montirosso

Commenti pubblicati:
Mercoledì 18 Luglio 2018, 13:07
Continua l'assioma che il truffatore è furbo e il truffato è mona. Il tuffatore è un DELINQUENTE!!!!! Se la truffa è a carico di un anziano o un disabile la pena va raddoppiata!!!! Vuol dire che la delinquente fra tre anni si godrà i 350.000 Euro?????
Mercoledì 18 Luglio 2018, 12:57
Tutto giusto, da tenere presente che anche una normale conversazione telefonica o con i passeggeri sono fonti di distrazione. Mi succede spesso dimosservare persona che guidano e parlano con il passeggero a lato voltando la testa verso destra.
Mercoledì 18 Luglio 2018, 07:41
Notizia, molto, molto, molto strana. Forse non ea sola, per chiudere la porta ci vuole una discreta forza e su tutte le lavatrici NUOVE devi selezionare il programma e premere avvio. Lasciare ben visibile il logo del prodotto, con una descrizione dubbia, non mi sembra sia un bel gesto.
Martedì 17 Luglio 2018, 19:36
Due persone,ubriache, di sera accendono un computer di un estraneo, individuano il sito internet o il programma di home banking, riescono ad avere il codice cliente, il pin e il codice (con chiavetta o con il cellulare dell'intestatario) conoscono 8 codici IBAN per fare i bonifici. Nuovo episodio del film OCEAN'S
Martedì 17 Luglio 2018, 19:34
Esatto, tutti annullabili, a meno che non siano quelli immediati.
Martedì 17 Luglio 2018, 14:07
Esatto, con i soldi del margine devono pagare l'ammortamento dell'arredo, lo stipendio del cameriere, l'affitto, l'iva e le tasse.....
Martedì 17 Luglio 2018, 14:04
Ad Amsterdam ho preso una birra in compagnia con 3 amici, si' eravamo 4 amici al bar, abbiamo ordinato anche il classico cestello di chips (patatine, quee dei sacchetti) e ci hanno chiesto altri 5 euro!!!!!
Martedì 17 Luglio 2018, 13:14
Al Primo Maresciallo Raimondo Porcelli, evidentemente non piace il pesce! ;-)
Martedì 17 Luglio 2018, 13:10
La definizione "furbetti" non si addice a chi truffa lo Stato o il Comune, come in questo caso.
Lunedì 16 Luglio 2018, 18:26
Pietro Maso era figlio naturale dei genitori che ha massacrato, così come Erika, ecc ecc ecc
Lunedì 16 Luglio 2018, 18:24
Mi piacerebbe farla parlare con una coppia che conosco......
Lunedì 16 Luglio 2018, 18:20
Bravissimi!!!!!
Giovedì 12 Luglio 2018, 17:20
Se vengono controllati i carichi di tutti i furgoni che varcano i confini verso Est se ne vedono delle belle
Giovedì 12 Luglio 2018, 15:29
Non è ne' elettrico ne' a Gpl ne' a metano.
Mercoledì 11 Luglio 2018, 19:53
In questi casi la pena dovrebbe essere commisurata in base all'età del colpevole, fine pena a 75 anni.
Martedì 10 Luglio 2018, 18:35
C'è stata la sfida E.R. contro P.S.
Lunedì 9 Luglio 2018, 18:58
(ideata e lanciata dal sacerdote bellunese don Luigi Ciotti)
Lunedì 9 Luglio 2018, 11:42
Spero che guariscano presto. Non so se questo è il caso, ma molto spesso vedo persone attraversare si su che al di fuori delle strisce senza accertarsi di essere viste dal conducente dell'auto che sopraggiunge, a volte stanno camminando sul marciapiede o sul ciglio della strada, si girano e attraversano e, peggio ancora, telefonando o guardando il cellulare. Certo le strisce danno la precedenza ma non l'incolumità.
Lunedì 9 Luglio 2018, 11:28
O verdi e il crocifisso appeso.
Venerdì 6 Luglio 2018, 13:40
" 200 e più milioni per il trasferimento del giocatore, 30-40 milioni di contratto all'anno" è il risparmio che si vuole ottenere con la regolarizzazione dei vitalizi dei nostri politici.
Venerdì 6 Luglio 2018, 13:21
Da Wikipedia alla voce "duello": Secondo il docente di storia professor V.G. Kiernan dell'Università di Edimburgo, il duello sarebbe nato in Italia e si sarebbe poi diffuso nei paesi anglosassoni, francesi e pure in Spagna attraverso gli emigranti italiani del primo periodo rinascimentale. La frammentazione politica dell'Italia rendeva la legislazione in materia di duelli decisamente eterogenea. Nel vicereame di Napoli occupato dagli Spagnoli già nel 1540 fu promulgato l'ordine di confisca e punizione amministrativa per chiunque avesse preso parte a un duello, a qualunque titolo: duellanti e padrini, medici, giudici, personale ecclesiastico, persino i semplici spettatori. Il Conte Giulio Antonio Acquaviva d’Aragona di Conversano ed il Duca Francesco Carafa di Noja (l’odierna Noicàttaro) decisero, pertanto, di combattere in Baviera nella città di Norimberga il loro duello del 5 novembre 1673. Nella Repubblica di Venezia era previsto un bando per sette o dieci anni, il confino in un'isola della Dalmazia, o, a partire dal 1732, la privazione della nobiltà patrizia, la confisca di ogni bene o il bando perpetuo. Per coloro che, colpiti da quest'ultima pena, avessero fatto ritorno sul territorio della Repubblica, era prevista la decapitazione sulla pubblica piazza. Compiuta l'unità d'Italia, nel 1875 venne approvata una legge contro il duello che rimase in vigore, con pochi mutamenti, per più di cinquant'anni. I regolamenti dell'esercito italiano di quegli anni erano molto ambigui riguardo all'accettazione delle disposizioni governative contro il duello. Si sosteneva infatti che chiunque fosse coinvolto in un duello andasse espulso dall'esercito perché contravveniva ad una legge dello stato e al regolamento militare, però chi, sfidato a duello, si fosse rifiutato di parteciparvi o avesse dimostrato fellonia, andava comunque espulso dall'esercito per villania e vigliaccheria. In maniera meno esplicita anche la marina prevedeva il medesimo trattamento. Nell'esercito italiano, sul modello di quello napoleonico, non era ammissibile un duello tra ufficiali di grado differente, ed era considerato disonorevole abbandonare il proprio reparto per partecipare ad un duello in un'altra guarnigione, questi due aspetti contribuivano a rarefare le occasioni di duello. Nell'Italia di fine secolo XIX fece molto scalpore la morte, a 56 anni, del deputato dell'estrema sinistra Felice Cavallotti dopo essere stato ferito gravemente in duello dal giornalista conservatore Ferruccio Macola.
Mercoledì 4 Luglio 2018, 19:06
Le previsioni meteo sono attendibili fino a 5 giorni, oltre sono supposizioni
Mercoledì 4 Luglio 2018, 19:05
Continuiamo a rubare terreno verde per le costruzioni e sarà sempre peggio. Secondo me bisogna trovare un modo per riconvertire o riportare al verde i volumi inutilizzati. Ci sono intere zone industriali abbandonate o mai partite con strade e piazzali asfaltati enormi che non fanno altro che rendere impermeabile il terreno. Fossi e scoli che vengono continuamente sfalciati ma mai ripristinati e ormai il fondo degli stessi sono quasi a livello stradale, oltre a quelli che sono stati tombinati e poi mai puliti.
Martedì 3 Luglio 2018, 19:35
La truffa è un reato odioso che dovrebbe essere punito con alcuni anni di carcere che dovrebbero aumentare nel caso in cui le vittime sono persone anziane, bambini o persone disabili.
Lunedì 2 Luglio 2018, 16:24
Io abito a pochi metri dalla Statale, soprattutto nei giorni festivi e di notte auto e moto sfrecciano abbondantemente oltre i 90 km/h
Lunedì 2 Luglio 2018, 13:44
"aveva una fattoria in via Muson a Campodarsego ma il patrimonio è svanito nel nulla a causa di un doloroso fallimento"
Lunedì 2 Luglio 2018, 13:43
"aveva una fattoria in via Muson a Campodarsego ma il patrimonio è svanito nel nulla a causa di un doloroso fallimento"
Lunedì 2 Luglio 2018, 12:31
"Purtroppo è l'ennesima vittima di questa strada e non sarà certamente l'ultima". Mi spiace tantissimo per il povero Ragazzo, ma non si può imputare alla strada che indica chiaramente che non è consentito sorpassare, la colpa per questo evento.
Lunedì 2 Luglio 2018, 10:58
Un centralinista riceve e smista telefonate o chiama per mettere in contatto i propri superiori. Un call center per vendite chiama persone che al 99,99 per cento dei casi non e' interessata ad offerte commerciali, inoltre sono sotto pagati.
Lunedì 2 Luglio 2018, 09:37
Se son call center per "accalappiare polli da spennare" forse qualcosa sta cambiando, sottopagare persone bisognose per spremere persone poco accorte non può, secondo me, essere legalmente e moralmente accettato.