RedFoxy
1 Gennaio 1918

Commenti pubblicati:
Venerdì 14 Dicembre 2018, 17:43
Come istinto vuole, il dolore per questo piccolo è difficile da immaginare per noi, figuriamoci da sopportare per i poveri genitori ma fatico a capire il perché abbiano optato per l'uccisione dei cani. Minimo che non li volessero più vedere ovvio ma se riconoscono che i cani hanno agito così per gelosia che senso ha ucciderli e non prendere prima tutte le precauzioni del caso? Vabbeh. Una tragedia assurda.
Giovedì 13 Dicembre 2018, 21:09
Io non ci credo! Se fosse vero tutto comprese le lamentele della polizia beh ragazzi...mi faccio firmare un autografo da uno cosí!!! :-D
Giovedì 13 Dicembre 2018, 20:18
Eeeehhhh bacchettoni! Io dopo aver battezzato la Striscia di Gaza per celebrare il 4 matrimonio passerò alla Sede del Gazzettino per celebrare il 5! O il sesto? Perso il conto porca zozza.
Giovedì 13 Dicembre 2018, 18:27
Maurizzzio questo non lo so e non l'ho mai sentito, per mia esperienza per quel che può valere quando tu ti presenti in ospedale con esami eseguiti anche la stessa mattina in un laboratorio qualsiasi col piffero che li badano, rifanno tutto dal principio. Per questo posso dedurre che un rx torace un emocromo e un ECG eseguiti fuori o a distanza di tempo non li contino proprio specie in caso di chirurgia toracica. Figuriamoci tutte le altre indagini, sinceramente non penso proprio che un intervento del genere che non è un'unghia incarnita lo possano eseguire con referti vecchi o esterni all'ospedale. Quel forse mi inquieta...
Giovedì 13 Dicembre 2018, 18:22
Takumar ah sì. Guarda, per inciso, io sono fermamente convinta che la medicina non sia affatto la scienza così precisa che la maggior parte della gente vuol credere, quindi, come dici tu potrebbe benissimo emergere un qualcosa di non conosciuto per carità. Però a me l'emorragia fa parecchio pensare, anche se al momento tutto può essere, sia patologie pregresse (anche se ripeto credo difficile pensare che un quadro preoperatorio non avrebbe rivelato tutto ciò che poteva metteva a rischio il paziente o la riuscita stessa) o un errore di qualche medico fra quelli operativi.
Giovedì 13 Dicembre 2018, 18:16
Franco :-) sarà lo zietto penso. O sempre il solito che si annida nel mio profilo. Contento lui...
Giovedì 13 Dicembre 2018, 15:58
fioraio, giusto , l'ultima parola è del medico legale. Se non sbaglio una perizia ha tempi precisi (tipo 90, 120 gg ecc) l'esame avverrà ovviamente nei tempi previsti dati proprio dalla tipologia, cioè insomma sul fatto che si tratta di un corpo ecco, poi a depositare il documento ci metterà i tempi che indica lo stesso medico legale. Forse non sono nemmeno i tempi fioraio sai? Tanto per questi poveri genitori non cambierà la tragedia, resta da sperare solo che la verità emerga tutta, perché è questo il rischio oggettivo. Speriamo che ti devo dire?
Giovedì 13 Dicembre 2018, 13:21
@fioraio guarda che se la morte non è per cause naturali scatta il protocollo da solo. Non c'è scritto che si siano rivolti ad un legale di fiducia ma che abbiano depositato una denuncia e fidati che l'ospedale, come è anche giusto che sia, la pratica l'avvia da sé, non è una procedura interna. E' morta una persona e nulla di ciò che doveva affrontare ne prevedeva la morte, se non i rischi legati ad ogni intervento. L'ospedale deve pararsi e dimostrare di non averne cagionato la morte o di aver posto in essere ogni accorgimento e procedura medica prevista per salvaguardare la vita del paziente, dopodichè si parlerà di tragedia non preventivabile, ma prima va dimostrata. Quindi parte da loro e la denuncia dei genitori è d'obbligo.
Giovedì 13 Dicembre 2018, 13:17
maurizzzio io dubito davvero tanto che se avesse avuto qualche disturbo emocoagulativo chi sta per aprirgli lo sterno non ne fosse a conoscenza, se anche non lo avessero menzionato i genitori io penso proprio che dagli esami di routine preoperatori sarebbe emerso una qualche forma di piastrinopenia o qualsiasi altra condizione seria, rilevata la quale magari rimandavano l'intervento post terapia adatta. Farmaci: dipende, se non assumeva fluidificanti non avrebbe dovuto avere emorragie, in qual caso comunque avrebbero rimandato l'intervento. Non penso in sostanza che questa tragedia possa ricondursi a qualcosa che il paziente o i genitori hanno fatto o non fatto. Verosimile che sia accaduto o insorto qualcosa in corso d'opera.Penso eh?
Giovedì 13 Dicembre 2018, 13:13
Marina123 se la prenda con il gazzettino a questo punto. Se un iscritto dovesse comporre commenti solo quando il gazzettino ha esposto per filo e per segno ogni cosa non avrebbe alcun senso l'esistenza del riquadro con scritto "lascia un commento". A me pare tanto evidente che se prima non si esegue un esame autoptico non si può sapere se aveva patologie pregresse o meno o cosa è andato davvero storto; ciò non toglie che ci si interroga e se esiste un forum qualcuno dice la sua, se non le aggrada protesti col gazzettino affinchè tolga la sezione dei commenti.
Giovedì 13 Dicembre 2018, 12:49
Quindi negare un reato rendendosi compartecipe comporta un risarcimento. Ah. Ok. Se qualcuno ne capisce il senso me lo spieghi perché io proprio non ci arrivo. Se non si metteva in moto l'apparato con lo psicologo della scuola questa piccola doveva subire e tacere che niente niente mammina si arrabbia pure per le sue certe bugie. Bella famigliola, fra un pedofilo e una negazionista. Povera bambina davvero.
Martedì 11 Dicembre 2018, 12:52
Proprio uno scarto di uomo. Si meriterebbe un 'alleanza fra le due donne, che lo spennino per i prossimi 30 anni.
Martedì 11 Dicembre 2018, 09:23
Quello che non capisco è perchè andare in un'altra città come quelli che vogliono nascondere, la moglie lo aspettava in macchina!
Venerdì 7 Dicembre 2018, 12:26
D'altro canto la Signora ha fatto fortuna raccattando dal mare tutto ciò che le si muoveva davanti...però era pagata per farlo, dovrebbe tenerne conto.
Venerdì 7 Dicembre 2018, 11:25
Cara Simona potrebbe anche lanciarsi a spiegare nel modo più semplice e chiaro l'applicazione di una metodologia in "placebo, contro-placebo o doppio-cieco", oltre a non capire di che parla, resterebbe l'impossibilità di andare oltre ai personali pensieri pretestuosi. Le auguro ogni bene di cuore.
Venerdì 7 Dicembre 2018, 11:21
Ermionottone, una tale stecca sui denti l'ho potuta vedere poche volte sai? Ti sei sepolto fra stupidi luoghi comuni. "E' andata in panico perché impreparata e ignorante" scrivi, a me pare invece che questa Donna abbia dimostrato preparazione, pieno controllo della situazione e un ninìn di palle e contropalle. Ma si sa che per l'uomo medio una donna non dovrebbe aprire da sé i referti perché non li può capire né può gestire diagnosi o se stessa no? Leggila bene in tutti i suoi interventi e impara che il termine ignorante può calzare molto bene a chi applica filtri e preconcetti da bar sport. Mi sa che a lei non frega ma fossi in te chiederei scusa, pessima figura la tua.
Giovedì 6 Dicembre 2018, 21:06
Capitò uguale Takumar ma non sapevo di avere nulla, solo qualche sospetto. Mi chiamò il laboratorio stesso e mi chiesero solo dove fossi perchè si offrivano a raggiungermi per rifare il prelievo. Secondo me reagisci comunque in modo abbastanza simile, sia che lo si sappia sia che non si sospetti nulla, alla fine pigli e vai in ospedale.
Giovedì 6 Dicembre 2018, 15:03
Fioriaio allora ti chiedo scusa sul battibeccare, credo che i puntini esclamativi mi abbiano fuorviata, ti chiedo scusa. Sui percorsi: sì esistono proprio professionisti sulla psicologia oncologica e posso dire che alcuni sono di tutto rispetto, lo dico per esperienza trasversale in questo caso. So benissimo che davanti a certe diagnosi si è soli e tutto sembra quasi inutile ma sono onesta anche se dico che ho visto i risultati di un certo approccio preciso e di un percorso di supporto al paziente e ho visto davvero le persone restare a galla nonostante tutto quindi, fioraio, si possono cercare volontariamente dei professionisti o chiedere al medico di base o rivolgersi ai centri che ti hanno in cura ma anche allo stesso ospedale, sapranno indirizzarti e, per quanto ho visto, è davvero utile. Di nuovo scusa il tono brutto che ho avuto, avevo capito male,ok?
Giovedì 6 Dicembre 2018, 14:22
Copppertone infatti è quello il punto poco chiaro, pensa a cosa accadeva se la persona che riceve certeìi verdetti reagisce in modi inconsulti. Allora sì che chi ha da ridire oggi sulla ragazza avrebbe da ridire su chi non ha seguito i passi giusti. Non sono cose da gestire alla carlona, non si gioca con queste notizie. Mi resta da augurarle che come hanno agito superficialmente nella trasmissione del responso, analogamente l'abbiano sbagliata in qualche altro passaggio prima. Ma è una illusione troppo umana e poco veritiera, lo so.
Giovedì 6 Dicembre 2018, 14:11
Senti fioraio io di battibeccare su cose serie come queste non ne ho palle, così ti risulta più chiaro. tu vuoi che a dare queste notizie siano infermieri e segretarie? Benissimo cavoli tuoi. Ogni struttura ha un medico responsabile e se accadono certe cose ci rimette lui punto. O te ghe rivi o sta dove sei, che ho già sprecato anche troppe parole con chi ha voglia di polemiche. Sei una persona fortunata perché evidentemente non hai mai vissuto quello che racconta questa ragazza quindi, nell'augurarti che sia sempre così per te, ti invito anche a non rompere troppo tirando la giacca nonostante sia molto chiaro ciò che ho scritto. Ciao.
Giovedì 6 Dicembre 2018, 13:47
No fioraio sbagli. In primo luogo non ho scritto "reato" un comportamento del genere, ma sbagliato; il che è ben diverso. Quando una persona si presenta in convenzione (o meno) munita di prescrizione del proprio medico ha la possibilità di recarsi di persona agli sportelli o di ricevere il referto via mail. Indipendentemente dalla modalità che scegli tu, se vengono rilevati parametri preoccupanti, ti viene proposto un colloquio con uno dei medici in quel momento disponibili a incontrarti, che sia pubblica o privata la struttura questo è quanto ti viene proposto. considera che se anche tu hai in mano la busta e torni a casa, magari il tuo medico non è disponibile se non dopo qualche giorno a riceverti, e se tu apri e leggi è la stessa identica cosa, no? La figura preposta a dare certe notizie nel modo giusto è lo stesso medico, cioè, tutti i medici con l'autorità per farlo. Esistono addirittura dei percorsi per trasmettere alla figura del medico le informazioni sui metodi più adeguati per dare certe notizie, corsi cui non sei obbligato a partecipare ovvio ma che se qualcuno a volte lo facesse o lo avesse fatto non sarebbe stato tempo perso. Solo dopo, e solo in caso di diagnosi infausta e di percorso terapeutico stabilito, ti viene proposto un percorso di psicoterapia con professionisti specializzati proprio nel trattare con pazienti oncologici. Ma la persona preposta a incontrarti in prima battuta è il medico responsabile del centro cui tu ti sei rivolto, anche se non è una legge scritta questa. Ti ho fatto capire?
Giovedì 6 Dicembre 2018, 13:39
Penso che sia giusto come accade da te Anton perché nel momento in cui ricevi una diagnosi di quella portata il medico è tutto ciò cui ti aggrappi appena digerito l'impatto. Senza contare che una persona potrebbe non afferrare la gravità o addirittura anche vederne laddove magari in realtà non è proprio così nera.
Giovedì 6 Dicembre 2018, 13:37
ma sai copppertone, mi viene quasi da pensare che la firma fosse digitale e che probabilmente si è verificato il classico "disguido" fra chi doveva avvalorare il referto e chi lo ha inoltrato, forse hanno accavallato i tempi.
Giovedì 6 Dicembre 2018, 11:11
Ciao Anton, non funziona sempre così, mi spiego: richiedere il recapito dei referti via e-mail è un servizio che offrono sia aziende ospedaliere che ambulatori privati; ciò non toglie che esiste un codice di procedura precisa che obbliga il medico firmatario (anche attraverso l'ambulatorio magari) a contattare quel paziente il cui referto sia sospetto o preoccupante. Io stessa usufruisco sempre del servizio referti online e quelle volte in cui i risultati lo hanno richiesto sono stata contattata dall'ambulatorio per segnalarmi l'anomalia chiedendomi se volessi vedere il medico o se volessi l'inoltro degli esami. Quello che denuncia questa ragazza è un comportamento che esula da quello previsto e vivamente consigliato, al punto che si tratta di manifesta incapacità, e anche grave aggiungerei.
Mercoledì 5 Dicembre 2018, 20:08
Delta, ma non c'è nessunissimo problema! È tutto così vasto e accessibile che bruciato un sito se ne sfrutta un altro e non ci fermeremo no :-). Quindi dialogheremo apertamente e lo faremo sempre di più alla luce del giorno perchè certi giochini sono finiti. È pur vero che sono solo due o tre le cose da omettere e la meraviglia della lingua italiana è la flessibilità che ti concede di arrivare allo stesso risultato sempre e comunque.
Mercoledì 5 Dicembre 2018, 12:41
:-)))))
Mercoledì 5 Dicembre 2018, 09:02
Phoenix non ha la barba da farsi, i farmaci impediscono la fase telogen e non occorre radere più ma soprattutto non esiste nessuno specchio perchè lo specchio è cattivo con lui, dentro c'è sempre qualcuno e non capisce cosa vuole da lui visto che non esiste capisci? Phoenix sii comprensivo te lo chiedo per favore e tu, per favore appunto, acconsentiRai perchè tu sono io o sei un mio fan quindi in tutti i casi dovrai essere d'accordo con me non come lui con lo specchio senza barba e quella persona brutta che tace e sogghigna guardandolo.
Mercoledì 5 Dicembre 2018, 08:56
Ah, ok. Dimmi uccellino schittante, come ti fa sentire questa cosa? Cosa provi quando leggi che RedFoxy ha una relazione e perché soffri in questo modo il fatto che altre persone, regolarmente iscritte al forum, possano trovare punti di incontro con lei in certi argomenti? Vedi, se parlo con Phoenix mi dice cose, Fiocchi altre, poi arriva acqua e no, lui non mi parla perchè è un fanatico come dici tu ma non dei vaccini e m'importa solo sul forum e io mi sento cosí sola che apro 15 account e il gazzettino, che notoriamente non ha nessun iscritto al suo forum se non piccioni,nick con nomi di persone reali e me, da quel momento conta 200 e oltre commenti. Quasi quasi chiederei al gestore una percentuale per commento se l'inventassero sai perchè Bambi? Perchè secondo te io sono l'unica iscritta e riesco a postare su tutto: me ne intendo di politica, di calcio, di economia, di meteo, di gossip, di cronaca nera,bianca e rosa, di religione e scrivo in nome del direttore e rispondo a tutti i commenti che mi sono indirizzata e,in fine, sono anche un uomo e tendo a incantonarmi da sola. Ma oggi....! Oggi, in questo articolo (ah, don Luca sono io e io sono l'autore dell articolo vero? Ma sono ancHe il bambinello del presepe che non s'ha da fare?) dicevo, oggi sono magnanima (merito di acqua ringrazialo) e sebbene non intenda affatto regalarti una consulenza perchè dovresti risparmiare tutto l'anno per pagarla, ti regalo una chicca per natale senti bene: in realtà non esiste nessun commentatore nel gazzettino, non sono articoli veri quelli che vedi,i fatti che leggi e commenti non sono mai esistiti e non si sono verificati e Don Luca parla di una religione che non esiste perchè la Bibbia non é mai stata scritta. Il gazzettino non esiste e il nord est è solo una proiezione. Non conta la realtà, non esiste la realtà, quello che vedi e vivi è solo la tua personale intepretazione della realtà. Conta la percezione e l'effetto che questa genera nei tuoi pensieri. Benvenuto nella tua Matrix. Tu non esisti e non vivi nella capitale. I 18 gradi che stai avvertendo in questo momento, li controllo io stessa e siamo tutti d'accordo, io Acqua, Fiocchi, Phoenix e le decine di fans miei come li chiami tu che oggi sarai nutrito con riso in bianco perchè il guano nella capitale è un problema ormai importante. Saluta chi ti sta guardando, fai ciao ciao con la manina....
Martedì 4 Dicembre 2018, 22:12
Sai Phoenix, mentre a Salvini si augura la morte e si appendono fantocci davanti alle sedi esiste il contraltare della boldrini, persona che aveva ingaggiato un pool per scandagliare il web e denunciare chiunque pronunciasse il suo nome in un contesto critico no? La signora che aveva la scorta ricorderai, no? Bene, il punto è che qui l'unico potere lo ha la stampa, l'informazione possentemente veicolata in ogni dove. Perché? Perché come vedi ancora certa libertà di parola non vige per noi della nostra trincea, mentre il fango può riversarsi in strada da quella opposta. Indovina indovinello cosa manca? Un passo falso in una certa direzione non sarebbe la goccia ma l'alluvione che si porta a valle il lerciume. Ecco perché non serve nemmeno la scorta così plateale come la Signorina "mi hanno guardato male!!!ueee ueeee". Mamma mia che feccia ragazzi, nomi che dovrebbero essere già finiti nel camion degli espurghi ancora che vengono pronunciati. Resisterà, l'alternativa è una vera rivoluzione che in Italia, per antonomasia paese di lobotomizzati, è impossibile anche solo ipotizzare. Figurati! Questi piangono i clandestini sputando sulle tombe dei nonni figurati se possono aprire gli occhietti dal letargo...