Together Price, la piattaforma italiana per condividere gli abbonamenti on line

PER APPROFONDIRE: startup, together price
Piattaforma per condividere gli abbonamenti on line
Il filone è quello della sharing economy. Dopo la condivisione delle auto, delle bici, dei postazioni di lavoro, lo scambio delle case per le vacanze, adesso è possibile condividere anche gli abbonamenti on line. A consentirlo è la piattaforma, italiana, Together Price, che punta a diventare il servizio di riferimento per le condivisioni concepita per consentire agli utenti di dividere in parti uguali dei costi o delle spese comuni e gestire con immediatezza e semplicità le comunicazioni e la raccolta delle quote mediante un unico canale. 

Si può utilizzare Together Price in due modi, uno privato e uno pubblico. Nel primo caso si può a disposizione il proprio abbonamento per condividerlo con altri, nel secondo ci si aggrega, pagando una quota parte, all’abbonamento sottoscritto da un altro utente. La condivisione, una volta creata, sarà pubblicata all’interno del TP Network, la community di Together Price, dove sarà visibile e ricercabile da tutti gli utenti. Coloro che sono interessati ad entrare nella condivisione dovranno inviare una richiesta di partecipazione all'amministratore che dovrà accettarli per permettergli di inviare la loro quota. 

Attualmente disponibile per il servizio è sisponibile per Netflix, Spotify, Apple Music, Xbox, Office 365 e Google Play Music. Together Price, spiega una nota, rispetta e ricalca i termini di uso dei servizi per i quali supporta la condivisione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 5 Gennaio 2017, 16:30






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Together Price, la piattaforma italiana per condividere gli abbonamenti on line
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti