chanel5

Commenti pubblicati:
Giovedì 9 Novembre 2017, 17:49
Michele Burato: 264 euro, fossero stati anche solo 10 ragazzi al tavolo, sarebbero 26 euro a testa. Niente di così fuori dal mondo. Per carità io a 16 anni andavo in discoteca di domenica pomeriggio e mi veniva a prendere mio padre alle 19. Altro che feste notturne....
Domenica 24 Settembre 2017, 19:10
Binariciuto: occhio potresti scivolare sul pavimento bagnato e battere la testa quando sei al centro commerciale. Aboliamo i centri commerciali! Eddaje!
Mercoledì 13 Settembre 2017, 09:38
Io spero che questo povero bambino che si ritrova a vivere una tragedia immensa non abbia mai nella sua vita la possibilità di leggere certi commenti perché ho i brividi io per lui... Ma avete un minimo di tatto? Di empatia? Tutti bravi a commentare, io avrei fatto così, io avrei fatto colà... Il bambino dovrebbe odiare i genitori... Voi state male, ma davvero!
Sabato 25 Marzo 2017, 14:11
Coppertone ma nella vita a parte commentare a vanvera ogni articolo del gazzettino fai anche qualcosa di produttivo?
Mercoledì 22 Marzo 2017, 20:45
Beh ha 4 anni il bambino quindi al massimo non va alla materna che se non ricordo male non è obbligatoria quindi... Ma poi... Chi se ne frega?
Mercoledì 8 Marzo 2017, 18:38
@Lustro: ma che simpatia eh?
Mercoledì 1 Marzo 2017, 11:58
la signora usava la spirale chè è un metodo più sicuro di una pillola o del preservativo. Certo una minima percentuale di fallimento esiste per tutti i metodi, astensione a parte. In questo caso magari leggere tutto l'articolo e non solo il titolo avrebbe evitato questo commento
Lunedì 19 Dicembre 2016, 10:29
Ammazaodori: vediamo di non fare malainformazione. Non legarsi ai sedili è da folli ed è verissimo ma non c'entra nulla avere o no una macchina robusta. Se non si è assicurati al sedile con la cintura (o nel caso dei bambini agli appositi seggiolini) in caso di urto si viene sbalzati ovunque anche se sei dentro a un SUV da centomila euro.
Sabato 10 Dicembre 2016, 10:02
Quarantenni? Ma che scherzo del cavolo è??
Giovedì 1 Dicembre 2016, 18:31
Qui si parla di un tema scritto dalla ragazzina, non di un segreto confessato nel confessionale quindi cosa c'entra? Non c'era obbligo al segreto da parte del sacerdote
Venerdì 21 Ottobre 2016, 16:40
A parte una diminuzione dei tempi di percorrenza nella linea AV, si potranno avere più treni in circolazione e minori disagi in fatto di ritardi in caso di guasti in linea o dei materiali stessi. Ed era anche ora, la milano-Venezia è una linea molto congestionata, tra frecce, regionali e cargo... Ben vengano le nuove infrastrutture ferroviarie
Sabato 3 Settembre 2016, 14:07
L'italia ha ancora molta strada da fare in tal senso per considerarsi civile, vedi i commenti sotto. Ma questo è un piccolo passo. Auguri agli sposi e grande pena per chi dimostra di avere un cervello solo per riempire il vuoto della scatola cranica.
Lunedì 25 Luglio 2016, 13:58
un altro genio a quanto vedo.... -_-
Giovedì 7 Luglio 2016, 09:17
non sentiremo la sua mancanza. Vada vada...
Lunedì 27 Giugno 2016, 10:20
Un padre mi dice: “Allora dite di non portare i bambini! Le solite cose all’italiana”. Ah quindi per certa gente c'è bisogno davvero del servizio su Studio Aperto che invita a bere molto e a ripararsi dal sole altrimenti non lo fa? Si, le solite cose "da italiani... "
Lunedì 30 Maggio 2016, 08:45
Non entro nel merito della vicenda del parcheggio che non ho seguito ma in quello della querela. la gente comincerà a capire che i social non sono un posto virtuale dove si può dire qualsiasi cosa, insultare che tanto siamo dietro una tastiera e nessuno può farci nulla... Niente di più sbagliato ed è ora che la gente lo capisca.
Venerdì 8 Aprile 2016, 09:21
vero, ma è anche vero che gli autisti di autobus o camionisti devono avere ZERO quindi neanche il caffè corretto possono bere.
Martedì 29 Marzo 2016, 11:22
fatto bene! basta con ste donne che solo perchè tali devono succhiare il sangue agli ex mariti magari costretti ad andare a mangiare alla Caritas per mantenerle. (e lo dico da donna... mi fanno schifo certe parassite che sperano di vivere una vita sulle spalle degli altri)
Mercoledì 16 Dicembre 2015, 14:15
Buon per lei se si è pentito Ma spero non passi il messaggio che "poverino non ha fatto apposta" nei confronti di tutte le donne che subiscono davvero minacce se non di peggio da parte di ex che non sanno darsi pace.
Mercoledì 16 Dicembre 2015, 10:41
la gente sta veramente fuori di testa. Aiuto, questo mondo mi fa sempre più paura.
Venerdì 11 Dicembre 2015, 12:15
mah o la storia è raccontata molto male oppure qualcosa non torna. Cioè secondo l'articolo i malviventi su due auto bloccano il tipo e gli intimano di seguirli a bordo della propria auto senza che nessuno di loro quantomeno salga con lui, così intanto lui è sufficientemente lucido per chiamare nel frattempo il 112 ma non altrettanto lucido per ingranare la prima e sfrecciare da un'altra parte. Raccontata così sembra davvero la scena dei classici film horror di bassa lega dove i protagonisti ben sapendo che c'è il killer in giro si addentrano da soli in mezzo al bosco per andare a cercarlo.
Venerdì 11 Dicembre 2015, 11:00
mah o la storia è raccontata molto male oppure qualcosa non torna. Cioè secondo l'articolo i malviventi su due auto bloccano il tipo e gli intimano di seguirli a bordo della propria auto senza che nessuno di loro quantomeno salga con lui, così intanto lui è sufficientemente lucido per chiamare nel frattempo il 112 ma non altrettanto lucido per ingranare la prima e sfrecciare da un'altra parte. Raccontata così sembra davvero la scena dei classici film horror di bassa lega dove i protagonisti ben sapendo che c'è il killer in giro si addentrano da soli in mezzo al bosco per andare a cercarlo.
Venerdì 11 Dicembre 2015, 10:23
no spiacente, io quando vedo in auto genitori (italianissimi) con i bambini o seduti in braccio o vaganti per l'auto mi sale una rabbia che non hai idea. Già chi non si mette la cintura è... non si puo' dire, ma quando pure tuo figlio lo lasci senza non meriti nessuna attenuante
Giovedì 10 Dicembre 2015, 09:58
anche se il ragazzo se la caverà, ciò non toglie la gravità dell'avvenimento.
Mercoledì 9 Dicembre 2015, 12:46
ovviamente il mio era un commento sarcastico, dai pollici versi che vedo mi sa che non s'era capito. Oppure sono di quelli che il fucile ce l'hanno davvero sempre pronto. E ripeto, mi fa paura sta gente
Mercoledì 9 Dicembre 2015, 12:44
si ma se spari, quantomeno abbi la decenza di farlo in aria come avvertimento. Se la persona è stata ferita mi vien da pensare che questo abbia sparato verso l'auto. No mi dispiace, per quanto abbia una fiducia purtroppo limitata verso le ns istituzioni, la giustizia privata non è la soluzione, non siamo nel far west. Ripeto a me fa paura sapere che qualsiasi persona che per esempio va a caccia e quindi ha un fucile per casa possa prendersi la libertà di prendere e far fuoco a tutto ciò che passa.
Mercoledì 9 Dicembre 2015, 12:17
ci manca solo di diventare come gli USA con le armi in libera vendita cosi finalmente TUTTI possono avere la libertà di sparare a tutto ciò che si muove attorno alla propria abitazione. A me fa paura sta gente...
Lunedì 2 Novembre 2015, 14:10
Un commento più giù Dice che in realtà il ragazzino aveva detto al controllore che doveva scendere a quella fermata, forse per evitare la multa. In effetti mi puzzava comunque molto il fatto che dopo avergli fatto la multa lo avesse anche fatto scendere. Non ha senso, anche sui treni paghi la multa ma rimani a bordo in quanto la sanzione comprende anche il mancato biglietto di quel viaggio. Però troppo bello commentare senza avere una visione completa della storia...
Lunedì 19 Ottobre 2015, 09:58
cioè volete dirmi che quando muore una persona non c'è nessuna procedura in automatico di comunicazione da parte del comune agli enti previdenziali che questa persona non esiste più? quindi davvero uno puo' continuare a incassare la pensione di una persona deceduta perchè tanto non se ne accorge nessuno? non ho parole ....
Sabato 10 Ottobre 2015, 14:34
Al biennio delle superiori Avevamo un prof. che ci prendeva a calci sugli stinchi o ci pizzicava tra collo e spalla ( il famoso nervo della bestemmia) quando passava tra i banchi e leggeva le castronerie che scrivevamo durante i compiti oltre a etichettarci con soprannomi vari. Che dire quando ci penso mi ben da ridere... Penso che più di qualcuno ci abbia anche detto che eravamo deficienti e a volte avevano pure ragione. Finiti i bei tempi quando i nostri genitori venivano bacchettati sulle mani....