claudio pros
1 Gennaio 1915

Commenti pubblicati:
Lunedì 23 Gennaio 2017, 15:33
Per il sign. nickname “Il vescovo Lunedì 23 Gennaio 2017, 13:30”. Intendo dall’Alto Adige con i suoi stipendi e prebende da nababbi e pensioni di platino (di più prezioso non c’è; si ricordi ad esempio Durnwalder, la Cloz, ecc. ecc,), idem per la Sicilia. Passando per Lazio, Piemonte, Lombardia, ecc. ecc. Mi sembra che ci siano tutte e 20… Fare l’elenco in dettaglio della produzione di questo incredibile ed insopportabile debito pubblico da parte delle Regioni, richiederebbe uno spazio lunghissimo che non si riesce fare in questo breve spazio… Comunque anche lei ha sotto gli occhi ogni giorno gli scandali e può farsene tranquillamente una ricostruzione
Lunedì 23 Gennaio 2017, 09:51
Si chiude l'economia reale e invece si pagano interessi su interessi per colmare l'enorme falla del debito pubblico prodotto in questi anni in particolare dalle Regioni
Domenica 22 Gennaio 2017, 19:41
Grillo, si ricorda che dal 2012 al 2015, aveva detto che si sarebbe impegnato per l'abolizione di tutte le Regioni? Che fine hanno fatto le sue promesse?
Domenica 22 Gennaio 2017, 10:32
Corso d’aggiornamento per venetisti. I writer della cosiddetta lengoa venetista che hanno imbrattato nottetempo le icone di Venezia (nizioletti, muri e Ponte di Rialto…), ne prendano atto. Difficile proporre le esotiche elle sbarrate polacche, l’assenza di doppie, la /x/ albanese, le interdentali sorde e sonore, la confusa differenziazione tra “esse dolce e quella aspra”? Ora forse si cambia, esperti catalanisti, baschisti e austroslavisti, ecc. consigliano una nuova grafia… Non vedremo più le Venexie, le Raixe, ecc. (tutte di improbabile lettura perfino tra gli integralisti delle piccole tribù venetiste)? Che lengoa è questo idioletto costruito in qualche anonimo laboratorio e che nessuno sente come suo?
Sabato 21 Gennaio 2017, 20:19
Lo stradioto (soldati di ventura al soldo del Dogado de Venezia) di Peraso, da buon montenegrino non sapeva nulla della Regione del Veneto che venne istituita nel 1970… (era molto di là a venire)
Sabato 21 Gennaio 2017, 18:39
Grandi fautori della lingua italiana furono, tra i tanti altri, Pietro Bembo e Trissino, nel Cinquecento: veneziano il primo, vicentino il secondo. Il Dogado de Venessia (Ducato di Venezia) fece di tutto anch’esso perché l’italiano fosse la lingua di tutti. Non dimentichiamo le famose tipografie; autori autorevoli quale per esempio l’avv. Carlo Goldoni, di famiglia notarile modenese, che scrisse commedie e insegnò italiano ai monarchi francesi, ecc. ecc. Invece i savoiardi e gli asburgo-lorenesi, palavano a motti e un po’ di dialetti… (bella differenza)
Sabato 21 Gennaio 2017, 04:11
Chips… a Venezialand
Venerdì 20 Gennaio 2017, 15:17
Ma rigore sopratutto sulle Regioni, che vanno abolite al più presto
Venerdì 20 Gennaio 2017, 09:36
Ma ben più offesi sono i cittadini di questa Regione istituita nel 1970, che l'acqua avvelenata devono beversela (è una cosa gravissima: l'acqua è un bene primario). Acqua e ambiente compromessi
Venerdì 20 Gennaio 2017, 09:17
Speck? Ohibò! Se l'avessero ritrovato dieci metri più in là mortadella… Era allora un turista consumista frequentatore dei B&B?… (Della serie: favole alpine enogastronomiche)
Venerdì 20 Gennaio 2017, 09:04
Stanno sempre lì con un piede dentro e uno fuori a cuculare … (non sono mai entrati ma non vogliono uscire… dov'è che potrebbero trovare un altro nido per cuculare?) maybe/perhaps… dai! forza! hardbrexit, please… E per quanto riguarda l'Europa, ora la possibilità di unirsi sempre di più e crescere, c'è
Giovedì 19 Gennaio 2017, 15:22
Rigoletto1, anche in questa faccenda tutta euganea ci vuole mettere il "Veneto"? E cosa c'entra? I personaggi di cui si parla sono tutti padovani euganei e non "veneti".
Mercoledì 18 Gennaio 2017, 13:31
Togliamo la sanità alle Regioni (è urgente)
Mercoledì 18 Gennaio 2017, 12:09
È inutile mandare lettere, qui non vi ascolta nessuno (purtroppo) il debito pubblico sale sempre più e non si aboliscono le Regioni (si va verso la bancarotta?)
Mercoledì 18 Gennaio 2017, 01:54
Non so chi faccia i titoli, ma vi si attribuisce al papa addirittura uno dei vizi capitali nella dottrina cattolica: l'ira. Ci sarebbero poi: la superbia; l'avarizia;la lussuria; l'invidia; la gola e l'accidia.
Mercoledì 18 Gennaio 2017, 01:34
Ben prima del brexit (svoltosi con regolare consultazione dei cittadini e che ha avuto la vincita per uno scarto di pochi voti), si sono espressi i vari bellunoexit, cimbriexit, friulaniexit, ecc. ecc. dalla cosiddetta Regione del Veneto (istituita nel 1970 dalle segreterie romane degli allora DC e PCI); con esiti a valanga a favore dell’exit. Se n’è mai accorto, signor nickname enricosecondo? Perché sono stati silenziati e insabbiati questi exit, dettati da regolare volontà popolare e accaduti realmente e regolarmente alla luce del sole? I dati degli exit sono online, a portata di tutti, basta cercarli. Prima di un qualsiasi venetoexit (o venezianexit), si assolva alla richiesta di chi non vuole far parte di questa regione e di andare con chi desidera. La catena di chi vuole lasciare la Regione e andarsene con la Regione del cuore è lunga: bellunesi, euganei, polesani, ladini, friulani, reto-veronesi, cimbri…
Martedì 17 Gennaio 2017, 16:51
"Al funerale dell'amico…" Amarcord "Amici miei"
Martedì 17 Gennaio 2017, 16:42
Non c'è verso, per cominciare ad uscire dal debito pubblico si deve innanzitutto abolire al più presto gli enti inutili e che in questi anni il debito pubblico lo hanno prodotto veramente. A partire dall'abolizione delle Regioni (Trentino Alto Adige, Sicilia, Sardegna, Val d'Aosta, Friuli) e poi a seguire tutte le ordinarie. Non ci vuole una laurea in economia per capire un qualcosina sui compiti da fare necessariamente e prioritariamente…
Martedì 17 Gennaio 2017, 16:35
Triste
Martedì 17 Gennaio 2017, 16:24
Questi non vogliono proprio uscire… proclami e proclami… maybe/perhaps… Tanta confusione… poveri cuculi… (Uk nel caos) Forza! dai! coraggio! gli Usa vi attendono… hardbrexit, per favore
Martedì 17 Gennaio 2017, 13:47
"Ckassifica" la credibilità nulla della stessa (non ci credono neanche gli infanti)
Martedì 17 Gennaio 2017, 07:06
Sascha Camilli, lei dice: «…Il “Veneto” dovrebbe”…»? Quale “Veneto”? “Veneto” è il nome di una regione italiana istituita dall’accordo DC-PCI nel 1970, una delle 20 attualmente ancora esistenti… Questo nome è stato scelto arbitrariamente dalle segreterie di questi due partiti dell’epoca, a Roma, cancellando, senza apparente motivo, quello storico di Venezia-Euganea. Non è mistero per nessuno che si tratti attualmente di una regione fortemente inquinata, che si premura sì di tutelare cacciatori e pescatori, ma non altrettanto l’ambiente e le acque… Del resto dalle Regioni nessuno si aspetta alcunché, ed anzi è noto ai più che le Regioni sarebbe auspicabile venissero abolite tutte (sia quelle ordinarie che speciali), per iniziare a porre un blocco al debito pubblico che hanno prodotto in questo quarantasettennio e che ha messo in ginocchio l’economia del Paese, dovendo soltanto pagare gli interessi sugli interessi di tale abnorme falla.
Martedì 17 Gennaio 2017, 01:41
Anche qui? Esattamente come a Venezia hanno fatto i writer della "lengoa" sulle icone della città
Lunedì 16 Gennaio 2017, 18:47
7 su 14, all'ora… è un bel business
Lunedì 16 Gennaio 2017, 18:25
Era l'università euganea di Pava (Padova), durante la colonizzazione del Dogato de Venessia (Ducato di Venezia)
Lunedì 16 Gennaio 2017, 17:26
Classifiche ad attendibilità = 0; (delle serie: manipolazioni e bufale)
Lunedì 16 Gennaio 2017, 11:12
Roberto Perin, lei è uno dei rari bellunesi che crede nel “Veneto”. La stragrande maggioranza dei bellunesi è per il passaggio immediato ad altre regioni, perché non si sono mai sentiti “veneti”
Domenica 15 Gennaio 2017, 18:52
Togliamo la sanità all Regioni, torniamo al sistema nazionale precedente (è urgente)
Domenica 15 Gennaio 2017, 11:16
L'uso ossessivo del termine "veneto" perde sempre più di credibilità: un brand inventato in caduta libera e reso sempre più opaco dagli scandali…
Domenica 15 Gennaio 2017, 11:07
È sempre più urgente abolire tutte le Regioni (speciali, autonome, ordinarie). Regioni nate, ricordiamolo, con l'accordo spartitorio DC-PCI, ed è stato un vero disastro (abbiamo tutti sotto gli occhi l’enorme debito pubblico prodotto dalle Regioni in questi anni, e continua inesorabilmente a crescere annientando l’economia del Paese)