Giovedì 17 Gennaio 2019, 00:00

«I Sorgato volevano incastrarmi»

«I Sorgato  volevano incastrarmi»
LA RICORRENZAPADOVA Giusto ieri notte sono passati tre anni dall'omicidio di Isabella Noventa. La segretaria di Albignasego uccisa tra il 15 e il 16 gennaio del 2016 dai fratelli Freddy e Debora Sorgato, e dalla tabaccaia veneziana Manuela Cacco. E proprio ieri, all'ora di pranzo, Paolo, fratello di Isabella, ha deposto un mazzo di rose bianche davanti al cancello della villa del ballerino a Noventa in via Sabbioni 11. Il luogo dove è stata uccisa la sua amata sorella. E lì, di fronte a quella casa dell'orrore che andrà all'asta il prossimo...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«I Sorgato volevano incastrarmi»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER