ruzante

Commenti pubblicati:
Lunedì 16 Luglio 2018, 09:36
Poi ci si domanda come mai gli appartamenti a Venezia a locazione turistica regolarmente registrati quest'anno siano vuoti nonostante la città sia piena di turisti. Turisti per modo di dire.
Lunedì 16 Luglio 2018, 09:29
Si tolga immediatamente il diritto alla casa popolare a chi ne fa uso improprio. Non bastano mica gli orribili casermoni delle catene alberghiere estere costruiti vicino alla stazione di Mestre, anche le case popolari ora accolgono turisti che vogliono andare a San Marco con i soldi contati? Poi ci si domanda come mai a Venezia gli appartamenti a locazione turistica regolarmente dichiarati quest'anno restano vuoti.
Lunedì 16 Luglio 2018, 07:34
E chi mi garantisce che qualche volta non siano anche diffusi apposta per mettere in ginocchio le nostre eccellenze e favorire le produzioni estere di scarsa qualità?
Domenica 15 Luglio 2018, 14:51
La mia calle puzza di escrementi umani (dei turisti che, arrivati da Mestre o al ritorno da Piazza San Marco, hanno delle necessità fisiologiche). Dovrei forse estirpare la colonia dei gitanti pendolari con bottiglie d'acqua, lattine di birra e bibite varie nello zainetto? Purtroppo devo limitarmi ogni tanto a pulirla con acqua corrente, facendo attenzione a non bagnare i passanti.
Domenica 15 Luglio 2018, 13:00
Dei gatti dovrebbero stare in ogni ospedale, perché la loro presenza, si sa, arreca benessere, aiuta la guarigione. Ma perché chiamare meticcia una bella gatta di razza soriana?
Domenica 15 Luglio 2018, 10:00
Sono d'accordissimo sul taglio ai vitalizi, ma temo che andando a colpire dei diritti acquisiti potrà rappresentare un pericoloso precedente. Siccome mi fido poco dei politici, soprattutto di quelli che si danno arie da moralizzatori parlando dal pulpito di equità e di redistribuzione della ricchezza, poiché ne sanno una più del diavolo, non vorrei mai che rappresentasse nelle loro intenzioni un grimaldello per tagliare con effetto retroattivo, a iniziare dalle più cospicue ma senza fermarsi ad esse, tutte le pensioni precedentemente calcolate secondo il sistema retributivo. Essendo esse la maggioranza, sarebbe un duro colpo non solo per chi nuota nell'oro ma anche per chi fatica ad arrivare a fine mese, se ci arriva senza doversi indebitare.
Sabato 14 Luglio 2018, 23:31
Ma per carità. Chi non è montato da piccolo su una moto? Se a qualcuno non è mai capitato mi spiace per lui. Quale sia la causa dell'incidente non si sa, quindi è inutile far supposizioni. Potrebbe anche essere stata una buca sulla strada, chi lo sa?
Sabato 14 Luglio 2018, 22:52
Me ne compiaccio. Ma che ancora si insista sul ritenere il tanko un'arma, un'arma da guerra nientepopodimeno, quel carrozzone sparaturaccioli, è incredibile! Capisco che gli avvocati abbiano bisogno di lavorare, ma c'è un limite a tutto!
Sabato 14 Luglio 2018, 16:51
Difatti, le pubblicità fanno vedere ciò che tutti sognano per stimolare i desideri. Le auto che più fanno sognare sono SUV per avventurarsi in luoghi incontaminati o bolidi superpotenti per andar via lontano più veloci della luce. Parimenti le moto sono delle potenti fuoristrada per andare ovunque o delle copie delle moto da pista. Sta di fatto che la realtà è un'altra. L'uomo non è fatto per vivere in un mondo sovrapopolato come il nostro. Quando si girava per le strade con le Guzzi Lodola o Falcone c'era in Italia un milione di abitanti in meno, e soprattutto avere la macchina era un lusso.
Sabato 14 Luglio 2018, 16:20
Come dire meglio lo slittino che gli sci.
Sabato 14 Luglio 2018, 14:51
Andare in moto al giorno d'oggi è assai pericoloso, niente a che vedere di quando ero giovane, nei lontani anni Sessanta, Settanta. Servono riflessi pronti e concentrazione ben più che in automobile. Che le moto moderne siano sin troppo potenti è vero, ma lo stesso discorso vale per le automobili. Un non senso, considerate le condizioni del traffico. Il problema è che le strade sono intasate. Siamo in troppi e tutti motorizzati. Beati gli abitanti del Nor America, che hanno la metà della popolazione degli europei e una superficie quasi cinque volte maggiore. Una pacchia per gli easy riders con le loro Harley.
Sabato 14 Luglio 2018, 11:18
Premetto che non conosco i numeri ma credo che buona parte del gettito provenga dalle tanto osteggiate locazioni turistiche, solitamente di più di due notti, mentre buona parte dell'evasione provenga dagli hotel, grazie al fatto che molti dei pernottamenti solo di una sola notte. Dal momento che la comunicazione delle generalità alla questura dev'essere fatta entro 24 ore, mi risulta che molti pernottamenti non vengano dichiarati. Potrebbe comunque essere aumentato di molto il gettito se tutti i turisti pagassero la medesima cifra, indipendentemente dal livello e dalla posizione della struttura. Non penso che un turista danaroso ospite di un hotel a cinque stelle a Venezia logori maggiormente la città e l'equilibrio psicofisico dei suoi abitanti rispetto al turista che pernotta in camerata a Mestre, anzi. Per quale ragione applicare tariffe differenziate?
Sabato 14 Luglio 2018, 08:24
Io temo che si sia voluto tagliare i vitalizi, con una mossa di alto contenuto simbolico ma perfettamente inutile, solo per creare un precedente onde poter attuare un ben più utile taglio alle pensioni, ricalcolandole secondo il metodo contributivo, a iniziare da quelle cosiddette d'oro per poi via via inglobarle tutte. Non vi sarebbe niente da dire se il sistema retributivo avesse efficacia dal momento dell'entrata in vigore della legge in poi, interessando i futuri pensionati, ma avrebbe effetti devastanti se il taglio venisse applicato anche alle pensioni in essere già in precedenza calcolate secondo il sistema retributivo, incluse le minime.
Venerdì 13 Luglio 2018, 09:20
Qual è il problema? Si trasformino i reparti maternità in geriatrici.
Venerdì 13 Luglio 2018, 09:05
Si renda Venezia una città degna del suo nome. Lo vedete il turismo di massa cafone nel Principato di Monaco? Venezia è da meno? Si smetta di costruire alberghi in terraferma per ospitare turisti che cercano solo la camera al minor prezzo, e che poi inevitabilmente vengono a San Marco, in infradito e con bibite e panini per il picnic. Si faccia pagare un biglietto d'ingresso alla città ai gitanti pendolari, che non renda più conveniente dormire a Mestre o a Marghera, e le cose si sistemeranno da sole, senza bisogno di ricorrere a punizioni.
Giovedì 12 Luglio 2018, 09:50
Quando Malthus si preoccupava delle conseguenze della crescita demografica, ovvero a fine Settecento, la popolazione mondiale non era neppure di un miliardo. Oggi siamo più di sette miliardi ma molti sembrano preoccupati invece dell'invecchiamento della popolazione europea, dimenticando che siamo già il doppio degli abitanti del Nord America, Canada incluso. Se africani e asiatici sono incoscientemente ben più prolifici di noi, di questo ci dovremmo preoccupare, non della nostra ragionevolezza.
Mercoledì 11 Luglio 2018, 17:46
Bravissimo. Il Papa dovrebbe dire e fare di più per una politica di controllo delle nascite, anziché invischiarsi negli sporchi interessi dei poteri forti. Se si vuole la pace nel mondo c'è un solo mezzo: il controllo delle nascite per mettere uno stop all'insensato spaventoso incremento demografico.
Mercoledì 11 Luglio 2018, 16:35
Quella in atto assomiglia ben di più alla tratta atlantica degli schiavi tra il XVI e il XIX secolo che a una migrazione come quella tra Ottocento e Novecento.
Mercoledì 11 Luglio 2018, 15:38
Quella in atto, come altre migrazioni avvenute nella storia, non è una migrazione spontanea ma indotta. Quindi può e deve essere fermata. Opponendosi ai potenti che fomentano conflitti nelle aree geografiche instabili ed armano rivoltosi per creare artatamente profughi di guerra, combattendo i mafiosi che invitano all'emigrazione i giovani benestanti con false illusioni, e costringono altri con minacce e con la forza a imbarcarsi nei gommoni. Questi migranti non arrivano ma sono portati qui per fare gli interessi delle multinazionali in combutta con la malavita organizzata. Quella che dobbiamo fare, che abbiamo il dovere di fare negli interessi sia nostri che degli africani, non è la guerra ai migranti ma ai nuovi trafficanti d'uomini.
Mercoledì 11 Luglio 2018, 13:43
Perché alberghi e centri commerciali portano schei? A chi? Ai progettisti, ai costruttori, a qualche multinazionale, non di certo alla gente del posto.
Mercoledì 11 Luglio 2018, 10:48
Volere è potere, come si usa dire.
Mercoledì 11 Luglio 2018, 09:14
E vai con gli alberghi. E dopo dove andranno i turisti, a farsi un giro alla Nave de Vero oppure a Piazzale Roma e poi a San Marco? Spero solo che quando sarà ultimata la torre, saranno già in vigore i biglietti d'ingresso a Venezia, da acquistare al momento della prenotazione della camera, fino a un numero massimo da stabilire. Ma comunque di tutto ha bisogno la terraferma fuorché di nuovi posti letto per turisti. Perché non progettare invece giardini, zone boschive, orti, centri benessere?
Lunedì 9 Luglio 2018, 15:42
Beh, se dovessimo fare il processo alla storia non so chi ne uscirebbe innocente. Tanto per dire, anche le opere esposte al Louvre furono tutte trafugate, ma col cavolo che i francesi permettono ai legittimi proprietari di riprendersele. Oltre a La Gioconda di Leonardo, hanno opere di Mantegna, di Michelangelo, di Raffaello, di Canova... Mica le hanno comperate.
Lunedì 9 Luglio 2018, 15:29
Sacrosanta verità. Anche se controvoglia, persino inconsapevolmente a volte, ma anche consapevolmente nel caso di insegnanti più integrati. I libri di testo sono tutti di parte, è un dato di fatto.
Lunedì 9 Luglio 2018, 06:44
In altri tempi, per laurearsi occorreva presentarsi in camicia nera davanti ai professori, tutti in camicia nera. Ora in quegli ambienti va di moda il rosso.
Domenica 8 Luglio 2018, 13:59
Dovrebbero forse cercare il minimo profitto con il massimo della spesa?
Sabato 7 Luglio 2018, 23:11
Perché, dato che si parla della Marmolada, è stata messa una foto del Sella?
Sabato 7 Luglio 2018, 16:37
Vorrebbe comprar casa a Venezia a basso costo. E dopo come vive se non ha skei? Come si paga le bollette e le costose tasse per l'asporto rifiuti? Sa che a Venezia trovare una casa che non sia dispersiva è praticamente impossibile? E i lavori di manutenzione? E' così bravo da farsi i lavori da solo? Ma dove compra ciò che serve? E le spese? Con che skei le fa se non ne ha? Va a farle a Panorama? E la macchina dove la mette? E' disposto a pagarsi un secondo affitto per metterla in garage o la lascia da qualche parte all'aperto? Non le serve la macchina perché va in barca? Dove la la mette? Pensa che le diano un posto barca in canale? Se ha skei in cantiere di sicuro non la può mettere. Se riuscirà a comprare casa a Venezia, dovrà anche lei come molti veneziani, affittarsi almeno una camera per far fronte alle spese condividendo il bagno con i turisti, se avrà un bagno solo.
Sabato 7 Luglio 2018, 10:56
la montagna, quella vera, c'è anche a Cortina. Cortina è circondata da montagne meravigliose.
Sabato 7 Luglio 2018, 10:52
Basta evitare di andarci a Natale e a Ferragosto. E nessuno obbliga di passeggiare avanti e indietro per Corso Italia. Chi ama la montagna ama tutta la montagna.