me-stesso

Commenti pubblicati:
Mercoledì 20 Febbraio 2019, 15:28
riguardo i 300 casi, parlavo del MORBILLO. In ogni caso si puo' morire di MORBILLO come di INFLUENZA. Come appunto notificato in questo articolo.
Mercoledì 20 Febbraio 2019, 14:51
No, non e' detto. SE non hanno fatto il vaccino FORSE e' perche' erano portatori di patologie gravi che non permettevano la vaccinazione. Non potendosi vaccinare hanno QUINDI contratto la malattia. Quindi si desume che il resto del mondo doveva vaccinarsi per proteggerli. Dunque potrebbe essere stato un medico ad infettarlo, infatti e' NOTO ed UFFICIALE che solo il 15% dei medici (quelli che poi ti chiedono di vaccinarti) si vaccinano. Forza dai, andiamo tutti quanti assieme dalla ministra Lorenzin, anzi scusate dalla ministra Grillo (ma tanto e' la stessa cosa...) a chiedere a gran voce che tutti i medici vengano sottoposti a vaccinazione OBBLIGATORIA. Anche per quelle malattie che si desume hanno già fatto, visto che di fatto non e' per niente scontato che le abbiano fatte, visto e considerato che solo ne 2017 ci furono BEN 300 casi registrati in corsia di ospedale, cioè quasi il 10% del totale degli infettati durante quella (ahimè cosi definita...) "epidemia". Cordialita'
Lunedì 18 Febbraio 2019, 10:55
Si ma le autorità sanitare per fare prevenzione causano il male stesso che vogliono prevenire: l'effetto del danno vaccinale e' comunque stato la paralisi di 17 bambini. E' un circolo vizioso: siccome c'e' una guerra in corso le autorita' sanitarie ipotizzano possibili epidemie da Polio, quindi distribuiscono il vaccino orale a iosa, quindi si creano dei veri casi di contagiati da Polio con danni da paralisi e --> qual'e' la soluzione? Altri vaccini per la Polio, in un vortice infinito causato semplicemente e solamente dalla vaccinazione stessa. Come nel caso del corno d'Africa in cui recentemente il nostro ministero della salute stessa ha diffuso un comunicato che dice che in quelle zone e' presente una epidemia da polio-vaccino-derivata. I casi presenti al mondo di virus selvaggio si contano nelle dita di una mano (se mai fossero veri...) e si registrano in zone remote dell'Afganistan e del Pakistan, ci raccontano. La stragrande maggioranza di casi, se non quasi assoluta di Polio, non è da virus selvaggio, ma vaccino-derivata. Mentre in Italia e nell'occidente la Polio non esiste da almeno 30 anni. E se il rapporto di rischio e' 1 danneggiato ogni 500.000 vaccinati come dici tu, significa che in Siria dove ci sono stati 17 bambini paralizzati hanno forse vaccinato recentemente 8.500.000 (500.000 x 17) bambini? Forse in Siria nemmeno la popolazione intera conta quel numero... Ma e' mai possibile che con tutti questi i rischi una persona non possa nemmeno decidere del proprio corpo? Non posso metter il link all'articolo del Corriere, cmq e' datato 21/06/2017 se vuoi cercare
Venerdì 15 Febbraio 2019, 22:44
Tu Maurizzzio non hai visto nessun meteorite in vita tua. Nemmeno io. Né io, ne tu abbiamo visto un meteorite. Né io, né tu indossiamo un casco per proteggerci dai meteoriti. Io però a differenza tua ho visto e conosco un bambino danneggiato dal vaccino. Il negazionismo dilagante non permette di vedere queste tragedie, tanto è che anche il ministro Giulia Grillo oggi (non ieri quando era all'opposizione) nega l'esistenza dei morti da vaccino. Esiste non a caso una legge per il risarcimento dei danneggiati. I meteoriti non c'entrano niente. Al contrario un recente articolo del Corriere della Sera indicava che in Siria ci sono stati 17 casi di Polio vaccino-derivato. Tu accetteresti il rischio di prendere la Polio dal vaccino che ti dovrebbe proteggere da essa? Allora tu fa quello che ti pare con il tuo corpo, ma non mi venire a negare che più di un problema è presente con i preparati vaccinici
Venerdì 15 Febbraio 2019, 17:15
Trovo altamente scorretta e propagandistica la definizione o etichettatura "no-vax". Utile unicamente a creare un nemico verso cui scagliarsi. Mentre i favorevoli e contrari spendono le loro energie a bisticciare e i padroni imperano. Dividit et impera. Questa mamma aveva il timore di possibili interazioni del vaccino con i problemi di salute della sua bambina e della sua sorellina. "No-vax" invece serve solamente per affermare che le persone che nutrono un timore o vogliono agire con precauzione sono solamente dei complottisti, fanno parte di una setta, sono folli, egoisti, ideologizzati, etc. Attenzione a come vi fanno usare le parole. Le parole sono uno strumento molto potente. Io non sono "no-vax": infatti se potete dimostrarmi che un vaccino e' sicuro io non mi esimerò dal farlo, ne ho nessuna intenzione di vietare o limitare alcuno a che non si faccia i vaccini
Venerdì 8 Febbraio 2019, 08:41
Ma e' possibile che ogni cosa e' colpa dei no-vax? Intanto chiariamo che no-vax e' un concetto che non esiste ed e' una categorizzazione puramente inventata: non c'e' nessuna persona intenda vietare ad alcuno a vaccinarsi. Ma detto cio', come e' possibile che il 95% dei genitori che hanno ascoltato i consigli del medico per fare le 10 vaccinazioni, quando si tratta di HPV si fanno imbambolare da altre teorie? Il problema e' la coerenza dei pro-vax. Non e' colpa mia se i medici che usano la scienza e ci raccomandano caldamente di vaccinarci per ogni germe possibile (appoggiando anche la legge dell'obbligo) poi essi stessi non si vaccinano, o si vaccinano solo al 15% come ribadito dai dati ufficiali dell'Istituto Superiore della Sanita'. Non e' colpa mia se tutte le persone che qui dentro commentano, insultando le posizioni delle persone dubbiose o critiche verso la vaccinazione, poi non si fanno nemmeno i richiami decennali per Difterite-Tetano-Pertosse. Dai, per favore, fatemi un piacere: onestamente (ma onestamente!) quanti di voi hanno fatto il richiamo decennale per la DTP? E volete forse venire a raccontarmi che se non lo avete fatto e' per colpa dell'esistenza di un pensiero critico verso le vaccinazioni? E' questa la votra coerenza?
Lunedì 4 Febbraio 2019, 08:42
Non c'e' nessuna arroganza se un tossicologo mette in luce i pericoli e le criticita' della presenza di sostanze nocive nei vaccini. Inoltre ponendo pure che la scienza non sia democratica, rimane il fatto che la medicina non e' una scienza esatta!
Mercoledì 30 Gennaio 2019, 10:36
Giuseppe Bortolin, Corvelva ha ampiamente risposto a tutte le questioni sollevate dagli scienziati contestatori, trova le risposte tecniche sul sito di Corvelva. Penso che lei sia abbondantemente vaccinato da non temere di aprire quel sito e guardare le risposte
Martedì 29 Gennaio 2019, 14:08
Infatti non sono ne farlocchi e ne falsati
Martedì 29 Gennaio 2019, 12:42
E come mai Silvestri e Burioni invece non sono nel College of Fellows?
Martedì 29 Gennaio 2019, 12:41
L’H-10-index corrisponde all’I-10index proposto da Google Scholar dal 2011 e consiste nel numero di pubblicazioni di uno stesso autore che abbiano almeno dieci citazioni. L’H-index normalizzato per età accademica si calcola dividendo l'H-index di un autore per la sua età accademica. Esistono anche particolari calcoli per stabilire l’H-index per i lavori degli ultimi x anni (per esempio H-index degli ultimi 10 anni). Si possono calcolare considerando solo i lavori pubblicati nella finestra temporale interessata (5, 10, 15 anni). Limitazioni Tuttavia non è difficile trovare situazioni in cui h non riesce affatto a descrivere l'importanza di uno scienziato. Ad esempio, gli scienziati che hanno avuto una carriera breve sono decisamente penalizzati, in quanto l'indice non tiene conto della loro influenza poiché essi hanno prodotto solo un numero limitato di contributi, non importa quanto decisivi. Per esempio, l'indice di Évariste Galois è 2 e rimarrà così per sempre; se Albert Einstein fosse morto all'inizio del 1906, il suo indice sarebbe fermo a 4 o 5, valore che sicuramente non rappresenta con dignità l'importanza degli studi che hanno portato le pubblicazioni del 1905. La validità di questa obiezione è dimostrata dall'analisi stessa dei dati riportati alla fine, che indicano una classifica di fisici in base all'indice: salta subito agli occhi che, a fronte di fisici con valori di h superiori o vicini a 100, Richard Feynman ha h = 23, Paul Dirac ha h = 19 ed Einstein non è nemmeno presente.
Lunedì 28 Gennaio 2019, 22:46
Eh, chissà come ti sentirai soddisfatto ora... Ti invidio
Lunedì 28 Gennaio 2019, 22:43
E va beh, ma a parte tirate fuori la solita frase a effetto ha qualcosa di più interessante da dirci? Io una l'ho detta, cioè che ammine e ammidi sono sostanze che non devono stare nel vaccino. Le analisi che sta conducendo Corvelva hanno un livello di complessità elevato, qualche errore può scappare come quello di sopra. Ma voi state a guardare il dito per non dover guardare alla luna. Corvelva, come ha comunicato pubblicamente, ha voluto anticipare i risultati parziali dei test che sta conducendo. Ma le analisi verranno ultimate a marzo e solo ad allora verranno sottoposte a peer-review. Ti può piacere o meno che non siano stati pubblicati dei dati parziali, ma quanto è stato visto con le analisi non è molto opinabile. Cmq vedremo a lavoro concluso. È inutile che vi affrettate ora a dare giudizi e a cercare di smontare qualcosa che è aancora in fase di lavorazione. Cmq i dati parziali non sono confortanti per ora
Lunedì 28 Gennaio 2019, 15:33
Quello che scherza e' lei: vada sul sito fellowsbse (. org) e guardi nell'area 'current fellows' ,come anno di introduzione il 2012. C'e' il nome e relativo curriculum di Antonietta Gatti. Le ricordo che non esistono scienziati anti-vaccinisti. Se uno facendo una ricerca trova qualcosa di discordante da quanto riconosciuto in precedenza dalla scienza, questo non ha nessuna connotazione ideologica. Se Galileo ha scoperto che e' la terra a girare intorno al sole, cio' non significa che lui era un "anti-terra", e se oggi la scienza sta capendo che l'uso smodato e al tempo incentivato di antibiotici ha prodotto super-batteri e antibiotico-resistenza, quei ricercatori non sono mica anti-medicine. Succede semplicemente che si prende atto delle nuove scoperte, se ne traggono le conclusioni e si va avanti. Al contrario con i dogmi precostituiti e infallibili non si va da nessuna parte
Lunedì 28 Gennaio 2019, 15:17
e comunque...se ogni tanto qualcuno si interessasse, oltre che a fare il correttore di analisi altrui (l'ultimo il chimico Marcello Bella che lei cita), anche del benessere dei bambini che vengono inoculati dai vaccini, si scoprirebbe facilmente che sia le ammine che gli ammidi sono comunque sostanze tossiche e comunque non dovrebbero stare dentro ai preparati dei vaccini. Ma vedo che qui l'unica cosa che importa e' sminuire e screditare lo studio di Corvelva
Lunedì 28 Gennaio 2019, 14:31
Hanno gia ammesso e si sono scusati per l'errore. Ma da (solo) questo ad inficiare tutte le analisi, ne passa di acqua
Lunedì 28 Gennaio 2019, 14:10
Hanno gia ammesso e si sono scusati per l'errore. Ma da (solo) questo ad inficiare tutte le analisi, ne passa di acqua
Venerdì 25 Gennaio 2019, 17:02
E' inserita nel College of Fellows composto dai 32 scienziati top a livello mondiale. E tu prima di dubitare a prescindere, vatti prima a documentare anche autonomamente
Venerdì 25 Gennaio 2019, 11:40
E cmq rimane il FATTO che l'85% dei medici pro-vax è no-vax
Venerdì 25 Gennaio 2019, 11:37
Non conosco nessuno che si batta perche' ad altre persone venga impedito di vaccinarsi, quindi non so cosa voglia dire antivaccinismo. I cartelloni e manifesti pubblicitari solitamente utilizzano immagini di modelli per veicolare il messaggio. Tuttavia non ho visto nessuno stracciarsi le vesti quando la Lorenzini andava nelle trasmissioni televisive a raccontare di 200 bambini morti l'anno precedente in Inghilterra
Venerdì 25 Gennaio 2019, 11:31
Non diciamo castronerie: gli esami e le analisi sono tra i più sofisticati e accreditati, fatti presso laboratori certificati. Quello che e' stato possibile finora mettere in dubbio e' la loro interpretazione su risultati parziali. Vedremo cosa ne uscira' fuori da sta storia. Per il momento e' ancora presto per fare affermazioni definitive
Venerdì 25 Gennaio 2019, 08:36
Ho letto quella relazione del dr Bucci e io che non sono uno del settore non posso che prendere in considerazione la possibilita' che i ricercatori incaricati dal Corvelva abbiano preso un granchio. E' una possibilita'. Ma a partire da ora e' una discussione/confronto tra addetti a questo punto. Unicamente so che Corvelva sta conducendo ancora altre analisi molto sofisticate, che non tutto e' stato pubblicato, che non mi risulta che gli studi siano stati invalidati in quanto non ancora nemmeno sottoposti a peer-review. E comunque mi fa un po' specie che le stesse analisi (e il medesimo metodo di interpretazioni) in altri lotti ha rilevato invece correttamente la presenza dell'antigene ricercato. Ho letto una dichiarazione dei ricercatori da lei citati in cui, sebbene critici vs gli esiti esposti da Corvelva, si attendono ancora le ulteriori pubblicazioni prima di un giudizio definitivo. Mi fa comunque anche specie che spesso si citano importanti ricercatori di spicco (che hanno un notevole background), ma quando e' la dottoressa Gatti (moglie di Montanari), che è stata insignita come tra i migliori primi 20 riceratori al mondo, a mostrare i dati delle analisi sui vaccini come inquinati da nanoparticelle, al contrario tutto viene sminuito. Viva la coerenza
Giovedì 24 Gennaio 2019, 15:30
Infatti gli ulteriori dettagli (giusti o sbagliati che siano) che completano la descrizione della metodologia delle analisi effettuata verra' comunicata oggi nella conferenza stampa, se gliela lascieranno mai fare.
Giovedì 24 Gennaio 2019, 10:35
Poi alla minestra Grillo che e' esattamente uguale alla Lorenzin, allo stesso modo in cui non c'e nessuna differenza tra destra o sinistra, allo stesso modo in cui ha fatto un voltafaccia a 360 gradi alla pari di altri politici che cambiano casacca ogni 3 per 2, bisogna ricordare che -sembra- viviamo ancora in una democrazia dove vige la liberta' di pensiero e di espressione (anche per le minoranze). Diversamente, puo' sempre scegliere di andare a fare il ministro in Nord Corea
Giovedì 24 Gennaio 2019, 10:31
Perche'? Quando lei va a ritirare il referto delle analisi del sangue non le porta dal medico? Oppure deve essere presente anche un'altra 'controparte' durante la lettura?
Giovedì 24 Gennaio 2019, 10:28
Chi e' che ha stabilito che quelle analisi effettuate in modo indipendente sono fallaci? Come mai vi fa cosi paura sapere che nei vaccini ci sono schifezze o non contengono l'antigene per cui dovrebbero creare una risposta immunitaria? Non e' anche nel bene di tutti saperlo? Risposta: solamente perche' alla fine dovrete darvi torto e questo vi fa morire dentro, perche' piuttosto che ammettere di aver pensato in maniera ottusa, vi ottundete ancora un tantino di piu, che non si sa mai. Quando quegli esiti arriveranno alla magistratura, allora vedremo se sono fallati o meno.
Mercoledì 23 Gennaio 2019, 17:52
E a proposito di ciarlataneria: ai dati degli esami e analisi che l'associazione Corvelva voleva esporre in parlamento, fatti presso laboratori autorizzati e certificati, su alcuni lotti di vaccino, e' stato posto un veto (piu' che altro un Niet!). Nemmeno li vogliono ascoltare. Eppure sono risultanze scientifiche di laboratorio. Invece, nella giornata di ieri, tutte le testate giornalistiche hanno dato libero spazio alla narrazione di una ragazza e alle sue affermazioni di essersi salvata dalla meningite tramite il vaccino per un ceppo diverso da quello che lei ha contratto (e non grazie alle cure ospedaliere). A proposito di ciarlataneria...
Mercoledì 23 Gennaio 2019, 17:41
Guarda, io non so nemmeno cosa voglia dire 'antivaccinismo' e se significa qualcosa di certo non l'ho inventato io. Tuttavia, ti posso dire con franchezza e con assoluta certezza che l'85% dei medici PRO-VAX non si vaccina! Sono dati dell' ISS che abbiamo ampiamente discusso qui sul Gazzettino in recenti occasioni e quindi non vorrei ripetermi. Un qualcosa dovra' pur significare tutto cio'. Prima o poi ci vorranno illuminare sul motivo per cui non lo fanno, voglio sperare...
Mercoledì 23 Gennaio 2019, 14:33
Vedo che fa sempre piu' paura il confronto... Non c'era nessuna promozione no-vax, solo l'esposizione di alcuni dati emersi da analisi effettuate sui vaccini a titolo indipendente. Una volta esposti i dati si rimane sempre liberi di confutarli o deriderli se sono pessimi. Ma qui è evidente che fanno troppa paura se si deve sospendere addirittura un semplice incontro espositivo. Non andavano mica li a fare un golpe. Provo schifo
Mercoledì 23 Gennaio 2019, 10:58
Forse lei voleva dire di Polio. Morbillo non credo proprio... Riprovi. Inoltre come fa il morbillo ad essere stato combattuto dalla vaccinazione se la vaccinazione anti-morbillo non e' mai stata obbligatoria e a stento si arrivava fino all'altro ieri ad una immunizzazione di gregge intorno all'80%???