#gazzettino34487

Commenti pubblicati:
Lunedì 25 Marzo 2019, 23:14
Ho però l’impressione che l’appartenenza politica fosse come la laurea (solo un dettaglio passe-partout con punteggio di 110 con frode). Leggo sul web di porsche, viaggi e boutique: “la bella vita dell'ex direttore delle Ferrovie Nord a spese dei contribuenti”. Bancarotta fraudolenta della società Urban Screen e truffa perché non aveva conseguito la laurea in Economia e Commercio all'università Ca' Foscari necessaria per l’assunzione, di falso per aver dichiarato al gip di essere laureato. Tra le varie, la predilezione per il ristorante "Infinito" di Milano dove sono stati spesi 24mila euro che pare avesse utilizzato come una sorta di anomala mensa aziendale . «Io nel pensier mi fingo…sedendo, mirando, mangiando e allegramente degli altrui spendendo» direbbe grossomodo il Leopardi…mentre «erano i capei d’oro a laurea sparsi, ch’or ne son sì scarsi», più o meno il Petrarca.
Lunedì 25 Marzo 2019, 10:54
L’amico…del profitto. C’è chi sostiene che per trovare un amico bisogna chiudere un occhio, ma per distinguere un volto da ciò che è la falsità di una maschera a volte, come in questo caso, è meglio chiuderli tutti e due. La vista si affina e come dice un antico e saggio proverbio africano «scuotendo l’albero dell’amicizia, cadono i frutti marci».
Lunedì 25 Marzo 2019, 10:22
…e meno male, direi, per questa “costrizione” temporanea. Nel veneto vi sono ditte specializzate per questo genere di interventi. Delle Signore Ditte…di più non dico.
Lunedì 25 Marzo 2019, 04:26
…sconfitta la fame nel mondo! Morti tutti…di fame.
Lunedì 25 Marzo 2019, 04:07
Ritenendo serio quanto annunciato si è provveduto, secondo me, in maniera corretta. Mi sa però che ora le possibili conseguenze non sono finite.
Lunedì 25 Marzo 2019, 03:54
Il tutto viene proposto come una vendetta a seguito di interrotto fidanzamento. Pare però che il cane fosse trattato bene e portato anche dal veterinario. Nessuno ha pensato che forse al cagnolino il microchip non interessava poi molto. Giustamente l’interesse della padrona ed acquirente si è rilevato primario e risolutore e poco importa se anche il cane si fosse affezionato all’uomo. Tutto è bene quel che finisce bene. Il microchip parla chiaro oltre ogni sentimento ed il furto risultante da cosa rubata sarà sicuramente attenzionato come previsto secondo legge umana e reato commesso.
Lunedì 25 Marzo 2019, 03:13
Quei poveri neonati che cresceranno non si libereranno più da questo giogo senza aver fatto niente di male, solo per esser nati da un atto d’amore e già in debito con lo stato laico del pil. Chissà quanti mila euro senza possibilità di rifiuto e senza avere niente in cambio. I genitori cosa potranno fare, levarsi il pane di bocca per il neonato che diventerà grande, ma senza lavoro, senza poter formare una famiglia sua, magari con debiti di fallimenti se avrà avuto l’intraprendenza di costruire qualcosa in questo scenario da incubo…come sono buoni questi, ci prendono in considerazione appena nati ed oltre ogni religione!
Sabato 23 Marzo 2019, 15:23
Per quanto mi è dato sapere e indipendentemente dallo spettro cromatico, a torto o a ragione l’automobilista ha esercitato correttamente un suo diritto. In generale e per tutti, la conclusione può essere veloce o protrarsi da 1,5 a 2 anni ma, in caso di complessità, prove da assumere e carico di lavoro, il tutto potrebbe protrarsi anche per diversi anni (il consiglio è di leggere gli avvisi esposti all’esterno delle aule oppure di verificare online la procedura della causa in corso).
Sabato 23 Marzo 2019, 14:15
C’è anche una certa differenza dall’essere licenziati e dall’auto-licenziarsi. Perché? Quale qualcuno o cosa interviene per lasciare autonomamente il posto di lavoro senza attendere l’esito della procedura?
Sabato 23 Marzo 2019, 13:54
Mah! Che marasma!! ///Non solo…direbbe un noto lui «…se si diminuisce, signori, non si fa l’impero, si diventa una colonia!» Nel frattempo si cresceranno i figli degli altri con annesso alto rischio unilaterale di tradizioni, consuetudine e costume. Mentre da un passato recente si ricorda il bonus/reddito renzi con i suoi risultati e il giornaliero ai migranti affinché non diventino delinquenti, da uno più remoto si ricorda la medaglia d’onore per le madri di famiglie numerose (detta anche la medaglia della coniglia), la tassa sul celibato e quindi sul matrimonio tardivo oppure infecondo. I celibi vennero definiti i «disertori della paternità». Una campagna contro i metodi contraccettivi e l’aborto venne inaugurata nel 1925 e divenne un crimine diffondere informazioni su tali pratiche, sul vendere farmaci contraccettivi con l’obbligatorietà di segnalare i medici che praticavano l’aborto. Il Codice Rocco del 1930 incluse la contraccezione e l’aborto tra i crimini contro l’integrità della stirpe e la riproduzione un dovere verso lo Stato, la mancata riproduzione un reato che provoca la “decadenza”, dacchè “il numero è potenza”.
Venerdì 22 Marzo 2019, 11:42
Eutanasia libera e per tutti (con massima incentivazione)…e non se ne parli più che ci sono anche pochi soldi per le pensioni. In alternativa si cerchi di stare sempre bene ed in salute per lavorare e pagare («incartarsea, muso duro e bareta fracà…che col suto va ben anka ‘a tempesta»).
Giovedì 21 Marzo 2019, 20:54
La mia impressione di semplice spettatore è stata come la sua. Faccio pure presente che la stessa Sig.ra Marchi non smentisce l’accusa, ma sostiene che avrebbe potuto avvalersi del patteggiamento per ottenere una “semplice” riduzione di pena confermando così anche i capi di imputazione (sottolineato altresì dalla figlia: “sappiamo gli sbagli che abbiamo fatto”). Quali sarebbero gli sbagli fatti e saputi? Quelli di aver «venduto sale a dei deficienti che ci hanno creduto?» . No perché sapendo gli sbagli commessi…altre, dimostrando molta più furbizia di quei deficienti che ci hanno creduto, hanno scontato circa 10 anni di carcere e il “favore imbonitore” italiano svegliando pure “le allodole in opera di bene”.
Giovedì 21 Marzo 2019, 18:30
Credo che siano state giudicate con avvocati difensori, dibattimenti , atti processuali con giudici e corte per riconosciuti: «bancarotta fraudolenta, truffa aggravata e associazione per delinquere finalizzata alla truffa»; non dall’accusa di alcuni commentatori. Credo che qualora se ne riscontri motivo vi siano tuttavia delle limitazioni al diritto di voto previste dalla Costituzione e dalla legge ordinaria…difficile ritenere l’accaduto un errore giudiziario. Dice che i giudici e quant’altri siano degli incapaci a cui si dovrebbe togliere il diritto di voto? (non capisco).
Giovedì 21 Marzo 2019, 16:56
Detta così è troppo generica (??), pur essendo un’aberrante tragedia che coinvolge indiscriminatamente, suscita poco coinvolgimento e la speranza è che per combatterla e debellarla non la si “legalizzi”. L’unico accostamento è sugli indagati (33 come i famosi anni), E i preti? E i Vescovi? E il Vaticano? Ma l’arrestato e gli indagati sono sposati e con figli o sono come i preti? Non è dato per il momento sapere (eventualmente i commenti ne daranno riscontro in futuro). Ciononostante…un plauso sincero anche da parte mia alla Polizia Postale e al suo insostituibile lavoro.
Giovedì 21 Marzo 2019, 15:44
Qualcuno gli deve aver tradotto qualcosa di Giorgio Gaber sull’America.
Giovedì 21 Marzo 2019, 14:32
…forse il Poeta doveva scrivere “non c’è prevedibilità”, non certezze… e ci azzeccava…confidando nella speranza di un futuro positivo anche per i tre bambini amati come alberi in divenire di una società foresta.
Giovedì 21 Marzo 2019, 13:15
Già…la ruota ha girato passando in giudicato e pare che tutti fossero «d’accordo». Lui è paggio di me, come scusante non regge. Ristorante in Albania…chi c’è stato ha detto che i cibi sono un po’ scarsi di sale, ma il conto lo hanno saldato.
Mercoledì 20 Marzo 2019, 17:30
Prima il piede era sul pedale della bici. Ora, come le mani, «a piede libero». Scommessa vinta su normative e tutori delle stesse. Rigorosa italianità. Non è certo auspicabile uno stato militarizzato, però l’aiuto e l’indirizzo di legalità più concreto forse dovrebbe adeguarsi alla nuova realtà piuttosto che alla realtà consolidatasi. Anche noi, prima di arrivare all’attuale “elasticità” ci siamo passati. Forse ripercorrendo lo stesso percorso si otterranno gli stessi risultati di rispetto reciproco e di salvaguardia (a maggioranza) della legalità senza infierire troppo.
Martedì 19 Marzo 2019, 16:29
La popolarità è anche il prezzo di una vita pubblica e spesso irriverente, però, di contro, «tanti schei nascondono ogni goba».
Lunedì 18 Marzo 2019, 23:45
Il valore d’uso non è poca cosa. Secondo me @Agner, el calumea pi al dret se si sistemava la bàjta o la ronca tabìna dei nonni in mezzo al verde senza tanti «no capiri» tzaca taf.
Lunedì 18 Marzo 2019, 17:19
«E’ stato arrestato su ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Roma e su indagini sotto la direzione dal sostituto procuratore della Repubblica di Roma, Gabriella Fazi con telecamere nascoste, come fanno sapere i carabinieri».//Indagini, giudicanti e leggi autoctone in latitudini corrette…anche di governo “destrier”. Scommessa vinta.
Lunedì 18 Marzo 2019, 16:56
Essere severi per il bene dei figli è un’altra cosa ed è comunque relativo alla crescita dei figli, non con una figlia di 22 anni. Ora, e per il bene del sig. El Mustafà, naturalmente, questa nuova severità gli concede dialogo, difformità di vedute e «l’investimento» di un avvocato difensore. Proprio quanto offerto alla figlia maggiorenne che cerca di vivere la sua vita da adulta e per il suo di bene.
Sabato 16 Marzo 2019, 17:45
L’alcool è legalizzato…anche le migrazioni sono legalizzate. Tutto a posto, niente in regola, nessuno sfruttamento e le mafie sono rimaste in braghe di tela.
Sabato 16 Marzo 2019, 17:28
Mi ricorda un film di Roberto Benigni: «Il piccolo diavolo»…sfilata di moda, modello Giuditta.
Sabato 16 Marzo 2019, 16:04
…aveva detto che andava a comperare solo le sigarette.
Sabato 16 Marzo 2019, 13:18
A me sembra che tutto sia un labile e continuo equilibrio dell’attimo. Persino post-mortem relativamente alla sepoltura e persino nel presupposto dell’eventuale poi. Forse il «meno male» significa solo “occhio…che ora ci sono anch’io”.
Sabato 16 Marzo 2019, 12:24
Da non dimenticare che sei anni sono sei anni…sicuramente il piccolo Avett promette bene. Da sottolineare maggiormente l’intonazione vocale e lo sforzo (ammirevole) dell’abbinamento al tono musicale…ma per tutto c’è tempo. Bravo, in bocca al lupo Ray! Per molte altre “circostanze” occorre una vista che non abbisogna degli occhi materiali e forse quel nome non è così casuale.
Venerdì 15 Marzo 2019, 17:57
Ma come cavolo può stare una madre a duecento metri di distanza dal figlio per i prossimi sei mesi? Il tribunale avrà di certo tutti gli atti dell’accaduto e la sentenza avrà di certo avuto una discussione preventiva e più approfondita della nostra lettura giornalistica prima di essere stata emanata. Anche un tempo, si dice, gli schiaffi erano “correttivi” per gli antipatriottici. Potrebbe anche essere una leggenda priva di conferme, ma qualcuno sostiene che pure il Maestro Toscanini ebbe un rossore alle guance…ma quella era un’altra giovinezza, e per una doccia di altro tipo e con arti di parte.
Giovedì 14 Marzo 2019, 16:21
…e come dicono gli alpini da quelle parti assaporando la polenta con il baccalà: «sgnack…degli Alpini!»
Mercoledì 13 Marzo 2019, 18:18
Devono essere quelli che mettono timer per accensione e spegnimento luci e porte a chiusura ed apertura elettroniche.