? Sembrerebbe una cosa difficile, bisogna condividerne le idee, i principi, la discussione, la democrazia, il fine politico, forse per questo ha fatto molti proselitismo e anche il voto di malcontenti. Tolti quest'ultimi i delusi, i trasfusionale di altri partiti, i proviamo a vedere. Rimane la base e di che è fatta questa base cosa condivide? Un unico suffisso il NO! L'importante è essere contro qualcosa, non importa se quel no è suffragata da senza, coscenza, economia, ecc, il NO! È l'essenza, NO TAV, NO TRIV,NO TAP, NO VA, NO, NO, NO..... solo questo teneva assieme il gruppo, solo il loro inventore il loro capo era stato in grado di amalgamare delle cose non amalgambili, nemmeno con l'idrogenato, l'olio tenterà sempre di separarsi dall'acqua. Ora governo ed i NO sono prima diventati dei forse, poi dei si condizionati, poi ancora si ma è colpa degli altri. Cade l'ultimo baluardo, anche il capo si è accorto che la scienza con i suoi limiti,i suoi errori, le sue difficoltà ha più senso, più motivazione, più validità della rete, già uno non vale più uno. Vale di più chi studia hi sa, chi sperimenta, chi ha delle on ferme scentifiche. Perciò FINE!
Giovedì 10 Gennaio 2019, 14:17
Le solite parole di retorica per dar aria fritta in risposta. Dicano gli interessati, quali erano e quali sono stati i controlli fatti da parte del committente. Dicano quanti controlli fanno a campione una volta al mese? Due volte? Senza avvertimento. Dicano e spieghi no che faceva questi controlli, il suo grado di conoscenza della materia, dicano e spieghino quante volte hanno verificato e tracciato un prodotto. Dicano e spieghi no quale sarà e cosa meteranno in atto perchquesto non succeda più. Tutto il resto è fuffa. Invece di boicottare le mansarda perché i genitori non impugnano i verbali e oltre la multa denunciano per .... non sono avvocato ma attentato alla salute..... possibili lesioni, insomma qualche avvocato sarà in grado di fare un esposto con le dovute argomentazioni giuridiche. Boicottare la mensa non serve a nulla devono pagare pagare caro togliendo loro la possibilità di fare qualsiasi tipo di ristorazione di mestiere, lavoro legato ai cibi e bevande.
Mercoledì 9 Gennaio 2019, 14:00
Quello che meraviglia in questi casi è l’inefficacia, l’inefficienza degli uffici comunale per le mense scolastiche. Tutte le mense scolastiche di fabbrica ecc oramai da molti anni vengono messe in appalto e purtroppo l’appalto viene fatto sempre al massimo ribasso. Così che, in molti casi per le mense di fabbrica si è passati al precotto, qualcosa che viene cotto in maniera industriale in un unico luogo, per contenere i prezzi e poi trasportato nelle varie mense per essere distribuito. Essenziale per mantenere il precotto in maniera organolettica e sotto il profilo del gusto decente sono i tempi di attesa e distribuzione. La seconda fase per contenere i costi sono gli addetti alla cottura (cuochi) e confezionamento, molti di questi hanno orari e part time e contratti a chiamata o a tempo. Il terzo nodo il più importante sono le materie prime, dopo aver risparmiato sulla produzione (cuocere 1Kg di pasta non ha lo stesso costo di 50Kg, avere un cuoco o un confezionatore per tre mesi senza rinnovo non ha lo stesso costo), dopo aver risparmiato sul personale, con continuo ricambio abbassamento della professionalità e dell’appartenenza in aziendale, questo è il costo più importante in una mensa semi industriale. Perciò non trovo nessuno scandalo per chi vuole fare profitto rischiare di avere pessime forniture, addirittura scadute o in ravvicinanza di scadenze per aumentare il profitto (rammento che ipermercati, supermercati, ecc per legge devono liberarsi per tempo delle derrate in scadenza, molte volte vengono offerte a mense della Caritas o di fortuna per i meno abbienti a prezzi naturalmente di scarto). Quello che mi meraviglia sono i conteggi e che non vengono fatti o fatti male, se uno mi offre ad esempio un pranzo a 8€ ed un altro a 3€ dovrei capire che c’è qualcosa che non va, ma qui si guarda solo al risparmio. L’altro sono i controlli, controlli, che non possono essere lasciati a genitori che hanno poca conoscenza degli alimenti e dell’HCPP, e nessuna possibilità di accedere a fatture tracciatura dei prodotti scadenze. I comuni dovrebbero dotarsi di persone competenti, a rotazione d’incarico, (fidarsi è bene non farlo è meglio) per le verifiche dei luoghi dell’approvvigionamento delle materie prime, della conservazione, della cottura e del confezionamento. Ma anche i comuni devono risparmiare, risparmia, risparmia, a farne le sperse sono i nostri figli nipoti ..… oppure pretendiamo che i NAS dei Carabinieri e delle ASL compensino le mancanze di controllo? Nessuna meraviglio il dio denaro, il profitto il possedere per la maggior parte dei padroni può passare sopra a qualsiasi cosa anche a parenti stretti, se mai mangiassero in quelle mense. Poi il titolone sui giornali ed il solito intervento in emergenza.
Mercoledì 9 Gennaio 2019, 11:05
Boh, non ho capito tornelli in piazzale roma in marittima, nelle calli, fondamente salizade di accesso a Venezia? Cioè per entrare bisognerà passare per i tornelli? Cosa faranno daranno un badeget a tutti i Veneziani o gli obligheranno a fare venezia unica. Rimane un mistero come verrà applicata tale tassa. Una tassa di "sbarco" va bene per le isole dove paghi in antici alla biglietteria dei traghetti o ai barconi, navette....ecc, ecc che arrivano via mare, in un isola appunto dove chi arriva sicuramente si fermà per diletto, lavoro ma alla sera o qualche giorno dopo sarà obbligato ad imbarcarsi dal molo dove è venuto. Quanti pubti di accesso ha Venezia? S'intende solo centro storico o chi allogerà anche a Mestre? Perchè il comune comprende di Venezia è composto da mestre, zelarino, martellago, favaro veneto.... e via di seguito. E se Mestre fosse esclusa i 2000 posti letto nuovi non pagno se non entrano nel museo a cielo aperto?
Martedì 8 Gennaio 2019, 21:20
Hanno sicuramente sbagliato dovevano scrivere non siamo a Roma, cosa c'entra Napoli? Quello che vedete in televisione è Roma non Napoli, Roma con la sua sindaca 5S no stoccaggio, no discarica, no termodistruzzione, no riciclo....praticamente attorno al cassonetto. Tenete pulito non siamo a Roma. Corretto!
Martedì 8 Gennaio 2019, 19:31
Sicuramente non siete scemi. Dei creduloni si, creduloni e anche un po' sprovveduti. Ma l'importante sarebbe ricredersi. Si si è vero, capisco, allora cosa, chi voto? Già ma non per questo bisogna fare come nel film, l'ultima donna, dove il protagonista ha usato la sega elettrica convinto di non avere più bisogno di donne.
Martedì 8 Gennaio 2019, 18:20
Ancora una volta egr. non mi trovo d’accordo. Non voglio rimarcare prese di posizione di una parte politica o altro, a me il ministro dell’interno interessa poco chi sia, mi interessa come politico e come delicatezza del suo dicastero, pro tempore, che rispetti i dettami costituzionali e capisca che la campagna elettorale una volta formato (fiducia dei due rami camera e senato) il nuovo governo non c’è più è finita. Mentre slavini è sempre in campagna elettorale lo fa nei tempi e nei modi con qui intervieneI il fatto di indossare una volta questa una volta un'altra divisa dei vari corpi dello stato, cosa di cattivo gusto il ministro non è uno di loro non è a seconda poliziotto, vigile del fuoco, protezione civile e via di questo passo lui è il ministro degli interni della Repubblica Italiana e molte volte le scelte possono essere difficili da prendere. Perché nell’interesse del bene comune della res pubblica, potrebbe essere controproducente anche per una di quelli divise indossate. I sindaci non hanno solo il compito di applicare le leggi pedissequamente, così come non lo hanno le regioni, se una legge è contro i diritti ha delle lacune degli errori che si ripercuotono prima sul territorio di loro competenza, comuni e regioni hanno tutto il diritto di esprimere il loro dissenso. Vedo che lei indica sempre e solo una parte dei sindaci e non cita mai anche parlamentari della maggioranza che hanno forti dubbi su tale decreto. Il problema è che tale tipo di governo apre di continuo conflitti non tra le forze politiche cosa normale nelle democrazie occidentali ma quel che è grave è che apre conflitti tra le diverse cariche competenze e poteri dello Stato. Un ministro accorto, ministro non un capo popolo avrebbe preso tempo ed avrebbe evitato di arrivare alla Consulta, poiché qualsiasi sia l’esito qualcuno verrà screditato e con i tempi che corriamo avremo ancora una volta felpe, interventi non democratici ma di capipopolo di persone che sebbene elette non riescono a svestire gli abiti del segretario di partito ed indossare quelli da statista. Poi sul fatto del promesse degli obbiettivi della campagna elettorale ci sarebbe da scrivere almeno due capitoli. Per questo quando la campagna elettorale è finita si governa per il bene della nazione non per una parte, anche i 5S lo hanno capito, ne subiranno le conseguenze, certo con l’ILVA, la TAP, le TRIV, il valico E la TAV. La speranza è che questo faccia maturare le persone un conto è essere all’opposizione, un conto è essere al timone, il comandante si fida del radar ma consulta sempre le carte e regolarmente fa il punto nave per sapere dove si trova …per non scarrocciare troppo e per non farsi portare dalla deriva.
Martedì 8 Gennaio 2019, 13:05
Il solito di battista arrongava la folla dicendo che loro mai avrebbero salvato le banche che dovevano pagare i vertici, i soci, che non avrebbero permesso un cosa come le banche venete la mps. Il di majos aveva crocifisso la boschi sostenendo che lei sapeva e voleva l'aiuto di stato per la banca etruria. Noi mai non faremo mai una cosa del genere. Poi cacchio cacchio queti queeti alle 220 in dieci minuti salvano l'ennesima banca con i nostri soldi. Si sa loro possono sono il governo del cambiamento, abbiamo visto:- L'ILVA di Taranto, dovevano chiuderla riconvertire in un parco divertimenti pubblico, alberghi e aziende verdi...FATTO! In tre giorni fermiamo le trivelle in puglia.... FATTO! sempre in puglia e sempre il solito di battista, non passeranno mai non devasteranno il territorio con al TAP, FATTO! Fatto il quaro valico siamocontrari non lo faremo mai FATTO! La TAV è un oprara inutile non la fafremo mai ehmm quasi FATTO! Non compreremo mai gli F35 un inutile aereo di morte chi dovremme bombardare sempre il solito di battista Fatto!In quindici giorni troveremo 35 Miliardi di euro per finanziare reddito di cottadinaza e laumento delle pensioni minime, com'è andata? il reddito viene finanziato in deficit e l'aumento delle pensioni minime con il blocco delle pansioni da 1500 euro lordi Fatto! Nessuno dei 5S firmerà ami un decfreto sicurezza dove si ledono io diritti umani FATTO!....FATTO, FATTO. Noi simao il governo del cambiamento tutto in diretta streaming onestà onestà onestà FATTO!
Lunedì 7 Gennaio 2019, 18:20
già enricosecondo la maggioranza sono persone come lei, inutile lottare non cambierà mai nulla. Avvallando lo status quo di quei luoghi.
Lunedì 7 Gennaio 2019, 18:17
Psicologicamente per una parte di pesrsone è un indacazione valida come dire sono uno di voi indosso i vostri abiti. Non dimentichiamoci a chi si rivolge salvini all'istruzione che queste persone hanno nella massa. Poi indossare una divisa con le stellette o con le mostrine di un corpo dello stato è reato. Lui può essere il capo di chi vuole ma è un ministro protempore della repubblica e docvrebbe comportarsi come tale ma si sa il ragazzo ha frequentato istituti di di alto livello. Dai è come quando indossava le felpe con scritto lombardia veneto.... vi ricordate era ieri e molti suoi seguaci subito a comperarle, torno a ripetere a quel pubblico a quel tipo di elettori si rivolge. Tranquilli, non lo vedremo mai con gli abiti stracciati, sporchi puzzolenti per dire ai diseredati, ai senza tetto sono uno di voi sono pochi e molti di loro non hanno documenti e non votano. Molti poliziotti VVF ecc. ecc. avranno il mal di pancia nel verlo indossare la divisa ma sono uomini superiori e danno il giusto peso a tale dimostrazione.
Lunedì 7 Gennaio 2019, 08:49
Sprovveduti, incapaci, e non sanno nemmeno leggere. Però lo fanno con l'estrema tenerezza da idiote che purtroppo la gente ci crede. Allora ricapitoliamo. No TAP in una settimana chiudiamo tutto, di Battista a Melendugno. Non devasteranno la Puglia votate ci è in una settimana blocchi amo tutto. No TAP, qui ci volevano quindici giorni. NO TRIV, in tre giorni bloccheremo tutte le trivellazioni basta scempio della Basilicata e dell'alto adriatico. Togleremo la concessione ad autostrade, pagherà tutto, mai più aumenti tranne che per la Cav, per le altre autostrade e per alcuni pezzi si anche di autostrade. Risparmio gli altri, in due mesi troviamo 35 Miliardi di € per reddito e pensioni, apriamo il parlamento come una scatola di sardine, diretta streaming per tutte le leggi importanti. Mai una pistola in mano ai cittadini...Abbiamo visto con la legge di bilancio chiusi a chiave cacciando l'opposizione. Ma, ma è tutta colpa del precedente governo, non non sappiamo, non eravamo presenti sono cose che ci obbligano a fare. (??) Ma come? siete stati cinque anni seduti sugli scranni di camera esente e non sapete nulla? Sono 8 mesi che avete le chiavi del potere e non sapete nulla? Potete prendere in giro gli abbaglianti dal web...purtroppo sono molti. Ora aspettiamo i decreti per regalare soldi a chi non ha mai lavorato a chi non ha mai versato contributi INPS. Bello il governo del cambiamento.
Domenica 6 Gennaio 2019, 19:53
Questa è l'europa che mi fa schifo! Vorrei usare una loro termine ma sarei censurato un Europa di m.27paesi non sono ingrato di organizzarsi tra di loro, o meglio lo fanno solo quando si tratta di soldi mercato banche, esattamente come si omportwno gli uomini di m. Un silenzio assordante dei vari commissari, dei vari capi popolo quelli che bacchettano tutti sullo 0,0...quelli che parlano di integrazione, benessere e federazione europea pensando alla borsa, allo schermo. Poi su 49 persone da una settimana non sanno che pesci pigliare, immagino tutti opulenta nei loro pranzi ufficiali a base di cibi e vini costosi che festeggiano il natale ed il nuovo anno. Nuovo? Nulla di nuovo, o forse si domani riaprono le borse e allora via a parlare di spread di regole, di falchi e colombe. Questa è l'europa? Questa è un gruppo di nazioni menifreghiste mio gene qualunquista che stanno apparentemente te assieme solo per mangiarsi l'una con l'altra con il sorriso tra le labbra. Ora aspetto il solito francese o il bell'austriaco a darci lezioni, andava bene solo quando l'italia raccoglieva tutto e tutti. Ora è venuto a galla il marcio, c'è del marcio in Danimarca diceva Amleto. Non solo in Danimarca caro shakespeare!
Domenica 6 Gennaio 2019, 09:47
Vogliamo sapere dice il rappresentante di no antenne! Mentre in tasca risuonano i ping,pena, l'alla, Din don Din don dei social, istagram, Facebook, ....e via di seguito. Vogliamo capire mentre interrompe l'intervista per rispondere allo smartphone. Già come dicono gli inglesi, non nel mio giardino. Ma il giardino oramai è talmente grande che coinvolge oltre la città a cerchi concentrici. Nessuno può chiamarsi fuori. Se sei fuori non hai "campo" e ti preoccupi. Sono d'accordo d'accordissimo che si usino i campanili più che i palazzi sono alti sotto non vi abita nessuno è così facendo l'installatore ha l'obbligo di verifica statica dell'edificio in pratica se la struttura può reggere il nuovo peso e l'impatto con gli elementi atmosferici, vento, pioggia, grandine. Questo porterà almeno a conoscere le condizioni di molti campanili veneziani. Poi bisognerebbe fare una campagna di conoscenza sulle Micro onde e sui campi elettromagnetici in casa phon, forno a microonde, cordless, frigoriferi, allarmi, caricabatteria a induzione (wireless), ecc.ecc. L'alternativa poco praticabile vivere come gli amish. Ma anche qui ci sarebbe l'influsso del vicino.
Domenica 6 Gennaio 2019, 09:20
Oramai è solo un rito di ricordi, di cultura contadina e per questo deve essere fatto la tradizione va coltivata e ripetuta. Negli anni in cui si credeva a questo rito pagano non vi erano diesel a 800bar che inquinano con polveri sottili l'intera città era un momento di festa dove assieme ad altri dei casolari si mangiava e si beveva, la condivisione del poco era importante...si aveva poco e si cercava nelle poche feste non solo il calore del fuoco ma sopratutto umano, Pincio, pane raffermo con uvetta e pinoli, vino e musica. Per quanto riguarda le previsioni ha la stessa valenza degli oroscopi, ma fa meno male, dura qualche ora è costa solo fatica, l'oroscopo te lo propinano ogni giorno ogni tempo in televisione e radio e c'è chi ci crede. Meglio Brusa a veci.
Sabato 5 Gennaio 2019, 10:22
Ci sarebbero da scrivere molte cose su questo decreto sicurezza, per quanto riguarda le cose demandate ai sindaci e alle aeree metropolitane. Voglio solo sottolineare alcune cose che ho letto anche nei commenti. Do per scontato che chi commenta abbia letto capito il decreto. Io no, mi arrabatto con i giornali che compero, diversi cerco anche se difficilmente di prendere qualcosa di giornalismo non di partito. Non credo e non mi pare che la sinistra, quella vera, abbia governato assieme a qualcun altro per 70 anni come scrive qualche arrabbiato, vero che noi italiani abbiamo la memoria corta. Se non ricordo male in quella chiamata prima repubblica c’era la democrazia cristiana con il pentapartito, mai la sinistra quella vera, non dei Craxi e dei Saragat non è mai entrata nelle formazioni di governo. Poi c’è stata una primavera che si è conclusa come tutte le primavere politiche, non con una preludio d’estate ma d’inverno. La stessa sinistra si è autodistrutta già allora e da li è cominciato il declino delle idee e delle convinzioni. Si è aperto un ventennio di riciclo, molti della prima repubblica hanno aderito al partito azienda di forza italia che ha governato per 20 anni assieme alla lega, ripeto assieme alla lega, stesso partito che è al governo attualmente perciò nessun vergine nessuno che possa dire io non c’ero, forse dormiva ma questo è un altro capitolo. Altra rivoluzione primaverile per sotterrare quello che era rimasto del po' di rosa della sinistra italiana incapace dopo Berlinguer di avere un vero lider. Non potete dirmi che Renzi è di sinistra o che aveva fatto un percorso di sinistra sarebbe troppo anche per gli arrabbiati da tastiera. Il PD forse assomigliava più al partito di prima maniera di Craxi poi si è perso ancora peggio. Sarebbe da scrivere perché la sinistra in tutto il mondo occidentale è in crisi, se togliamo le due dittature “addolcite” dal mercato dal profitto di tutti Russia e Cina da diverso tempo non abbiamo governi duraturi di sinistra, ne in Europa ne altro. Ma torniamo al tema del decreto, invece di criticare sarebbe bello leggere qualcosa su che fine faranno i “clandestini” perché così torneranno ad essere nei comuni, nelle piazze, dove almeno prima avevano un nome cognome e una parvenza di residenza. Sarebbe da chiedersi che fine faranno quando si ammaleranno non potendo più rivolgersi ad una medico ad una struttura, sarebbe da chiedersi come faranno per mangiare, vivere. Ma è troppo il livore montato ad arte contro queste persone per capire che un ammalato in più non curato è un pericolo per la sicurezza pubblica, un senza patria, diritto, doveri un diseredato diventa una pericolo in più per la sicurezza in quanto facile preda della malavita organizzata e non. Potrei continuare questo volevo forse leggere a favore o al contrario non la solita retorica sulla sinistra, il bla bla bla di oggi senza pensare che ci sarà anche domani dopodomani a avanti…….L’importante per le destre è sempre stato dare un capro espiatorio, trovare chi ha la colpa, trovare qualcuno che essendo diverso da noi, in cosa poi, ci fa paura, le destre egr sig, direttore hanno sempre adottato questo sistema hanno sempre soffiato sul malcontento loro si non sono mai cambiate sono sopite ma al primo grido dagli al comunista, al nero, all’ebreo, al muro da costruire al filo spinato……ritornano.
Sabato 5 Gennaio 2019, 09:30
Da che pilpito cosa? @razdegat! Non credo ci conosciamo quindi lei che ne sa. Ah già lei è come un'altro/a partecipante a questi post de francia o de spagna (basta che se magna) esprime l'alto senso di appartenenza ad una razza, ripeto razza dei menefreghisti di pancia piena mia e gli altri figli nipoti si arrangino. Bello veramente bello il suo post, propositivo e avveneristico.
Venerdì 4 Gennaio 2019, 17:48
Backup, questo sconosciuto. Ma come un comune non ha copie di riserva di file archiviati?? Dai ridicolo qualsiasi ufficio serio anche della più sgangerata ditta sa che bisogna fra il backup dei dati. Poi vi sono 100 modi per farlo con un HDD estreno messo poi in cassaforte ora hanno Gb di capienza. Con un sistema a server impenetrabile, con trasferimento degli stessi dati su computer che poi non sono in rete. Meno male chi si scelgono con concorso i dipendenti ed i dirigenti comunali. Ora però il guaio è del cittadino o del libero professionista che dovrà girare copia delle richieste o degli ok ricevuti. Bello avanti così
Venerdì 4 Gennaio 2019, 17:39
Inizia l'epurazione, via chi non è d'accrdo. via chi critica, via chi sostiene che certe pseudo riforme sono catastrofiche. Meglio un consiglio di amministazione formato da più membri magari con altre 6/7/8 cariche come l'ultimo presidente dell'inps prima di Boeri. Già memoria corta, così sfruttano il non sapere degli italioti.
Venerdì 4 Gennaio 2019, 09:36
La prova dei fatti. Per tutti quelli che magnificano le promesse mantenute dai 5S e dalla lega. Leggete l'articolo ma più che altro leggete poi i decreti attuativi, si trovano sul sito del governo, si anche con android, ios, e win. Perciò se leggerete bene provate a farvi i conti, vai in pensione con quota 100, che non è una somma tra età e anzianità di lavoro ma un nome un mantra del salvini, infatti, se metti che ci sono delle finestre da due a quattro a seconda di dove lavori va da se che può diventare quota 100 e sei mesi, se ti va bene, quota 101 se manca un giorno al raggiungimentro del limite ..e via di seguito. Poi devei leggere bene come verrà calcolata la tua pensione di quanto sarà decurtata, alla fine devi sapere che ti congeleranno la liquidazione, oggi scrive il giornale ipoteticamente fino a otto anni. Nel decreto che leggerai per lodare la tua adesione a sitanta promessa ci deve essere scritto esattamente quando prenderai la liqidazione, certo sarà più dei due consueti anni che i dipendenti pubblici di oggi. Fatti anche un calcolo di quanto varrà in costi reali di potere di acquisto la liquidazione...ahh dimenticavo di a tuo figlio che magari aspettava un tuo aiuto che non sarai in grado di dargli nulla almeno se non tra 5/6/8 anni. Come dici? te ne freghi perchè non sei dipendente pubblico, già, leggi però leggi tutto il decreto vedrai che qualcosa troverai anche per te che vai in pensione a quota....dipende con sicuramente - euro. Ma si sa anche il famoso Tafazzi, di Aldo Giovanni e giacomo, era contento. Poi c'è il reddito di cittadinanza 780€ solo agli italiani, no forse no, solo agli stranieri che stanno in Italia da dieci anni, no da cinque. Ne vedremo delle belle. Vedremo i ricorsi alla Corte Costituzionale sulle pensioni d'oro, i pensionati di questo tipo possono pagarsi avvocati d'oro. Vedremo come va a finire con gli odiati vitalizi, vedremo....il conto che dovremo pagare. Per gli slogan.
Giovedì 3 Gennaio 2019, 19:56
Al calcio non sono mai interessati i diritti umani, non sono mai interessati i dittatori, l'oppressione nei paesi dittatoriali. Al calcio interessa il business, i soldi, e anche i calciatori nella loro misera dimostrazione di richezza, macchinoso, veline, ecc. non interessa altro. Ma nemmeno i tifosi sono attenti a certe cose, ricordo quando si sono giocati i mondiali in Argentina e intanto facevano fare i voli della morte ai dissidenti, ma noi cantavano argentina ale' mundi. Oppure in Cile dove un altro bravuomo come Pinochet imprigionata impicca richiude i nemici anche li sventolano le bandiere delle squadre di calcio. Passa il tempo ma niente matura, l'importante sono i soldi e dimostrare che si hanno.