maurizzzio

Commenti pubblicati:
Venerdì 20 Gennaio 2017, 16:28
Mercato. I negozi dei centri storici hanno affitti elevatissimi. Che si associano a costi di gestione e tasse altrettanto elevati. E' evidente che la "bottega" non puo' sopravvivere, specie se i suoi clienti fanno spesa nei centri commerciali. Perfino nei palazzi "vaticani" gli spazi commerciali vengono occupati dai fast food, che evidentemente generano un flusso di denaro adeguato a garantirne la gestione in utile. Perché meravigliarsi ? D'altro canto se guadagnano pagano le tasse (o almeno dovrebbero). Meglio per tutti.
Venerdì 20 Gennaio 2017, 16:16
Per verificare se un'auto e' assicurata o meno c'e' un'apposita app che conviene avere sul telefonino: in caso di incidente potete verificare in pochi secondi se la controparte e' assicurata e comportarvi di conseguenza. La questione e' che in italia (minuscolo) circolano oltre 3 milioni di veicoli NON assicurati e, nonostante telecamere, tutor, banche dati vari, NESSUNO sembra preoccuparsene piu' di tanto. Ma se si intervenisse sistematicamente sulla questione si farebbero multe o confische pari a una manovra da finanziaria. Nella "peggiore" delle ipotesi bloccando tutte queste auto si smaltirebbe non poco traffico e si libererebbero milioni di parcheggi. italia. D'alto canto in italia circolano altrettante auto estero-targate, in gran parte in paesi dell'Est, immuni a multe e gabelle e, soprattutto, assicurate con compagnie locali che in caso di incidente salderebbero i danni in pizze di fango. italia. L'altro giorno facevo la spesa in un ipermercato. Vicino la mia macchina ha parcheggiato una vecchia Y tutta piena di bozzi, da cui e' sceso un anziano signore abbastanza "male in arnese". Incuriosito ho verificato e secondo l'App l'auto NON era assicurata. Un pericolo su quattro ruote in caso di incidente. Ma se lo stato (minuscolo) non se ne preoccupa deve essere il singolo cittadino a farlo ? Forse si ? Forse no ?
Venerdì 20 Gennaio 2017, 13:31
Strana storia. Dalla foto sembra quasi che ci fosse "un'insidia" (tipo un pavimento bagnato non segnalato o un'area scivolosa: magari si rompe un barattolo di sottoli ...) che ha causato l'incidente. C'e' da chiarirne le cause. Magari c'e' una responsabilita' oggettiva. Magari e' il solito furbetto ...
Mercoledì 18 Gennaio 2017, 16:06
Bella coppia. Dio li fa e poi li accoppa
Mercoledì 18 Gennaio 2017, 14:14
Intanto, qualche anno fa, con un milione (di lire) al mese ci campavi decentemente. E con due eri quasi benestante. Adesso con 1000 euro praticamente fai la fame. Pero' c'e' una questione. Quante di quelle pensioni da 500 euro sono "isolate" ovvero rappresentano davvero l'unico reddito ? Tra reversibilita', pensioni dei coniugi, altre pensioni (l'ente di previdenza dei medici, l'ENPAM, eroga dopo 40 anni e passa di laurea "ricche" pensioni da 250 euro al mese, ma sono in aggiunta all'altra ...) altri redditi, quanti davvero campano SOLO con quei soldi ? E quei 500 euro corrispondono a contributi davvero versati o sono comunque "beneficenza" ? E quanti evasori che NON hanno versato contributi in proporzione al loro reddito adesso piangono lacrime di coccodrillo per la "misera pensione" ?
Mercoledì 18 Gennaio 2017, 12:51
Blocco dei ricoveri ordinari in italiano vuol dire che se dovevi fare un intervento o degli accertamenti ospedalieri e magari stai in "lista d'attesa" da mesi (se non anni) perdi il turno. Ci sarebbe da capire se con il blocco slittano tutte le liste o chi e' scarognato perde il posto e ricomincia da zero. L'altra questione che andrebbe chiarita e' quanti letti "per acuti" vengono occupati da graditi ospiti. Che essendo poi abbondonati a se stessi, senza una vera assistenza territoriali, finiscono poi in PS con patologie che alla fine necessitano di ricovero.
Mercoledì 18 Gennaio 2017, 12:42
La casa dei matti. Hsai "diritto" a rimanere perché sei profugo di guerra ? Con 3500 ti pago la "pace" ? NON hai diritto a rimanere ? Invece di caricarti sul gommone (che la nostra marina (minuscolo - vista la complicita' succube dei vertici) potrebbe scaricare a 1 miglio dalla costa libica o temono qualcosa dagli indigeni ??) ti pago per andartene ? In volo di prima classe ?
Martedì 17 Gennaio 2017, 20:04
Con l'afflusso di profughi che c'e', le nostre carceri dovrebbero traboccare di scafisti. Qualcuno ne ha notizia o siamo in attesa del quinto grado di giudizio ?
Martedì 17 Gennaio 2017, 18:01
Mi risulta che questa "soluzione" era stata proposta e in parte attuata per favorire il rimpatrio verso i paesi dell'est dei nomadi. In pratica si e' pagato loro una vacanza. Tornati al paesello, finiti i soldi, son tornati. Altro giro, altra corsa. Un po' come gli attuali migranti che vengono portati in pullman a Taranto (pare al modico prezzo di 5000 euro a viaggio - 100/migrante) dal nord italia. Si fanno la gita e poi tornano da dove sono partiti. italia.
Martedì 17 Gennaio 2017, 16:55
Ci sono reati che sono piu' odiosi se hanno come vittime persone indifese (anziani e bambini)o come in questo caso persone gia' in grave difficolta'. Dovrebbero esserci delle aggravanti tali da rendere la pena talmente pesante da levare ogni voglia di ripetere il reato. Ma non in italia.
Martedì 17 Gennaio 2017, 14:37
Comma 22 in chiave ASL: se il problema del paziente e' risolvibile telefonicamente, probabilmente NON aveva bisogno di telefonare. Se il problema del paziente NON e' risolvibile telefonicamente, probabilmente non aveva bisogno di telefonare...
Martedì 17 Gennaio 2017, 14:31
Milioni di migliaia ? Articolo senza marchio CE ?
Martedì 17 Gennaio 2017, 14:27
Effettivamente, provenendo da noti teatri di guerra, giunti in italia (minuscolo) continuano ad allenarsi. Se li dotiamo di scudi e spada ci si potrebbe organizzare qualche spettacolo popolare ?
Martedì 17 Gennaio 2017, 14:18
Ma questo tizio avra' una sorella ? Magari riesce a far indagare i Carabinieri ...
Lunedì 16 Gennaio 2017, 15:49
Articolo poco scientifico. Le meningiti (quelle infettive, nel senso comune del termine) per definizione, sono infezioni provocate da batteri e virus (i virus danno forme piu' complesse, di meningo-encefalite). Quindi sono TUTTE infettive, altrimenti se NON ci fosse trasmissione da paziente )o portatore) a paziente NON ci sarebbero nuovi malati. La meningite meningococcica e' pero' l'unica per la quale esiste una forma di profilassi (mediante antibiotici da prendere il prima possibile) per chi e' stato a contatto con il malato. Negli altri casi (per es., meningiti da pneumococco o da haemofilo) o si e' protetti dal vaccino o, se si e' sfortunati, NON c'e' niente da fare (se non curare la malattia quando si manifesta). "Paradossalmente" e' meglio essere a contatto con un malato da meningococco (e fai la profilassi) che da forme ad altra eziologia
Lunedì 16 Gennaio 2017, 14:25
Se lavorano gratis, in cambio del vitto e alloggio che ricevono, potrebbe anche sembrare "giusto". Ma se svolgono una funzione che potrebbe essere svolta da italiani disoccupati (che andrebbero pagati) ? Peggio ancora, se si occupano chesso' di scopare le strade o tenere in ordine i giardini NON ci sara' bisogno di assumere ditte italiane che possono svolgere lo stesso lavoro. "A prescindere" importiamo degli "schiavi" per fare lavori sottopagati e con nessuna qualificazione professionale ? Con il risultato di deprimere ulteriormente non solo il mercato del lavoro ma anche i tetti salariali: se ho uno che pulisce la strade in cambio di vitto e alloggio, domani per 500 euro lavorera' in fabbrica e sara' anche contento di farlo.
Lunedì 16 Gennaio 2017, 14:20
Ma l'ambasciata non poteva farsi i fatti suoi ? Tutta questa fretta di riavere in Italia questi campioni ?
Lunedì 16 Gennaio 2017, 14:12
Le ambulanze da molti sono considerate una specie di taxi sanitario da chiamare "senza limiti". Per chi frequenta i Pronto Soccorso lavorandoci in meta' dei casi arriva gente che poteva benissimo venire con altri mezzi (situazioni NON urgenti). A volte "non si ha un'auto" (e neanche NESSUN amico, conoscente, vicino di casa che ti accompagna ?) A volte arriva l'ambulanza e dietro un codazzo di parenti in macchina. A volte sono camminanti, striscianti, graditi ospiti che tanto hanno tutto gratis, figuriamoci l'ambulanza. In un paese "normale" si garantisce comunque il soccorso, ma se il soccorso NON era davvero urgente si paga. Il fatto è che poi, a pagare, sarebbero sempre i soliti fessi.
Lunedì 16 Gennaio 2017, 11:55
Un tempo il medico aveva l'obbligo "di prestazione", ovvero era tenuto a curarti, ma per i risultati rimaneva scontato che NON tutte le cure funzionano, NON tutti i medici sono bravissimi, NON tutte le diagnosi sono corrette e che NESSUNA cura/medicina/intervento fosse esente da possibili rischi, effetti collaterali, complicazioni. Adesso ce L'OBBLIGO DI RISULTATO (positivo, ovviamente). Hanno inventato il "consenso informato" come strumento di trasparenza. Un semplice pezzo di carta. Perché se ti informo (correttamente) dei possibili rischi e pericoli che puoi correre come conseguenza dell'attuazione di un atto medico (dall'intervento alla vaccinazione alla semplice somministrazione di un analgesico) e te accetti i rischi, se qualcosa va storto cosa succede ? Attualmente invece qualunque effetto avverso viene giudicato come se quello che fino a 2 minuti prima era uno stimato professionista, mago del bisturi e salvatore di innumerevoli vite, si sia trasformato improvvisamente in un somaro incapace da licenziare in tronco. Se c'e' un danno non voluto e non causato dolosamente (tipo quel tizio che a Milano operava tumori che non esistevano per guadagnarci sopra) uno Stato civile prevede un meccanismo di tutela assicurativo per il danneggiato che tuteli i suoi diritti ma permetta al sistema di funzionare serenamente. Invece da noi c'e' l'obbligo di risultato (alla faccia della Natura) con anni e anni di discussioni in tribunale.
Domenica 15 Gennaio 2017, 19:23
Finche' a questi giovani "estrosi" non si applica un po' di forza pubblica e li si fa lavorare a pane e acqua fino al completo pagamento dei danni ...
Domenica 15 Gennaio 2017, 19:20
Una o due ore per fare una visita ? Giusto se sei un dipendente ASL e fai tutto nella sede di lavoro. Prima fila per prendere il numeretto Fila per pagare il ticket Fila in attesa della prestazione Fila per avere il referto della prestazione (esami di laboratorio o strumentali) Ma se ho una visita specialista con appuntamento fissato per le 10 ? Una volta manca il medico (e bisogna trovare un sostituto) un'altra fa tardi, un'altra c'e' un'urgenza e interrompono l'ambulatorio, un'altra c'e' uno urgente che ti passa avanti. Se VA BENE occorre mezza giornata (senza contare che poi dal luogo di lavoro dovresti andare e tornare al luogo della visita: in una grande citta' un paio di ore). ridicoli.
Domenica 15 Gennaio 2017, 19:07
Per esempio se leggete Il Mattino ("cugino" di questa testata) troverete la notizia della gentil signora (napoletana, per questo la pubblicano) che ieri a Roma ha ripetutamente accoltellato il marito. Ne avete avuto notizia dai TG ? Qualcuno ha gridato al tentato "maschicidio" ?
Domenica 15 Gennaio 2017, 18:34
Ma i NAS fanno anche ispezioni nelle varie Direzioni e sedi amministrative delle ASL ? Magari troverebbero cosa assai piu' interessanti. E forse la spiegazione di perche' si finisce per assistere i pazienti sul pavimento. Una sala operatoria magari NON e' a norma perche' nessuno di preoccupa di verificare e di adeguare impianti vecchi di decenni (e non sono certo i chirurghi o gli infermieri a doverlo fare). Che qualche farmaco scaduto (magari da pochi giorni) possa "restare in giro" e' frequente, specie per quei prodotti che si usano raramente e finiscono in fondo all'armadio. Ma ci dovrebbe essere chi periodicamente controlla le scadenze. Certo ma se sei a corto di personale puo' voler dire trascurare i malati. Poi a trovare dei capri espiatori si fa in fretta: come quando sei in auto e ti fermano i vigili. Se vogliono farti la multa, qualcosa trovano sempre.
Domenica 15 Gennaio 2017, 18:27
I "cucciolotti" sono quelli della foto ? Io mi preoccuperei di piu' di eventuali sfortunati, magari bambini che possono incontrarli per strada affamati e nervosi
Domenica 15 Gennaio 2017, 17:54
E' il ridicolo della legge italiana. Se sei colpevole senza ombra di dubbio, ti giochi la carta del rito abbreviato. Se va bene ti danno SUBITO il 30% di sconto sulla pena. Altrimenti ricorri in appello. Volete vedere che questo gentil signore tra meno di 15 anni sara' di nuovo libero ?
Domenica 15 Gennaio 2017, 17:43
Finche' in italia (minuscolo) ci sara' una stretta connessione tra politica e incarichi professionali (dai primari ai direttori di banca, dai professori, a partire dagli universitari, ai "tecnici" responsabili di servizi e industrie statali, per non parlare di generali e magistrati - che fanno carriera in base alla "corrente" d'appartenenza) non se ne uscira'. Scoprire che le banche hanno prestato soldi senza controlli agli "amici degli amici" e' la scoperta dell'acqua calda. La questione vera e' che se l'amico ti ha nominato in quel posto poi NON puoi dirgli di no (anzi, in genere ti ha nominato APPOSTA per farti fare cio' che desidera). Chiedere la testa (anche solo figuratamente) del "tecnico" senza verificare chi avesse "dietro" e' solo cercare un capro espiatorio. Fateci caso: tutti o quasi i nostri "illustri" boiardi di stato (sempre minuscolo) dopo aver disastrato l'ente che gli era stato affidato (banche, industrie, servizi, agenzie) sono andati in pensione (o sono stati "licenziati" con liquidazioni e premi milionari, perche' cosi' prevedeva il loro contratto. Ovvero il patto del diavolo con chi in quella posizione li aveva collocati.
Domenica 15 Gennaio 2017, 16:54
Se ciascun membro dell'associazione si portasse a casa un profugo la questione sarebbe risolta in un attimo.
Domenica 15 Gennaio 2017, 16:52
Basta pagare. Ma solo fino a un certo punto. Tempo fa leggevo di un medico italiano che aveva vinto un concorso per esercitare in un gruppo di sperdute isolette SCOZZESI. Da precario sottopagato, in 4 mesi di turni guadagnava piu' di un primario di ruolo in un anno. Certo era un lavoro molto sacrificato e di estrema responsabilita' (tanto che nessuno degli indigeni voleva farlo ...) Ma con l'ostetricia e' un altro paio di maniche. Se vogliamo "garantire" per quanto possibile un parto "sicuro" questo va fatto in un centro attrezzato, con personale esperto. Non e' come una volta che il medico condotto steccava fratture e faceva nascere i bimbi. E se andava storto qualcosa, pazienza. Quello che va garantita e' la logistica e la possibilita' di trasporto d'urgenza H24 e ogni tempo. Se la partoriente risiede a oltre 10 km dal punto nascita, anche senza ricoverarla, ci devono essere soluzioni "alberghiere" per far si che in pochi minuti possa rientrare in ospedale, senza dover partorire da sola a casa o peggio "per strada". Tutto il resto sono chiacchiere dei politici (che DOPO mandano gli ispettori, ma PRIMA non si curano del problema)
Domenica 15 Gennaio 2017, 15:23
italia (minuscolo). Ci sono due registri automobilistici che identificano auto e proprietario. Se non paghi non ci vuol molto a "pignorare" l'auto e a confiscarla in pochi giorni (per poi rivenderla, rottamarla o utilizzarla nella pubblica amministrazione se non e' un rottame). Il problema, come gia' detto e' che le multe le pagano SOLO i timorati di Equitalia (o equivalente). I nulla facenti, nulla tenenti, camminanti, striscianti, graditi ospiti e soprattutto i quasi 4 milioni di veicoli "estero-targati" - pur se guidati da indigeni o residenti da decenni NON PAGHERANNO MAI UN CENT. Fessi gli onesti che vengono pizzicati su una tangenziale alla folle velocita' di 56 km/h. Che gli autovelox servano SOLO per fare cassa e' confermato proprio dal fatto che basta "mezzo bottino" per far contento il Ghino di Tacco di turno.
Domenica 15 Gennaio 2017, 15:14
Le anime belle hanno inventato il termine femminicidio, come se il reato in questa maniera apparisse diverso o piu' grave. Pare che, nonostante ogni caso abbia grandissimo risalto mediatico (se poi e' una femmina ad ammazzare un maschio, pazienza) il fenomeno statisticamente sia in calo. Ma ogni volta che accade si scopre che la vittima era perseguitata o malmenata da tempo e NESSUNO ha fatto niente. A parte che con l'attuale codice c'e' "poco" da fare (all'incendiaro del caso piu' recente il giudice aveva prima imposto delle restrizioni di movimento - ma senza braccialetto elettronico chi controlla ? - per poi rimuoverle visto che "si comportava bene" ). Un tempo i violenti ricevevano un assaggio della loro stessa "medicina" dalla Forza Pubblica e smaltivano i bollenti spiriti 8e i lividi) in camera di sicurezza. Adesso giammai qualcuno tocchi Caino. Ma se poi Abele nega anche di essere stato toccato ...