Martedì 13 Febbraio 2018, 00:00

False fatture e droga: Spadafora rimane dietro alle sbarre

FIORE RECISOPADOVA In quattro, coinvolti nell'operazione della Dia Fiore reciso, hanno presentato domanda di libertà al Tribunale del Riesame di Venezia. Giovanni Spadafora di 45 anni residente a Vigonza, difeso dall'avvocato Paola Rubini, resta in carcere. Così come resta agli arresti domiciliari Antonino Cassandro di 48 anni residente a Vigonza. Tornano in libertà invece Roberto Longone di 43 anni residente a Piove di Sacco e Antonio Giardino di 49 anni residente a Verona. Ha rinunciato a presentare domanda al Tribunale del Riesame,...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
False fatture e droga: Spadafora rimane dietro alle sbarre
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER