#gazzettino273299

Commenti pubblicati:
Martedì 27 Novembre 2018, 19:47
Quand'ero piccolo, ani '80 e mi doleva una caviglia per infortuni calcistici mio papà mi portò proprio da una persona del genere: era una signora anziana del paese che riceveva nella sua baracca-container post terremoto, e ricordo solo che mi manipolò il piede in qualche maniera, non del tutto senza dolore, e che in seguito non ebbi più fastidi, insomma la cosa funzionò. Non saprei dire cos'avesse fatto, ma funzionò e non ebbi più dolori (probabilmente si trattava di qualche nervatura o legamento fuorisede e rimesso a posto tramite manipolazioni varie). E so che molti che avevano problemi di dolori vari e probemi vari andavano da lei uscendone soddisfatti. Boh.
Martedì 27 Novembre 2018, 19:39
"Senza farsi scrupolo che ci siano o meno in casa i residenti": e certo, finchè le leggi gli permettono di non temere alcunchè, addirittura di non temere se nella casa ci sono i proprietari nè tantomeno delle eventuali loro reazioni castrate proprio dalle leggi, o addirittura di potersi rivalere legalmente nei confronti della vittima se questa solo osasse reagire e procurare danni, continueranno a fare così e anche di peggio. Se sapessero che invece le leggi sono cambiate e magari fossero come nei loro paesi, nel caso trovassero i residenti e questi per legge non passassero alcun guaio nel difendersi con qualunque mezzo senza per questo venire incriminati magari per eccesso di legittima difesa, forse ci penserebbero due volte prima di agire in maniera talmente spudorata o forse finalmente desisterebbero definitivamente sapendo che è finita la pacchia per loro. Ma finchè le leggi no cambieranno ne approfittano per fare di tutto e di più, tanto poi li rimettono in circolazione come niente fosse.
Domenica 18 Novembre 2018, 12:27
Tra le cose che ha elencato e gli insetti non so quale mi farebbe più senso... io mi tengo la mia pasta e fagioli.
Domenica 18 Novembre 2018, 12:24
Ok, ma non c'è alcun bisogno di cibarsi nè di carne nè tantomeno di insetti per ottenere proteine...
Sabato 17 Novembre 2018, 18:24
E pensare che per ottenere tutti gli aminoacidi necessari (=proteine) è sufficiente mangiare cereali e legumi. Una pasta e fagioli, o pasta e lenticchie, o pasta e ceci, o pasta e bisi o altri legumi e sei a posto (o al posto della pasta il riso). E non è nemmeno necessario consumare cereali e legumi per forza nello stesso pasto. Ma no, la massa ignara è disposta a mangiare scarrafoni, blatte e quant'altro convinta che altrimenti non riuscirà ad avere le tanto mitizzate "proteine nobili".
Venerdì 16 Novembre 2018, 19:44
E daje con i paragoni automobilistici, siete proprio plagiati. Paragone fuori luogo, tra l'altro: anche i veicoli assicurati possono causare incidenti e infatti moltissimi incidenti coinvolgono veicoli assicurati, quindi stando al suo paragone anche i vaccinati possono causare epidemie. Se almeno rifletteste prima di di scrivere baggianate... Intanto rimaniamo ai fatti: in zone a basso tasso di vaccinazioni (o addirittura a tasso di vaccinazioni nullo come nel caso dei 21mila del Veneto) non si è sentito di epidemie come paventano i vari buriani, in zone ad alto tasso di vaccinazioni si sono verificati contagi. I fatti dicono il contrario di quanto affermano i professoroni. E non si tratta certo di un'eccezione, si sono verificati molti altri casi di situazioni con tassi di vaccinazione elevati, anche oltre il 95%, e seguenti epidemie. Fatti contro parole. Oltre a spolliciare e a fare ridicoli paragoni non avete niente da dire in merito?
Venerdì 16 Novembre 2018, 16:36
In Veneto 21mila persone non hanno fatto alcun vaccino: qualcuno ha sentito qualche notiza di epidemie in Veneto? La provincia di Bolzano è la zona con le percentuali di vaccinazione più basse di tutta Italia: qualcuno ha sentito di qualche epidemia? In puglia, che è tra le regioni a più alta soglia di copertura vaccinale come dichiarato dall'assessore al welfare di quella regione, si sono verificati casi di morbillo. Così, giusto per precisare.
Venerdì 16 Novembre 2018, 10:03
Dall'altro articolo sui vaccini si legge: "in Veneto su un totale di 571 mila studenti, 50 mila risultavano inadempienti e di questi 21 mila non hanno mai assunto alcun vaccino [...] Il caso più eclatante tuttavia è la provincia autonoma di Bolzano, che brilla all’ultimo posto nella graduatoria nazionale: 71,86% di copertura per il morbillo, 85,87% per poliomielite e difterite, l’antimeningococco C è solo al 67%. A Glorenzona, paese venostano, spetta il primato di zero vaccinazioni nei primi due anni di vita dei bambini". Stranamente non approfondiscono nemmeno qui: addirittura 21mila persone senza alcun vaccino eseguito. Ma nessun focolaio e nessuna epidemia. Dovrebbero avere tutto l'interesse di studiare questa situazione e fare dei raffronti con le altre zone d'Italia con percentuali di copertura vaccinale elevati, una cosa del genere dovrebbe essere oggetto di studio nell'interesse di tutti.
Venerdì 16 Novembre 2018, 09:53
Non se la prenda con me, non sono dati che ho inventato io. Se vuole prendersela con qualcuno contatti la Cochrane che ha eseguito la metanalisi con quei risultati. Ambasciator non porta pena.
Venerdì 16 Novembre 2018, 08:50
Chiedo scusa, per errore ho trascritto una cosa che non c'entrava, ossia la parte che dice "esso è il vaccino più pericoloso in fatto di conseguenze avverse, specie per la voce “decesso del paziente”". Il resto è tutto corretto.
Giovedì 15 Novembre 2018, 20:07
Scettico, sa spiegare come mai nella provincia di Bolzano e nel Veneto ci siano migliaia e migliaia di persone che non hanno fatto alcun vaccino (come riportato dall'articolo) e non si è sentito di nessun focolaio o epidemia a causa delle basse o addirittura nulle vaccinazioni effettuate, a differenza del resto del paese in cui le vaccinazioni sono state fatte in regola? Ma riuscite a ragionare con la vostra testa o siete totalmente succubi delle informazioni diffuse dalla tv generalista che vi vuole tutti caproni creduloni senza contraddittorio?
Giovedì 15 Novembre 2018, 19:48
La carne altro non è che un pezzo di un animale morto in stato di decomposizione, e in quanto tale sviluppa batteri patogeni e quindi dannosi. La decomposizione inizia pochi istanti dopo la morte dell'animale. Si informi sulle norme igienico-sanitarie da adottare con la carne cruda per evitare problemi di salute e ne scoprirà delle belle. La carne fa male anche se freschissima, figuriamoci se deteriorata e malconservata.
Giovedì 15 Novembre 2018, 19:40
E in ogni caso cosa sarà più pericoloso per la salute tra carne scaduta e pomodori o insalata scaduta? Tu cosa sceglieresti tra il mangiare della carne avariata e il mangiare dell'insalata passata? Cosa credi ti farebbe più male alla salute? Dai sù, smettetela di comportarvi come dei bambini a cui hanno tolto il loro giocattolo preferito. Siete immaturi in maniera imbarazzante.
Giovedì 15 Novembre 2018, 18:29
"Aifa ribadisce l'importanza di vaccinarsi contro l'influenza stagionale". C'è una metanalisi di febbraio 2018 della Cochrane che analizza i risultati del vaccino antinfluenzale a partire dall'anno 1969 ad oggi che dice che esso risulta efficace in meno dell'1% dei casi, e che esso è il vaccino più pericoloso in fatto di conseguenze avverse, specie per la voce “decesso del paziente”. Cercare "Flu vaccine fails 99% in new Cochrane review".
Giovedì 15 Novembre 2018, 10:32
E' ben noto che per stare in salute bisogna abbondare di frutta e verdura e al contrario andarci piano con carne e derivati animali. Le zone blu, quelle in cui si registrano maggiore longevità e salute, hanno tutte in comune un'alimentazione prevalentemente vegetale con scarso consumo di prodotti di origine animale. Cosa mai vorrà dire? Quali saranno mai gli alimenti più adatti al nostro organismo? Poi oh, ognuno è libero di fare quello che vuole. Certo però che non vi capisco proprio, uno vi fornisce informazioni più che utili per evitare di mangiare veleni e ve la prendete pure. Le classiche perle ai porci. Mah, continuate a fare finta di niente e poi se succede qualcosa date la colpa al destino crudele, arrangiatevi a questo punto.
Giovedì 15 Novembre 2018, 09:40
Cos'è la "roba vegana"? Io mangio solo cereali, legumi, verdure, ortaggi, frutta, semi (noci, mandorle, arachidi, ecc...) e non compro niente dal reparto gastronomia e nemmeno quelle robe tipo finta carne e simili.
Giovedì 15 Novembre 2018, 09:21
Qualcuno ha sentito di focolai o epidemie di malattie in Veneto o nella provincia di Bolzano, visto che in quelle zone le percentuali di vaccinazioni sono ben sotto la soglia come scritto nell'articolo? Gazzettino pubblicatelo, se vi ritenete una testata libera e indipendente.
Giovedì 15 Novembre 2018, 09:19
Mi mostra dove, in ciò che ho scritto, avrei voluto "inculcare" agli altri il "credere vegan", per favore? E dove avrei vietato a terzi di mangiare ciò che vogliono? Io ho solo esposto dei dati di fatto che potrebbero tornare utili a tutti, visto che la salute è un tema importantissimo. Se lei si sente attaccato e se in quello che ho scritto ci legge un tentativo di inculcamento e una limitazione alla libertà di mangiare cosa si vuole è solo un suo problema.
Mercoledì 14 Novembre 2018, 20:30
"Credere vegan"? Mica se le sono inventate i vegan queste cose. Io ho solo esposto dei dati di fatto, mica ti ho richiesto una conversione al vegan. Io ti dico quali alimenti sono più insalubri e ripieni di porcherie, e fai una ricerca per vedere se dico balle o no, poi tu fai come meglio credi, a me non frega niente se diventi vegetariano, vegano, mangiatore di ippopotami o giraffe, non ti voglio inculcare proprio niente, se non la realtà dei fatti. Sei libero di fare quello che vuoi, l'importante, come per ogni cosa, è che tu sia consapevole e informato.
Mercoledì 14 Novembre 2018, 20:13
Invito chi ha messo i pollici giù a informarsi per bene sull'argomento e verificare di persona. Anch'io credevo fossero cretinate. Poi mi sono dovuto ricredere. So per esperienza che non è facile abbandonare abitudini ben ben radicate. Ma io ho voluto provare a farlo e ho constatato che erano tutte cose senza fondamento. Se poi volete continuare a mangiare porcherie e rovinarvi la salute dando la colpa al destino crudele siete liberi di farlo, nessuno ve lo impedisce.
Mercoledì 14 Novembre 2018, 18:44
Sempre più contento di non mangiare prodotti di origine animale da 20 anni, e queste notizie non fanno che rafforzare le mie convinzioni, anche se non ce n'era il bisogno. Il reparto gastronomia mai frequentato e mai lo frequenterò. Anticipo i vari che diranno "eeeh ma frutta e verdura coi pesticidi": gli alimenti che contengono le più alte quantità di pesticidi in assoluto sono quelli di origine animale, questo a causa del fenomeno chiamato "bioaccumulo", in base al quale gli animali si cibano di vegetali impestati e nel loro grasso e nei loro tessuti accumulano tali porcherie. Per cui chi mangia di tutto oltre ai residui di pesticidi dei vegetali si sorbisce anche quelli dei cibi animali, che ne contengono in quantità di gran lunga maggiori. Mi sa che i mangiatori di carne d'ora in poi ci penseranno due volte prima di sventolare la bistecca davanti a vegetariani e vegani dicendo "Gnam gnam, non sai quello che ti perdi" (e in ogni caso lo so benissimo cosa mi perdo avendo mangiato carne e derivati animali anch'io fino a 20 anni fa e non mi mancano affatto, anzi).
Martedì 13 Novembre 2018, 15:25
"lo scorso marzo, in Veneto su un totale di 571 mila studenti, 50 mila risultavano inadempienti e di questi 21 mila non hanno mai assunto alcun vaccino": 21mila senza alcun vaccino, è una bella cifra su cui poter fare statistica, si sa qualcosa di loro? Tutti caduti in malattia o tutti sani? Nessuno ha avuto interesse a verificare? "Il caso più eclatante tuttavia è la provincia autonoma di Bolzano, che brilla all’ultimo posto nella graduatoria nazionale: 71,86% di copertura per il morbillo, 85,87% per poliomielite e difterite, l’antimeningococco C è solo al 67%. A Glorenzona, paese venostano, spetta il primato di zero vaccinazioni nei primi due anni di vita dei bambini": dunque in questa provincia, e ancor più nel paese di Glorenzona, ci dovrebbero essere moltissimi casi di bambini colpiti dalle varie malattie per cui ci si dovrebbe vaccinare. Anche di questi, si sa qualcosa? Caduti in malattia o sani? Perchè non viene specificato se stanno bene o meno e/o se a causa di queste basse o addirittura nulle percentuali di vaccinazioni si siano verificati o meno dei focolai? La cosa dovrebbe essere di interesse primario, la provincia di Bolzano dovrebbe essere monitorata, studiata e comparata con le altre zone e regioni italiane per fare dei raffronti tra zone dove c'è l'auspicata copertura vaccinale e zone in cui tale copertura è di gran lunga più bassa (o addirittura nulla), visti i tempi che stiamo vivendo.
Domenica 11 Novembre 2018, 19:06
Come fanno a stabilire che il contagio sia partito proprio da quella bambina? Quando sarebbe avvenuto il contagio, considerando che i tempi di incubazione del morbillo sono di dieci giorni circa? Non credo che entrata la bambina il contagio sia stato immediato ed evidente e da lì abbiano avuto la matematica certezza che fosse a causa sua: nell'arco di tempo di quei dieci giorni di incubazione quante altre persone provenienti dall'esterno o dall'interno (personale sanitario, personale non sanitario, degenti, visitatori, ecc...)avrebbero potuto essere veicolo di contagio? L'articolo non è chiaro sui tempi della vicenda.
Martedì 23 Ottobre 2018, 18:18
Come mi pare sia successo per le limacce, ossia le lumache senza guscio rosse o grigiastre che divorano i nostri orti, mi pare non esistessero da noi fino a qualche decennio fa ma pare siano arrivate qui con merci provenienti dalle americhe. Prima avevamo solo le nostre lumache "normali" col guscio, meno voraci delle limacce.
Venerdì 19 Ottobre 2018, 12:15
E' una cosa che proporrei anch'io quella di studiare le condizioni di salute nel corso degli anni di chi si vaccina e di chi non lo fa, specie in questi tempi in cui si hanno a disposizione molti bambini che per scelta dei genitori non vengono fatti vaccinare. Dovrebbe essere la prima cosa da fare per verificare e ottenere risposte, e mi meraviglia che la cosa non sia stata presa in considerazione e spulciata a dovere nel corso dei decenni dalla comunità scientifica. Che io sappia esiste solo uno studio che ha messo a confronto bambini vaccinati e non, dai cui risultati è emerso che i bambini vaccinati sarebbero nel corso della loro vita più soggetti ad allergie, patologie neurologiche e altro ancora rispetto ai non vaccinati. Ma mi pare di ricordare delle critiche sullo studio in quanto avevano analizzato un numero troppo basso di persone per fare statistica. Io continuo comunque a chiedermi come mai studi del genere non siano stati fatti e non se ne facciano. Se qualcuno ne sa qualcosa di più metta pure i riferimenti.
Domenica 14 Ottobre 2018, 14:12
Per far sì che le cimici non entrino in casa provare a sciogliere in acqua un po' calda del sapone di marsiglia (la classica saponetta gialla) dopo averlo grattugiato, mescolare, travasare in uno spruzzino e vaporizzare sui telai di porte e finestre. Così almeno ho sentito dire, ho voluto provare ed effettivamente non ne ho più trovate in camera (al massimo una o due) quando invece prima andando a letto la sera dopo aver lasciato aperta la porta per arieggiare mi trovavo la camera con una ventina di questi animali.
Venerdì 12 Ottobre 2018, 18:56
"ha una sfilza di precedenti per danneggiamento, furto, ricettazione e rissa il nordafricano di origini marocchine che ieri sera poco dopo le 11 a provocato il finimondo nel centro di Legnago", ah bene e con questo magnfico curriculum ovviamente non si pensa a cacciarlo via al suo paese ma lo si lascia libero di reiterare le sue epiche gesta. Ci vorrebbe una legge secondo cui chi ha la fedina penale sporca se ne torna immediatamente a casa sua, senza tante storie. Invece questi nonostante una fedina penale ricca di "imprese" continuano a vivere e girare liberi sul territorio. Non esiste, ma siamo impazziti? E fosse il primo: no. Le cronache sono piene di questi personaggi criminali conclamati con vari precedenti che invece di essere cacciati a sonori calci nel di dietro continuano impunemente a girare liberi, come niente fosse. Prendere, impacchettare e spedire via subito al mittente. Basta, è ora di finirla. E' ora che cambino le leggi e che questi personaggi abbiano paura della legge e delle pene italiane, non come ora che non temono niente e sanno che potranno continuare a fare danni che tanto poi invece di scontare severe pene saranno rimessi in libertà. Allucinante.
Giovedì 11 Ottobre 2018, 19:00
Grazie per la risposta. Comunque boh... Ho detto che secondo me è una cosa recente poichè ho notato che solo ultimamente si vedono foto o video in tv di ammanettati con le manette censurate, mentre prima (fino a non molto tempo fa) questo non succedeva. In ogni caso non capisco il motivo di censurare le manette quando è più che palese, anche con questa censura, che sono ammanettati e in stato di arresto. Mi sfugge lo scopo, dato che anche se vengono censurate si capisce benissimo che i soggetti del caso sono ammanettati, in sostanza sono inutili. Ma si tratta di una legge italiana o vale anche all'estero che lei sappia?
Giovedì 11 Ottobre 2018, 17:15
Qualcuno sa spiegare come mai adesso vengono censurate le manette, come nella foto di questo articolo? Non è la prima volta che vedo foto di arresti in cui le manette sono pixellate, ma non ne ho mai capito il motivo. So solo che è una cosa recente.
Domenica 23 Settembre 2018, 18:00
Il fatto è che tutta la gentaglia da ogni dove nel mondo non ha paura di commettere reati in Italia, non teme nulla qui, sa che anche se gli va male le nostre leggi gli permettono di essere liberi pochi giorni dopo, come se fossero solo dei discoli che hanno rubato la marmellata, alla Tom Sawyer. Quando invece specialmente nei loro paesi per analoghi reati se la vedrebbero brutta. Qui sta il busillis, che non temono la giustizia italiana proprio per come essa è fatta. E di conseguenza ne approfittano. Se ci fossero pene severe e certe avrebbero molti meno stimoli a delinquere sapendo che se venissero presi andrebbero incontro a guai seri. Uno deve avere paura vera di finire in prigione, deve temere per le sue malefatte. Ma per loro qui è il paese dei balocchi, trovano anche gente che li difende per partito preso, per cui...