verdino

Commenti pubblicati:
Mercoledì 17 Ottobre 2018, 16:00
Ordinanza delle limitazioni dalle ore 8.30 alle 18.30. Gli inquinatori dell'aria alle 8.30 sono gia' transitati, provate ad entrare in citta'a Padova alle 7.30 e stare ai semafori in mezzo alle utilitarie anni '80 e '90, è come stare in una camera a gas. La motorizzazione dovrebbe ritirare la carta di circolazione al momento della revisione, ci sono certi catorci che girano all'alba.... fermateli !!!!
Venerdì 24 Agosto 2018, 17:26
Difendete i confini Italiani, così mio nonno, ragazzo del "99 che ha fatto il Montello e il Piave, possa almeno riposare in pace.
Giovedì 16 Agosto 2018, 14:50
Una volta c'era l'IRI, era stato creato in epoca fascista ma la sua attivita' prese vigore dopo il secondo conflitto mondiale con lo scopo di far ripartire l' economia specialmente dei settori primari, era statale e come tutti gli enti statali creo' dei debiti enormi all' Italia. Romano Prodi, quello che tutti conosciamo, ne divenne presidente dell'IRI e sotto la sua presidenza raggiunse il suo apice negativo. Quando poi divento' Presidente del Consiglio smembro' l'IRI regalando praticamente le sue aziende a privati, e quel che è peggio, tutte aziende di settore primario senza concorrenza e pochi controlli da parte dello stato. Autostrade per l'Italia è una di queste societa' ex gruppo IRI che gestisce infrastrutture dello stato italiano con lo scopo di fare dividendo per gli azionisti. Quanto reinvestono in manutenzione e rifacimento delle infrastrutture: meno possibile naturalmente, finchè non succede quello che abbiamo visto, magari succedeva lo stesso, speriamo questo serva per far si che lo stato, in nome del Popolo Italiano,si faccia garante e controllore dell'operato di tutti questi enti.
Giovedì 9 Agosto 2018, 14:25
Prefetti, giudici, preti, cooperative, onlus, caritas, Ong, ....ne manca qualcuno ?????.....
Giovedì 9 Agosto 2018, 14:04
In effetti....in passato l'imperatore Romano aveva i Pretoriani che controllavano i prefetti e le varie cariche istituzionali e riferivano direttamente a lui, idem faceva Hitler con la Gestapo che controllava l'operato delle SS e riferivano a lui, è proprio vero, senza controllori dei controllori la democrazia è fuori controllo.
Giovedì 9 Agosto 2018, 12:15
Allora l'ex Sindaco di Abano Terme qualcosa di giusto lo diceva quando sbottava contro i prefetti. Guardacaso la foto di Aversa è stata scattata davanti al Comune di Abano Terme.........
Venerdì 3 Agosto 2018, 15:31
Prendiamo per esempio le aziende che lavorano per l'ente pubblico, dove per tutte le norme antimafia, anticorruzione, rotazione, sorteggio, dove vincere un appalto è come vincere al lotto. Per tutte queste norme, senza certezza del domani, fare programmazione investimenti e assunzioni e formazione è impossibile, lo capisce anche un bambino, chi fa le leggi non lo capisce altrimenti non le avrebbe fatte.
Venerdì 3 Agosto 2018, 13:55
L'azienda non è l'ente pubblico, deve poter assumere e licenziare i propri dipendenti quando reputa opportuno, altrimenti l'azienda chiude. Se non si puo' fare questo in Italia o si chiude o si va dove le leggi lo consentono, triste ma vero, sono le spietate leggi del mercato, se il tuo competitor lo fa ti devi adeguare. Chi è del giro capisce, chi non fa parte del giro puo' solo commentare senza cognizioni in materia. Ogni qual volta il legislatore si muove per andare contro alle leggi del mercato, se non è un professionista, fa dei danni enormi, e a pagare sono i contribuenti. Trump ha lavorato nella sua vita, molto, e si vede, fa le giuste mosse al momento opportuno e i risultati gli daranno ragione.
Mercoledì 4 Luglio 2018, 16:26
Sono nato e vissuto in campagna tanti anni.... i pomodori se non li pompi fanno il cancaro, le patate se le mangiano le marie o dorifere, l'insalata le limeghe, i pomi fanno il bao e così i peri, i fichi li mangiano le vespe prima che maturino, le brombe cadono per terra prima di maturare, i perseghi idem, l'uva resta tutta imbaina'. Se vedi la roba veramente bio nel cesto non fa per niente voglia, ti vien da buttarla nel letamaio. L'unica roba che vien ben bio Xe' i amoi, ma nessuno li vuole........
Lunedì 2 Luglio 2018, 12:12
In Trentino Alto Adige un agricoltore con 5 mucche, due vigne e un maso vive da Re. In Veneto il pari agricoltore è bravo se riesce a campare. Italia.....con le sue contraddizioni ......
Giovedì 24 Maggio 2018, 18:12
Bravo, di sicuro il tanto bistrattato e inquinante GASOLIO non provocava l'esplosione .
Lunedì 21 Maggio 2018, 08:05
Firebird 3, sono d'accordo con te, anche per me le pizzerie potrebbero chiudere, possibile che 9 su 10, quando si mangia una pizza, la notte si deve bere il Brenta e stare gonfio come una mongolfiera per tre giorni ???..... C'è qualcosa che non va o sul processo di lavorazione o sulle farine o sulla lievitazione, e sono in tanti a lamentare gli stessi effetti collaterali.
Mercoledì 16 Maggio 2018, 16:15
Solita dinamica.....auto che svolta a sinistra e motociclo che proviene da direzione opposta, tale e quale all' incidente di Domenica scorsa in prov. di Rovigo SS 16 . Da motociclista appassionato ...... lasciamo le nostre moto in garage, troppi autisti distratti in giro, loro al massimo rischiano l'auto, noi rischiamo LA VITA !!!!
Martedì 15 Maggio 2018, 13:48
A quanto sembra, l' Alfa Giulietta stava svoltando dentro al Karma Caffè, classico.......
Lunedì 14 Maggio 2018, 14:48
Sono motociclista appassionato anch'io ho da sempre una moto in garage e non la uso piu' da anni perchè gli automobilisti da un po' di tempo, o meglio da quando esistono i telefonini, sono delle mine vaganti. Sempre pronti a tagliarti la strada per svoltare o per immettersi, oppure li hai ad un metro di distanza dietro alla moto. Non ti ho visto...ma cosa ci fai per strada se non guardi dove vai e dove vanno gli altri.......E comunque vero che anche i motociclisti a volte non fanno un uso corretto del mezzo, purtroppo quando succede sono sempre loro ad aver la peggio.
Lunedì 14 Maggio 2018, 10:26
O forse una macchina svoltava per entrare od uscire da un accesso...come fanno tutti gli automobilisti del resto....salvo poi dire mi dispiace non l'ho visto.
Giovedì 10 Maggio 2018, 16:54
Hai ragione Faraone sono d'accordo con te, i gruppi di ciclisti sono un problema per la normale circolazione stradale se vanno in gruppo, ma è l' unico sistema che hanno per preservarsi. Avevo anch'io la bici da strada, andavo da solo, sono stato investito lungo la provinciale che da Torreglia porta ad Abano Terme, gettato nel fosso e l'investitore non si è neanche fermato.
Giovedì 10 Maggio 2018, 15:04
E dato che siamo in argomento moto, che dire di quelli che sempre sui colli fanno enduro sui sentieri mettendo a rischio la sicurezza di chi li percorre sempre in bici o a piedi ???!!!! ....per non parlare del danno ambientale che provocano scavando solchi profondi sui percorsi che il corpo forestale sistema e pulisce con i soldi dei contribuenti.
Lunedì 23 Aprile 2018, 18:01
9201 veicoli controllati e 81 veicoli sanzionati pari allo 0,9 % ......Dati discutibili, basta mettersi in colonna dalle ore 7,00 alle ore 8.30 del mattino per raggiungere il capoluogo per capire il tipo di auto/euro ci sono in colonna a rendere l'aria irrespirabile. La media auto/euro si innalza notevolmente dopo le ore 9.00.
Mercoledì 18 Aprile 2018, 08:29
Il settore dei preservativi fattura tutto ed è soggetto alle leggi e alla tassazione nazionale, quindi tasse tante......quello delle casse da morto o pompe funebri guadagna soldi a vagonate perchè nessuno vuole la ricevuta per non pagare l'IVA .
Martedì 17 Aprile 2018, 17:18
Con la partita IVA non resta nulla..... vero. Sono imprenditore 30 anni di attivita' 18 dipendenti, due figli plurilaureati plurimasterizzati in economia managment e marketing che lavorano in giro per il mondo, non per me, guadagnano piu' di me. Ho lavorato 30 anni 12 ore al giorno, una settimana di ferie all'anno, per portare l'azienda alle varie certificazioni ed essere al passo con le norme vigenti e affermata nel settore. Miei figli plurilaureati C.S. in senso affettuoso mi danno del cogl..ne, come dargli torto. Quando arrivero' alla pensione, se ci arrivero', sto pensando seriamente di regalare l'azienda ai dipendenti che continuino a farsi lo stipendio, tanto non vale niente. Si perchè in uno stato di economia così vessata, dove alla fine delle imposte non ti rimane che da vivere, secondo il giusto principio economico che un' attivita' vale per cio' che rende , se alla fine non ti resta niente, l'azienda non vale niente.
Martedì 3 Aprile 2018, 09:23
Ghe voria el Doge par metare ordine. Basta fare el confronto tra ea meravegia che i ga fato na volta coi mezzi che i gaveva, e cossa che ea xe' deventada. Xe' fassie parlare o scrivare, provè a viverghe a Venexia co sta baraonda de vandai. Solo quando el meteo ghe da' ea sburianada se riesse a vivere a Venexia.
Venerdì 30 Marzo 2018, 17:46
Il telelaser , ma il distanza di sicurezzalaser noo??? sarebbe molto piu' utile e risparmierebbe tantissimi tamponamenti sulle autostrade , così pure il telefoninolaser o il tabletlaser o il giornalelaser o il smslaser o il watsapplaser altro che controllare la velocita' che ormai non si corre piu'perchè le strade sono sature.
Mercoledì 28 Marzo 2018, 17:33
Idem mio nonno, ragazzo de '99 Cavaliere di Vittorio Veneto, conservo ancora la medaglia, ha fatto il Montello e il Piave fino al definitivo sfondamento delle linee austriache. Non me ne ha mai parlato, quello che i suoi occhi azzurri hanno visto lo hanno segnato per tutta la vita, ogni tanto si fermava a fissare il vuoto con espressione cupa, gli si leggeva in faccia quello che non riusciva a dire e quello che aveva vissuto da ragazzo, solo mia nonna sapeva e con gli occhi rossi anche lei non parlava, se le sono portate nella tomba, mai una parola....Ahh la medaglia al valore, non l'ha mai esposta, l'ha sempre tenuta nel cassetto del como', come a dire : gia' ci penso di mio a quello che ho vissuto, manca anche vedere la medaglia appesa in riquadro.
Mercoledì 28 Marzo 2018, 11:41
Colesterolo colpa del Phas????.......... Cattiva alimentazione, vita sedentaria, niente attivita' sportiva, diciamo la verita', non diamo colpe inutili.
Giovedì 22 Marzo 2018, 14:10
Pfas = Goretex , tessuti tecnici sportivi , tessuti impermeabili , contenitori per tanti prodotti alimentari, pentole , prodotti per la casa pavimenti mobili.... ma di cosa ci lamentiamo ???........ Sono dappertutto e ci lamentiamo se qualche traccia c'è o non c'è nell'acqua .
Venerdì 16 Marzo 2018, 14:13
Perchè i ristoranti, quelli che si fanno chiamare SUSHI .... la ricevuta te la fanno solo se paghi con Bancomat o Carta di Credito. Se paghi contanti non te la fanno, e se gliela chiedi fanno finta di non capire.
Mercoledì 14 Marzo 2018, 14:20
Ehh si .... Ivano è stato proprio un grande. Da produrre biciclette a produrre moto e vincere " 56 Titoli " , a scoprire ed allevare personaggi del calibro di Valentino Rossi, Jorge Lorenzo, Max Biaggi, Loris Capirossi, Testuja Harada, Manuel Poggiali e tanti altri, a creare una scuola di squadra corse con Jan Wittheveen, Gigi dall'Igna e staff di ingegneri seconda a nessuno tantomeno ai giapponesi. Solo con il passaggio ai 4T i giapponesi si sono riscattati, col 2T erano sempre ad inseguire nelle piccole cilindrate che sono poi quelle che scoprono i talenti e li trasformano in campioni. Ha dato lavoro ad un migliaio di persone locali, Noale , Scorze', voleva dire Aprilia. Economia reale, basata su numeri reali, le banche non lo hanno sostenuto nel momento di maggior espansione, hanno preferito investire nei "derivati" salvo poi fare i mega buchi che tutti noi italiani stiamo contribuendo a sanare perchè in Italia le banche non possono fallire, L' Aprilia ora è passata sotto la guida di Colaninno e adesso ricorre la parola esuberi esuberi esuberi. Eppure Ivano era un Italiano vero, le sue moto con le grafiche replicavano la bandiera Italiana, il tricolore colorava con una stupenda livrea le moto di serie degli anni '70 - '80. Solo chi come me ha corso e segue e vive le competizioni sportive motociclistiche puo' capire e dare un valore a cio' che Ivano ha fatto e proprio perchè non ha avuto remore a confrontarsi con dei competitors del calibro di Honda, Yamaha e tanti altri e a fargli passare notti insonni . Ha scritto pagine di storia e il suo nome " Ivano Beggio " è scritto su quelle pagine e ci restera' per sempre
Martedì 13 Marzo 2018, 14:54
Ha fatto miracoli negli anni della crescita, all'avanguardia per scelte e imprenditore coraggioso. Quando il mercato il mercato si è trasformato da nazionale a mondiale è stato ancora piu' bravo perchè l'80% dei produtturi nazionali di motocicli ha chiuso, lui ha continuato a produrre e a vincere anche se vessato dalle banche. Fosse nato in un paese che agli imprenditori porta rispetto e considerazione avrebbe avuto sicuramente piu' successo economico, quello delle competizioni no, devi averlo dentro devi averlo nel sangue, scrivo da ex pilota. Grande Ivano, ti siamo grati per tutto quello che hai fatto, riposa in pace , sarai sempre con noi.
Giovedì 8 Marzo 2018, 15:31
Transitano un TIR appresso all'altro, appena uno rallenta, quello che lo segue, distratto , telefonino o altro e boom è fatta. Per non parlare se devi uscire e prendere uno svincolo od un' area di servizio devi mettere la freccia a destra e sperare che ti lascino lo spazio, e questo non è scontato. Ma stessero a distanza di sicurezza no ?????.....