maxalber
Abano Terme / 6 Gennaio 1955

Commenti pubblicati:
Venerdì 20 Luglio 2018, 23:06
Rispetto per l'autodeterminazione.
Mercoledì 18 Luglio 2018, 19:58
Questo è un caso molto delicato e particolare. Da un lato c'è la libertà di scelta terapeutica, difesa dalla Costituzione, che è un baluardo da difendere come principio di libertà individuale. E in questo caso non conta la minore età della ragazza, perché è una prassi consolidata in medicina pediatrica dare libera facoltà di scelta ai minori fra i 14 e 18 anni, che vengono giustamente trattati come se fossero adulti. Dall'altro lato però c'è la piaga delle bugie e falsità diffuse dagli adepti delle pratiche alternative, come i genitori di questa ragazza, che è una vittima della disinformazione. Trovo corrette e fondate le motivazioni addotte dal procuratore e accolte dalla corte d'appello di Venezia nei confronti di questi genitori sciagurati che adesso dovranno rispondere penalmente del loro comportamento. "Sarebbero stati non colpevoli, secondo la tesi della Procura, se per ignoranza non fossero stati a conoscenza delle opportunità offerte dalla scienza per salvare la figlia. Ma in questo caso l’ignoranza non c’è, sussiste invece la volontà di andare contro la medicina, sabotando con ogni mezzo i dottori e tutti i loro tentativi di informare la giovane in merito alle varie scelte terapeutiche a disposizione. Lino Bottaro e Rita Benini erano consapevoli, sottolinea il pm, che le loro decisioni erano in radicale contrasto con quanto consigliato dalla scienza."
Mercoledì 18 Luglio 2018, 17:22
La Sindone E' DAVVERO UNA PROIEZIONE ma non di una immagine radiante, bensi' della propria ricerca psicologica delle prove di una realta' sovrannaturale che ha, addirittura, lasciato un segno reale come testimonianza. Come dimostrarono gli studi della new look on perception e' proprio questa ricerca di sovrannaturalita' che spinge a vedere sul telo anche tracce di monetine inesistenti e a fare improbabili calcoli statistici che hanno gia' una conclusione prestampata nella mente degli autori. La Sindone e' importante solo per la sua forte influenza sociale e psicologica che lascia comprendere come il credente, contrariamente a quel che dice, ha bisogno di aggrapparsi a prove che ritiene "oggettive". Il ripetuto discorso di chi afferma di non aver necessità di prove per la sua fede e' assolutamente fasullo. Almeno per molti. La ricerca affannosa di confermare l'autenticita' della sindone e' un SINTOMO abbastanza evidente di questo bisogno e spiega perche' molti uomini di scienza credenti, nonostante le evidenze schiaccianti che dimostrano che il telo sia un artefatto, si adoperino a cercare anche quei particolari assurdi e/o inesistenti che possano dare la lontanissima suggestione che qualcosa di vero possa esserci. La Sindone e', dal mio punto di vista, un vero e proprio test dove si mettono in gioco le proprie competenze o incompetenze scientifiche e le proprie profonde motivazioni psicologiche di fede!
Martedì 17 Luglio 2018, 13:19
Shock anafilattico: una reazione violentissima del nostri sistema immune contro una sostanza innocua. E' questo il vero effetto collaterale grave delle vaccinazioni e può essere addirittura mortale. Non e' possibile prevederlo, per cui nessun esame può escluderlo: gli esami "prevaccinali" servono solo ad arricchire chi li prescrive e chi li esegue. Pero' per fortuna lo shock anafilattico causato dai vaccini da un lato e' molto raro (meno di un caso su alcuni miloni) e dall'altro e' curabile. Se c'e' un medico nelle vicinanze tutto si risolve con una grande paura e senza problemi. Per questo e' molto importante, dopo la vaccinazione, rimanere in sala d'attesa una mezz'ora. Ma e' una precauzione che si rivelera' probabilmente inutile. Ho visto reazioni gravissime. Con i vaccini non ne ho mai vista una, però meglio essere prudenti, perche' in medicina non contano le opinioni, ma solo i fatti.
Lunedì 16 Luglio 2018, 17:13
A Padova c'e' una bella sala del commiato in cui si possono fare funerali laici nella modalità preferita. Col nuovo regolamento anche con musica dal vivo
Domenica 15 Luglio 2018, 10:35
"Persona seria, onesta e determinata che lavora con tanta buona volontà e impegno per la salute e il bene di tutti i Cittadini italiani." Questo lo ha trovato nel sito dell'ordine dei medici?
Sabato 14 Luglio 2018, 18:11
Immagino che lei abbia ricavato queste informazioni sul ministro da un'autocertificazione.
Lunedì 9 Luglio 2018, 15:10
Aggirare, all'italiana, una legge che stava cominciando a dare dei risultati.
Giovedì 5 Luglio 2018, 20:01
"Il raggiungimento di soglie di sicurezza e' essenziale anche per garantire il diritto alla educazione di migliaia di bambini immunodepressi per i quali la frequenza scolastica e' impedita dal rischio di contrarre infezioni. Pertanto e' doveroso fare di tutto per continuare a mantenere il trend positivo in atto al fine di garantire adeguate coperture vaccinali". Cosi' in una lunga nota l'Istituto superiore di sanita' interviene in merito al provvedimento sull’autocertificazione delle vaccinazioni obbligatorie.
Giovedì 5 Luglio 2018, 19:58
"Il raggiungimento di soglie di sicurezza e' essenziale anche per garantire il diritto alla educazione di migliaia di bambini immunodepressi per i quali la frequenza scolastica e' impedita dal rischio di contrarre infezioni. Pertanto è doveroso fare di tutto per continuare a mantenere il trend positivo in atto al fine di garantire adeguate coperture vaccinali". Cosi' in una lunga nota l'Istituto superiore di sanita' interviene in merito al provvedimento sull’autocertificazione delle vaccinazioni obbligatorie.
Mercoledì 4 Luglio 2018, 14:07
Ma perche' i grillini abboccano cosi' facilmente e si bevono tutte le bufale che gli propina il capo? Che sia perche' l'Italia ha un altissimo livello di analfabetismo funzionale?
Mercoledì 4 Luglio 2018, 11:04
Il presidente dell'Ordine dei Farmacisti di Trieste Marcello Milani ha commentato che "se come accaduto nella sentenza precedente l'assoluzione e' dovuta non al fatto che il rifiuto fosse legittimo, non lo e', ma alla possibilita' che la donna che la richiedeva potesse trovare comunque il farmaco che cercava, fossi l'avvocato difensore della collega aspetterei a esultare: quello della sua assistita non e' un comportamento ripetibile, da altri e soprattutto da lei stessa, evitando l'azione penale in caso di denuncia". Quello che dice Milani e' che se la donna che avrebbe dovuto avere il farmaco non l'avesse comunque trovato a pochi chilometri di distanza la farmacista sarebbe stata condannata, perche' il reato tale resta: "La farmacia e' una concessione governativa, non un negozio qualsiasi".
Martedì 26 Giugno 2018, 14:41
I vaccini non servono e talvolta sono pure dannosi. Perché non è vero ce lo spiega oggi una mamma, Amalia Io sono una di quella che decise di non vaccinare suo figlio contro il Mi dissi "ma Si,ti pare che si va a beccare la meningite E invece ,questo meningococco che sentivo così lontano tanto da non reputarlo pericoloso,scelse mio figlio. La febbre tutta la notte,sintomo di una normale influenza,neanche molto alta. La mattina ancora era vivo,le gambe e le braccia con i sintomi della necrosi dei tessuti. Sepsi meningococcica. La corsa in ospedale,i pensieri atroci affollati in quella corsa... Tre grammi di rocefin in vena dopo un ora dal ricovero. Io avevo smesso di parlare. "Signora suo figlio ha la meningite,per l esattezza una sepsi meningococcica". Il trasferimento al bambino Gesù di Roma,sperando che arrivasse vivo. Non parlava più.. Non si muoveva più...Non apriva gli occhi...Non ascoltava...Non mi sentiva. Al bambino Gesù ,anche se incosciente hanno applicato la profilassi e la terapia del caso. "Signora,abbiamo fatto il possibile." "come il possibile? Il possibile non basta...dovete fare l impossibile..ridarmii mio figlio...." Neanche le lacrime mi venivano giù. Ho aspettato tutta la notte che quel quasi cadavere aprisse gli occhi,aspettando che quella cosa impossibile diventasse possibile. Alle sei del mattino ha mosso la bocca e un ditino della mano. Sono rimasta fissa a guardare incredula aspettando un altro movimento di quel ditino... Poi ha detto..."mamma...." Io non ho detto nulla... Mio figlio è uscito vivo da una sepsi meningococcica,un caso più unico che raro tanto che il primario di infettivologia parlò di bambino miracolato. Sono qui per dare la mia testimonianza a favore dei vaccini. Quel bambino si chiama Claudio Gabelli e ha potuto continuare la sua vita perché un qualcosa ha deciso così. Quel bambino ha rischiato di morire perché i suoi genitori avevano avuto paura di vaccinarlo.
Martedì 26 Giugno 2018, 12:18
Chi considera un bugiardino come un documento scientifico dimostra di avere ben poca confidenza con la scienza. I foglietti illustrativi elencano solo liste di reazioni SEGNALATE senza alcuna verifica della loro veridicita' e hanno soltanto uno scopo di protezione legale per la casa farmaceutica. Legga la letteratura scientifica piuttosto.
Lunedì 25 Giugno 2018, 18:05
Cio' che ricorda lei, o che potrebbe ricordare qualche suo cuggino, non e' per niente detto che corrisponda a fatti reali. Certo e' che in Inghilterra una campagna vaccinale massiccia per il meningococco ha portato praticamente alla scomparsa della malattia.
Lunedì 25 Giugno 2018, 18:00
La comunita' scientifica ha da tempo unanimemente escluso la correlazione tra vaccini e autismo o malattie autoimmuni. Le reazioni allergiche gravi sono molto rare e sempre reversibil; comunque sempre preferibili a esiti come quello trattato in questa notizia.
Lunedì 25 Giugno 2018, 15:11
Ma il popolo "freevax" cioe' pro-malattia, non si batte proprio per l'abrogazione dell'obbligatorieta'? Adesso si lamentano e danno la colpa alla legge anche per i vaccini non obbligatori? Poche idee ma confuse, insomma.
Lunedì 25 Giugno 2018, 14:31
1. Lo “studio” di Gatti e Montanari e’ stato pubblicato su una rivista definita dagli scienziati seri "predatoria", a pagamento, di quelle in cui uno può anche far pubblicare il grafico di quante volte il suo cane fa pipì al mattino anziche’ alla sera (basta che paghi, s’intende - lui, non il cane). 2. Lo “studio” usa una metodologia completamente inadeguata a misurare la eventuale contaminazione da particelle di metalli pesanti - per citare le parole del nostro amico Il Chimico Scettico, e’ come pesare un masso con un binocolo. 3. Il macchinario usato per questi “studi” e’ obsoleto e quindi del tutto inadeguato, come affermato pubblicamente dal Prof. Mauro Magnani dell’Università di Urbino, che conosce bene lo strumento avendolo ospitato nel suo istituto. 4. La presunta contaminazione da nanoparticelle di metalli pesanti (sempre ammesso che ce ne siano sul serio) sarebbe di livello infinitesimale ed in nessun modo collegata ad effetti biologicamente rilevabili o tantomeno tossici. 5. Lo “studio” non ha neanche l’ombra di un controllo (acqua, soluzione fisiologica, altri farmaci, etc) che possa escludere artefatti legati a contaminazione ambientale o di altra origine. Come detto mille volte: NO controlli = NO scienza 6. Lo “studio” e’ stato completamente smentito da due analisi indipendenti condotte da altrettanti laboratori francesi ed usando, in entrambi i casi, metodologie molto più appropriate per testare questa ipotesi. 7. L’attempato e loquace autore di questi “studi” ha prodotto, in 45 anni di “carriera”, la bellezza di 8 (otto) lavori su PubMed
Mercoledì 20 Giugno 2018, 17:27
Fortunatamente molte tradizioni (di nessun valore) si perdono e si dimenticano.
Mercoledì 20 Giugno 2018, 17:22
Quindi, conseguentemente, siete d'accordo con l'iniziativa della regione Puglia di rendere obbligatorie le vaccinazioni a tutto il personale sanitario, giusto?
Giovedì 14 Giugno 2018, 10:53
Il signore in questione non avrebbe usato alcuna forma di prevenzione dell’infezione in quanto NEGAZIONISTA dell’AIDS (cioe’ persona che ritiene che HIV non esiste, o che se esiste non causa l’AIDS). Quindi, se il virus non esiste, perche’ mai uno dovrebbe usare il preservativo? CHI SONO I VERI COLPEVOLI? Perche il signore in questione e’ un autotrasportatore, che probabilmente non ha mai studiato la virologia o la immunologia o le malattie infettive, e che nella sua assoluta ignoranza e’ magari pure in buona fede. Ma chi ha una laurea in medicina (!) ed una specializzazione in malattie infettive (!!) e che almeno fino al 1998 (!!!) ha scritto libri ed articoli sostenendo che HIV e AIDS non esistevano… quale giustificazione ha questa persona? Perche’ deve essere solo il camionista a pagare, e non chi ha fatto circolare, da un pulpito medico specialistico queste idee assurde e criminali?
Domenica 17 Dicembre 2017, 12:35
Lei parla da competente?
Sabato 16 Dicembre 2017, 19:44
Le pratiche omeopatiche hanno ampiamente dimostrato la loro totale inefficacia, anche in campo veterinario. E la sperimentazione animale subisce l'influenza dello sperimentatore in seguito al cosiddetto effetto Rosenthal.
Sabato 16 Dicembre 2017, 13:53
Ci sono persone che decidono di affidare la propria vita a pratiche alternative prove di fondamento scientifico. Ovviamente sono libere di farlo. Sarebbe bene anche che queste persone fossero coscienti che il tasso di fallimento di queste pratiche e' del 100%.
Giovedì 14 Dicembre 2017, 17:04
Per questo tipo di disposizioni di fatto non potra' esserci obiezione di coscienza da parte dei medici. Il che è un bene visto che un obiettore in questo caso sarebbe un medico che, per un suo personale convincimento ideologico/religioso, vorrebbe imporre un trattamento sanitario a un paziente che lo rifiuta.
Sabato 2 Dicembre 2017, 13:21
Definire "barbara" una procedura che ha salvato migliaia di vita da' la misura dell'ignoranza di chi afferma, ovviamente senza alcuna prova, che comporta gli stessi rischi della malattia che viene curata. Congratulazioni invece a 2gemelli per il successo ottenuto e auguri per il suo futuro.
Sabato 2 Dicembre 2017, 11:56
Pinopin, un individuo deve avere il diritto di fare cio' che preferisce della sua salute e del suo corpo. Il problema in questo caso pero' e' dato dalla minore eta' della persona. Si puo' solo ragionevolmente presupporre, in mancanza delle motivazioni della sentenza, che il giudice abbia considerato la 17 enne sufficientemente matura per decidere autonomamente. Ma in generale non trovo corretto che genitori facciano scelte "alternative" cioe' inefficaci per la salute dei loro figli. Per esempio ai testimoni di Geova viene tolta la potesta' genitoriale in caso di rifiuto di trasfusioni.
Sabato 2 Dicembre 2017, 11:44
La vit. C dá risultati nella cura dello scorbuto, non nella leucemia.
Sabato 2 Dicembre 2017, 11:42
Evidentemente fa parte di quel 10% circa di casi in cui la terapia non ha successo. Sempre meglio che il 100% di casi di fallimento da pratiche alternative.
Mercoledì 29 Novembre 2017, 18:55
"Italia insieme a Regno Unito e Irlanda pioniera nell'offerta pubblica di vaccini contro il meningococco B. Ad illustrare le caratteristiche del vaccino, oggi raccomandato ma non soggetto ad obbligo, Paolo Castiglia, professore ordinario di Igiene dell'Universita' di Sassari dalla 50esima edizione del Congresso nazionale della Società italiana di Igiene "Si tratta - ha spiegato all'Adnkronos - di un vaccino che ha delle caratteristiche innovative tanto che la tecnica con cui è stato realizzato probabilmente verrà esportata per la realizzazione di altri vaccini. Inoltre è un vaccino che consente di chiudere il cerchio sulla prevenzione delle infezioni meningococciche dato che per gli altri quattro ceppi maggiormente diffusi avevamo già vaccini efficaci". Dati confortanti sull'efficacia anche di questa vaccinazione stanno comunque emergendo dalle sorveglianze fatte nei paesi dove è stata introdotta come vaccinazione universale e laddove è stata inserita per contrastare eventi straordinari, come sedare epidemie in corso "I dati - sottolinea ancora Castiglia - dimostrano che il vaccino è più efficace di quanto gli studi clinici avessero stimato e che anche la tollerabilità, quindi, la sicurezza del vaccino è migliore rispetto agli studi. Un dato per tutti, in Canada il 96% degli interpellati ha detto che lo avrebbe rifatto perché non si era verificato alcun effetto spiacevole". Eppure c'è un ma, la difficoltà nel convincere i genitori a sottoporre il figlio al vaccino quando questo è raccomandato e non obbligatorio, come nel caso del meningococco B. "Da anni cerchiamo di far capire il regime dell'obbligo e della raccomandazione non indicano l'importanza di una vaccinazione. L'obbligo è stato introdotto per un'emergenza di sanità pubblica che riguadagnava un'epidemia. La vaccinazione contro il meningococco b come altre vaccinazioni importanti dell'infanzia non hanno subito un calo delle coperture e non c'è al momento questo pericolo perché i genitori sono coscienti del rischio a cui vanno incontro i propri figli nel caso in cui siano colpiti da una malattia batterica invasiva, la meningite". Eppure quando si verificano un caso o due di meningite, scatta nella collettività la corsa al vaccino. "Questo è un problema tipico che va corretto ed è compito della sanità pubblica dire che le vaccinazioni sono importanti, che vanno eseguite al tempo giusto e che la popolazione deve seguire le indicazioni date. Per quanto riguarda le meningiti comunque - conclude - si cerca di mitigare l'elevato rischio percepito dalla popolazione con un'offerta adeguata e continua in modo che ci sia visione consapevole alla vaccinazione"." Vi ricordiamo che la vaccinazione contro il meningococco B, non inclusa tra quelle obbligatorie, è offerta gratuitamente e attivamente per i nuovi nati dal 2017 ed è oggetto di una specifica circolare ministeriale.