L'inventore Salteri corregge un difetto della vista

BELLUNO - (a.tr.) Dalle magliette al dispositivo medico per gli occhi: la scoperta lanciata sul mercato da un bellunese. Lui è Sergio Salteri, è toscano e di professione fa il posturologo ma, da maggio, è anche un inventore. La sua «creatura» si chiama Ripiv (Riequilibratore permanete ad infrarossi a ingresso visivo) ed è un piccolo dispositivo che, applicato sulla tempia, corregge l'ipoconvergenza, un difetto della vista comune all'87% delle persone, togliendone i fastidiosi sintomi. L'invenzione da maggio è in vendita nelle farmacie e presto la sua distribuzione sarà internazionale. Eppure tutto era nato quasi per caso. «Tre anni fa - racconta Salteri - un amico mi ha portato un materiale particolare, fatto con una polvere di ceramica riflettente, di solito usato per la realizzazione di abbigliamento sportivo. Capii che aveva del potenziale e condussi test clinici su diverse parti del corpo ottenendo risultati sugli occhi; da lì sono iniziati i miei studi, arrivati fino alla registrazione del brevetto e alla messa in commercio del dispositivo».
Si parla di ipoconvergenza quando uno o entrambi gli occhi non riescono a mantenere la mira su un oggetto in osservazione: difetto dal nome poco noto ma estremamente diffuso, alla base di problemi di postura, stanchezza, disturbi di concentrazione, nausea, fastidi alla guida, nervosismo e cefalee. Il dispositivo lanciato da Salteri avrebbe un'azione rilassante capace di liberare l'occhio dalle tensioni. «È un problema più comune di quanto non si creda - prosegue Salteri - e per lo più ignorato».

Giovedì 11 Settembre 2014, 04:46






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
L'inventore Salteri corregge un difetto della vista
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER