Lunedì 20 Marzo 2017, 00:00

Medici obiettori, il caso in Parlamento

Medici obiettori, il caso in Parlamento
L'interruzione volontaria di gravidanza, in Veneto è una vera e propria odissea, come testimonia il recente racconto, rilasciato in esclusiva a Il Gazzettino, della 41enne che ha dovuto peregrinare per 23 ospedali per veder riconosciuto quanto sancito come diritto dalla legge 194. I numeri dicono che la percentuale di ginecologi nelle strutture pubbliche venete supera il 76%. In Polesine è ancora maggiore, sfiorando l'80%. Con il caso limite di Adria, dove nel 2015 si arrivava al 100%: tutti e cinque i ginecologi in servizio erano obiettori....
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Medici obiettori, il caso in Parlamento
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER