Sabato 23 Febbraio 2019, 00:00

Sospiro di sollievo nel governo ma c'è il diktat franco-tedesco

IL RETROSCENAROMA Respiro di sollievo a palazzo Chigi. Schivato il temuto downgrading dell'agenzia di rating Fitch, il governo giallo-verde spera di poter arrivare alle elezioni europee senza dover metter mano a una manovra di correzione dei conti. Di questa - a meno che la situazione economica non dovesse precipitare e i mercati finanziari tornare burrascosi - se ne riparlerà a giugno. Dopo il voto europeo del 26 maggio. Prima «sarebbe un suicidio in termini economici, politici ed elettorali», dice una fonte autorevole dell'esecutivo che...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Sospiro di sollievo nel governo ma c'è il diktat franco-tedesco
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER