Giovedì 14 Settembre 2017, 00:00

La mamma accusa il paese: «Sapevate com'era andata»

LECCE - «Lo sapevate, lo sapevate tutti che lui l'aveva ammazzata». Non si dà pace mamma Imma Rizzo. Aveva provato in ogni modo a convincere sua figlia Noemi, 16 anni, che era meglio lasciarlo perdere quel ragazzino che l'amava in maniera così morbosa. Che non voleva uscisse con altri, che frequentasse gli amici, soprattutto che la picchiava. Perché mamma Imma prima dell'estate aveva provato anche a denunciarlo L.M., il fidanzatino-assassino. Ma senza risultati. Davide, il cugino di Noemi, continua a gridarlo: «Noemi era una vittima, lui...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
La mamma accusa il paese: «Sapevate com'era andata»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER