Doriano Canella
1 Gennaio 1917

Commenti pubblicati:
Lunedì 14 Gennaio 2019, 18:12
Liberi di non credere in Dio, tanto meno agli Esorcismi, mancherebbe. Ma per quale motivo coloro che non ci credono si "scagliano ferocemente" contro questa pratica propria della Chiesa cattolica? Forse hanno la coda di paglia .... o molta fifa? Propendo per la seconda! PS: Provate ad assistere a un "vero" esorcismo, e poi parlate ... se ne sarete capaci.
Lunedì 14 Gennaio 2019, 18:05
Questo signore, indipendentemente sia esso di destra, sinistra, centro, alto, basso, è stato condannato per OMICIDI plurimi, per cui non avente diritto ad "asilo politico" in nessun stato democratico, dato che:"Il diritto di asilo (identificato spesso anche con il concetto di asilo politico in greco: ἄσυλον) è un'antica nozione giuridica, in base alla quale una persona perseguitata nel suo paese d'origine può essere protetta da un'altra autorità sovrana, un paese straniero, o un santuario religioso (come nel medioevo)". Ragione per cui, quanti hanno dato "falso asilo politico" a un omicida, sono colpevoli di non rispettare la Convenzione di Ginevra del 1951 e il Protocollo del 1967. Che magari loro stessi hanno firmato. A proposito, la Francia aveva firmato? PS: Ed estradizione ci deve essere per tutti coloro che sono stati condannati di omicidio e sono scappati e protetti in qualche stato "canaglia?" o sedicente democratico.
Sabato 12 Gennaio 2019, 18:59
Sento parlate di Gava da circa 20-25 anni, dato che anni fa lui ha frequentato un determinato ambiente dove ho fatto vari anni di volontariato, senza però mai conoscerlo. Di lui alcuni mi hanno parlato molto bene, altri meno bene, altri sono stati neutrali, e tutt'ora trovo persone che me ne parlano, a volte chiedendomi cosa ne penso; non ne penso assolutamente nulla in quanto non lo conosco personalmente e tanto meno dal punto di vista medico e/o esperto di omeopatia. Quello che mi fa specie non è pertanto se Gava sia "più o meno un ottimo medico", un "ottimo omeopata o un millantatore"; non ho le conoscenze scientifiche per dirlo, quanto il fatto che, come spesso succede in Italia, sia facile scagliare "fango" contro qualcuno che potrebbe essere "non colpevole" e non lo si scagli invece contro qualcuno che lo potrebbe essere. E ripeto, non mi riferisco al caso Gava, ma al malvezzo tanto caro in Italia di "esaltare o affossare" una persona a prescindere. Io penso che bisogna aspettare il verdetto del Ministero della Salute prima di esprimere la propria opinione; opinione la quale, comunque, se non suffragata da conoscenze scientifiche vale zero o anche meno. Ragione per cui non capisco alcuni commentatori che ritengono di essere "fonte di verità" e sono "ferocemente" pro o contro Gava. Siamo veramente ancora ai tempi dei "Guelfi e Ghibellini"!
Sabato 12 Gennaio 2019, 14:45
Virgilio, nell'Eneide (VI,853) ha scritto:" Parcere subiectis et debellare superbos". Applicare alla lettera!
Sabato 12 Gennaio 2019, 14:39
Mi "rispondo" e chiedo a quel signore che ha messo il pollice "verso": motivo? Non che io sia "portatore di verità", ma se ho detto qualcosa di non vero, lo dimostri, ma sopratutto si identifichi con "nome e cognome", come faccio io. Facile fare i "leoni" da tastiera in anonimo. Comunque mi stia bene!
Sabato 12 Gennaio 2019, 10:56
Sembra che i nazisti abbiano sottratto, anzi "rubato", prima e durante la seconda guerra mondiale, circa 5.000.000 (cinquemilioni) di opere d'arte e di cui non si sa esattamente quante ne siano state restituite e quante no; di queste ufficialmente circa 2.500 sono nella disponibilità del governo tedesco. E di queste 2.500, negli anni, gli "integerrimi" tedeschi ne hanno restituite ben 54. Ah ... però! In compenso sempre pronti a "bacchettare" gli altri Stati europei per qualsiasi motivo, legittimo o no. A proposito, riguardo l'inquinamento da carbone, come mai la Germania non è messa "in infrazione" visto che inquinano più di tutti in Europa? Misteri "dell'eguaglianza" dei popoli europei!
Venerdì 4 Gennaio 2019, 16:23
A prescindere che Boeri sia più o meno inviso alla Lega, trovo giustissimo che a presiedere enti importanti come INPS e INAIL siano consigli di amministrazione, e non "reucci", più o meno equilibrati. E questo dovrebbe valere per tutti gli Enti pubblici! (PS: anche in politica)
Sabato 29 Dicembre 2018, 18:58
Già il poeta Dante indicava nella "cupidigia l'origine di tutti i mali di Firenze e d'Italia e la causa della corruzione della Chiesa". E si era attorno al 1300 DC; da allora sembra che le cose non siano affatto cambiate. Forse addirittura peggiorate!
Giovedì 27 Dicembre 2018, 10:18
Innanzitutto condoglianze ai genitori. Ho letto notizie complete relative a questo caso su altre testate. Non so cosa possa aver indotto i medici dell'ospedale di Pordenone a sottovalutare, visti gli sviluppi, la situazione; di certo ci vorrebbe una seria inchiesta per capirlo. Quello che "imputo", come negativo al sistema di Pronto Soccorso, in generale, è, non tanto la capacità dei medici di gestire le varie situazioni, in questo caso malissimo forsanche per carenze di organico oramai generalizzate in tutta Italia, quanto la scarsa competenza di molti addetti ai vari "Triage" dei PS, sia per adulti, che pediatrici. Dove, non di rado, situazioni da codice giallo-verde vengono classificati anche bianchi, e codici bianchi almeno verdi, se non gialli. E se si inizia male, il proseguo potrebbe essere difficile, se non tragico, da gestire. E non mi riferisco assolutamente a questo caso. E comunque, il problema principale è la carenza di personale, medico e paramedico nei PS; carenza che forse potrebbe non essere tale se, per esempio in Veneto, fossero attive le MGI. Ambulatori i quali, a quanto pare, non prenderanno piede causa lo stop del Ministero della Salute al Veneto. Stop che è arrivato dal governo precedente a quello in carica, tanto per chiarire. Se c'è da fare una polemica politica, "tanto cara a noi italiani" per ogni cosa che succede, facciamola almeno nella direzione giusta.
Giovedì 27 Dicembre 2018, 09:56
Interessante: non l'articolo che non ho letto e non mi interessa leggerlo. Quanto il fatto, che questo articolo sia stato commentato da 42 persone, mentre l'articolo "A Natale pranzo con i poveri della città", ha "ben" 2 commenti. Ma scommetto che quasi tutti siamo andati a Messa a Natale: a che fare?
Sabato 22 Dicembre 2018, 16:09
Se, come dice Monti, la manovra economica italiana è stata "dettata da Bruxelles", allora non si può imputare nulla al nostro attuale governo; se non si è in grado di fare una "cosa", la stessa verrà fatta, bene o male, da altri. In questo caso, sempre ritenendo che Monti abbia ragione, la "cosa", nello specifico l'ecotassa e/o le incentivazioni nel settore auto, non sarebbero di certo frutto del "pensiero" (???????????????) dei nostri governanti e burocrati governativi, bensì di coloro che da tale provvedimento ne trarrebbero vantaggio. E chi ne trarrebbe vantaggio? Non di certo i costruttori di automobili con emissioni superiori a, mi sembra, 160 g/Km per quanto riguarda la supertassa, o superiori a 70 g/Km per quanto l'incentivazione (da 0 a 70), indipendentemente se diesel, benzina, ibride o gpl. Maliziosamente penso che gli unici che ne trarrebbero vantaggi sarebbero i produttori di elettricità, che, guarda caso (ma vah ...), per il 70% la ottengono da nucleare, petrolio e gas. Tutte fonti PULITISSIME, e in particolare, per il nucleare, con le scorie da smaltire nel giardino di casa. Si, di Monti! Ossia colui che dall'Europa non ha mai ricevuto ordini. A prescindere da tutto ciò, concordo che ci sia un'ecotassa, ma deve riguardare tutto e tutti; ma faccio presente che il settore automotive inquina per circa il 18% del totale.
Venerdì 21 Dicembre 2018, 17:45
Veramente era una risposta a "maurizzio" e non un commento a se stante.
Venerdì 21 Dicembre 2018, 16:59
Io non sono meravigliato che ci sia un vescovo (come succede con i politici e/o altri che maneggiano soldi di terzi) che sperpera soldi dei fedeli per i suoi piacere; quello che non mi va, come "aspirante cristiano" è, che se la cosa si sapeva (come sembra) da anni, le gerarchie ecclesiastiche abbiano ignorato ciò. Con grave, gravissimo danno alla Chiesa! Non tanto economico, quanto morale/Spirituale!
Venerdì 21 Dicembre 2018, 16:53
Probabilmente si, probabilmente no. Si può essere generosi "a prescindere"; basta avere un po' di "umanità". Modo di comportarsi sparito o molto latitante nel nostro tempo. Buon Natale.
Mercoledì 19 Dicembre 2018, 17:10
Auguri picccolo.
Mercoledì 19 Dicembre 2018, 17:08
Ditelo al "genio" di Severgnini, il quale è molto preoccupato di che fine faranno gli inglesi in Italia.
Domenica 16 Dicembre 2018, 16:18
Egregio "giornalista"; siamo in inverno. Ma forse lei è troppo giovane, o sprovveduto, per sapere che in Italia, in inverno, fa anche freddo. Mai visti i "pirolotti di ghiaccio", non solo all'esterno, ma anche all'interno delle vecchie case di campagna? Io si, per cui non mi "meraviglia" che sia freddo. Si copra!!!!!!!!!!!!!!
Domenica 16 Dicembre 2018, 15:09
Concordo; forse non è stata colpa di chi ha eseguito quest'ultimo intervento, ma di quelli che hanno eseguiti quelli precedenti. Si arriverà a chiarire? Mah ......
Domenica 16 Dicembre 2018, 15:07
Dove sono le "femministe, e gli "intellettuali" con gilet, maglioncini, magliette, mutande, calzini ed altro di tutti i colori dell'arcobaleno? A difendere gli immigrati irregolari (ossia clandestini) o una ragazzina con problemi comportamentali? Fate schifo, SCHIFO!!!!!!!!!!!!
Domenica 16 Dicembre 2018, 11:38
Per me avevano finito il carbone .......
Domenica 16 Dicembre 2018, 11:34
Confido che questa donna non abbia anche il coraggio di andare a Messa, e pure Comunicarsi. Gli converrebbe fare come scritto nel Vangelo, relativamente ..... alla famosa "macina girata da asino". Se poi è atea è un'altra cosa, se invece è agnostica ... qui i problemi potrebbero essere di altra natura!
Domenica 16 Dicembre 2018, 08:02
Esattamente come sta scritto nella Bibbia; finalmente i "cristiani con l'elastico", laici e/o consacrati che siano, i quali sono favorevoli a tali "abomini divini", potranno andare in Chiesa con la coscienza pulita. O no? Mah .....
Giovedì 13 Dicembre 2018, 19:10
Chiedo scusa; non avevo letto la prima parte dell'articolo.
Giovedì 13 Dicembre 2018, 16:26
Non sapevo che è a "discrezione del giudice" stabile che la violenza sessuale, nel nostro sistema giudiziario, non è reato penale ma amministrativo, visto che la condanna è solo pecuniaria. Sarebbe "bello" leggere la sentenza; ma prima o poi la leggerò!
Domenica 9 Dicembre 2018, 17:31
A parte il silenzio della innominabile signora da lei citata, non si è neppure sentita una voce "DELLE DONNE" in genere, che siano di destra, centro, sinistra o qualsiasi altro colore politico. Ragione per cui uno può chiedersi: "Ma alle donne, interessa proprio il destino delle altre donne"? O solo quando vengono toccate in prima persona? Mah .....
Sabato 8 Dicembre 2018, 09:45
Francesca Puglisi ha detto: "Visto che tutti i candidati uomini stanno facendo accordi o squadre in cui le donne sono escluse, il congresso fatevelo da soli. Non abbiamo bisogno del capo di turno che ci legittimi, nè di uomini che non vedono al di là del loro pisello". Adesso si capisce il motivo reale del perchè il PD attuale "sbatte" continuamente contro tutto ..... anche addosso ad ostacoli a pochissimi, simbolicamente, "centimetri" di distanza. E brava la Puglisi ..............................
Venerdì 7 Dicembre 2018, 17:31
Premesso che il lavoro è un "SACROSANTO" diritto di tutte le persone (che vogliono lavorare), non capisco per quale motivo ogni qual volta chiuda o si debba operare una ristrutturazione di un giornale (dal giornalino di quartiere al più grande giornale al mondo), debba essere scatenato il finimondo. Come se la categoria dei giornalisti, per "diritto divino" debbano avere benefici e privilegi maggiori di qualsiasi altra categoria di lavoratori. Se in un'azienda, pubblica o privata, le cose non vanno bene i motivi potrebbero essere molteplici; da una cattiva gestione (troppe spese o sperperi), da una crisi di mercato (poche vendite), da un prodotto scadente ed altri. Ora, nel caso del Messaggero di S. Antonio, non so quale sia il motivo della decisione dell'editore, ma se lo ha fatto di certo avrà i suoi buoni motivi. A maggior ragione visto che sono religiosi e dovrebbero aver ben a cuore le sorti del loro personale. Mi spiace per questi giornalisti, ma "se valgono" di certo non tarderanno a trovare un'altro posto di lavoro; in caso contrario le possibili cause di non trovare lavoro potrebbero essere che di lavoro "non ce nè" (e allora lo devono scrivere be chiaro quando sono operativi), o che nessuno vuole assumere questi giornalisti. Ripeto, mi spiace moltissimo se perdono il posto di lavoro, ma può capitare a tutti, per un motivo o l'altro. E, come consigliato di qualcuno, possono sempre provare a fare una "Cooperativa" e rilevare la testata. Se ci credono!
Venerdì 7 Dicembre 2018, 16:19
Sicuri sicuri, quelli che hanno messo il "pollice verso" che ci sarà la tassa? Stiamo a vedere: e se non ci sarà, come credo fermamente, avrete il coraggio di dire "nome e cognome e motivo" del vostro pensiero. Come faccio io, che non mi nascondo dietro a "alias" più o meno fantasiosi. Statemi comunque bene!
Venerdì 7 Dicembre 2018, 16:14
Io penso non siano da fare colpe ai poliziotti; hanno fatto il loro dovere su comando e basta. Il "problema" se lo devono porre i francesi, in generale, dato che un elemento come "micron" è sostanzialmente a un ragazzino viziato, incompetente e presuntuoso che pensa di riuscire, non solo a governare la Francia, ma anche, dopo l'uscita di scena della Merkel, a essere "il leader maximo" in Europa. Pericoloso, pericolosissimo, dato che ha anche un arsenale nucleare a disposizione e, sia mai, che in qualche posto del mondo succeda qualcosa contro gli interessi (forse loschi?) della Francia e questo è pronto a mandare i caccia armati magari con bombe nucleari. Toglieteli presto il "giocattolo" e rimandatelo a fare il "contabile" nelle agenzie di rating!
Giovedì 6 Dicembre 2018, 19:40
E se si provasse a leggere questo emendamento, che non verrà mai applicato, alla "rovescia". Ossia, come predetto, dato che questo provvedimento non nascerà mai (certo che il Senato lo boccerà), nel frattempo, da qui a fine a anno, ci sarà la corsa all'acquisto di auto prima delle ventilate nuove tasse sulle emissioni. E' un pensiero di certo "malizioso", ma dietro ci vedo la spinta delle case automobilistiche le quali, essendo quasi tutte in "rosso", numericamente, rispetto alle quantità vendute lo scorso anno, con questa mossa (camuffata da tassa che verrà) provano a recuperare un po' di vendite. Provino invece ad abbassare i prezzi al reale costo di produzione, provino a vendere "auto" e non soldi (visto che se non fai il finanziamento ti dicono che non si può acquistare: va beh ... se le tengano) come fanno ora; probabilmente il mercato si risveglierebbe e ci sarebbe pure un po' di spazio per una "tassa sulle emissioni", senza aggravio di costi per i consumatori. Poi si da un anno di tempo alle case automobilistiche per fare o rifare motori che inquinino meno di quelli attuali. Risultato: 1) si vendono nuove auto che svecchiano il parco auto esistente - 2) l'Erario incassa una determinata cifra che ora finisce nelle tasche degli azionisti della case automobilistiche - 3) il consumatore non spende un Euro in più rispetto ad oggi - 4) Entro un anno ci sarebbero mezzi molto meno inquinanti rispetto a quelli prodotti fino. Difficile? Certo che si, visto che ci vogliono gli attributi per fare certe scelte. Attributi che non hanno gli attuali governanti, come non gli avevano quelli di almeno 5-6 Legislature precedenti.