Takumar

Commenti pubblicati:
Giovedì 15 Novembre 2018, 14:44
Qualche volta mi viene il sospetto che questi personaggi - che non vogliono vaccinarsi (fino al punto di venire licenziati !) - sappiano qualcosa che noi invece ignoriamo....
Giovedì 15 Novembre 2018, 12:19
Già già.... E infatti il morbillo è ancora endemico in 6 Paesi Ue/Eea, tra cui il Belgio, la Francia, la Germania, l’Italia, la Polonia, e la Romania. Fonte: Istituto Superiore di Sanità....
Giovedì 15 Novembre 2018, 12:11
E' la classica risposta. Il nesso interessante è il seguente: NO vaccino e NO autismo. C'è un rapporto? Il collegamento tra le due circostanze è di evidenza assoluta. Da studiare quanto meno, da valutare con attenzione. Ecco allora proporre l'alternativa: la questione è genetica. Ma allora la soluzione all'interrogativo basilare c'è già: abbiamo scoperto tutto! L'AUTISMO HA UNA BASE GENETICA. Peccato che nessuno sia in grado di provarlo. Si tratta solo di una risposta vaga ad hoc, fatta per portare l'ambito speculativo in una diversa direzione.
Giovedì 15 Novembre 2018, 11:39
Gli Amish NON si vaccinano.....
Giovedì 15 Novembre 2018, 11:22
E Donna Laura dove è? Che fa? Perchè non ci fa sentire la sua autorevole (?!) voce?
Mercoledì 14 Novembre 2018, 20:57
Anche un soggetto vaccinato, ma da qualche anno per esempio. L'unica immunità certa e duratura (morbillo) è data dallo sviluppo della malattia. La copertura vaccinale c'è ma non ha una durata infinita nel tempo. Leggevo di casi di morbillo in soggetti vaccinati. La notizia è certa, ma non so ad esempio se la malattia abbia - magari - avuto un decorso più benigno. Anche in questo caso trovi sempre modo di argomentare per difendere determinate tesi. Basta ipotizzare errori nella procedura vaccinale. O evenienze occasionali per cui la risposta immunitaria del vaccinato non sia stata ottimale, ecc...
Mercoledì 14 Novembre 2018, 20:49
Ti dirò che rimasi senza parole in quel contesto. Non ci potevo credere, e non è una storia che mi hanno raccontato: succedeva di fronte a me! Si parte con l'inoculazione del vaccino e dopo qualche istante (a iniezione già iniziata) il liquido esce dalla siringa. E allora ne viene presa un'altra e si ricomincia. Ma le siringhe - al limite - non sono graduate e non puoi valutare quanto vaccino tu abbia somministrato o meno. Alla fine quanto ne hai dato (o non dato)? Ma la cosa pazzesca era che l'operatrice non era la donna delle pulizie che passava per il corridoio. E nemmeno un'infermiera. Ma una dottoressa in medicina. E gestiva questo circo con assoluta tranquillità, per quanto indispettita dalla qualità scadente di ciò che si trovava ad utilizzare...
Mercoledì 14 Novembre 2018, 19:05
Quindi giustamente sta al genitore decidere per i suoi cari. Cosa che invece da noi non è possibile fare prendendosi il rischio. Perchè è un obbligo di legge. E all'estero - visto che la gente non è a quanto pare "sufficientemente informata" - tutti corrono a vaccinare i propri figli.... Ridicolo. Come è giusto ci sarà un sacco di gente che vaccinata non è e non lo è mai stata e non sembra che vi siano catastrofi epidemiologiche. Incidentalmente ho in famiglia non italiani (ma europei) che non sono mai stati vaccinati nell'infanzia nei loro Paesi di origine e oltre a stare benissimo non mi descrivono situazioni allarmistiche di casa loro.
Mercoledì 14 Novembre 2018, 18:56
Questo non vuol dire nulla. Dall'indagine è emerso appunto che il problema è derivato dalla mancata applicazione di protocolli di ricovero che non sono stati rispettati. Non per nulla non è stato possibile muovere nessuna accusa alla famiglia della presunta "untrice".
Mercoledì 14 Novembre 2018, 18:53
Al tempo. Quando medici VERI (non sciamani) si espongono a manifestare in modo documentato dei dubbi e vengono cacciati dall'Ordine solo per il fatto di avere opinioni diverse allora abbiamo un problema. Ancora: una delle bufale ritenute particolarmente insidiose è il presunto rapporto tra vaccinazioni e autismo. Mi ero andato a documentare per puro caso, interessandomi alla cultura Amish (quella comunità "fuori del tempo" negli USA che tutti abbiamo conosciuto col film Witness). Lì non vaccinano nessuno, e pur su numeri statisticamente interessanti di popolazione casi di autismo non ve ne sono affatto. Proseguendo sul tema mi sono imbattuto poi una montagna di pubblicazioni su siti universitari e di ricerca (USA principalmente) che l'eventuale nesso vaccini-autismo l'hanno preso sul serio in termini di studio. E sembrano non mollare l'osso, non essendo giunti a conclusioni univoche, e continuano a lavorarci sopra. Della serie: non possiamo nè escludere nè provare nulla in nessun senso. Continuiamo a ricercare. Poi tu presenti la faccenda con un "Non ci sono prove che..." e hai tranquillizzato tutti dicendo la stessa cosa ma in un modo edulcorato e rassicurante.
Mercoledì 14 Novembre 2018, 17:50
Continuo a chiedermi perchè le vaccinazioni non siano obbligatorie in Paesi come Austria, Germania, Inghilterra, Spagna (fonte IL SOLE consultabile e non smentito). Da buon patriota penso che questo sia dovuto al fatto che noi siamo i migliori e più avanti di tutti gli altri. Poi ci penso un pò su, mi rendo conto di essere ridicolo e concludo che le ragioni devono essere altre, sulle quali è inelegante e politicamente scorretto effettuare indagini (la Lorenzin mi pare che come consulente avesse un membro del CDA di Glaxo... uno più disinteressato non c'era sul mercato?)
Mercoledì 14 Novembre 2018, 17:32
Posto spesso citando una mia conoscenza personale e diretta di una vittima delle vaccinazioni (deficit intellettuale del 50% dopo ciclo vaccinale) visto che conosco i genitori dal 1970. E li ho pure come vicini di casa. E mi sono reso conto del fatto che le statistiche con ogni probabilità sono false. La tendenza è quella di minimizzare gli eventi avversi, anche perchè viene richiesto di PROVARE il rapporto causa effetto. Non dimenticando che i risarcimenti - del caso - possono essere salati. Del resto non vi è nulla di nuovo. Anche per lo scandalo immenso del sangue infetto (epoca De Lorenzo mi pare) ci fu un sacco di gente che rimase col cerino in mano in termini di riconoscimento e risarcimento del danno subito. E la cosa - si pensi - era di una evidenza ancora più chiara. Il mondo dei vaccini è perverso. Fino a qualche anno fa - si apprese - erano in uso qui da noi vaccini contenenti additivi e conservanti tali che la FDA negli USA ne aveva proibito l'utilizzo. Io stesso, avendo portato un piccolo di famiglia alla vaccinazione anni fa, scoprii che le siringhe precaricate monouso erano difettose, e perdevano nel corso dell'inoculazione. Quindi l'operatore ne prendeva un'altra e ci riprovava. Ma alla fine dei tentativi QUANTO VACCINO AVRESTI INIETTATO AL PICCOLO ? Ne sorse una questione. E minacciai di chiamare i carabinieri seduta stante.
Mercoledì 14 Novembre 2018, 17:16
Guarda che io riporto informazioni di stampa verificabili da chiunque (fonte LA VERITA' di un paio di giorni fa non smentita da nessuno e che ci ha fatto sopra un articolo documentato).... Poi vai a vedere quanta gente entrava e usciva dal padiglione ospedaliero e mettiti ad andare a vedere chi poteva essere il portatore sano.... I protocolli di protezione non sono stati rispettati.
Mercoledì 14 Novembre 2018, 16:53
Concordo. Mai votato lui nè i suoi. Ma rende nani improvvisamente tutti gli altri perchè FA COSE anche se evidentemente non quante ne vorrebbe fare. Improvvisamente si realizza che non c'è solo propaganda politica, ma effettivamente chi si trova in un posto di comando ministeriale PUO' FARE COSE e finora tutti gli altri (dx,sx) non avevano fatto una beata mazza. E noi tutti ci accontentavamo o quasi convinti che il giro dovesse essere solo quello. E questo cambia ogni prospettiva di valutazione della politica, dei personaggi e dei partiti... Diventa un metro di paragone dove i vecchi arnesi diventano uno ieri imbarazzante e odioso. Soprattutto per chi li ha votati e gli ha creduto.
Mercoledì 14 Novembre 2018, 16:46
Dal punto di vista del principio Salvini ha assolutamente ragione. Ma quelli ospitati a Casa Pound sono italiani in emergenza abitativa. Imparagonabili con i diversamente italiani della Tiburtina. Da valutare le posizioni dei primi. Suppongo vittime dei tramacci che a Roma (come in molti altri posti) si fanno con le assegnazioni delle case popolari....
Martedì 13 Novembre 2018, 22:08
Ti assicuro che se e quando conosci qualcuno che ha un figlio che ha riportato danni a seguito di procedure vaccinali qualche domanda te la fai. Se poi vedi il soggetto e ti ci interfacci i tuoi punti di vista consolidati vacillano e non di poco. Prova.
Martedì 13 Novembre 2018, 19:20
Non so chi ci guadagni da certi allarmismi... La recente presunta epidemia di morbillo causata dalla "famiglia no vax" era probabilmente una bufala. Nessuno sa effettivamente se la famiglia in questione fosse no vax o meno. E la copertura regionale per la vaccinazione era perfettamente negli standard previsti. Alla fine l'errore sembra essere stato solo nei protocolli di ricovero, che dovevano prevedere cautele che non sono state rispettate. Perchè ci saranno sempre portatori di morbillo in giro.
Martedì 13 Novembre 2018, 19:14
Preavviso scritto? Qui - e da sempre - si presentano per la lettura dei contatori (acqua, gas) a pieno diritto. Non ti va bene? ti fai la tua auto lettura. Ma ci sono anche utenze condominiali, a chi - del caso - dovrebbero mandare siffatto avviso? All'amministratore che poi lo gira in fotocopia a tutti i residenti? Su su...
Martedì 13 Novembre 2018, 16:38
Mi incuriosisce la faccenda. Vedo spesso turisti (chiaramente americani) con fondine alla cintura per i Leatherman multiuso che adorano, o anche i Victorinox. Ma quello di cui si parla è un folle col coltello spianato? C'è una bella differenza direi...
Martedì 13 Novembre 2018, 16:26
Non so come si siano presentati i due figuri. Qui accanto si è presentato uno in perfetta tuta uniforme tecnica con bande riflettenti, bolli e patacche e si è fatto aprire. Poi ha chiuso l'anziana nel sottoscala (doveva controllare i contatori....) e le ha svaligiato la casa. Si presenta un sacco di gente, ogni giorno. Qualcuno ha titolo per farlo, molti no. Dovessi chiamare la polizia per eseguire accertamenti (come consigliano) dovremmo avere di fronte a casa una volante in permanenza... Da notare, leggendo si apprende che i malviventi riescono a produrre documentazione falsa in grado talvolta di ingannare anche i check aeroportuali. Preparare un tarocco minimamente credibile da esibire ad un ignaro cittadino è gioco da bambini.
Martedì 13 Novembre 2018, 10:10
Mostrate tutto quello che avete e volete far vedere su Cucchi. Ma smettetela di presentarlo come "il geometra romano". Chiamatelo per quello che era: tossicomane e spacciatore. Grazie
Lunedì 12 Novembre 2018, 18:34
L'1% - se pure la cifra è corretta - RAPPRESENTA UN FATTURATO CERTO. Se poi lo si associa a prescrizioni vaccinali obbligatorie ed UNICHE come qui in Italia il business c'è tutto. Rifaccio notare che in Paesi NON del terzo mondo come Spagna, Inghilterra Austria e Germania le vaccinazioni obbligatorie NON esistono (Fonte Il Sole che vi ha dedicato opportuno articolo documentato))
Lunedì 12 Novembre 2018, 18:32
L'1% - se pure la cifra è corretta - RAPPRESENTA UN FATTURATO CERTO. Se poi lo si associa a prescrizioni vaccinali obbligatorie ed UNICHE come qui in Italia il business c'è tutto. Rifaccio notare che in Paesi NON del terzo mondo come Spagna, Inghilterra Austria e Germania le vaccinazioni obbligatorie NON esistono (Fonte Il Sole che vi ha dedicato opportuno articolo documentato))
Lunedì 12 Novembre 2018, 17:15
Posso ridere? I magistrati italiani sono tra i più preparati.... nel dare interpretazioni personali alle leggi, ed in modo assolutamente inattaccabile poi. Se lei è qui, vuol dire che i giornali li consulta. Dovrebbe quindi sapere perfettamente di cosa sto parlando.
Lunedì 12 Novembre 2018, 16:19
Va bene, sono nazifasciorazzisti. E esibizionisti ideologici pure. Ma di concreto, che hanno fatto? Potrebbero essere anche pastafariani, o asinovolantisti o addirittura sostenitori della terra piatta. Si ride. Lo si fa meno quando LE OPINIONI diventano fatto criminale, e non - appunto - i fatti e le azioni. Che qui non mi sembra proprio di individuare, al di là di fantasie millenariste.
Lunedì 12 Novembre 2018, 11:54
Non si discute sugli "altri motivi" che possono esserci. Nè sul fatto che casi mortali non ve ne siano. Certo, che di fronte ad una patologia importante che insorge immediatamente a ridosso di una profilassi vaccinale, uscirsene con "la causa va cercata altrove" è al limite dell'insulto all'intelligenza...
Lunedì 12 Novembre 2018, 11:05
Giusta osservazione. Ho affrontato di persona la cosa con l'interessato più volte (persona oltretutto affatto remissiva). Il nesso logico (frequente in questi frangenti) fu quello di un bimbo sanissimo, che dopo la profilassi vaccinale sviluppa febbre altissima e convulsioni. In seguito si manifesta il deficit neurologico. Il muro di gomma che l'amico si è trovato di fronte si sintetizza nella seguente obiezione che gli è stata fatta: "Deve provarci lei il rapporto causa effetto...". E nonostante abbia battuto varie e diverse strade è rimasto al palo... Forse avrebbe dovuto investire economicamente - parecchio - in indagini appaltate a centri specializzati (se ve ne sono). Non vi è infatti alcun interesse in Big Pharma nell'accendere i riflettori sugli effetti collaterali e sulla loro frequenza. Nè delle autorità, costrette poi del caso a pagare risarcimenti. Basti ricordare - su altro fronte - lo scandalo del sangue contaminato. E i NON risarcimenti relativi....
Lunedì 12 Novembre 2018, 10:03
Posso fare nome, cognome, indirizzo e numero di telefono pure. Lo conosco dal 1970. Del resto basta googlare un po' in giro per trovare una quantità di casi simili.
Lunedì 12 Novembre 2018, 08:40
In pratica è successo questo: l'indagine è stata presa in mano subito dal comandante dei vigili che ha silenziato la notizia (dei primi di ottobre) vista la caratura della madre della protagonista. Fosse successo ad un parente di un qualsiasi altro personaggio pubblico si sarebbero scatenati commentatori e articolisti con la solita sequenza di interrogativi velenosi: "Fatto il test per le droghe? Aveva bevuto?" et similia. Con interviste di corredo alla madre famosa: "Cosa prova lei avendo sua figlia che ha ucciso un uomo?" E via così. Umanamente sono contento che la Boccassini (che peraltro detesto) sia rimasta indenne dal tritacarne. Rilevo però che come sempre: "Non è lecito al bove quel che è lecito a Giove"...
Domenica 11 Novembre 2018, 21:29
Come si può apprendere agevolmente da una semplice ricerca, sono ben 15 i Paesi europei dove non è prevista alcuna vaccinazione obbligatoria (tra cui regno Unito, Spagna, Austria e Germania). Mi conforta il fatto che noi siamo più avanti di molti altri in questa elementare forma di protezione della popolazione. O - detto diversamente - che si sia molto più sensibili ai giusti e responsabili richiami delle case farmaceutiche. Come dimostrò l'illuminato precedente ministro della salute che - come consulente - aveva niente meno che un membro del CDA della Glaxo.