Luc111

Commenti pubblicati:
Sabato 12 Agosto 2017, 10:25
Lo stato italiano ha degli scopi ben precisi che NESSUNA autorita' centrale --piu' o meno rappresnetante del popolo italiano -- puo' ignorare. La sovranita'. e territorialita' sono SEMPRE esistite da che l'uomo e' sulla Terra. Ci sono DOVUNQUE dei muri e delle barriere...che ne dica il Vaticano (anche se rilascia pochi, anzi pochissimi, permessi di residenza nel PROPRIO territorio) o altri. Ugualmente gli scopi delle ONG sono diversi da quelli di uno Stato o Paese. Come sono diversi gli scopi di organizzazioni sovranazionali come la UE o le Nazioni Unite. Se l'Italia ha sottoscritto un accordo tra flessibilita' del debito pubblico e accoglienza DEVE essere reso pubblico: chissa' che altre condizioni ci sono. Rimane la necessita' di provvedere ai bisogni primari (cibo, bevande) di rifugiati e FERMARE gli scafisti e la schiavitu-traffico umano ora imperante... DOVE sono le autorita' dei paesi di origine della migrazione economica ..da cui tutti i migranti DIPENDONO (sono cittadini)? a coprarsi ARMI, potere, lusso, e SICUREZZA? e' sostenibile tutto questo processo? CHI ne beneficia? Solo gli strati "alti" di tutti i paesi. Sono stato recentemente in Austria, e sembra che li' vivano bene, anche se sono demograficamente pochi. Nella zona dove abita la mia vecchia madre nel Veneto, per giorni, non ho visto UN bianco (a parte me) ed ho osservato un degrado spaventoso. Come fanno a mantenersi tutte queste persone che sono fatte entrare in Italia?
Giovedì 10 Agosto 2017, 18:37
L'automazione che e' gia' arrivata in alcune aree, ma il problema e' di certe societa' che richiedono ad una persona di produrre almeno 5 figli da eta' adulta. Solo pochi pensano a chi dovra' sfamare tale prole: "il loro Dio ci pensera' o ci penseranno gli Occidentali (hanno sempre qualche colpa)..nel frattempo ci sono italiani come un Maurizio Criveller che e' COSTRETTO ad emigrare per trovare LAVORO e SICUREZZA, penche' agli strati "alti" sociali itagliani non importa NULLA di lui (o lei), o della "Giustizia", la logica del potere premia sempre il NUMERO, come tutto il mondo sa.
Giovedì 10 Agosto 2017, 15:18
Non so esattamente quale e' la situazione legale --di patente -- del Prosecco, pero' --come ho citato precedentemente --non e' possibile patentare un nome basandosi solo su un'idea o un nome senza nulla dietro. Ci deve essere almeno un processo documentato. Da quello che so, il Tiramisu NON e' friulano, ma e' un dolce tipico VENETO. Come il FVG sia riuscito a farsi pubblicare da Roma questo decreto legge e' un mistero ed una delle tante RUBERIE a Venezia. Anch'io penso che i vini del Collio ed altri vini del FVG sono fantastici...e la regione FVG dovrebbe fare molto di piu' per sostenere quella esportazione.
Giovedì 10 Agosto 2017, 15:07
solo patenti = SOLDI.
Giovedì 10 Agosto 2017, 06:04
Me ne andavo in giro per l'Austria recentemente: li' non hanno problemi a stare con una popolazione che DIMINUISCE ...e sono felici. Qui in Italia? E' DEGRADO sempre; NULLA o quasi e' piu' SICURO; il lavoro e' POCO e MAL PAGATO..la CORRUZIONE IMPERA ....non c'e' la certezza della pena (tutto il mondo lo sa), si e' SEMPRE in-felici.
Giovedì 10 Agosto 2017, 05:41
RIDICOLO e' il suo commento. C'e' tanto di PATENTE della regione autonoma FVG sul Tiramisu' -- dolce tipicamente VENETO -- e la PATENTE --avvallata da Roma -- sara' fatta valere su tutto.
Giovedì 10 Agosto 2017, 05:37
La guerra sulla patente e uso del nome "Prosecco" sara' la prossima battaglia. La patnte del Tiramisu' e' gia stata persa -- vedremo SE la regione Veneto fa il ricorso al TAR. Il processo del prosecco e' totalemte veneto, non del carso, quindi non vedo come potrebbe vincere la patente solo basandosi sul nome (sarebbe come chiedere di vincere la patente di una auto "sorrento" perche' si e' usato il nome "sorrento" che e' anche il nome di una localita'). Troppo poco per giustificare una patente (mia opinione).
Giovedì 10 Agosto 2017, 05:30
il FVG, con l'avvallo di Roma, ha la PATENTE sul nome Tiramisu' e lo fara' valere a suon di MILIONI su tutto e tutti. Se non si chiama RUBERIA questa.......povera Venezia e povero Veneto.
Mercoledì 9 Agosto 2017, 08:22
Evidentemente non avevano in azione il radar (possibile? con un'aereo in azione che doveva atterrare?) -- altrimenti questo drone iraniano NON era cosi' semplice come viene descritto...Sembra che l'Iran stia avanzando il veicolo per trasportare mezzi belligeranti su scala regionale. Non era proibito all'Iran tutto cio' con il trattato di non-proliferazione firmato ca 2 anni fa?
Martedì 8 Agosto 2017, 19:04
COMICI e RIDICOLI sono solo e sempre i suoi commenti ahahahahahahhahah
Martedì 8 Agosto 2017, 16:05
perche' il Gazzettino non reperisce una delle innumerevoli ricette VENETE, ma riporta solo quella FRIULANA?
Martedì 8 Agosto 2017, 15:34
Secondo me, Venezia dovrebbe puntare molto --quasi tutte le sue energie (fondi economici) -- per costruire un porto offshore, lontano dalla costa: assicurando un trasporto marittimo efficente di navette di colllegemento tra le navi passegeri (attraccate lontano da costa) e la riva. Ugualmente un porto offshore per scali di navi merci, soprattutto porvenienti da Suez --Trieste e la Croazia stanno cercando di sostituirsi a Venezia....e qui sta l'errore piu' grande per Venezia--essersi "dimenticata" di fare USO delle vie d'acqua dolce e marina, non solo il turismo di massa. Venezia, o la vecchia signora del mondo, la stanno tutti copiando, rubando, abbandonandola e abusandola.
Martedì 8 Agosto 2017, 14:38
..ma come si fa ad includere in buona fede il Tiramisu con Decreto Legge tra i dolci Friulani,, non considerandi=o tutti i documenti storici e le testimonianze --anche quella della nonna VENEZIANA Pasini e morta il 1 Gennaio 1932, che faceva PRIMA del 1932 un dolce chiamato "Tiramisu'"? c'e' qualcosa che mi sembra molto strano e opportunista (per il FVG).
Martedì 8 Agosto 2017, 14:31
e' solo una questione di marchio: e' stato il FVG che --da regione autonoma -- ha inserito il Tiramisu nel Decreto LEGGE che ne faceva un DOLCE FRIULANO....il prossimo sara' il Prosecco e via dicendo....che sia una falsita' (basta vedere le testimonianze ed i documenti storici dei VENETI (di Venezia) non vuol dire NULLA....ed i guadagni (per i Fiulani) sono certi... e' la solita storia che si ripete per VENEZIA: tutti la vogliono e rubano un pezzo qui e la'....e la vecchia signora -- zittita da Roma -- accetta....fino a quando?
Martedì 8 Agosto 2017, 09:01
Rivendicazione del Friuli e' RIDICOLA. Tuuti gli ingredienti del Tiramisu parlano di Venezia: l'USO del Caffe' (importato da Venezia in ITALIA), i biscotti savoiardi (dalla Francia a Napoleone a Venezia), dal mascarpone o simili (dalla Pianura Padana), al cacao (dal SudAmerica, prodotto intorno al 1600 a Milano e Venezia)....dove sta scritto da qualunque parte "Tolmezzo"? forse e' il primo che ha registrato il dolce, ma non che sia stato creato li'...non c'e' NULLA che lo indica.
Martedì 8 Agosto 2017, 08:53
L'attribuzione di tale dolce "Tiramisu", i cui ingredienti non sono per nulla storici friulani, quindi e' chiaro -- a me -- che si vuole al solito CALPESTARE il Veneto e i Veneti (come prova la statua ora in Riva degli Schiavoni)...pensiamo a CHI ha importato e fatto USO per prima del CAFFE' in Italia == VENEZIA (NON il Friuli o Roma) .....ora il Tiramisu', domani il Prosecco e altro, e' la solita ROMA che calpesta OGNI simbolo di Venezia (e non occorre essere di dx,c,sx) ...c'e' altro da dire?
Sabato 5 Agosto 2017, 22:27
la schiavitu' (anche di schiave/i bianchi) e' viva e vegeta e prospera ANCORA OGGI...ma ssshhh..non e' politicalmente corretto parlarne..quelli presi sono "pazzi" o "psichicamente instabili"....... intanto gli "affari" continuano.
Sabato 5 Agosto 2017, 09:56
Alluvioni e Siccita' sono SIMILI risultati del degrado dell'ambiente dal punto di vista umano. C'e' anche il fattore ECONOMICO che NON viene utilizzato e i ns. fiumi ci danno: e' la testimonianza di MILLENNI che i ns. antenati ci hanno donato e che NON UTILIZZIAMO per NULLA: il trasporto su corsi d'acqua. Chiaramente solo alcune merci sono adatte, ma darebbe lavoro ai LOCALI e diminuirebbe la congestione delle ns. strade.
Sabato 5 Agosto 2017, 09:48
..ma SOLO le autorita' centrali Italiane CREDONO ANCORA al regolamento di Dublino (..e chissa' perche')! sono stato recentemente in Austria, Slovenia e Slovacchia....non ho trovato UNA persona di colore ogni 5 passi come si trova da noi....ma i media -tutti -- fanno vedere come si vive la vita "bella" alla "occidentale." Qualcosa e' sbagliato in tutto questo...e i soliti italiani (coloro che pagano le tasse IN Italia, che DEVONO salutare i loro figli che emigrano,e DEVONO pagare per i LORO servizi) ci rimettono.
Martedì 1 Agosto 2017, 06:30
Scopriamo PERCHE' esiste il mito di andare all'estero. E' molto facile capirlo: opportunita' di LAVORO e SICUREZZA sono pochissime in Italia, sommerse da una CORRUZIONE e CRIMINALITA' che nulla ha da invidiare ad ogni paese dell'Africa.
Venerdì 28 Luglio 2017, 12:42
Le autorita' Libiche hanno appena ora NEGATO di aver invitato la navi italiane a condurre operazioni nelle loro acque territoriali, come il governo Gentiloni ha comunicato a tutti i media.
Venerdì 28 Luglio 2017, 12:18
anche dei romani e degli italiaci
Venerdì 28 Luglio 2017, 07:59
Non capisco come sia possibile NON nazionalizzare la TIM e lasciare le telecomunicazioni Itagliane a ditte FRANCESI (le autorita' centrali Itagliane hanno LASCIATO alla francese Vivendi acquistare l'italiana TIM) ed i Francesi nazionalizzano la Stx: i Francesi accettano i Sud Coreani, MA NON gli itagliani con FINCANTIERI. L'Itaglia e' nella Ue o solo per essere fatti fessi?
Mercoledì 26 Luglio 2017, 16:28
Poveri itagliani.....prendete, prendete. Intano la Cina e simili prendono le risorse del continente africano e noi, intelligenti e UNICI al MONDO, ci prendiamo gli uomini, donne e bimbi dell'Africa....e liberiamo di OGNI loro responsabilita' le autorita' africane di ogni paese. Bravi itagliani.... Vive la Macron, Vive Juncker, Vive la Merkel, Vive Dublino 3.
Mercoledì 26 Luglio 2017, 14:48
Esatto: perche' solo a 5 e non a tutte le 22 regioni? Cosa fa si' che solo 5 abbiano l'autonomia, ma non il Veneto (che ha sia un gruppo etnico da oltre 1000 anni, lingua propria, territorio proprio --molto donato ad altri da Roma pur di averlo --l'Alta Savoia -- e di mantenerlo? e molto altro)? COSA ha fatto il governo centrale PER il Veneto? chi si ricorda la diaspora istriana? e la diaspora Veneta che ha costituito la zona di Latina (infestata dalla malaria) o quella del Brasile o quella dell'Australia Cominciata nel dopoguerra e che continua tuttora? COSA ha fatto Roma PER il Veneto e i Veneti (a parte tenersi --negli ultimi anni - ca 21 MILIARDI OGNI anno dei Veneti)?
Mercoledì 26 Luglio 2017, 14:39
e' SCHIAVISMO chiamato oggigiorno TRAFFICO UMANO...e le autorita' centrali lo appoggiano per OPPORTUNISMO....i soliti Italiani che pagano le tasse IN Italia pagano per tutti.
Mercoledì 26 Luglio 2017, 14:34
L'Italia e Roma accolgono persone come questo migrante criminale, INVECE di TURISTI CHE SCAPPANO o semplicemente NON VENGONO NEPPURE IN Italia. Bella furbata
Lunedì 24 Luglio 2017, 22:14
Lo Stato Italiano NON riconosce ANCORA il Veneto come LINGUA, nonostante la LINGUA VENETA sia stato riconosciuta come LINGUA (in estinzione) dall'UNESCO. In compenso lo stato centrale Italiano riconosce come LINGUE MINORITARIE l’albanese, il catalano, il germanico, il greco, lo sloveno, il croato, il francese, il franco-provenzale, il friulano, il ladino, l’occitano e il sardo......mi e vi chiedo: perche' l'Italia si comporta in modo cosi' "arrogante" verso i VENETI la cui lingua non e' neppure riconosciuta e tutelata?
Lunedì 24 Luglio 2017, 19:10
Presidente Mattarella: DI CHI sta facendo gli interessi? di quali cittadini Italiani? di coloro che vedono nei "migranti" cittadini DI ALTRI PAESI NON in guerra, persone non solo da sfamare, ma anche da accogliere, far entrare anche se NON hanno capacita' di mantenersi, SFRUTTARDOLE per i LORO SCOPI (politici, economici, sessuali, militari). SOLO in Thailandia hanno arrestato un generale che faceva "traffico di esseri umani"....in Italia? NULLA. che cosa e' ESATTAMENTE questa "integrazione" di cui si parla tanto? Sono andato a trovare la mia vecchia madre -- sono rimasti nel vicinato ca una 20 di anziani, il resto sono TUTTI di colore. Ci sono due moschee e una chiesa dei testimoni di Geova ed una chiesa cattolica romana aperta e VUOTA--di domenica-- solo una messa alle 10:30. E' questa l'Italia che si vuole? tra neppure una generazione, gli italiani saranno diventati una ennesima "societa' MARRONE" e la ns. "cultura" italiana si trovera' in Brasile o Argentina o a Londra. E' questo che lei vuole per l'Italia? e quello che lei vuole coincide con quello che la maggioranza degli Italiani vuole? SICURO?
Lunedì 24 Luglio 2017, 16:04
Secondo me, lei si illude, Signor Claudio. Io vedo Padova sempre piu' DEGRADATA e POVERA: dalle infrastrutture --fatiscenti -- agli edifici (pressoche' NON mantenuti). Anche i comportamenti sociali sono cambiati (di molto): ieri era Domenica e sono passato (mi avevano detto che era aperto un supermercato vicino ad una Chiesa) attraverso UNA Chiesa cattolica aperta e VUOTA. Tutte le porte erano spalancate e c'era infisso un foglietto che diceva come nella Chiesa TOTALMENTE vuota (non vi erano neppure i ceri accesi) vi sarebbe stata un'UNICA messa alle 10:30 del mattino (sono passato verso le 10 am). In un bar, ho visto seduti 5 uomini di colore e in due bar, la situazione era piu' mista. COSA sta succedendo a Padova? Va bene che il periodo e' di vacanza estive, ma ho visto solo in "centro" persone NON di colore (non ho nulla contro di loro, ma come si mantengono?). Quindi, caro signor Claudio, penso che lei si illuda totalmente. Ho visto una simile situazione in Africa (togliendo solo l'estrema poverta' africana), NON ancora -- FINO AD OGGI -- in Italia, e MAI finora nel Veneto: la osservo SOLO ora a Padova (e non ne faccio una questione di dx,c,sx).